Crea sito

Florinda Balli è giornalista, traduttrice e scrittrice. Si occupa soprattutto di temi legati alla psicologia, alla filosofia e alla spiritualità. Ha pubblicato un saggio: La medicina dei due spazi tempo, (Ideabooks), e due romanzi fantastici, La voce ritrovata (Edizioni Ulivo) e Il sentiero delle dee velate (Macchione) che ha vinto il premio Morselli 2016.  http://www.mutamenti.ch

Florinda – Lei parla di un messaggio diretto all’umanità. Di che messaggio si tratta?

Giuliana – Del Messaggio Vitale, lo stesso citato dai Vangeli. Gesù ha definito se stesso come il “Messiah” ovvero il Messaggero, nome cancellato nel primo concilio di Nicea, nel 325 d. C. con il dogma secondo cui Gesù è “consustanziale al Padre”, un “Dio” che avrebbe bisogno di Suoi “rappresentanti” sulla Terra per comunicare con gli uomini. Il Messaggio Vitale si riconosce nel codice genetico o DNA di cui sono evidenti l’Intelligenza e il contatto diretto con tutti gli organismi. Le Scienze dello Spazio si limitano a osservare la luce elettromagnetica, portata dai  fotoni, messaggeri privi di massa e non l’unica esistente. “C’è un’altra Luce” è scritto nei Vangeli. Nel 1973, la fisica infine la scopre: è una Forza portata da bosoni,messaggeri massicci, capaci di animare, co-muovere le macromolecole che compongono tutti i corpi viventi.

Florinda – Potrebbe precisare la differenza tra la luce elettromagnetica e la Forza di cui parlava?

Giuliana – La Forza è la sintesi di due forze già note – elettromagnetica e debole – perciò chiamata Elettrodebole. La sua scoperta è stata premiata con vari Nobel, per la teoria e per la conferma sperimentale avvenuta al CERN a Ginevra. Definita come una “nuova” forma di Luce la Forza, è sempre esistita in Natura, è una e trina, portata da tre tipi di bosoni vettoriali (noti come W+, Z e W-) che cooperano tra loro, ed è onnipresente. La Forza ha le stesse note attribuite a “Dio”, con una sorpresa in più: il corpo umano è in comunione naturale con il flusso dei bosoni neutri Z che possiamo chiamare “il lato luminoso”. È invisibile con gli occhi, ma sensibile come emozioni, sensazioni o intuizioni. Per me coincide con il fiume della vita già cantato da Eraclito 2500 anni fa, testimoniato da tanti saggi, poeti e civiltà considerate “primitive”.

Florinda – Non si è parlato molto di questo flusso nella divulgazione scientifica; perché?

Giuliana – No, infatti, è stato ignorato. Le relazioni tra questo flusso e i metalli, di cui sono composti gli strumenti scientifici, sono rare e difficili da osservare. Sono facili invece le Sue relazioni con le molecole organiche che ci compongono, quelle che i fisici di norma non considerano. Per riconoscerle dovremmo superare i “confini” tra fisica e biologia e soprattutto riportare al centro della ricerca l’essere umano, cioè noi stessi. Citando i Vangeli, possiamo dire che questo flusso “discerne il grano dal loglio”, cioè il vivente da ciò che lo inquina.

Opus_nigredo_albedo_rubedo_rid
le tre fasi dell’alchimia: nigredo, albedo, rubedo

Florinda – Come l’alchimista che separa il puro dall’impuro?

Giuliana – Si, proprio così; il flusso dei bosoni Z può favorire l’alchimia, il transito dal nigredo all’albedo, cioè consentirci di passare dal caos, legato a Saturno e all’inverno, alla Primavera Cosmica, l’alba di una nuova era. È quello che sta succedendo, secondo me, e questo spiega perché i “potenti” cercano di provocare guerre.

Florinda – Perché?

Giuliana – I “potenti” dominano il mondo con la paura e “devono” esasperarla per conservare il loro potere, perché la Forza sta mutando ciò che finora abbiamo creduto immutabile: il tempo. Il tempo comune è il giorno, legato alla rotazione della Terra che sta… rallentando. Per ben 36 volte negli ultimi 30 anni hanno aggiunto un “leap second” agli orologi atomici. Ciò significa che non c’è un unico tempo sul quale basare tutti i conti (finanze, lavoro, scienze, ecc.). Siamo alla “fine dei tempi” com’è scritto nell’Apocalisse di Giovanni e non è la fine del mondo, ma la Rivelazione della grande OPERA che compone i tempi, suscitando in noi sensazioni. Ora abbiamo trovato la “scarpetta di Cenerentola” e non è una favola, bensì la Materia Bianca, la porzione più cospicua del nostro cervello. Questa Materia forma la “calzatura” della materia grigia – Cenerentola ridotta a un servomeccanismo – e può riportarla a un ruolo sovrano. La Materia Bianca usa un’energia oscura ed è composta di cellule speciali dalle forme stellari.

Florinda – Sono le cellule chiamate astrociti?

Giuliana – Si, gli astrociti connettono ad alta velocità i neuroni, le cellule della lenta e rigida materia grigia. Per questo la Materia Bianca è anche chiamata “la metropolitana del cervello”. È la sede biologica della coscienza, secondo i neuro-scienziati, il senso d’identità che ci accompagna sempre, indipendente dall’età, dal tempo e dal momento storico, secondo me. La descrivo nel mio ultimo video UNIVERSO ORGANICO E L’EVOLUZIONE UMANA

Florinda – La nostra identità è quindi data dalle cellule di materia bianca del cervello?

Giuliana – E’ data dalla sua abilità a usare l’altra Luce che agli occhi appare “oscura”, il Messaggio Vitale o flusso dei bosoni Z, il fiume della Vita che è eterno e unisce ogni essere vivente all’infinito Universo. L’identità è il contatto con il Messaggio Cosmico che anima tutti e che quasi tutta la “conoscenza” ignora.

Florinda – Il messaggio di cui parlavamo all’inizio?

Giuliana – Sì e mina qualsiasi potere perché connette ogni individuo all’intera collettività umana, alla terra e al cielo; il Messaggio implica un’etica naturale, non ha bisogno di morale imposta, né di leggi che ci vincolano a un unico tempo immutabile. Il Messaggio è come un abile direttore d’orchestra, dirige gli infiniti tempi o ritmi della Grande Opera.

Florinda – Siamo uniti al cosmo?

Giuliana – Sì, siamo uniti al tutto e non solo alla misera porzione osservata che, secondo i calcoli è appena il 5% della massa totale. Siamo uniti anche al restante 95% che non vediamo, ma che possiamo sentire, effetti dell’Intelligenza Organica che ha creato la matrix.

Florinda – Quindi lei sostiene che vediamo una matrix; che cosa intende con ciò?

Giuliana – Intendo che siamo in una realtà virtuale di cui osserviamo lo schermo – lo spaziotempo in 4D – e di cui ignoriamo il cyberspazio e il Messaggio vitale, il campo o Forza che lo percorre e ci rende vivi. Se è la Forza Elettrodebole, abbiamo la conferma della millenaria tradizione ermetica. Secondo il Modello Standard della fisica i tre bosoni (W+, Z e W-) sono in comunione con tre generi di materia composti ciascuno di quattro particelle, in totale dodici, come gli apostoli intorno a Gesù. I tre generi di materia possono comporre i tre corpi di ogni essere umano, quelli che la tradizione ermetica chiama fisico, eterico e astrale. Sono tutti e tre mortali ma in comunione con quello eterno, composto dei tre bosoni, il corpo igneo, o di fuoco. Quest’ultimo è l’identità eterna che oggi possiamo riconoscere più facilmente perché assistiamo a eventi travolgenti tra cui la comparsa dell’antimateria.

Florinda – E che significato ha l’antimateria?

Giuliana – L’antimateria è materia con cariche e rotazioni opposte a quelle della materia. Se la materia gira in senso orario, l’antimateria in quello antiorario e proviene dal futuro che… già esiste. Non lo vediamo perché la “mela”, la magnetosfera che ci avvolge, lo nasconde. Forse per questo “mangiare la mela” è un “peccato”: significa ignorare l’eternità di cui siamo partecipi. Ora l’antimateria sta apparendo all’improvviso ovunque, persino nei nuclei atomici che compongono i corpi fisici. In noi si manifesta come sensazione di un cambio epocale.

nucleons_strasslerFlorinda – Come compare l’antimateria?

Giuliana – In molti modi diversi. Il più evidente è connesso ai Flash Gamma Terrestri (TGF – Terrestrial Gamma Flashes – in inglese). Le sonde spaziali li osservano in alta atmosfera ma possono avvenire anche al suolo ed essere inosservabili, perché l’atmosfera è opaca per queste frequenze. Sono osservati millecento TGF al giorno e ogni flash emette in millisecondi tanta energia quanta ne emette il sole in miliardi di anni. Inoltre i TGF precedono i fulmini luminosi che osserviamo con gli occhi …

Florinda – I flash gamma portano antimateria?

Giuliana – Si e questo è un indizio della loro provenienza: un mondo nel futuro che già esiste e ora si svela in modo improvviso, ma già annunciato da molte profezie, sin dall’antichità. I flash gamma sono processi nucleari e non sono nocivi come si crede; al contrario sono benefici, partecipi del grandioso Progetto della Vita. È l’evoluzione genetica, un cambio della materia organica che compone il corpo umano e consente a chi vuole di divenire il sale della terra. Guarda caso, i fisici chiamano oggi “sapore” il numero quantico che dipende dalle relazioni tra un corpo e il Messaggio, relazioni che dipendono in fondo dalla nostra volontà. Oggi possiamo contribuire a un nuovo sapore del mondo, compiere l’alchimia organica.

Florinda – Lei parlava di un cambio di spin nel corpo umano, non è così?

Giuliana – Si, è un allineamento degli spin nucleari che compongono il nostro corpo, una sintropia che ci può guarire dal caos ovvero l’entropia che determina la malattia, come oggi dimostra una diagnosi ben nota, la Risonanza Magnetica Nucleare. L’allineamento implica coerenza con il Progetto della Forza e il Suo lato luminoso: la libertà individuale e l’armonia collettiva.

musica-egiziana_rid
La Forza una e trina in un antico affresco egizio

Florinda – Il lato luminoso della Forza… ci fa pensare a Guerre stellari?

Giuliana – Si, è uno dei suoi tanti nomi. In pratica è la comunioneovvero il contatto con il Messaggio Vitale che non vediamo, ma che sentiamo come sensazione o intuizione, creatività o innovazione. E l’attenzione al Messaggio dipende dalla nostra volontà.

Florinda – Lei dà un’interpretazione particolare del termine “pane quotidiano” che nel Padre nostro sembra una richiesta di nutrimento materiale. Vorrebbe parlarne?

Giuliana – Secondo me il “pane quotidiano” è il pacchetto di ormoni secreti dalle nostre ghiandole endocrine ogni notte poco prima dell’alba. Sono centinaia di ormoni, grosse molecole organiche che appaiono dal nulla e influenzano i nostri umori. La secrezione ormonale è diretta dalla ghiandola pineale al centro della testa.

La ghiandola che corrisponde al chakra della corona?

Giuliana – Si, ed è un’altra occasione per uscire dalla babele dei nomi. Chakra, in sanscrito, significa “ruota”. Secondo me, i chakra sono buchi bianchi ruotanti che emettono materia (ormoni) e sono in istantaneo contatto con i buchi neri ruotanti che, invece, l’assorbono. Molti sanno dei buchi neri in cielo. Se i chakra sono buchi bianchi ruotanti, c’è la comunione tra ogni essere umano e l’Universo. Giordano Bruno parlava di “invisibili fili” che lo connettono al tutto. Oggi possiamo capire che il corpo umano è un terminale Intelligente di una realtà cibernetica.

Florinda – Una realtà che si potrebbe paragonare a internet?

Giuliana – Si, con in più l’elemento cruciale che manca a Internet: il Messaggio Vitale. Gli “invisibili fili” sono stati ritrovati. Un’equipe mondiale di astronomi ha studiato i movimenti dei nuclei di 100.000 galassie e ha riconosciuto che sono tutti allineati lungo fili (vedi video). Il campo elettromagnetico impiegherebbe miliardi di anni per allinearli. Che cosa li lega all’istante? Il Messaggio, il flusso dei bosoni neutri che i fisici ora chiamano “corrente neutra debole”. Qualunque sia il nome, gli effetti sono i movimenti che ci uniscono al tutto, quelli che possiamo sentire come emo-zioni (moti del sangue – emo è sangue in greco), espressioni di quella Forza straordinaria che è la Vita, capace di superare catastrofi, morire e risorgere.

Florinda – Ci sarà un grande cambiamento imminente sulla terra?

Giuliana– Secondo me si, e non solo sulla superficie, ma anche nel cielo in alto e nel Cuore della Terra in basso, soprattutto nella sensibilità umana. I moti in basso sono osservati dai geofisici che studiano la propagazione dei sismi, in fondo onde acustiche. Questi moti hanno scarsa eco nei media, più attenti agli astrofisici che osservano solo le luci e cioè le onde elettromagnetiche. Inoltre l’antimateria è stata osservata anche nei nuclei atomici e potrebbe essere perciò anche nei nostri corpi, essere percepita come progetto, cambio imminente.

Florinda – Secondo certe teorie esoteriche abbiamo sette corpi.

Giuliana– Si, è proprio così. Ho detto che la Forza comunica con tre generi di materia, per semplicità, ma è provato che comunica anche con tre generi di antimateria. Quelli di materia ruotano in senso orario, vanno dal passato al futuro, quelli di antimateria viceversa (senso antiorario), e il corpo igneo è l’eterno presente. Con il risveglio della Forza i sette corpi possono essere le sette note di un’ottava. La loro sintonia è il matrimonio alchemico, prima riservato a pochi eroi e ora, grazie al risveglio della Forza, esteso a tutti quelli che lo vogliono.

Florinda – Come dicono certe scuole esoteriche, certe persone cambieranno vibrazione e saranno in sintonia con i tempi e altre no?

Giuliana – Si, è probabile una selezione, in fondo un’auto selezione. Attenzione ai nomi ingannevoli. Le “vibrazioni” sono effetti effimeri, legati all’illusoria luce elettromagnetica. Le rotazioni o spin coinvolgono i nuclei atomici che hanno una massa pari al 99,99% di ogni corpo. Se cambiano le rotazioni del “cuore”, il balzo è pratico e reale. Comunque questa è una realtà cibernetica, in fondo una scuola di emozioni e lo scopo è la loro comprensione, necessaria per fondersi con l’identità vera, il corpo di luce che è eterno e non muore.

Florinda – È difficile dire quando si realizzerà il balzo?

Giuliana -È difficile perché dipende anche da noi. A livello individuale molti lo stanno compiendo o lo hanno già compiuto. Il balzo collettivo potrebbe avvenire nel giro di pochi anni. La piccola mela – la magnetosfera terrestre – sta svanendo con ritmi accelerati. Secondo le accademie è uno “scudo protettivo”, ma chi sente e ama la Vita sa che è una Forza cosmica e non ha alcun bisogno di protezione. Ora c’è un’altra novità, osservata anche dalla NASA: la riconnessione magnetica tra la piccola magnetosfera terrestre e la Grossa Mela che avvolge l’intero sistema solare, l’eliosfera. Quest’ultima s’inverte ogni undici anni. La sua prossima inversione dovrebbe avvenire nel 2025 e potrebbe coinvolgere anche quella della piccola mela.

Florinda – Il cambiamento porterà catastrofi?

Giuliana – Il cambiamento è già evidente in eventi naturali che stanno avvenendo e non comportano catastrofi. Secondo me saranno provocate più dai conflitti umani che dalla Natura. Per questo, gli “eletti” o meglio gli auto-eletti possono svolgere un ruolo importante. La Natura sta ascendendo sulla scala celeste i cui gradini sono gli spin. Quelli che partecipano all’ascesa – cioè compiono azioni pratiche e utili al bene comune – cambiano le proprie relazioni con il Messaggio che così diventa più intenso e favorisce l’ascesa degli altri pronti ad abbandonare il gradino inferiore. Quest’ultimo è dominato dal credo nel bipolarismo e/o nella lotta tra i presunti “opposti”, è il gradino che ci ha reso “nemici”. L’ascesa ci rende amici, disposti ad amare il prossimo, ad abbandonare armi e produzioni nocive, a superare i limiti, cioè capire che sono falsi.

Fonte http://www.giulianaconforto.it/?p=6930

 

 

Ed eccomi.

Sono ritornata a scrivere e pubblicare, dopo quasi 2 mesi di assenza.

La pausa che stavo facendo era necessaria se volevo essere autentica.

L’autenticità è sempre collegata con la consapevolezza della propria identità momentanea, e possiamo dire che proprio in questo campo sto attraversando un cambiamento straordinario, ed è cambiamento di questo campo che influenza  tutti gli altri aspetti della mia vita.

E’ iniziato con la sensazione di intrappolamento – Come se la mia pelle è diventata troppo stretta per me.

Mi soffocava.

Dentro di essa , mio corpo è cresciuto e avevo bisogno di nuovo vestito, perché questo vecchio limitava i miei movimenti.

Credo che riesco a comprendere come si sente la serpente quando cambia la pelle.

Non è un processo doloroso, ma è un periodo che richiede tanta pazienza.

Non lo si può velocizzare.

La pelle nuova deve essere già formata prima che la pelle vecchia si stacca.

La domanda ,“Chi sono io adesso?”, con questa nuova pelle, ha attivato anche tutte le altre domande che iniziano con il “perché” e “che cosa” e “come” .

Tutte le risposte che avevo si sono trasformate in nuove domande. E nuove risposte che hanno iniziato ad sgogare da dentro di me mi costringono per enesima volta ad essere incoerente con quello che cosa pensavo di essere prima. Essere coerente ed essere autentico si scontrano spesso. Autenticità ha da fare con la sincerità verso se stessi e verso gli altri, e coerenza ….. perche devo essere coerente? Tendenza di essere coerenti, molto spesso ha da fare con staticità, con fissazione in una identità e con la paura di giudizio. Come posso essere vista come affidabile se sono incoerente? Come posso essere affidabile…..chi dovrebbe fidarsi di me? Perchè qualcuno dovrebbe fidarsi di me? Lo riconosciuto…. ego ….ego vuole essere visto come affidabile, per paura di rimanere solo.

Rimanere coerente ed affidabile, in questo caso, significerebbe essere non sincera e non autentica. Tanto tempo fa ho deciso, che nonostante tutto, devo rimanere autentica e se questo significa essere incoerente ed inafidabile per gli altri…così sia.

Si, la vecchia pelle se sta andando ma non si tratta di cancellare e negare la sua utilità.

Si tratta di implementare, di integrare nuovo nel vecchio.

Adesso riesco a vedere la mia vecchia pelle “staccata” in modo distaccato.

Vedo i suoi contenuti dentro la pelle nuova, grazie a quali, questa sua nuova qualità non sarebbe possibile.

Nuovo e vecchio si uniscono , non lottano per provare chi ha più valore.

Sto facendo fatica ancora di trovare le parole giuste, precise è comprensibili per descrivere completa nuova consapevolezza del unione del tutto.

Ho bisogno di un altro linguaggio, di un linguaggio che unisce il significato di vecchie parole, perché, vedo adesso che tantissime parole diverse hanno un stesso significato e certe parole uguali hanno significati opposti.

La gratitudine verso la mia vecchia pelle esplode in ogni cellula di questa nuova.

Tutto quello studiare invece a “divertirmi”, che non aveva nessuna logica in mondo concentrato sul piacere dei sensi, e che mi faceva sentirmi un aliena, che comprendeva quelli piaceri ma non li vedeva come una cosa di valore primario, adesso mi ha premiato, facilitandomi comprensione.

Tutte quelle diverse conoscenze che tra di loro sono state separate attraverso spazio e tempo, che esistevano indipendentemente una del altra, adesso si sono fuse in un unica immagine che risplende in bellissimo spettro multicolore.

Esplode gratitudine verso tutti quelli che mi hanno lasciato queste trace simboliche.

Geometria sacra, numerologia, astrologia, fiabe, mitologia, alchimia , cabala, religioni, fantascienza e scienza, dicono sempre una stessa cosa, con le parole diverse.

Dentro di me queste conoscenze non lottano più, hanno iniziato a collaborare facilitandomi espressione del verbo.

E il verbo è quello che crea, il verbo è quello che ci sta connettendo attraverso la comunicazione, e comunicazione è tutto, comunicazione è connessione con tutto.

Comprendere la comunicazione significa comprendere la connessione.

Comunicazione produce il canto delle sfere.

Si le sfere comunicano cantando, vibrando.

Cantano le stelle, cantano i pianeti, cantano tutti i corpi celesti, ma cantano anche le cellule del nostro corpo.

Non c’è separazione.

E’ una canzone unica cantata in coro attraverso le scale diverse e in tonalità diverse, facendo risuonare una sinfonia meravigliosa e condivisa.

Il caos è ordine e ordine è caos – dipende solo da quanto sei capace di staccarti dal dettaglio e sentire “tutto”.

Sento gratitudine verso la mia vecchia pelle perchè attraverso le sue vecchie conoscenze potrò esprimere le nuove.

Attraverso il fuoco sacro sto rinascendo.

Sono il fenix che sta respirando la sua nuova vita.

Sono il serpente sacro (kundalini) che come fiume di fuoco rianima il mio corpo.

Sono fuoco stesso che ha le radici in terra e riscalda il cielo.

Sono il fuoco che distrugge carbonio e fossili del passato per trasformarli in futuro.

Sono morta e sono rinata da quel fuoco sacro che fa comprensibile qualsiasi linguaggio esistente.

 

 

Sono il seme che ha rotto la pelle che richiudeva dentro di se tutta la conoscenza e che timidamente ha iniziato a esporle germogliando nel oscurità del sottosuolo.

 

Il nuovo nato germoglio, crescendo verso la superficie, scaldata dal calore di terra nuova e annaffiata con acqua di sapore più fresco, ha iniziato a ricordarsi dei tempi quando pianta era.

Il germoglio ha iniziato a riconoscere e ricordarsi delle strutture del proprio essere passato che lo portano nel futuro.

La paura della trasformazione è sparita.

Nel posto della paura adesso esiste la comprensione, accettazione è gioia.

Coraggio diventa parola superflua. No, questa nuova pianta non ha bisogno di coraggio per crescere perché la paura non c’è più.

Accetta il nuovo corpo ringraziando a quello vecchio per la protezione della mia essenza durante il grande inverno.

Nuovo corpo è pronto ad abbracciare il calore del sole diretto.

Nuovo corpo è pronto ad fare i bagni nel acqua che cade dal cielo aperto.

Nuovo corpo è pronto a danzare con il vento ed aria che solletica le foglie brillanti.

Sono qui, esponendomi in mio nuovo corpo che esisteva anche prima che diventassi il seme di me stessa.

Eccomi, sono ritornata, sono ritornata, come ho promesso!!! -grido a squarcia gola al sole, alla terra, alla pioggia ed al aria.

Eccomi, ho detto che ritornerò, ed ho mantenuto la mia parola!!!- grido verso multiverso intero.

La profezia si è avverata .

Cantate con me!

Gioite con me!

Adesso so che cosa devo fare – devo crescere alle mie massime possibilità, manifestarmi in mia pienezza.

Adesso so che dove devo andare – devo andare verso la maturità che darà i frutti che ciberanno tutti, aiutando la loro maturazione e in quel frutto che regalerò al mondo c’è il seme, il mio nuovo corpo con cui andrò di nuovo sotto, nel oscurità della terra che mi terrà nel suo grembo durante un nuovo inverno.

Ed lì, nel buio caldo, del utero terrestre, scambierò con gli altri semi vicini, le storie dei tempi di quando ero pianta e come era bello essere nei spazi aperti ed illimitati.

E adesso so, che col tempo le mie storie avranno sempre meno dettagli, che spariscono dalla memoria.

E adesso so, che più tempo passa, la nel buio diventerà sempre più freddo e che alcuni di miei compagni semi dimenticheranno tutto ed inizieranno ad pensare che sono solo i semi in lotta di sopravvivenza in quel mondo limitato ed ostile.

Ed adesso so che anche in quel mondo io devo farmi e farli, ricordare chi sono, chi siamo.

Inventerò storie divertenti e misteriose che daranno la speranza e attraverso la fede mantenerò le antiche conoscenze.

Lo prometto di nuovo.

Faccio un nuovo giuramento.

Questa è mia missione continua.

E so, che anch’io dimenticherò tante cose ma sono certa che ci sono tanti semi che hanno giurato stessa cosa e mi ricorderanno le cose dimenticate.

Adesso so che forse non comprenderò in pieno le loro storie, ma con esplosione di nuovo fuoco sacro di spiritò santo, tutto diventerà chiaro e rivelato.

Abbraccerò con gioia epoca di nuova apocalisse, che porterà distruzione strutturata del mio corpo.

La vecchia pelle del seme deve spaccarsi per poter crescere la pianta che sono.

La terra deve spaccarsi per lasciarmi il passaggio in un mondo nuovo.

Ed è proprio quello che cosa sta succedendo adesso.

Apocalisse (rivelazione) si sta svolgendo.

La terra che conoscevo sta cambiando, perché io la guardo da un altra posizione.

E’ più calda, i venti e le acque hanno più forza, molti esseri che conoscevo in vecchia terra qui non esistono più, ma ci sono i nuovi, o sono quelli che conoscevo ma hanno cambiato corpo come lo fatto anch’io. Si, ho fatto la nuova promessa di che cosa farò quando inverno ritornerà di nuovo.

Ma  devo fare una cosa importante ADESSO.

Abbagliata dalla nuova luce dei spazi aperti, mi sono lasciata portare dai nuovi piaceri dei sensi, lasciando flutuare mio nuovo corpo sulle onde orgazmiche di gioia infinita, identificandomi con quel corpo di nuovo scoperto. Per un po ho dimenticato che, la giù nell oscurità del sotto suolo sta crescendo un altra parte di me. Quanto questa parte cresce in altezza, quel altra parte cresce in senso opposto, verso l’oscurità sempre più profonda.

Le mie radici.

Inseparabilmente sono legata con le mie radici.

Senza di essere in continua connessione, la parte nella luce e parte nel ocurità, non si può crescere ne maturare, ne dare i frutti, ne lasciare i semi.

Le mie radici mi stano nutrendo.

Mi stano dando il senso di sicurezza e stabilità.

Le mie radici nel oscurità non vedono questa bellezza nuova.

Mi credono quando gli parlo o tutto questo per esse suona come una bella fiabba?
Le mie radici si fidano in questa fiabba?
Come si sentono ascoltandola?
Dalle mie radici dipende che tipo di acqua mi manderanno.
La parte nella luce ha bisogno di acqua cristallina, leggera e può prenderla solo attraverso le radici che hanno il potere di trasformare l’acqua in veleno, se hanno paura, o in sorso di salute , se sono felici.
E così parlo con mie radici, parlo in continuo, descrivendo tutto quello che vedo e tutto quello che sento.

“Beati quelli che credono senza vedere”
Sono pianta che cresce in alto e parla continuamente con le proprie radici. E’ importante. Tutte queste chiachiere continue, sarano parte di nuovi semi che lascierò dietro di me.

Tutte queste chiachiere sono una nuova profezia che si parlerà durante lunghi inverni.

Il seme deve sapere tutto e deve fidarsi in proprio sapere.

Cresco qui in questo bosco, con tanti alberi diversi e tante altre piante diverse e non ci sono 2 storie uguali.

Parlo alle mie radici anche delle storie sentite dagli altri e ci meravigliamo di così tanti modi di vivere come in ciello così sulla terra.

Mi ricordo che una volta le radici mi dicevano che io sono il loro angelo custode. Ridevo tantissimo spiegando che io sono solo altra parte di loro, che siamo stessa cosa. Mi ha risposto di saperlo, ma non sono sicura che le radici hanno compreso davvero, ma nonostante tutto la linfa del fuoco sacro sta circolando continuamente attraverso il mio corpo, dalle radici alla più picola foglia risvegliata e dalla foglia fino alle radici.

Sono anche un essere umano che nel proprio corpo porta conoscenze del multiverso. Sono il ponte che unisce passato con futuro nel presente. Sono il ponte tra cielo e terra. Sono portatore di luce nuova che penetra nelle mie radici, che mi nutrono e mi rendono stabile e sicura.
Sono io radice di un essere nuovo e attraverso il nostro corpo le stelle scendono sulla terra. Le stelle sono cadute sulla terra illuminando ogni aspetto di noi stessi.

Mi guardo nello specchio.

Mio corpo è cambiato.

Dentro il mio corpo vedo tutti i corpi.

Vedo il volto di Dio.

Vedo te, che sei un altro me.

Come in ciello così sulla terra.

Siamo illuminati da questo grande trigono di fuoco iniziato il 4 maggio e che durerà per tutta l’estate.

Padre (Urano) è figlio (Saturno) nonostante le loro nature oposte hanno unito le forze per distrugere tutte le costruzioni (anche corporee perchè Saturno governa la membrana cellulare), che limitano i movimenti verso la nostra massima crescità.

Grande trigono di fuoco tra Saturno, Urano e Nodo Nord della Luna sono diventato uno con la Dea Kalì.

Kali è forse la Dea più nota del pantheon induista, è la Dea dell’energia femminile attiva e dirompente, dalla potenza inarrestabile, erede dell’antica Dea della morte e della trasformazione.

Se durante periodo del Sole in cancro , con presenza del Marte e di Mercurio, abbiamo sopresso questa forte energia di disgregazione, se non abbiamo espresso il nonstro scontento con quello che ci limita nella vita di ogni giorno, nel periodo di Sole in Leone , scontentezza sarà trasformata in rabbia e agressività che con tutta la forza provocherà forti terremoti nelle nostre vite. E se anche in questo periodo sofocate il vostro vero sentire allora periodo di eclipssi di agosto sarà visutto con molto dolore.
Siamo nel anno 10 quando cambia la ruota della vita. Siamo nel anno 1 che richiede forza e azione individuale in ogni ocasione.

Se un individuo desidera andare contro il proprio scopo di vita, prossima staggione di eclissi li toglierà tutto a che cosa è stato attacato e impediva la sua crescita.

Il destino di un seme è trasformarsi nella pianta.

Se il seme rifuiuta questa trasformazione…….il fuoco lo brucerà.

Se il seme accetta il suo destino, questo fuoco sacro del estate 2017 lo illuminerà con interospetro di spirito sacro, dando il dono di comprensione i di comunicazione in tutte le lingue.
E… il verbo crea.
Tanja

 

 

 

 

 

 

Saturno e Luna -1.2 miliardi di chilometri di distanza.

Image Copyright Geek fuori huntsville

E’ stata atipica Superluna nuova in Gemelli.

Ed è atipica anche questa MICRO LUNA PIENA al 18°53′ dello SAGITTARIO del 9 giugno 2017 alle 15:09.
Tutta la nostra realtà è diventata strana e atipica.

Nulla non funziona più in modo vecchio.

Tutte le vecchie regole che ci davano un forte senso di sicurezza, sono diventate obsolete.

Anche l’astrologia sta cambiando perchè “le stelle” sono cambiate insieme con noi.

Ogni mese, ogni anno, la Luna sta passando stesso giro intorno la terra e con essa intorno al sole e con il sole intorno allo zodiaco.

Luna attraversa il sagittario spesso, ma ogni uno di quelli attraversamenti è diverso.

Quello che cosa succede questa volta è davvero speciale.

E’ eccitante.

Profuma di avventura mai vissuta prima.

Tutto il nostro corpo è in tensione, pronto a partire in terre sconosciute. Adrenalina cresce.

Tutti sensi sono aumentati, pronti a registrare un minimo segnale di qualcosa che potrebbe essere pericolo.

Ma nonostante tutta la paura dello sconosciuto siamo pronti a fare quel salto in avanti.

Rimanere non è più un opzione.

Rimanere significa sentire fame.

Questa fame è diversa, non ha nulla da fare con il cibo e con la pancia piena.

Questa fame è fame del essere.

Solo essendo quello che sei ti sazia.

Fame del essere è diventato più forte del fame della pancia.

Fame ha tantissime forme.
In psicologia quella fame è nominata come i bisogni.

Esiste una classificazione di priorità nel accontentare quelli bisogni espressa attraverso la piramide dei bisogni di Maslow.

 

Questa piramide dei bisogni è anche la piramide che spiega la scalata delle nostre motivazioni.

E chi meglio del sagittario (metà uomo- metà animale) potrebbe presentare unione tra i bisogni e la motivazione di accontentarli?

E chi meglio dei gemelli potrebbe illuminare la vera natura dei nostri bisogni?
Perfezione. Ancora una volta l’orologio celeste ci sta mostrando la perfezione che sta funzionando dentro di noi.

Luna, quella mente subconscia che guidava nostre azioni in modo istintivo, sta culminando il suo ciclo in forma minuscola.

Si trova al punto più lontano della terra in questo momento.

Si è allontanata per sentire meglio ciò che ha da dire Il Grande attrattore.

Qui si trova anche la regina dei esiliati Lilith.

Amarezza è fame ascoltano la voce del TUTTO, non solo la voce del centro di Via Lattea.

Sentono la voce di centinaia migliaia di galassie attratte da uno stesso centro gravitazionale atipico, che modifica lo spazio tempo in modo di poterlo vedere intero. Quel centro si chiama ufficialmente Abell 3627, ma è chiamato anche con il nome di Ammasso di Regolo. Luna e Lilith sentono la voce di Abele, il primo martire, che è stato ucciso dal suo fratello Caino, perchè suo sacrificio era più in linea con “il Dio”. Luna è Lilith adesso possono vedere che Abele non è morto davvero. Tutte le sue identità si uniscono qui nel Ammasso di REGOLO. Luna adesso sa perchè il suo nodo nord si trova allineato con il Regolo. La fame della luna e amarezza di esiliata Lilith stano per essere guarite attraverso la consapevolezza e sapienza.

Abele, Regolo ed Ammasso di Regolo, Il Cuore di Leone multidimensionale e frattale che conosciamo anche come Arcangelo Raffaele, stano dando senso a tutti i dolori , alle paure e alle tristezze che abbiamo vissuto.

Questa Luna Piena, piccola fragolina (secondo tradizione d’indiani d’america questa luna piena è la luna delle fragole), che si nascondeva nel bosco, adesso è matura di essere colta. Suo gusto è dolce, fresco e contiene “la medicina per tutte le malattie.

Luna è cambiata per sempre. La sua superficie , del subconscio sempre più piccolo, non ha più paura di sparire. E pronta ad dare la staffetta a Cerere, la sua manifestazione in ottava più alta.

Ed eccola qui, Cerere, che ha attraversato l’inferno sotteraneo, abbraccia il Sole (mente conscia, identità conscia), felice.

Si, La luna piena è più piccola del anno, sta completando il suo ciclo, ma in stesso momento una NU CERERE NUOVA, un nuovo modo di sentire i bisogni e un nuovo modo di accontentarli, sta iniziando una nuova vita, un nuovo ciclo di consapevolezza.

Luna Piena-Cerere Nuova, fine che è inizio, la morte che è la vita, sono una cosa sola manifestata a due livelli. Eh si questo dovrebbe essere articolo di Luna Piena, ma é anche articolo di un Sole Nuovo, di una consapevolezza nuova, che sta emergendo appoggiata da tutto il multiverso. Nelle ore di compimento lunare Il grande Giove, è stazionario, e solo 2 ore dopo la luna piena inizia il suo cammino diretto amplificherà in modo incredibile la nostra identità manifestata.
Le linee temporali si dividono e Giovo non giudica, aumenterà la velocità di ogni decisione presa. E ogni decisione è motivata dal bisogno.

Quali bisogni ti guidano?

Dove ti trovi sulla piramide di Maslow?

Se sei arrivato alla cima della piramide, hai compiuto la strada di consapevolezza di questa parte di universo ed è tempo di iniziare un nuovo viaggio. E tempo di fare il primo passo nel spazio tempo sconosciuto. E tempo di iniziare a costruire una nuova piramide diversa.

Quale è il primo bisogno di un essere umano che ha raggiunto AUTOREALIZAZIONE?

Qualsiasi cosa tu senti come il bisogno e come la motivazione adesso sarà sentito come mai prima, ma non arrabbiarti se tutti i tuoi sforzi rimarranno inutili perchè Marte fuori limiti del ego non ti lascerà seguire la vecchia strada della motivazione dalla paura.

Le schegge  di “Cristallo rotto” ti feriranno e dovrai fermarti.

Attraverso i ponti per il mondo nuovo la paura non può camminare.

“Uno sarà preso altro lasciato.” Ma non perchè qualcuno lo ha deciso per te.

Non puoi attraversare la ponte del amore incondizionato camminando sulle gambe della paura.
Non puoi passare in un altra realtà se hai paura di questa.
La consapevolezza è la chiave.
Per qualcuno inizia il settimo giorno, ma per qualcuno il sesto dura ancora.
Il tempo è relativo.
Ma chi sei adesso?
Chi sei ora e qui?
La risposta è nei tuoi bisogni.

La strada è stata lunga, ma qualcuno è arrivato fino qui.
Adesso, pieni di eccitazione facciamo quel primo passo.

Lo dobbiamo fare qui.

Lo dobbiamo fare noi.

Lo dobbiamo fare adesso.

Ci sono ancora tantissimi aspetti di questa luna piena, ma per descriverli ci serve spazio di un libro 😀 

 

Potete aiutarvi con questo articolose desiderate a vedere in modo chiaro, che campi della vostra vita saranno attivati con queste energie e in che campi della vostra vita dovrete portare cambiamenti significativi, se desiderate fluire con energie e non contro di esse e se volete saper quale è il vostro “SUPERPOTERE”.

Ma se anche dopo questo avete bisogno di chiarimenti potete contattarmi in privato al

e-mail [email protected]

In un contato Skype, faremo insieme, l’analisi precisa del vostro momento energetico, in quale potrete chiedermi quello che desiderate.


Tanja

 

 

giovedì maggio 25, 2017 11:49

Il Tuo destino è di essere straordinario.

Il Tuo destino è di essere straordinario.

Tuo compito supremo in questa vita è diventare straordinario.

Per capirci meglio

straordinàrio agg. [dal lat. extraordinarius, comp. di extra «fuori» e ordo -dĭnis «ordine» (cfr. ordinarius «ordinario»)].

Non ordinario, che esce dall’ordinario, dal solito, dal normale o dal comune.

Ma che cos’è ordinario o normale?

Nei dizionari troviamo

-Che è nei limiti della norma e della regolarità

-Quanto rientra nella consuetudine, nella normalità

-di scarsa qualità

Sinonimi di ordinario (regolare, abituale, normale, corrente, …)
Le persone ordinarie rispettano le regole imposte dalla maggioranza.

Persone ordinarie si sentono sicure solo quando camminano seguendo le strade conosciute.

Le persone ordinarie non si chiedono mai di come e chi ha costruito quelle strade.

Persone ordinarie non vogliono sapere che quella strada bella e larga una volta era un sentiero attraversato solo da una persona che si è chiesta – e se fosse vado verso là che cosa succederà?

Quel primo sentiero era fatto da una persona straordinaria, una persona che non ha rispettato la normalità, una persona di cui voglia di scoprire le cose nuove era più forte del giudizio degli altri.

La persona straordinaria ha il coraggio di essere sola, di camminare da sola.

Ogni primo passo evolutivo è fatto da una persona straordinaria che dagli altri era vista come pazza o arrogante o stupida o… ma sicuramente non era ben accetta o elogiata dagli altri nel momento quando intraprendeva il suo primo passo.

Si può dire che ogni persona straordinaria è egocentrica- centrata nel suo individuale sentire.

Quando una persona straordinaria inizia a convincere gli altri di seguirla o di manipolarli mentalmente o emotivamente o fisicamente per stesso scopo, allora persona straordinaria diventa egoistica.

Persona egocentrica non ha bisogno di convincere nessuno. Lei non dipende dalle oppinioni o appoggio altrui.
Persona egoistica dipende dagli altri per poter vedersi come leader supremo.
Persona egoistica, anche se ha avuto un idea straordinari, non farà il primo passo verso realizzazione di questa idea se non trova la massa che la seguirà.

Persona straordinaria non sente bisogno di aggiustare le strade ordinarie, lei semplicemente desidera provare altre strade.

Per questo la persona straordinaria non è mai contro di nessuno e di nulla, lo accetta così com’è.

Unica motivazione che muove la persona straordinaria è sperimentare e scoprire qualcosa di nuovo.

Tutti noi siamo nati con la capacità di essere straordinari, ma solo pochi riescono ad esserlo davvero, solo pochi riescono ad trascendere egoismo con egocentrismo.

Tutti lo possono fare, ma pochi lo decidono fare e ancora più pochi lo fanno.

Sei una persona straordinaria?

Uno dei criteri per vederlo è livello di popolarità.

Se hai tantissimi seguaci allora non fai nulla di straordinario, fai qualcosa che si aspetta da te- sei ordinario.

Scegliere consapevolmente la strada solitaria, rinunciare dalla popolarità non è facile per un ego.

Ma se davvero senti la chiamata di quella strada sconosciuta, bisogno di seguirla diventa più forte di tutto.
Come ho detto prima, solo persone straordinarie mettono in moto l’evoluzione, ma nel momento quando lo fanno non hanno nessun riconoscimento che potrebbe glorificare il loro ego. Proprio contrario.
Ma…. qualcuno, da qualche parte sentirà di ciò hai fatto e si chiederà- e se fosse… ? , inizierà a fare quello che hai fatto tu…e dopo di lui lo farà ancora qualcuno e ancora qualcuno….e ancora…..fino che non sarà raggiunta la massa critica, è quella stradina solitaria diventa una strada ordinaria e normale.

Leggi La massa critica- La centesima scimmia potresti essere tu

Quando questo succede, quando una cosa straordinaria diventa ordinaria devi sapere che è il momento di muoversi avanti, uscire da questa strada cercando le nuove.

Stai facendo qualcosa di straordinario?
Il tuo destino è di farlo.
Stai seguendo il tuo destino o ti sei agiato nella zona di comfort?

2000 anni fa un uomo ha iniziato a tracciare una strada straordinaria.

Credo che tutti conosciamo la sua storia.
Ed oggi sta succedendo una cosa straordinaria. La massa critica ,di quelli che per qualsiasi raggione volevano provare a seguire questa strada è raggiunta. Tutto quello che faceva Lui sta diventando una nuova normalità.

Quello che era definito miracolo sta diventando la normalità.

I “superpoteri” che ha dimostrato lui adesso si stano attivando in tutti noi.
Straordinario sta diventando ordinario.

Tutto questo non succede in un attimo.
E un processo che durerà per 300 anni.

Ma i primi nuovi esseri straordinari si manifestano adesso.
Chi ha paura di esseri straordinari?
Chi sta ridendo di esseri straordinari?
Chi sta seguendo gli esseri straordinari?
Se sei davvero straordinario, allora tutto questo non ti interessa, perchè hai la tua strada da percorere e lo devi fare da solo.

Siamo tutti i figli di una stessa fonte ma ognuno di noi è nato per essere straordinario.
Sei destinato a fare le cose straordinarie.
Seguirai il tuo destino?
Come userai i tuoi “superpoter”i?
Tanja

Questa Luna Nuova del 25 maggio 2017, non è classica Luna Nuova a quali siamo abituati.

Si dice che ogni Luna Nuova segna inizio di un nuovo ciclo emotivo, ma adesso quando sapiamo che emozioni non sono altro che reazioni corporee alle nostre interpretazioni mentali degli eventi esterni, diventa chiaro che ogni luna nuova presenta un nuovo ciclo di illuminazione della nostra mente subconscia con lo scopo di riprendersi completo potere nel GOVERNARE NOI STESSI.

Durante la Luna nuova il sole è la Luna si abbracciano.

Noi vediamo il sole (nostra mente conscia), ma luna è invisibile (mente subconscia). Questo è vero stato della luna, perchè lei non ha la luce propria. La mente subconscia non può illuminare se stessa, ma si manifesta attraverso le nostre reazioni emotive e azioni impulsive- sono tutte quelle azioni e reazioni quando diciamo- non so perchè ho fatto così, era più forte di me. Solo la mente conscia può analizzare e provare a spiegare in modo razionale quelle nostre azioni e reazioni impulsive. Usando il Sole(la mente conscia) come strumento, possiamo entrare nel nostro profondo e comprendere le nostre azioni e reazioni, se lo vogliamo.
Ho detto già che questa luna nuova è atipica.

Prima sua atipicità sta nel fatto che, per la prima volta dal 2009, un luna nuova – e non una luna piena – è la superluna – più vicina alla terra nel 2017, e si presenta come più grande del tutto l’anno , ma invisibile.

Come se ci vuole ricordare che “l’essenziale è invisibile agli occhi”– come diceva il piccolo Principe di A. de Saint Exupéry

Tutto questo significa che la forza della nostra mente subconscia sarà enorme e la nostra mente conscia avrà tanto da fare se vuole sfruttare questa bellissima opportunità di “illuminazione”. Tutte le nostre paure e altri condizionamenti saranno accessibili in maniera estrema alla nostra mente conscia, ma questione è se la nostra mente avrà il coraggio a vedere i nostri latti nascosti nel oscurità, perchè quello che vedrà sicuramente cambierà anche la mente conscia.
Se cambia la mente conscia, allora cambia drasticamente anche il modo in cui vediamo e definiamo noi stessi. Se cambia il modo in cui vediamo noi stessi, per forza di cose cambia anche la definizione di noi stessi- cambia il nostro ego. Vecchio ego deve morire per lasciar vivere questo nuovo IO con quale si identifichiamo. Se cambia IO, per forza di cose sta cambiando tutto intorno a noi. Con questo cambio del IO, al improvviso, ci troviamo alieni nella nostra vita di ogni giorno. Iniziamo a mettere in dubbio tutto, proprio tutto intorno a noi. Mettiamo in dubbio i nostri rapporti con altre persone che fino a quel momento credevamo indispensabili per la nostra vita.
In poche parole, Luna Nuova del 25 maggio 2017 (22/4) alle 21:45 (12/3), energeticamente presenta una botta che porta un ulteriore passo nel risveglio, in stesso modo come lo ha fatto nel anno 2009.

Vi ricordate del anno 2009?

Era un anno di grande risveglio di massa, che ha portato spostamento definitivo da linea temporale, che secondo le antiche profezie dovevano portare grande distruzione fisica di questo pianeta fino dicembre 2012, alla linea temporale su quale ci troviamo adesso e sperimentiamo completo cambiamento della struttura sociale su questo pianeta.

Questa grandissima botta del 25 maggio 2017, ci sta dando opportunità di saltare su una nuova linea temporale, in quale ESSERI UMANI INIZIERANNO AD SCOPRIRE ED USARE I LORO SUPERPOTERI IN MODO CONSAPEVOLE.

Scrivo e dico queste parole con grande certezza e convinzione, rafforzate con i fatti che provo ad elencare in seguito.

 

Fatto 1.

Questa luna nuova si forma a 4°47′ dei Gemelli (poteri della mente e comunicazione) in 6° casa (casa del corpo, della salute e della vita quotidiana). Seconda specificità di questa luna nuova è che non ha nessun aspetto diretto non altri 7 pianeti principali.

Se andiamo ad analizzare carta natale del momento di luna piena, come lo facciamo con qualsiasi carta natale della persona nata in quel momento, potremo dire che la personalità di quella persona sta funzionando unendo la mente conscia e subconscia in modo unico (congiunzione al Aleberan -arcangelo Michele- stella del inizio), ascoltando il linguaggio del corpo. Ma quella persona può dubitare in quello che cosa sente perche quello che sente sta sfidando la mente logica. Questo vediamo dai aspetti di quadrato che Sole/Luna stano formando con Regolo (Raffaele) ed Fomahaut (Gabriele) e opposizione con Antares (Uriele stella della fine e Lilith), la fine del esilio.

Si questa Luna Nuova non fa nessun aspetto diretto con i 7 pianeti principali perchè osserva in modo distaccato tutto quello che succede dentro del corpo, ma sta comunicando in modo attivo con i 4 cavalieri di apocalisse, sentendo le rivelazioni supreme.

Questa è la descrizione della personalità della coscienza collettiva del momento, che sta nascendo.

Riuscirà a superare i vecchi concetti prestabiliti di che cosa è possibile e che cosa non lo è?

Riuscirà ad avere fiducia in quello che cosa sente da sua voce interiore?

Quello che sta dicendo quella voce è al livello del vero miracolo.

 

Fatto 2.

Questa nuovo essere è nato con il Marte fuori controllo (out of bounds) in Gemelli (comunicazione, corpo). Quando un pianeta va fuori limiti, lui si allontana dal Sole (mente conscia e logica) e agisce con una sua propria volontà.
Come se agisce seguendo la logica di una dimensione nascosta. Del significato enorme di Marte fuori controllo ho scritto durante sua congiunzione con il Saturno (24 agosto 2016)

Ripetiamo.

Un pianeta è considerato fuori dei limiti di quel campo quando viaggia al di là del piano dell’eclittica, o al di là di 23 ° 27 ‘a nord o sud.

Un concetto fondamentale di interpretazione è che il pianeta fuori dal campo non è più sotto la guida, o la regola, del Sole, vale a dire, non è più sotto il suo principio organizzativo.

Il pianeta che si sposta fuori limite si discosta dal normale espressione; diventa esagerato, in qualche modo insolito, o non convenzionale. Questo si può manifestarsi in molti modi, a volte come un notevole talento o un regalo, a volte come un comportamento inappropriato o estremo.

Nella ricerca del Dr. Mitchell Gibson sulle capacità psichiche e medianiche indicate nel tema natale(libro”Signs of Psychic and Spiritual Ability”-Segni di abilità psichica e spirituale), Gibson ha tabulato gli aspetti astrologici, nei temi di più di 200 persone note per le loro capacità psichiche, che si verificano al 50% in più rispetto a un gruppo di controllo, dando a questi aspetti un punteggio di 10 punti. Di questi aspetti, chiamati ‘marker aspects’, è stato assegnato un punteggio di 25 a quelli che compaiono almeno 300% in più ri-spetto al gruppo di controllo. Gli aspetti considerati sono quelli tolemaici, il parallelo e il controparallelo (1),ed inoltre l’occultazione (2) di uno o più pianeti e la declinazione elevata, ovvero,superiore a 23°26’nord o sud. La declinazione è una delle due coordinate equatoriali del sistema in rapporto all’equatore celeste, linea convenzionale che divide in duel’emisfero; è la distanza in gradi nord o sud rispetto all’equatore celeste, da 0°deipunti equinoziali (l’intersezione dell’equatore celeste e dell’eclittica) a 23°26’22”Nord e 23°26’22” Sud, dove il Sole raggiunge la massima declinazione ai solstizi. Sappiamo che i pianeti, di norma, rimangono all’interno di questi limiti di declinazione, anche se alcuni hanno orbite più eccentriche di altri, ma possono anche andare oltre la declinazione massima del Sole. In questo articolo farò riferimento ai pianeti che superano questa soglia come OOB (dal termine inglese ‘out of bounds’ –fuori dei confini).

La Luna può raggiungere una declinazione di quasi 29°; 23°27’ + 5°14’ (angolodel piano di inclinazione della Luna) [3]; Mercurio e Marte possono raggiungere unadeclinazione di 27°, con rare eccezioni (Marte nel 1907 è arrivato fino a 28°54’Sud); Venere può raggiungere 28°; Giove va soltanto alcuni minuti oltre 23°27 mentreSaturno e Nettuno hanno praticamente la stessa declinazione massima del Sole.Urano e Plutone non sono OOB di frequente, ma quando lo sono la loro sosta siestende per lunghi periodi (4).

Julianne Evans

I PIANETI “FUORI FASCIA”

(OUT OF BOUNDS PLANETS)

Fra i primi dieci aspetti rilevati da Gibson come indicatori di capacità psichichevi sono tre paralleli (LU/PL, MA/GIO, ME/VE) e tre controparalleli (GIO/SA, LU/PL,UR/NE) (5). Mercurio ad alta declinazione risulta fra gli indicatori di potenziale, sia per esperienza mistica sia per abilità medianica ed anche Venere ad alta declinazione per abilità medianica (6).

La preponderanza di paralleli e controparalleli nei suoi risultati e la considerazione di pianeti ad alta declinazione mi hanno fatto riflettere su altri studi riguardanti la declinazione, i quali sostengono che i pianeti OOB indicano la tendenza ad andare oltre limiti stabiliti di pensiero e di azione; possono indicare la capacità di realizzare cose straordinarie e superare grandi ostacoli nella vita, o comportamenti volatili ed aberranti

(7).Alla luce di questa considerazione ho controllato i temi di persone note per leloro doti psichiche – sensitivi, medium, chiaroveggenti, guaritori, mistici – per l’inci-denza di pianeti OOB dato che queste doti vanno bene oltre i limiti stabiliti di pensiero e di azione

Avvalendomi del database di Astrodatabank e dei dati forniti da Gibson nella sua ricerca, ho esaminato i temi natali di 90 sensitivi, 50 persone note per le loro esperienze mistiche, 47 medium e 33 guaritori. Come gruppo di controllo ho usato i temi di 220 persone dal mio database di clienti. Per adesso, ho preso in considerazione solo i pianeti personali e la Luna, dato che Urano e Plutone OOB sono generazionali; saranno trattati nella seconda parte su paralleli e controparalleli.

pianeti fuori limiti

Considerando la distribuzione dei pianeti OOB,

 non occorre una specifica analisi statistica per notare quanto spicchi MARTE nelle categorie dei sensitivi, dei mistici e dei guaritori. Posso solo ipotizzare che è proprio questa energia fisica non ordinaria che contribuisce in modo determinante all’abilità straordinaria del genere

E’interessante notare che nelle biografie di queste persone sono citati spesso incidenti, episodi di violenza, malattie gravi o simili prove fisiche che hanno preceduto la manifestazione di queste capacità straordinarie.

Proprio in questo momento , durante questa Luna nuova, il nuovo essere collettivo sta nascendo con enorme possibilità di sbloccare il DNA che riguarda questi poteri.

Vedendo aspetti di Marte con altri i pianeti possiamo scoprire anche di che concreta abilità si tratta.

Credo che ci interessa di più scoprire che possibilità ha ognuno di noi a sviluppare questi “superpoteri”, del aspetto colettivo, anche se ne facciamo parte.

Questi 3 pianeti sono responsabili di ciò che chiamiamo poteri psichici.

Se avete uno di questi vicino a uno degli angoli (Asc, MC, Desc o IC)

o se si dispone di più pianeti nei segni: Scorpione, Pesci o Acquario, e adesso sono in qualche aspetto con Marte fuori controllo del momento, allora si può sviluppare questa specifica capacità sensoriali psichiche più facilmente. Questa possibilità aumenta ancora di più se siete nati durante il Marte fuori controllo.

Plutone è un pianeta-penetrante che può dare vista a raggi X, la telecinesi (spostare gli oggetti con la mente) capacità di guarigione, capacità di regredire a vite passate, recuperare e guarire le memorie da una trauma (di qualsiasi vita) e abilità medianiche: canalizzazione, comunicare con i “morti”. Se il vostro Plutone è in aspetto di sestile trino o congiunzione, allora queste pratiche sono sicure per voi. Se il vostro Plutone ha aspetto più stressante (opposizioni o quadrato), allora si può ancora accedere a queste competenze e pratiche di guarigione, ma è necessario essere più attenti perché si può le esperienze possono essere troppo opprimenti – mettere a disagio vostra mente logica o quelli che si trovano intorno a voi.

Abilità psichiche di Nettuno (e Pesci) sono: la chiaroveggenza, vedere aure, sfere di cristallo, la rabdomanzia, la telepatia. Nettuno è così empatico verso i sentimenti degli altri e si fonde con loro, così da poter sentire il loro dolore, conoscere la loro sentimenti, vedono il loro passato di futuro. Queste persone devono essere molto attenti perchè possono confondere i sentimenti degli altri con i propri sentimenti. Molti sensitivi e medium hanno potente Nettuno, ma anche alcuni dei migliori di loro hanno problemi di dipendenza in quanto questo è un modo per bloccare le emozioni dolorose e le impressioni di altri.

Urano (e Acquario) non sono tanto psichica nel senso convenzionale del termine, ma hanno capacità di processare le informazioni con tale velocità che possono creare impressioni negli altri , per Eureka momenti di genio, di conoscenze extra sensoriali. Conoscenza occulta come l’astrologia, se governato da Urano, agli altri può sembrare come un potere extra psichico, ma si tratta semplicemente di avere la capacità di processare mentalmente enorme numero delle informazioni e combinazioni possibili nel grafico, e descrivere con velocità su ciò che hanno letto, sentito, o imparato nel corso degli anni. Con loro improvvise intuizioni originali presentano i visionari delle possibilità . Persone con forte Urano possono connettersi ai registri Akashici – hanno la capacità di chiaroveggenza.

Per fare un esempio: il più famoso medium psichico e del 20 ° secolo è stato Edgar Cayce.

Lui aveva tutti i 3 tipi energie – Urano era proprio sul suo ascendente, Plutone accanto al suo MC, e il Sole, Venere, Saturno e Mercurio in Pesci. Lui andava in trance e recuperava le informazioni dai registri Akashici, dei clienti o faceva comunicazione diretta con i defunti o altre entità. Quindi, tutti e tre in uno!

Che tipo di poteri psichici avete?

Che tipo di potere si sta attivando adesso?

 

 

Fatto 3.

Durante transito del Sole in Gemelli vediamo manifestati tutti i segni celesti profetizzati in Apocalisse (Rivelazione) che riguardano la seconda venuta di Cristo. Di questo fatto ho scritto intero articolo che potete leggere QUI

Adesso sapiamo che si tratta di manifestazione di esseri umani con risvegliata coscienza cristica che saranno capaci di fare tutto quello che faceva Cristo.

La Terra erediteranno i miti è la governeranno secondo le leggi universali, come s’addice ai veri RE SACERDOTI

“In quei tempi un Sovrano considerava come sacro dovere quello di aiutare e dirigere il suo popolo, di promuovere equità e benessere. Essendo stato iniziato poteva contattare la saggezza divina ed essere guidato nei suoi giudizi e decisioni. Fintanto che regnarono questi Re, tutto prosperò e fu veramente l’Età dell’Oro …

“In quell’epoca lontana lo scopo dei Messaggeri degli Dei e dopo di loro tutti gli Ierofanti (Sacerdoti, n.d.r.) dei Misteri e di tutte le odierne scuole di occultismo, era, ed è, quello di insegnare al candidato l’arte di dominare se stesso. In proporzione diretta in cui l’uomo domina se stesso, sarà qualificato per governare gli altri.

 “Circa i Re-Sacerdoti, giova ricordare che nessun Iniziato era tale se non sapeva guarire e richiamare in vita una persona dalla morte apparente. Coloro che manifestavano questi poteri erano considerati Re o Iniziati. Gesù, infatti, fu acclamato Re, poiché aveva fatto miracoli, guarito infermi e resuscitato Lazzaro.

“Gli Iniziati avevano la prerogativa di rivelare i segreti della natura utili all’umanità, le virtù nascoste delle piante, l’arte di portare fra gli uomini l’amore fraterno e il sentimento di aiuto reciproco”

Apprendimento per la nuova linea temporale, che si sta attivando con questa supeluna nuova inizia adesso. Ognuno di noi deciderà per se se desiderà o no aproffitare di questa possibilità.

Io vado avanti.

Potete aiutarvi con questo articolose desiderate a vedere in modo chiaro, che campi della vostra vita saranno attivati con queste energie e in che campi della vostra vita dovrete portare cambiamenti significativi, se desiderate fluire con energie e non contro di esse e se volete saper quale è il vostro “SUPERPOTERE”.

Ma se anche dopo questo avete bisogno di chiarimenti potete contattarmi in privato al

e-mail [email protected]

In un contato Skype, faremo insieme, l’analisi precisa del vostro momento energetico, in quale potrete chiedermi quello che desiderate.


Tanja


 

 

 

 


  • Category: Numerologia, astrologia, tarocchi
  • Commenti disabilitati su SUPELUNA NUOVA in Gemelli del 25 maggio 2017 -Grande risveglio e I’inzio di attivazione dei SUPERPOTERI sulla nuova linea spaziotemporale

C’è una porta in cielo.

Un giorno, il cielo si estenderà attraverso questa porta verso terra.

C’è un cancello sulla Terra.

In quel giorno questa porta riceveranno l’estensione del cielo.

C’è una porta del anima.

Un giorno l’anima si estenderà attraverso questa porta verso il corpo.

C’è un cancello nel corpo.

In quel giorno questa porta riceveranno l’estensione del anima.

In quel giorno il cielo e la terra diventeranno una cosa stessa.

In quel giorno il Dio è uomo diventeranno un corpo unico.

Entrambe queste porte sono note come porte d’oro.

Il cielo e la terra, dio ed uomo 2 gemelli separati si uniranno di nuovo.

Circa 2000 anni fa su questo pianeta è incarnato un primo essere umano con una nuova consapevolezza- la coscienza Cristica.

Lui era il seme di una nuova umanità nascente.

Dopo che Gesù era venuto a Gerusalemme, pochi giorni prima della sua morte sacrificale ha parlato dei futuro cambiamenti che dovevano accadere all’umanità.

Ha detto, “ Allora apparirà il segno del Figlio dell’uomo nel cielo, e allora tutte le tribù della terra faranno cordoglio, e vedranno il Figlio dell’uomo venire sulle nubi del cielo con grande potenza e gloria.” (Matteo 24:30)

In primo luogo, diamo un’occhiata a altri versetti in cui Gesù ha parlato del segno del suo ritorno.

Gesù gli disse: Vi dico che da ora innanzi vedrete il Figlio dell’uomo seduto alla destra della Potenza e venire sulle nubi del cielo. Matteo 26:64

Le nuvole del cielo sono le nuvole di polvere cosmica che avvolgono il campo stellare densi nel piano a spirale attorno al centro della galassia.

Questa banda celeste offuscato era nota in senso figurato ai greci, romani ed egizi come un flusso di latte. Anche altre culture utilizzano i termini figurativi o mitologici che identificano questo circolo galattico come un fiume. I cinesi, giapponesi e coreani conoscevano come il fiume argenteo, gli indù come il fiume Gange del cielo e gli Arabi come il fiume celeste. Gli Ebrei, tra gli altri termini, lo ha definito il fiume di fuoco .

Le nuvole del cielo sono più evidenti ad occhio nudo dove il centro galattico brilla dietro le nuvole di polvere cosmica.

BUSSATE E VI SARA’ APERTO” 

 

Ma dove sono le porta su quale dobbiamo bussare?

La storia di queste porte è venuta a noi attraverso antiche storie egiziane, probabilmente ereditate da Atlantide. Si parla di due punti nello spazio situati in corrispondenza dei punti d’incontro della eclittica e l’piano mediano galattico.

Questa porta non sono altro che la linea del drago od asse che sta connettendo il nodo sud e nodo nord galattico.

Questa asse energetica è simile a quella che conosciamo come nodo nord e nodo sud lunare che si è appena spostato in leone/aquario. Questa asse energetica è simile ad ogni asse nodale planetario, dove il nodo sud presenta il passato (esperienze passate) e nodo nord presenta quello verso che cosa dobbiamo andare.

La porta d’oro sono nodo nord del intero sistema solare, la porta d’argento sono nodo sud dello sistema solare.
Attraverso questa asse energetica si sta svolgendo il ciclo di incarnazione e di resurrezione. Attraverso questa asse energetica si sta svolgendo la discesa (la caduta) ed ascensione.

Nel nodo nord galattico (dietro la porta d’oro) si trovano anime che si devono incarnare.

La scalinata che porta dalla terra  in cielo è la stessa scalinata che dal cielo porta sulla terra

 

Di come sono create queste anime ho scritto in PORTALI PERSONALI – 1° parte – CREAZIONE.

Nodo sud galattico rappresenta la nostra vita incarnata. Porta d’oro si trovano nel Ofiuco  e porta d’argento si trovano sul Orione.

Ogni volta quando, il Sole, archetipo della nostra personalità incarnata raggiunge il segno dei gemelli, si apre la linea comunicativa tra questi 2 piani di esistenza (gemelli è un segno di comunicazione) che rimane aperta fino al solstizio d’estate (21maggio-21 giugno).

Durante questo periodo possiamo avere forti intuizioni riguardo la nostra vera natura e riguardo lo scopo non solo della nostra vita, ma anche dello scopo della nostra anima, specialmente perchè il Sole durante il suo passaggio congiungerà uno per uno i nodi nord di tutti i pianeti principali.

Un fattore molto importante in questo momento presenta il Saturno – il guardiano della soglia, che si trova proprio sul centro galattico e centro galattico presenta personalità della nostra anima.

Come lui si trova in 1° casa- casa della personalità e il Sole in 5° casa- casa di creazione e dei bambini, questo indica in modo chiaro la rinascita della nostra personalità.  

Siamo e saremo sfidati in questo periodo di confrontarci con tutte le situazioni più critiche per controllare ed/ o allineare la nostra personalità con la nostra nuova consapevolezza.

Dovremo agire in prima persona, non potremo nasconderci più nella massa- così ci dice il nodo nord della luna.

I nostri pensieri, le nostre emozioni e le nostre azioni sono adesso diverse o sono uguali come quando ci siamo incontrati con certi argomenti nel passato?

Il 14 maggio 2017, Marte . archetipo della nostra volontà, del azione e della passione, è andato fuori controllo della nostra mente conscia.

Le nostre azioni saranno istintive, impulsi di agire saranno esplosivi- e proprio questo indicherà nostro livello di consapevolezza raggiunto.  

Anche tutti gli altri pianeti si trovano in posizioni sfidanti.

 

Livello di consapevolezza si sta dimostrando nella vita di ogni giorno, no nei dibattiti filosofici.

 

Le Tue azioni sono allineate con la coscienza cristica?  

Con entrata di Sole in Gemelli vediamo manifestati tutti i segni celesti profetizzati in Apocalisse (Rivelazione).

1. Sono attivati tutti i 4 cavalieri di Apocalisse

2. “E un gran segno fu visto nel cielo, una donna vestita del sole, e la luna era sotto i suoi piedi, e sulla sua testa c’era una corona di dodici stelle,  ed era incinta. E grida nelle sue doglie e nel suo travaglio per partorire.”

23 settembre 2016 alle 16:51 è iniziato Conto alla Rovescia del inizio di una nuova Era 

 

3. “E fu visto un altro segno nel cielo, ed ecco, un gran dragone color fuoco, con sette teste e dieci corna e sulle sue teste sette diademi;  ”
Il dragone non è altro che l’asse nodale galattico appena descritta in questo articolo(fiume di fuoco), 7 teste sono i 7 pianeti principali con il ciclo completato (7 diademi. corone) e 10 corna (siamo nel 2017- Anno 10 )

 

4. “E il dragone si teneva davanti alla donna che stava per partorire, per divorarne il figlio quando l’avesse partorito. Ed essa partorì un figlio, un maschio, che deve pascere tutte le nazioni con una verga di ferro. E il figlio di lei fu rapito presso Dio e il suo trono.”

Il nuovo nato bambino sarà “inghiottito” dalle nuove energie.
Equinozio di PRIMA-VERA 2017 – INIZIO DEL SETTIMO GIORNO – Giove in utero della Vergine sta scalciando

Dopo di che …
 “E la donna fuggì nel deserto, dove ha un luogo preparato da Dio, affinché vi sia nutrita per milleduecentosessanta giorni.”

– La separazione delle realtà.

 

Dopo tutto questo il significato di cerchi nel grano apparsi nel momento di entrata del sole in segno dei gemelli, per me è completamente chiara.

E’ un ennesimo avviso- siate vigili perchè il futuro che aspettavamo è adesso e quello che stavi aspettando sei tu.

Luca 17 – Il giorno del Figlio dell’Uomo 

Lc 17, 20-37. “I farisei gli domandarono: «Quando viene il regno di Dio?». Egli rispose: «Il regno di Dio non viene in modo che si possa osservare. Nessuno potrà dire: “Eccolo qui”, o: “Eccolo là”, perché il regno di Dio è già in mezzo a voi». Poi disse ai discepoli: «Verranno tempi nei quali desidererete vedere uno solo dei giorni del Figlio dell’ uomo, ma non lo vedrete. Vi diranno: “Eccolo qui”, oppure: “Eccolo là”; ma voi non vi muovete, non seguiteli. Come infatti il lampo guizza da un estremo all’ altro del cielo e illumina ogni cosa, così sarà il Figlio dell’ uomo nel suo giorno. Ma prima egli deve patire molto ed essere rifiutato dagli uomini di questo tempo. E come avvenne ai tempi di Noè, così sarà nei giorni del Figlio dell’ uomo: si mangiava, si beveva, si prendeva moglie e si prendeva marito, fino al giorno in cui Noè entrò nell’ arca. Poi venne il diluvio e li spazzò via tutti. Lo stesso avvenne ai tempi di Lot: la gente mangiava e beveva, comprava e vendeva, piantava e costruiva. Ma nel giorno in cui Lot uscì da Sodoma, venne dal cielo fuoco e zolfo e li distrusse tutti. Così succederà nel giorno in cui il Figlio dell’ uomo si manifesterà. In quel giorno, se qualcuno si troverà sulla terrazza, non scenda in casa a prendere le sue cose. Se uno si troverà nei campi, non torni indietro. Ricordatevi della moglie di Lot. Chi cercherà di preservare la sua vita la perderà, chi invece darà la propria vita la conserverà. Vi dico: in quella notte due saranno in un letto: uno verrà preso e l’ altro lasciato. Due donne si troveranno a macinare insieme il grano: una sarà presa e l’ altra lasciata. Due uomini si troveranno nei campi: uno sarà preso e l’ altro lasciato». I discepoli allora gli dicono: «Dove, Signore?». Egli disse loro: «Dove sarà il cadavere, là si raduneranno anche gli avvoltoi»”.

Con queste energie aspettiamo la luna nova in gemelli del 25 maggio 2017.

Ma questa è un altra storia.

Potete aiutarvi con questo articolose desiderate a vedere in modo chiaro, che campi della vostra vita saranno attivati con queste energie e in che campi della vostra vita dovrete portare cambiamenti significativi, se desiderate fluire con energie e non contro di esse.

Ma se anche dopo questo avete bisogno di chiarimenti potete contattarmi in privato al

e-mail [email protected]

In un contato Skype, faremo insieme, l’analisi precisa del vostro momento energetico, in quale potrete chiedermi quello che desiderate.


Tanja

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Spostamento del asse dei Nodi Lunari dal vergine/pesci in leone/aquario del 9 maggio 2017  e di Luna Piena in Scorpione del 10 maggio 2017 ci stano facendo sentire i tamburi del destino in modo molto chiaro.

 

Energie del  2017- Anno 10 – Anno di coraggio del 1 stano esplodendo.

Energie del 10 e del 1, sentite dal buco nero chiamato Centro Galattico, ci stano portando dentro il suo centro.

Nulla può opporsi alla sua gravitazione.

Resistere a questa forza può provocare solo disperazione e perdita di ogni speranza.

Ma se ti lasci portare, diventi leggero come una piuma.

Diventi flusso di aria stessa che pota quella piuma.

2 espressione di te stano danzando stessa danza.

Tu sei il Danzatore e il Musicista.

E la meta verso quale sei così fortemente attirato sei tu stesso.

Meta, forza e corpo- tre forme di te stesso si fondono, facendoti vedere tua onnipresenza in tutto e presenza del tutto dentro di te.

E là, nel entrata in centro di te stesso incarnato, sulla soglia di tutti i ricordi, sta fermo, ma sorridente , vecchio professore Saturno.

Lui ti sta incoraggiando, ma richiama anche la tua maturità – devi decidere da solo- sei pronto a diventare 10 e 1 consapevole.

Sei pronto a diventare il creatore del tuo destino ADESSO?

Sei pronto a trasformare il tuo ruolo dal figlio/a in ruolo di padre/madre di creazione consapevole?

Sei pronto a governare autonomamente tua creazione?

Hai bisogno ancora di essere portato per la mano o sei in grado a camminare da solo?

Hai bisogno ancora di lamentarti per le colpe degli altri che hanno limitato la tua libertà?

Hai bisogno ancora di difenderti?
Hai bisogno ancora di nasconderti?
Hai bisogno ancora di vendicarti?
Hai bisogno ancora di puntare il dito?
Hai bisogno ancora di “aggiustare gli altri”?
Hai bisogno ancora di convincere gli altri?

Chi sono gli altri?
Chi sei tu?

Sei pronto a diventare il cambiamento che desideri vedere nel mondo?


Avvicinandoci al buco nero di se stessi, la musica dei tamburi dei nostri curi è sempre più potente.

Sono pronto/à a diventare ADULTO/A?

Gli adulti vedono da dove arrivano, vedono la loro famiglia per quello che è, con tutti i sui limiti e pregi, vedono tutti i doni e tutte restrizioni che dovevano passare e in fine dicono-

Si tutto questo erano le mie esperienze, e si, mi sentivo ferito, ma

ADESSO IO DECIDO CHI VOGLIO ESSERE,

ADESSO IO DECIDO LE REGOLE DELLA MIA VITA,

ADESSO IO SONO SOVRANO DELLA MIA VITA.


Tutto questo succede in casa 10- casa del indipendenza, casa del apice di tutto ciò che ho imparato.

Fino adesso mi appoggiavo sugli altri per imparare, per esercitarmi, ma adesso… adesso devo prendere la mia valigia delle conoscenze ed uscire da quella vecchia casa e costruirmi da solo una mia- nuova.

Come nei tempi antichi, per dare prova della maturità devo passare le prove di vita – da solo.

Non ho più tempo di lamentarmi e di aggiustare le case degli altri , se non me lo chiedono.

Devo concentrarmi sulla mia casa.

Che tipo di casa voglio costruire?

Non importa più quello che cosa non voglio, perchè

IO DEVO COSTRUIRE QUELLO CHE COSA VOGLIO, QUELLO CHE COSA DESIDERO!

Nodo Nord in 10° casa, sulla cuspide di ESPOSIZIONE mi chiede di esprimere in modo chiaro quello che cosa voglio io, non quello che cosa vogliono gli altri per me.

Io voglio,… io voglio…… e quello che cosa voglio io, forse non piacerà agli altri.

Chi sono gli altri?

Sono pronto seguire i miei desideri nonostante tutto?

Possiedo il coraggio del 1?

18/19 anni fa mi è stata fatta questa stessa domanda.

Quale era la mia risposta?

Ho esposto il coraggio del 1 o mi sono fatto trascinare dalle volontà degli altri?

In quali campi della tua vita stavi passando queste prove iniziatiche?

Adesso fino al 6 novembre 2018, dovrai passare stesse prove, ma questa volta ancora più dure, perchè Saturno non ha la pietà- Volevi essere libero? – ti chiede- Allora, eccoti la verità, perchè solo la verità può renderti libero.


Sei proprio certo che vuoi la Libertà? – perchè la libertà significa responsabilità?
O no, non puoi più trascinarti e nasconderti dietro un gruppo- LO DEVI FARE TU; DA SOLO! E se non sei proprio sicuro, se vuoi essere libero o no allora “tutto l’universo cospira” per farti prendere la tua decisione.
Le eclissi ti toglieranno tutto quello che limita la tua libertà ed ovviamente succederanno nei capi di vita segnati dai segni Leone/Acquario, nella tua carta natale.

VUOI ESSERE LIBERO?

 

 

Questa volta, la verità esploderà come un vulcano dalla terra infuocata.

Il bambino si sta ribellando.

Vuole vivere secondo i propri valori, vuole creare la vita per se e i suoi figli secondo le sue visioni.

DEVE ESPRIMERSI IN MODO CHIARO.

La massa critica della coscienza collettiva è raggiunta.

Coscienza collettiva è adulta ed esce dalla vecchia casa genitoriale dimostrando che ha il coraggio di camminare da sola.

Che case della tua mappa genetica (carta natale) sta attivando questo triangolo vulcanico?

Stai vedendo la connessione tra tuo scopo di vita personale, con questa tapa di sviluppo di coscienza collettiva?

In quali campi della tua vita devi esprimere la tua indipendenza?

In che campi della tua vita devi dimostrare che ti sei trasformato dal pesce piccolo che doveva unirsi per sopraffare il pesce grande, in pesce grande autosufficiente?

E Luna Piena (mente inconscia) al 21° dello Scorpione, in 10° casa (di nuovo) è illuminata completamente dal Sole (mente conscia) al 21° grado del Toro in 4° casa (della famiglia, delle radici). Il Sole ci sta dicendo attraverso i simboli sabiani:

UN DITO PUNTATO SU UN RIGO DELLA PAGINA A CUI UN LIBRO E’ APERTO
L’importanza di prestare grande attenzione ai ‘segni’ o alle ‘firme occulte’ che possono essere messaggi che indichino una via.

Imparare a discernere ciò che nella vostra cultura e la religione è significativo per voi personalmente.

E in nostro caso, il Sole, la nostra mente conscia, in segno del corpo che desidera sperimentare piacere e sicurezza di appartenenza ad un gruppo, punta in cuore della Luna che si trova in segno della morte e trasformazione. In quelle acque profonde del nostro essere, sta vibrando la voce dell’anima, collaborando con Plutone/Giunone (in casa del nostro modo di essere) e col Nettuno in casa dei valori su cui stiamo basando la nostra vita.  Questa Luna Piena, così profonda, ci sta dicendo

 

UN SOLDATO RIFIUTA DI OBBEDIRE A UN ORDINE CHE CREDE INGIUSTIFICATO
Conflitto di coscienza. La libertà di giudizio individuale di fronte all’autorità sociale. Contestazione.

Come una persona si trova coinvolto in attività che sono tradizionali nella sua cultura particolare – e in molti casi in tutte le società in questa fase dell’evoluzione umana – spesso deve affrontare un conflitto tra il suo senso individuale di valore (la coscienza) e le esigenze della società. Il conflitto può essere, più tipico ,in termini di forze armate, ma anche in ogni capo della vita. Qui troviamo l’individuo che afferma i propri valori, e se non può sfuggire alle conseguenze della sua decisione, in tal caso egli deve essere pronto ad affrontare con calma queste conseguenze, costi quel che costi.

Il problema che si presenta è chiaro.

La società in questa situazione sembra essere onnipotente; ma l’individuo non deve essere spiritualmente legato, anche se imprigionato. Egli può ancora visualizzare libertà interiore e dimostrare a se stesso di essere un “individuo” libero.

Vedendo, anche tutti gli altri aspetti di questa Luna Piena, si vede chiaramente grande ebollizione sociale della coscienza collettiva che semplicemente non sente più come le sue le regole della società di quale fa parte.

Esplosione in forma di potenti gettiti dei vapori acquei, che escono dai corpi bollenti (esplosioni emotive) diventano un fatto quotidiano.

Azzittire la voce del anima per troppo tempo, per paura e in nome di una falsa sicurezza, portano o alla depressione (perdita di ogni senso della vita) o alla ribellione a tutto quello che blocca la nostra libertà.

E non importa se quel blocco si presenta in forma delle persone che ci stano vicino o lo vediamo in regole sociali , politiche o economiche. Saturno dal Centro Galattico ci sta sfidando già da tantissimo tempo di imparare a mettere i confini, il Plutone ci sta mettendo dito in occhio per mostrarci tutte le nostre relazioni che bloccano la nostra crescita.

Nodo Nord ci invita alla fioritura massima della nostra individualità.

Tutto questo ci sta dicendo che quello che cosa non volevamo affrontare dal 2008 riguardo le nostre relazioni, adesso esploderà in modo incontrollabile se non abbiamo acquisito un certo grado di consapevolezza.

Se qualcuno è disturbato dalla nostra individualità allora la nostra relazione non è basata sul amore, ma sul controllo e manipolazione. Vogliamo vivere nelle relazioni di questo tipo? Se non vogliamo allora dobbiamo dire di NO e separare nostre strade. Separazioni sono dolorose solo a quelli che sono dipendenti da certe persone. Ma separazioni possono essere un atto di amore supremo con quale permettiamo alle persone ad imparare l’arte della libertà. Non vogliamo cambiarli, permettiamo di essere quello che cosa sono ma diciamo il NO deciso, a ogni loro tentativo di tenerci manipolandoci con i sensi di colpa o con le paure.

Ricordiamoci che qualsiasi preoccupazione è segno di mancanza della fiducia e di sicuro non è segno del amore.

In contrario, preoccupazione è segno della paura.

Dove c’è paura, la non può essere amore.

Seguire la propria strada senza manipolare gli altri di seguirci è sfida di prossimi 18 mesi.

Seguire il ritmo del proprio cuore, vivere con entusiasmo è la strada da seguire, è il valore primo che si sta sbloccando nel nostro DNA. I messaggi di questa Luna Piena sono potentissimi e vano oltre classiche 2 settimane. Con questa Luna piena inizia un intensissimo periodo di completamento della forza del 1 e con quella forza, pronti, possiamo entrare nel 2018, che è l’anno del portale 11.

 

Potete aiutarvi con questo articolose desiderate a vedere in modo chiaro, che campi della vostra vita saranno attivati con queste energie e in che campi della vostra vita dovrete portare cambiamenti significativi, se desiderate fluire con energie e non contro di esse.

Ma se anche dopo questo avete bisogno di chiarimenti potete contattarmi in privato al

e-mail [email protected]

In un contato Skype, faremo insieme, l’analisi precisa del vostro momento energetico, in quale potrete chiedermi quello che desiderate.

 

Seguite il ritmo del vostro cuore, perchè esso vi mostrerà come connettere il vostro corpo con la vostra anima.

Ricordati chi sei?

Tu sei quello che stavi aspettando!

Tanja

 

 

 

 

 

 

 


  • Category: Numerologia, astrologia, tarocchi
  • Commenti disabilitati su Luna Piena in Scorpione e Nodo Nord in Leone – L’apice di energie del anno 2017- anno 10- anno del coraggio del 1

venerdì maggio 5, 2017 17:16

Le caratteristiche dei Re Sacerdoti

LA TRADIZIONE ESOTERICA (1) 

Questa tradizione riguarda la dottrina fondamentale che comprende le leggi basilari e principali concernenti la natura della Divinità, l’Universo e l’uomo…

… L’insegnamento esoterico rivela, fra l’altro, all’umanità le Leggi e i Principi sui quali è organizzata la vita planetaria, l’esistenza del Governo interiore (argomento che tratteremo nella prossima lettera n.d.r.), o dominio delle cause che precipitano nel mondo come eventi; rivelano che alla base del Piano Generale c’è un processo evolutivo, e rivelano pure l’Unità della Vita e l’uomo quale microcosmo, controparte del macrocosmo…

… Si può avere un’idea dell’antichità della Sapienza Antica o Teosofia, ammirando le tracce rimaste nelle Religioni Solari degli Incas e dei Parsi, leggendo i libri sacri dell’India e dell’Egitto, il Pimandro di Ermes Trismegisto, il libro di Thot, il libro Egiziano e quello tibetano dei morti, gli Aforismi di Patanjali.

Nella Grecia Antica, il pensiero spirituale è inviluppato nella Mitologia; nei frammenti Orfici, nelle Dottrine di Pitagora e nella filosofia di Platone sono nascosti i principi sublimi di una Sapienza immortale.

L’apparizione, in luoghi e tempi diversi, di gruppi specializzati per il risveglio e lo sviluppo nell’uomo di facoltà superiori, riguardava solo coloro che erano sufficientemente evoluti, mentre le Religioni ortodosse davano l’ispirazione e la guida alla massa dell’umanità. In tal modo, uomini di ogni stadio procedevano dal loro particolare rango a quello successivo, della scala evolutiva.

I MESSAGGERI DEGLI DEI (2) 

Max Heindel, nella Cosmogonia dei Rosacroce, ci conferma la presenza di Maestri alla guida dell’umanità già da quando essa, millenni di anni fa, viveva nella Lemuria, oggi scomparsa. Questi Maestri, vennero anche chiamati “Signori di Venere” e “Signori di Mercurio”. Così ne parla Max Heindel:

“I Signori di Venere furono i capi della maggior parte dei nostri simili e furono conosciuti come “Messaggeri degli Dei”. Per il bene della nostra umanità, essi la guidarono passo a passo. Non vi fu ribellione alla loro autorità, perché l’uomo non aveva ancora sviluppato una volontà indipendente. Essi la guidarono perché arrivasse a manifestare volontà e giudizio e divenisse capace di guidarsi da sé.

“Si sapeva che codesti Messaggeri erano in comunicazione con gli Dei. Erano tenuti in grande rispetto ed i loro comandi venivano ubbiditi senza discussione.

“Quando sotto la direzione di questi Maestri, l’umanità ebbe raggiunto un certo grado di sviluppo, gli uomini più avanzati vennero posti sotto la guida dei Signori di Mercurio, che li iniziarono alle verità superiori per farne delle guide o capi di popoli. Questi individui, chiamati “Iniziati”, vennero elevati alla dignità Reale e furono i fondatori delle dinastie dei Re. Vennero ritenuti “divini” in quanto elevati a tale rango per grazia dei Signori di Venere e di Mercurio, e furono considerati come Dei dall’umanità nascente di allora …

“In quei tempi un Sovrano considerava come sacro dovere quello di aiutare e dirigere il suo popolo, di promuovere equità e benessere. Essendo stato iniziato poteva contattare la saggezza divina ed essere guidato nei suoi giudizi e decisioni. Fintanto che regnarono questi Re, tutto prosperò e fu veramente l’Età dell’Oro …

“In quell’epoca lontana lo scopo dei Messaggeri degli Dei e dopo di loro tutti gli Ierofanti (Sacerdoti, n.d.r.) dei Misteri e di tutte le odierne scuole di occultismo, era, ed è, quello di insegnare al candidato l’arte di dominare se stesso. In proporzione diretta in cui l’uomo domina se stesso, sarà qualificato per governare gli altri.

Se gli attuali governanti di popoli fossero capaci di governare se stessi, noi conosceremmo un nuovo Millennio o Età dell’Oro”.

Le caratteristiche dei Re Sacerdoti 

Così ne parla Giuseppe Filipponio: “Circa i Re-Sacerdoti, giova ricordare che nessun Iniziato era tale se non sapeva guarire e richiamare in vita una persona dalla morte apparente. Coloro che manifestavano questi poteri erano considerati Re o Iniziati. Gesù, infatti, fu acclamato Re, poiché aveva fatto miracoli, guarito infermi e resuscitato Lazzaro.

“Gli Iniziati avevano la prerogativa di rivelare i segreti della natura utili all’umanità, le virtù nascoste delle piante, l’arte di portare fra gli uomini l’amore fraterno e il sentimento di aiuto reciproco” (3).

Altri dettagli ce li fornisce W. J. Thompson, una delle voci più autorevoli sui ritrovamenti nell’Isola di Pasqua. Egli, con l’aiuto di un indigeno, riusci a decifrare il testo seguente da ciò che resta delle pareti di un tempio in rovina.

“Quale potere ha il Grande Re sulla terra? Ha il potere di fare crescere le piante e di cambiare il colore del cielo.

“Tutti salutano il potere del Grande Re che ci rende gentili verso le giovani piante, che ci fa ammirare i vari colori del cielo e contemplare le nuvole che sorgono.

“Tutti salutano il potere del Grande Re che ci mette in grado di apprezzare le meraviglie delle stelle lucenti, le nuvole che si abbassano, la gentile rugiada, la pioggia che cade e la luce del sole e della luna.

“Quale potere ha il Grande Re sulla terra? Ha il potere di popolare la terra, di creare tanto re che sudditi. Tutti salutano il potere del Grande Re che ha creato gli esseri umani, dato autorità ai re, e creato fedeli sudditi …” (4).

Anche Friedrich M. Muller, in Origin of Religious Laws (Origine delle leggi religiose) ci conferma il fatto che i Re di allora non facevano parte della comune umanità. Ecco uno stralcio dal suo scritto: “La credenza che il legislatore religioso godesse di una intimità più stretta che non i comuni mortali, nei rapporti con la Divinità, riempie le tradizioni antiche di molte nazioni. Secondo un notissimo passo in Diodoro Siculo, gli Egizi credettero che le loro leggi fossero state comunicate a Mnevis da Ermes.

“I Cretesi sostennero che Minosse avesse ricevuto le leggi da Zeus. I Lacedemoni erano convinti che Licurgo avesse ricevuto le sue leggi da Apollo. Gli Ariani credevano che Zaratustra le avesse ricevute dallo Spirito Buono. Secondo Gatel, Zamolscis ricevette le sue leggi dalla dea Hestia, e secondo gli Ebrei, Mosè le ricevette da Javè” (5).

L’ESOTERISMO NELL’ANTICHITA’

L’iniziazione (6) 

Sotto l’aspetto umano, fin da remotissimi tempi, l’Iniziazione era considerata nel modo più consono all’epoca ed era comune ad alcuni riti mediante i quali l’uomo entrava sul sentiero del perfezionamento.

L’Iniziazione era collegata al segreto, in quanto certe conoscenze potevano solamente essere elargite a quelli che erano preparati a ricevere, custodire e realizzare certe rivelazioni relative alla natura dei Misteri, la cui conoscenza portava verso l’unione sublime con Dio.

Alcune conoscenze davano, inoltre, la possibilità di risvegliare gli invisibili e superiori poteri dello Spirito, da usare soltanto per il bene della Fratellanza Umana. L’Iniziazione, a volte, viene anche definita come “seconda nascita”.

Gli Iniziati (7) 

Dio svela all’umanità ciò che essa può comprendere dei Suoi Propositi per mezzo di quelle menti che sono sensibili alle rivelazioni spirituali, cui diamo il nome di Iniziati.

Essi, scaglionati lungo i millenni fra popoli diversi, ispirati dal Centro di Illuminazione di Amore-Saggezza, furono portatori del Messaggio Divino. Alcuni di questi Iniziati furono i fondatori delle Grandi Religioni che hanno contribuito alla formazione dell’umanità: Rama, ci mostra le vicinanze del Tempio, Krishna ed Ermes ce ne danno la chiave, Mosè, Orfeo e Pitagora ce ne mostrano l’interno, mentre Gesù ci rappresenta il santuario.

Altri Iniziati ci hanno trasmesso la Dottrina Occulta (Filosofia Esoterica, n.d.r.), che alcuni Discepoli si sono incaricati di diffondere.

Le scuole dei Misteri (8) 

Durante l’età dell’oro i popoli Toltechi e Maya, della 4a Grande Razza Madre Atlantidea raggiunsero un alto grado di sviluppo. Le masse di popolo, relativamente infantili, vennero istruite da Maestri Divini e da Re Sacerdoti spiritualmente avanzati, esse formarono gli originari Incas, di quello che fu il vasto territorio del Perù che si estendeva nel Sud, verso il centro America e nel moderno Messico.

L’uomo viveva in purezza e beatitudine poiché aveva una natura più divina che umana. I Re Divini che regnavano sulla terra promossero un alto grado di cultura e civiltà basate sulla conoscenza scientifica e spirituale e con una semplice forma di insegnamento per i meno avanzati …

Quando l’umanità crebbe di numero e di varietà di pensiero, si ebbero, nelle menti meno colte e meno sane, delle esagerazioni, superstizioni, desideri e passioni; spesso si abusò della conoscenza, del potere, finché fu necessario limitare il numero di coloro che sapevano.

Ogni popolo di quei tempi si adattò un sistema religioso secondo la sua illuminazione e i suoi bisogni spirituali. Sorse la necessità di velare la verità per proteggerla dalla profanazione. Il velo fu gradatamente fatto più spesso in seguito al diffondersi della personalità e dell’egoismo.

Questo condusse alla formazione dei Misteri e alla creazione di simboli (per es. le antiche scuole egiziane avevano 78 simboli). Fu consentito che credenze exoteriche (per tutti, n.d.r.) crescessero nella mente delle masse profane, in forma di fiabe e di miti e che sviluppandosi formassero la fede popolare senza alcun pericolo per le verità più filosofiche ed astruse che venivano insegnate nei Santuari dei Misteri…

I Templi dei Misteri diventarono i principali depositari dell’insegnamento esoterico, fra cui la dottrina del Dio Unico, la resurrezione dell’uomo alla vita eterna, la divinità dell’Anima Umana. In essi veniva insegnato anche a vedere l’ombra della Divinità nella bellezza, nella magnificenza e splendore dell’Universo.

I Misteri Egizi e la grande Piramide (9) 

Vi è una grande differenza di opinioni sul come e quando la Grande Piramide di Giza fu costruita. Questo, probabilmente, si deve al fatto che la mente umana fa fatica a concepire una costruzione fatta dall’uomo eretta molte migliaia di anni fa.

Storici e studenti sono d’accordo che fu costruita più di 4500 anni fa ma, negli ultimi anni, il chiaroveggente Edgar Cayce ha ne datato la costruzione dal 10449 al 10349 b.C. e ne ha spiegato il motivo della costruzione come la necessità di salvare del materiale preziosissimo dall’affondamento di Atlantide.

In effetti la Grande Piramide fu progettata come un insieme di informazione, poste nella pietra, in grado di durare per migliaia di anni, fintanto che l’umanità sarebbe arrivata al punto evolutivo necessario per poterne afferrare il significato.

Era imperativo che il luogo dove erigere la Grande Piramide fornisse una grande sicurezza perché doveva servire per preservare delle importantissime conoscenze esoteriche, pertanto fu scelto il punto più elevato in quella zona (sicurezza contro le inondazione) ed anche il più prossimo al centro della Terra (meno vulnerabile ai terremoti). L’ubicazione geografica fu perciò stabilita alla latitudine 29° 58′ 51″ Nord; longitudine 31° 09′ Est.

La Camera del Re (10) 

Le pareti di questa camera sono costituite da cinque blocchi levigati di granito rosa, per fornire la necessaria protezione alle persone elette di Dio. Vi sono dei fori a circa 90 cm di altezza che, tramite dei condotti, prendono l’aria nei lati Nord e Sud. il soffitto è costituito da nove enormi blocchi di pietra dal peso di 30 tonnellate ciascuno. Sette sono posti orizzontalmente e gli altri due sono sopra di questi, messi ad angolo come il tetto di una casa. Questi blocchi di pietra costituiscono una specie di garanzia contro qualsiasi colpo di tipo violento.

La stanza, sarebbe completamente vuota se non fosse che per un cofano senza coperchio, ricavato da un singolo blocco di brillante granito levigato di color rosa. Questo cofano non rappresenta un sepolcro, nessuno, infatti, vi fu mai seppellito. Esso rappresenta la vittoria sulla morte: la “risurrezione”.

La Camera dell’Iniziazione (11) 

La Camera del Re è anche nota come la Camera dell’Iniziazione, dove gli iniziati, dopo un lungo periodo di prova e di addestramento, venivano portati per ottenere il grado più elevato dei Misteri di allora. Essi, prima di potervi accedere, venivano istruiti con la Saggezza Antica che includeva: matematica, forze creative e leggi cosmiche.

L’iniziazione, durava tre giorni e tre notti, durante i quali il candidato restava nel cofano in una situazione letargica. Nel frattempo il suo spirito abbandonava il corpo per vagare nei reami spirituali sotto la guida del Maestro, per ritornarvi alla fine dei tre giorni. L’iniziato entrava nella “tomba” da uomo e ne usciva ripieno della luce di Dio. E’ stato detto che Gesù, così come molti altri, ricevette la sua iniziazione in questa camera della Grande Piramide.

Anche gli Ebrei avevano i loro Misteri (12) 

Anche gli Ebrei possedevano la loro conoscenza segreta e le scuole d’Iniziazione. L’accolta dei profeti a Naioth, presieduta da Samuele, formava una Scuola di questo genere e l’insegnamento orale fu tramandato da loro.

Scuole simili esistevano a Betel ed a Gerico e nella Concordanza di Cruden, sotto la voce “School”, vi è la seguente annotazione interessante: “Le Scuole o Collegi dei profeti sono le prime (Scuole) di cui abbiamo notizia nella Scrittura; dove i figli dei profeti, cioè i loro discepoli, vivevano nell’esercizio di una vita ritirata ed austera, nello studio, nella meditazione e nella lettura della legge di Dio. A queste Scuole, o Società, di profeti succedettero le sinagoghe”.

Il Tabernacolo nel Deserto (13) 

Possiamo leggere nella Bibbia come Dio stesso abbia ordinato a Mosè di fare un santuario che potesse contenere l’Arca dell’Alleanza, destinata a raccogliere le 10 tavole della Legge. Questo perché Dio stesso desiderava essere presente in mezzo al suo popolo. Troviamo scritto nella Bibbia:

E il Signore disse a Mosè: “0rdina agli Israeliti che raccolgano per me un’offerta. La raccoglierete da chiunque sia generoso di cuore. Ed ecco che cosa raccoglierete da loro come contributo: oro, argento e rame, tessuti di porpora viola e rossa, di scarlatto, di bisso e di pelo di capra, pelle di montone tinta di rosso, pelle di tasso e legno di acacia, olio per il candelabro, balsami per unguenti e per l’incenso aromatico, pietre di ònice e pietre da incastonare nell’efod (mantelletta, n.d.r.) e nel pettorale. Essi mi faranno un santuario e io abiterò in mezzo a loro” (Esodo, 25:1,10).

La visione esoterica del Tabernacolo (14) 

Quando gli uomini cominciarono ad essere dotati di intelletto iniziarono a rendersi conto della perdita della vista spirituale che avevano posseduto fino a quel momento ed una aspirazione ardente verso Dio e verso le loro guide divine cominciò a nascere nella loro anima, aspirazione che sussiste ancora oggi, perché l’umanità non ha mai cessato di piangere ciò che ha perduto.

Questa è la ragione per la quale l’antico Tempio dei Misteri Atlantidei, il Tabernacolo nel Deserto, venne dato agli uomini affinché potessero trovarvi il Signore, dopo avere sviluppato le qualità richieste, attraverso una vita di servizio e la sottomissione della natura inferiore all’Io Superiore.

Concepito da Jehova, il Tempio dei Misteri Atlantidei era l’espressione delle grandi verità cosmiche nascoste sotto il velo del simbolismo che parla al Sé Superiore o Spirituale.

E’ bene far notare, innanzitutto, che questo Tabernacolo divinamente concepito fu dato a un “popolo eletto” che doveva costruirlo con offerte volontarie, fatte con amore generoso. Vi è qui un insegnamento del tutto particolare, perché il divino sentiero del progresso non è mai indicato a qualcuno, a meno che questi non si sia votato a Dio e non si trovi così pronto a offrire il sangue del suo cuore in una vita di servizio disinteressato.

… La grande cura apportata nei dettagli della costruzione del Tabernacolo mostra che qualcosa di ben più elevato, di ciò che colpisce i sensi, era ricercato nella sua costruzione. Sotto l’apparenza terrena o materiale era indicata una rappresentazione di Verità celesti e spirituali, colme di insegnamenti per il candidato all’Iniziazione.

Riferimenti bibliografici 

1) Giuseppe Filipponio, Il loto Bianco, pag. 68,
Centro Verso la Luce, Via Laurentina 622 – 00143 – Roma.

2) Max Heindel, La Cosmogonia dei Rosacroce, pag. 195,
Edizioni Il Cigno, Peschiera del Garda (1996).

3) Giuseppe Filipponio, Il loto Bianco, pag. 66,
Centro “Verso la Luce”, Via Laurentina, 622 – 00143 – Roma.

4) James Churchward, Mu: il continente perduto, pag. 84
Sugar Edizioni, Milano (1975).

5) Ibid., pag. 291.

6) Giuseppe Filipponio, Il loto Bianco, pag. 62,
Centro Verso la Luce, Via Laurentina 622 – 00143 – Roma.

7) Ibid., pag. 70,

8) Ibid., pag. 63.

9) Etelka Holt, The Sphinx and the Great Phyramid, pag. 4,
Summit University Press, Los Angeles, 1975.

10) Ibid. pag. 22.

11) Ibid. pag. 28.

12) Annie Besant, Il Cristianesimo Esoterico, pag. 32,
Edizioni Adyar, Settimo Vittone (TO).

13) Max Heindel, Iniziazione antica e moderna, pag. 11,
Biblioteca Esoterica Piovan (1987).

14) Ibid. pag. 28.

Fonte http://www.rosacroceoggi.org/home.htm

 

Nel universo tutto gira.

Gira l’elettrone dell’atomo attorno al nucleo, gira la Terra attorno al proprio asse, gira l’asse formando due coni, gira la Terra attorno al Sole, ruota la galassia che contiene Terra e Sole in una spirale.


Per migliaia di anni tutti i popoli hanno studiato i lentissimi movimenti del cielo. Egizi, Assiro-Babilonesi, Celti, Cinesi, Indiani, Tibetani…Sembra che, quando ci si allontana dal centro della Galassia la coscienza umana si addormenti e prenda sopravvento una energia maschile attiva orientata verso espressione, mentre nella fase di avvicinamento al centro della Galassia prevale un’energia femminile, più portata alla ricezione.

Come girano le assi di rotazione formando i coni, si formano i vortici energetici.

Ogni corpo celeste ha un suo proprio vortice energetico, ma come ogni corpo celeste si muove anche attraverso lo spazio con una certa velocità diversa succede che dove si incontrano quelli vortici energetici si stano creando vortici di energie unitarie tra energie di 2 corpi, formando una nuova asse di rotazione chiamata i nodi.

Così, i punti dove si incontrano piano di rotazione della luna con il piano di rotazione del sole si stano formando i nodi lunari.

Non desidero entrare nei dettagli di spiegazione, che sono ben conosciuti in astronomia, ma desidero concentrarmi del significato di energie unite tra sole e luna attraverso l’asse nodale lunare nodo nord e nodo sud che il 9 maggio 2017 alle 20:00 sta cambiando il segni- il nodo nord entra in Leone e nodo sud entra in Aquario.

Ogni quel volta quando le energie del sole si uniscono a quelle della luna, stiamo parlando di unione della nostra mente conscia e quella subconscia.

La mente subconscia si esprime attraverso le emozioni, ed ecco perché alla Luna si attribuisce la nostra parte emozionale di personalità. Emozioni non sono altro che le reazioni chimiche del nostro corpo, provocate dalle interpretazioni mentali inconsce degli eventi o stimoli esterni percepiti.

Asse nodo nord/nodo sud sono i vortici energetici attraverso i quali abbiamo opportunità ad accedere alla nostra mente inconscia usando la nostra mente conscia.

La nostra mente inconscia ha la sua sede dentro il DNA, che presenta sede dei nostri registi Akascici (la memoria del tutto).

Questa nuova posizione del asse nodale lunare, che durerà fino al 6 novembre 2018, porta con se un cambiamento così importante, sarà vissuto a livelli diversi ma paralleli e contemporanei. Per questa ragione ho deciso a scrivere gli articoli separati per ogni di quelli livelli.

In questo articolo elaborerò aspetto che riguarda sblocco della parte dei ricordi antichissimi (sblocco del DNA in quale si trovano quelli ricordi).

In prossimi 18 mesi dalla nostra mente subconscia inizieranno ad uscire in superficie tutti quelli ricordi che riguardano ERA DEL LEONE ed ERA DEL ACQUARIO.

Se sapiamo che adesso ci stiamo trovando in periodo di transizione proprio in Era del Acquario, credo che per sé spiega l’importanza del momento.

In astrologia tradizionale,al Nodo Nord si attribuisce il movimento verso il futuro e al Nodo Sud quello del passato.

Ma in luce di nuova consapevolezza, di non linearità , io vedo il ruolo unificante dei nodi lunari, che in questa fase di 18 mesi, deve unire 2 archetipi di civiltà.

Si tratta di unione di visione di leader in epoca di Leone con visione di leader in epoca di Acquario.

Trovo la conferma ,di questa mia visione nel fatto che in questo momento il Nodo Nord è congiunto al Regolo- la stella dei Reali, il cuore del Leone ed asteroide Karma, e sta formando il grande trigono con il Saturno Retrogrado congiunto al Centro Gallattico, e con Congiunzione Urano/Mercurio retrogrado.

Grande triangolo sta connettendo le cuspidi chiamate – cuspide di esposizione, cuspide di profezia ed cuspide di potere, segnando in modo chiaro un cambiamento del mondo di percepire potere.

In quel senso ritengo importante a dire che anche la stella reale, nel 2011 ha cambiato il segno è adesso il Re dominatore dal epoca di leone si trasforma in Re servitore.

Ogni Era prende nome dalla costellazione che ospita l’equinozio di primavera. Quando tutte le 12 costellazioni sono passate, finisce un grande ciclo e ne comincia uno nuovo, ripartendo sempre dall’Acquario Epoca di Lemuria?).
Il tempo di transizione da un’era a un’altra dura circa 300 anni. Oggi noi siamo in uno di questi periodi di mezzo, tra l’Era dei Pesci che finisce, chiudendo l’anno platonico e un nuovo ciclo di 25.920 anni che ricomincia, ripartendo dall’Acquario.

Ogni Era è connotata da una qualità di energia, che si rappresenta in simboli che si ripetono invariati su tutta la Terra, per due millenni, ed è dominata da alcuni archetipi prevalenti, con certi paradigmi e determinati livelli di conoscenza e di coscienza. Ogni simbolo zodiacale ha la sua valenza energetica e caratterizza un tempo.
Quando un eone finisce, abbiamo grandi cataclismi, eventi cosmici e va in crisi un’intera civiltà.

Dell’ERA DEL LEONE (Fuoco) non sappiamo quasi niente, perché è troppo lontana (10.000-8.000 a.C.), ma solo di un enorme retaggio di antiche credenze, di culti che fanno dell’astro splendente l’oggetto di adorazione, e il Sole è in domicilio nel segno del Leone.

Il culto del Sole Dio ha le sue radici in epoca di Leone

“L’epoca d’oro”.

Il grande evento in questa età era deglaciazione di ciò che costituisce oggi gran parte del moderno mondo abitabile.

Deglaciazione infine ha causato un aumento del livello del mare di 90 m .

Il metallo è l’oro, il pianeta il Sole. In India la chiamano Sourya, e la considerano una delle incarnazioni di Visnù. I miti ne parlano come di un’epoca di vittorie, successi, imprese, forza e splendore, fu l’età degli EROI, l’adolescenza dell’umanità. Potrebbe corrispondere alla mitica età di Ercole, degli eroi mesopotamici Enkidu e Gilgamesh, del malese Temasek ecc.. Vi troviamo come simboli archetipici il Leone e la Sfinge, indicatori del Sole. La Sfinge ha il corpo di leone ma anticamente aveva anche la testa di leone, è un ‘guardiano della soglia’, emblema imperscrutabile della saggezza ma anche del mistero divino. Nel mondo egizio la Grande Sfinge fu probabilmente posizionata verso il punto dell’orizzonte dove il sole all’equinozio di primavera sorgeva nella costellazione del Leone, ma ciò avvenne nel 10.500 a. C., il che fa ipotizzare che la sua costruzione sia stata molto antecedente al regno dei Faraoni che ebbe inizio (l’unificazione dell’Egitto si ha nel 3000. a. C.),
La Sfinge riproduceva la costellazione del Leone, secondo la teoria che tutto ciò che è in cielo si rappresenta in terra.

E anche le tre Grandi Piramidi sono disposte seguendo ciò che si vedeva nel cielo, secondo la costellazione di Orione.

Si dice che il nome “sfinge” deriva dal greco, anche se è stato suggerito che il nome può essere derivato dalle parole egiziane shesep ankh ‘( ‘immagine vivente’), un altro termine per una sfinge in egiziano.

Dal ankh, secondo qualche storico, si è sviluppato il simbolo di croce, che conosciamo oggi.

Quando è iniziata ERA DEL ACQUARIO,non si sa con precisione, la teoria ci dice che ogni Era ha un periodo di gestazione di circa 300 anni, ma quanto questo sia lungo nessuno può dirlo. Viste le caratteristiche del segno, il cui motto potrebbe essere “libertà, fraternità, eguaglianza”, qualcuno dice sia iniziata nel 1789 con la Rivoluzione francese. L’Aquario è il segno dell’indipendenza e, forse, nel bene e nel male il cambiamento dei costumi, la rivoluzione delle donne in qualche modo gli corrisponde. È anche il segno della scienza e della tecnica, delle scoperte rivoluzionarie, dei mutamenti irrevocabili, ma di cui non si scontano sempre le conseguenze. Nessuno può negare le scoperte rivoluzionarie, ma neppure i rischi connessi, anche morali, per fare un esempio, alle manipolazioni genetiche, alla clonazione. La scienza e la tecnica ci hanno portato sulla Luna, a spasso per il sistema solare, ci hanno dato un maggiore benessere, hanno aggiunto giorni alla vita, ma non è sicuro che abbiano aggiunto vita ai giorni. Urano, che governa il segno, è il pianeta dei tagli netti, anche della morte dunque. L’incognita di questa Era e se l’Aquario e le sue scoperte miglioreranno il cammino dell’umanità o ne determineranno la fine violenta.

L’Acquario trasmuterà il “Io” Solare “in “Io/Noi” Cosmico. Sarà l’era della reintegrazione dell’individualità cosciente nel collettivo.

Sapendo tutto questo, possiamo aspettare che in prossimi 18 mesi al livello di coscienza collettiva possiamo vedere manifestarsi esempi di questi 2 estremi.

Possiamo anche aspettare scoperte riguardanti la provenienza della specie umana su questo pianeta ed non solo su questo pianeta, perchè secondo le certe legende la specie umana è stata creata da specie Leonina.

Leggi 

STORIA DELLA TERRA COME PARTE DI STORIA GALATTICA 

Mi sembra interessante che proprio in questi giorni mi è apparso questo articolo 

Sfinge egizia sulla superficie di Marte?

 

Con passare del tempo, avvicinandoci al novembre 2018, potrebbero aumentare anche le storie legate ad Atlantide e paure di una cataclisma globale, perchè dopo il leone, nodo nord si sposterà in Cancro, allineandosi con quasi tutti i nodi nord planetari e nodo sud lunare si allineerà con i nodi sud di quasi tutti i pianeti in Capricorno.

Tutto questo al livello subconscio, attiverà una certa sensazione di compimento, ma in stesso modo si attiveranno , in piena potenza i ricordi al ERA DEL CANCRO/CAPRICORNO in cui si trovano da parte opposta il benessere materiale e cura per ambiente.

L’era successiva a quella del Leone fu quella del CANCRO (Acqua), 8000-6000 a. C., il metallo è l’argento, il pianeta la Luna, e questo periodo è dominato dall’acqua che portò diluvi e alluvioni, sprofondamento di isole e grandi cambiamenti climatici. La stessa Sfinge mostra le tracce di un’alluvione e ci chiediamo se è questo il tempo in cui scomparvero per un maremoto l’isola di Santorino e la mitica Atlantide.

Per integrare bene questi dati, si deve capire che l’anima, sia sul sentiero discendente che ascendente passa per i dodici segni che sono come dodici tappe e che ci sono in effetti due zodiaci: uno cosmico e l’altro personale, girando in due sensi differenti. L’uomo cammina sul suo sentiero di vita nel senso antiorario e sul suo sentiero di evoluzione, di reintegrazione potremmo dirci, nel senso orario. Ritrovi così i due sensi di rotazione dell’energia – Senso positivo per quella, chiamata tellurica che sale, e senso negativo per il Cosmico che scende, per unirci dentro di noi. Tutti noi stiamo facendo parte di questo processo di Cristo-alisazione del nostro essere. Un cristallo unisce dentro di se tutto il spettro della luce, ma riesce anche separare quella luce in colori diversi in quali si manifesterà secondo la scelta consapevole.

Tanja

 

Ambiente ed esperienze lasciano un’impronta genetica che non altera il Dna, ma può essere trasmessa per generazioni.

nematode
Fluorescente come il bisnonno.|ADAM KLOSIN, CRG

Due gemelli omozigoti nascono con lo stesso patrimonio genetico ma, durante la crescita, ambiente, stile di vita e esperienze modulano, cioè alterano, l’espressione di alcuni geni, attivandoli o disattivandoli, facendo in modo che il singolo potenziale sia espresso o soppresso.

 

Ora uno studio pubblicato su Science dimostra che queste “impronte” ambientali che influenzano il comportamento dei nostri geni possono trasmettersi molto a lungo: per 14 generazioni, come dimostra uno studio sui vermi nematodi (Caenorhabditis elegans).

 

Questi invertebrati, dal ciclo di vita breve, facili da allevare e dal genoma non troppo vasto, sono spesso utilizzati come modello in biologia. Gli scienziati dell’European Molecular Biology Organisation (Spagna) hanno introdotto in alcuni nematodi un gene che, una volta attivato, faceva brillare i vermi sotto la luce ultravioletta.

 

MEMORIA DEI GENI. Quando i vermi sono stati tenuti a basse temperature (20 °C) il gene è rimasto poco attivo; ma a 25 °C il gene si è attivato e gli animali sono divenuti fluorescenti. Hanno continuato in parte a farlo anche tornati a temperature più fredde, come se conservassero un ricordo di quell’espressione genica. E hanno trasmesso questa “impronta” alle 7 generazioni successive.

 

ANCORA PIÙ PERSISTENTI. In una seconda parte dell’esperimento, quando 5 generazioni consecutive di nematodi sono state esposte ai 25 °C di temperatura, i cambiamenti (in questo caso, la fluorescenza dei vermi) si sono trasmessi addirittura per 14 generazioni.

 

LA POTENZA DEL VISSUTO. Alcune recenti ricerche suggeriscono che qualcosa di simile possa avvenire anche per l’uomo: esperienze significative di deprivazione e sofferenza possono attivare o disattivare alcune caratteristiche per generazioni, senza tuttavia alterare il DNA. Nell’uomo, però, studiare questi cambiamenti non è così facile come con i vermi…


CHE COS’E AKASHA?

 

Ervin Laszlo: campo akashico ed evoluzione della coscienza

Ervin Laszlo, uno dei più famosi scienziati contemporanei nonché geniale pianista, è l’autore di circa 75 libri, tra cui il suo bestseller del 2004 La Scienza e il Campo Akashico:una teoria integrale del tutto. Prendendo a prestito il termine sanscrito Vedico che significa spazio, cioè Akasha, Laszlo teorizza che un campo di informazione sia il principio del cosmo. Afferma che il vuoto quantistico è il campo che contiene l’energia fondamentale e le informazioni che “informano”, nel senso che danno un ordine, non solo all’universo presente ma a tutti gli universi passati e presenti.
Nell’Induismo Akasha indica la base e l’essenza di tutte le cose del mondo materiale. E’ lo spazio che comprende tutti gli altri elementi e per sua natura è infinito. Infatti come può esserci qualcosa oltre lo spazio? Oltre lo spazio c’è l’immortale, infinito eterno valore della coscienza pura che è cosciente di se stessa. La Coscienza Pura non crea il cosmo ma si manifesta come cosmo, cioè come materia. La materia quindi non esiste senza lo Spirito o la coscienza Pura, in quanto essi sono la stessa cosa. Dalla coscienza deriva lo spazio, dallo spazio viene l’aria, dall’aria il fuoco e dal fuoco l’acqua e dall’acqua la terra.

La coscienza pura si manifesta come energia. Tutte le forze, di gravitazione, attrazione e repulsione, sono il risultato di una forza primordiale che agendo su Akasha per così dire crea l’universo, perché Akasha stessa prende varie forme, come le piante, gli animali, le stelle, ecc.

Laszlo riprende questi concetti alquanto complessi che ho semplificato in modo estremo e banale e teorizza che il campo akashico, che come abbiamo detto è il vuoto quantistico, altrimenti chiamato campo con energia di punto-zero, il più basso livello energetico possibile in un sistema quantistico e che normalmente non contiene particelle fisiche, sia un campo universale di informazione, contenga cioè tutte le informazioni derivanti dalla esperienza storica della materia. In poche parole è la memoria dell’universo.
Dalle informazioni nel campo quantistico nascono tutte le cose: dalle galassie agli esseri viventi e alla coscienza, e l’evoluzione non è un processo casuale. Questo campo è anche la memoria di tutto quello che è nato nel tempo e nello spazio, e di tutto ciò che è avvenuto, e per questo motivo contiene anche le informazioni su ciò che potenzialmente avverrà. Ad esempio, la memoria di come una pianta è divenuta pianta aiuta una pianta a divenire pianta.
Laszlo pensa che il campo Akashico sia come un ologramma che è impresso con tutto quello che è stato e sarà. Questo campo universale di energia è iscritto con le nostre azioni e con i nostri pensieri e tutti possono accedervi per trarre informazioni.
Naturalmente per informazione non si intende quella a cui siamo abituati a pensare. L’energia esiste nella forma di onde che viaggiano nello spazio e in questa accezione è come l’hardware, la parte dura dell’universo. L’informazione è il software. L’universo infatti non è un assemblaggio di materia inerte ma un tutto dinamico e coerente. L’energia è in-formata, proprio come un hardware non funziona senza il software. L’informazione in questa accezione è una struttura, un ordine, una legge.

 

Come possiamo accedervi? Tramite il nostro cervello.
Infatti il cervello è un sistema quantico macroscopico ma noi lo usiamo come se fosse esclusivamente un sistema biochimico. Avvalendosi delle sue funzioni di sistema quantico il nostro cervello può ricevere informazioni non solo dagli organi di senso, ma direttamente dal mondo con cui siamo collegati anche se non fisicamente. Questa capacità è stata sempre usata da persone intuitive, come sciamani, scienziati, poeti e profeti, ma è innata in tutti gli esseri umani.
Infatti non abbiamo a disposizione solo un modo di percepire il mondo. Abbiamo un modo basato sulle informazioni raccolte dai nostri sensi e un modo diretto e intuitivo, reso possibile dalla recettività quantica delle microstrutture del cervello.
Attualmente siamo portati dalla cultura del tempo a percepire il mondo con i sensi. L’emisfero sinistro del cervello che è dominato dalla modalità di percezione sensoriale, reprime informazioni che non si accordano con i modi di pensare riconosciuti dalla società.
In realtà il nostro cervello potrebbe operare in un modo più bilanciato. Con un esperimento condotto negli anni 70 dallo psicofisiologo britannico Maxwell Cade, che esaminò l’EEG di più di 3000 individui, è stato scoperto che ci sono diversi stati di coscienza ognuno caratterizzato dall’emissione di particolari onde, dalla frequenza più o meno bassa.
Attraverso un EEG possiamo misurare le oscillazioni elettromagnetiche emesse dal nostro cervello. Nello stato di veglia ordinario le onde sono essenzialmente di tipo Beta, alta frequenza. Quando meditiamo, preghiamo, o siamo in uno stato di profonda rilassatezza il nostro cervello emette onde Alfa. Meditatori, guaritori e persone con una profonda spiritualità durante uno stato di profonda meditazione mostrano un’attività del cervello caratterizzato da onde Teta. Grandi guaritori o maestri spirituali rimangono coscienti anche nello stato caratterizzato dalle onde Delta, normalmente attive nello stato di sonno profondo.
L’EEG di guaritori famosi mostrò che durante la loro vita quotidiana erano attive anche le onde alfa e teta, tipiche della meditazione, oltre che le beta tipiche dello stato di veglia. E le onde erano bilanciate nell’emisfero sinistro e destro.
In uno stato alterato di coscienza l’intero spettro delle onde diviene armonico e le onde dei due emisferi si sincronizzano. Questo è il momento in cui ci si connette al campo akashico di informazioni del cosmo. Quando il nostro cervello che è un computer quantico si connette al campo akashico accede alla stessa fonte da cui hanno tratto ispirazione nei secoli artisti, scienziati e maestri spirituali.
Un cervello sincronizzato nei due emisferi può operare nella modalità diretta o quantica ed accedere ad una enorme banda di informazioni. Possiamo essere in contatto con qualsiasi parte del mondo.
Questa è in pratica una esperienza è di tipo spirituale, nota un tempo nelle tradizioni popolari ma nel mondo moderno per lo più ignorata. Abbiamo negato che siamo separati in superficie ma connessi nel profondo. Quello che Laszlo ha chiamato campo di informazioni akashico è essenzialmente ciò che viene chiamato Dio nelle religioni occidentali.
Già lo statunitense Edgar Cayce, vissuto tra il 1877 e il 1945, famoso per le sue attività di chiaroveggente e taumaturgo, aveva reso nota la sua capacità di accedere al campo akashico nella convinzione che questo contenesse la storia di ogni singola anima dall’alba della creazione. Pensava che i “Registri akashici” fossero dappertutto, inscritti in una specie di energia eterica simile all’energia del pensiero, una dimensione parallela sempre disponibile. Questi registri non solo conservano il passato di un’anima ma contengono anche le potenzialità e le possibilità future. Quindi egli credeva che tutte le potenzialità future esistono già nei resoconti akashici in attesa di essere poste in azione dalla nostra volontà.
Quest’archivio ci connette tutti, gli uni agli altri, contiene ogni simbolo, archetipo o racconto mitologico che esiste e perciò diviene la fonte maggiore di conoscenza e verità che l’essere umano possa consultare; chiamato anche “Libro della Vita”, come lo si conosce nella Bibbia, lascia la sua impronta indelebile nella vita.
Quest’Archivio Akashico non è un semplice magazzino di memoria, ma è interattivo, poiché esercita una grandissima influenza sulla nostra vita d’ogni giorno. Ispira i sogni e le invenzioni, provoca l’attrazione o la repulsione tra gli esseri umani, modella e forgia i livelli della consapevolezza umana.
Quando usiamo il potenziale del nostro cervello come computer-quantico accediamo alla coscienza quantica. Oggigiorno questa capacità viene sminuita o negata. Questo ha causato un senso di separazione dal mondo intorno a noi ancora più grande.
L’esperienza di connessione con il tutto è una esperienza spirituale che difficilmente avviene in uno stato normale di coscienza, ma più facilmente in uno stato di coscienza alterato. In questo stato, come afferma lo psichiatra Stanisly Grof, possiamo apprendere qualsiasi cosa esiste nell’universo. Naturalmente questo stato alterato può essere indotto appositamente, come le diverse culture sulla terra hanno sempre fatto nelle cerimonie cosiddette sacre o religiose, attraverso la danza, la musica, la meditazione, la preghiera ma anche le droghe. Uno stato alterato di coscienza si può raggiungere in modo più intenso e profondo in luoghi particolari, designati a tale scopo, luoghi sacri o provvisti di particolare energia. Oggi anche la scienza riconosce in un certo senso la capacità del cervello umano di attingere ad un campo di informazioni diretto, a cui però non ci rivolgiamo spesso.
La coscienza umana attuale è il prodotto di una lunga evoluzione. A pensarci, il corpo dell’uomo, negli ultimi 50 mila anni non è cambiato così tanto come la nostra coscienza. Anche oggi assistiamo giorno per giorno ad un cambiamento che ci sta portando tutti verso una nuova evoluzione. Diversi filosofi hanno parlato di una nuova coscienza cosmica, di spiritualità cosmica o di una coscienza trans personale o superiore.
Il prossimo stadio dell’evoluzione della coscienza sembra essere insomma il superamento della divisione tra gli individui e tra l’individuo e il mondo, e cioè una coscienza quantica. Questa ci renderà più responsabili verso le altre persone e il pianeta, ci incoraggia già da ora ad unirci insieme per superare i grossi problemi che si presentano. La cooperazione sembra essere infatti l’unica strada per evitare l’estinzione della specie umana e per adeguarci al cambiamento che ci aspetta.
L’identità, il concetto di Io che mi rende separato da Te, è soltanto una convenzione di convenienza per facilitare l’interazione con gli altri esseri umani. Ma, così come ogni organo del nostro corpo può vivere solo se connesso a tutti gli altri organi, noi siamo parte della famiglia o della comunità o dell’intera società e interconnessi con le altri parti di esse.
Siamo parte del mondo. Il mondo cioè non è fuori di noi, ma in noi e noi siamo nel mondo. Quindi siamo parte della natura e immersi in una rete di comunicazione con tutti gli esseri viventi, e intimamente collegati alla vita del pianeta. Allo stesso modo siamo parte della società e la società è parte di noi. Siamo quello che siamo anche per le nostre relazioni con gli altri esseri umani. Il nostro organismo, il corpo con i suoi organi e le cellule è un sistema dinamico in interazione con quello che è intorno a noi. Insomma siamo collegati a tutto il resto e con il tutto costituiamo un sistema.
Per questo ogni eccessiva competizione di un Io con il sistema porta al danneggiamento del delicato equilibrio del tutto. Ma c’è di più: dal momento che noi siamo parte del tutto, danneggiando l’altro danneggiamo noi stessi.
Il bene per ciascuno di noi e per ogni persona nel mondo non è il possesso e l’accumulo di ricchezza personale. Quando la ricchezza non viene condivisa questo costituisce una minaccia non solo per gli altri ma anche per gli stessi possessori di ricchezza, dal momento che essi sono parte della comunità. Possedere e accumulare crea demarcazioni, competizione e invidia. La condivisione invece rinforza la comunità e la rende sana, orientata alla solidarietà e all’amore.
Cosa possiamo fare attivamente? Riconoscere la necessità e assumersi l’impegno di restaurare la pienezza e la coerenza a cominciare da noi stessi, essendo coerenti nel pensare e nell’azione, in piena consapevolezza.
Abbiamo sufficiente conoscenze tecnologie e scientifiche, abbastanza risorse umane e materiali. La tecnologia attuale ci può aiutare a eliminare ogni forma di povertà estrema, riciclare l’acqua e i materiali, utilizzare l’energia solare, utilizzare una economia sostenibile, reinvestire le risorse economiche già esistenti per scopi di crescita comune piuttosto che di distruzione.
Al momento questa è solo una idea che prende piede giorno dopo giorno, a cui le istituzioni e i governi, dominati come sono dall’interesse personale e della propria nazione, faticano a seguire.
Dobbiamo seguire la stella cometa. Dove ci porta questa nuova evoluzione della coscienza collettiva? Verso un mondo più umano, più puro e forse più vicino al nostro concetto di divino.

LEGGI ANCHE

Stargate creati nel DNA attivano connessione con la Ragnatela Cosmica dell’Universo 

Il DNA umano è un “Internet biologico” (WEB), superiore, sotto molti aspetti, a quello artificiale

La Massa Critica: “la centesima scimmia” potresti essere tu

Tecnologia Antica – DNA, SUONO e FREQUENZE- effetti e influenze delle frequenze

Il DNA è il luogo in cui la fisica incontra la spiritualità

 

Fonti

http://science.sciencemag.org/content/356/6335/320

http://www.focus.it/scienza/scienze/dna-impronta-di-ambiente-sui-geni-si-trasmette-per-generazioni

http://alexiameli.altervista.org/carl-jung/?doing_wp_cron=1476726014.7159459590911865234375

 

  • Category: I SEGRETI SVELATI, SCIENZA
  • Commenti disabilitati su Scienza conferma l’esistenza di Akascha (il registro Akashico)???- Esperienze di vita: sono trasmesse dai geni anche per 14 generazioni

Risveglio di una Dea sui Social Network

ARCHIVIO ARTICOLI

CATEGORIE ARTICOLI

IO SONO….

Chi sono io?
La domanda eterna di ogni persona da sempre.
Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda
In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo.
Io credo che questa ricerca non finirà mai.
Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione.
Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la saggezza e la potenza.
Una volta ho scritto:
Fu una volta un popolo divino……..
che dimenticò di esserlo..
dimenticò
realtà parallele
frequenze divine
connessione divina
libera connesione divina.

Un giorno pieno di luce hanno cominciato……

In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi.
Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei.
Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome.
Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando.
Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo.
Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere.
Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso.
Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci.
Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione.
Che l’amore ci guida.
Tanja