PASQUA, marchio della bestia, ASCENSIONE, UOMO CRISTALLINO

uovo

 

Mia prima intenzione era semplice, AUGURARVI BUONA PASQUA.

Volevo scrivere poche parole del significato simbolico di questa festa cristiana.

Ma non riesco.

Sarebbe tropo banale, sarebbe come dire “Buon giorno” in modo automatico senza colorare le parole con i sentimenti.

Adesso quando tutti conosciamo il potere delle parole nella creazione della realtà

 

DESIDERO COLORARE AUGURI PER QUESTA FESTA DELLA RINASCITA DEL FIGLIO/A DI DIO CON IL SUO VERO ENORME SIGNIFICATO.

Il mio augurio contiene questo valore.

VI AUGURO UNA VERA RINASCITA.

Forse tanti saranno sorpresi ma le radici di questa festa si possono trovare già nel antichità e in quasi tutte le culture su tutto il pianeta Terra.

Questo dimostra che già antichi popoli sapevano che la rinascita del uomo era una cosa inevitabile, che arriverà un giorno quando uomo rinascerà nel suo nuovo corpo.

Qualcuno in questa festa vedeva la spiegazione e collegamento con la legge di reincarnazione, ma c’è di più, C’E’ MOLTO DI PIU’.

Vi prego di avere pazienza e leggete tutto fino alla fine del articolo.

Tanja

Le celebrazioni di pasqua retrodatano alla più remota antichità e si trovano tutto intorno al mondo, poiché il fiorire della primavera non sfuggì all’attenzione degli antichi, che veneravano questo periodo dell’anno rinnovatore della vita, quando era passato l’inverno ed il sole era “rinato”. Pasqua, naturalmente, è semplicemente gli Azzimi (Passover), e Gesù rappresenta l’Agnello degli Azzimi (Passover) ritualmente sacrificato ogni anno da un certo numero di culture, inclusi gli Egizi, probabilmente già 4.000 anni fa e che, in alcuni luoghi, continua fino al giorno d’oggi. Come riferisce ben Yehosua:

L’avvenimento degli Azzimi allo stesso tempo dell’anno delle festività pagane di “Pasqua” non è una coincidenza. Molte delle usanze Pessach erano designate come alternative Giudaiche alle usanze pagane. I Pagani credevano che quando il loro dio della natura (come Tammuz, Osiride o Attis) moriva e veniva risuscitato, la sua vita andava nelle piante utilizzate dall’uomo come cibo. Il pane azzimo fatto dal raccolto di primavera era il suo nuovo corpo e il vino dalle uve era il suo nuovo sangue. Nel Giudaismo, il pane azzimo non era usato per rappresentare il corpo di un dio ma il pane dell’uomo povero che i Giudei mangiarono prima di lasciare l’Egitto…Quando i primi Cristiani notarono le similitudini tra le usanze Pessach e le usanze pagane, essi completarono il cerchio e trasformarono le usanze Pessach fino alle loro antiche interpretazioni pagane. Il Seder divenne l’ultima cena di Gesù, simile all’ultima cena di Osiride commemorata all’Equinozio Primaverile. Il pane azzimo ed il vino ancora una volta divennero il corpo ed il sangue di un falso dio, questa volta Gesù. Le uova di Pasqua vengono mangiate di nuovo per commemorare la resurrezione di un “dio” ed anche la “rinascita” ottenuta accettando il suo sacrificio sulla croce.17

Pasqua è “Pessach” in Ebraico, “Pascha” in Greco e “Pachons” in Latino, derivato dall’Egizio “Pa-Khunsu”, essendo Kunsu un epiteto di Horus. Come dice Massey, “La festività di Khunsu, o il suo giorno di nascita, all’equinozio di primavera, una volta veniva celebrato il venticinquesimo giorno del mese chiamato da lui, Pa-Khunsu.18

La celebrazione della Pasqua era così onnipresente prima dell’era Cristiana che è probabile qualsiasi genere di origine per la sua inclusione nel Cristianesimo. Come afferma Jackson:

Le cerimonie Pasquali celebrate ancora nelle chiese Greca e Cattolica Romana in Europa sono tanto simili agli antichi riti del culto di Adone che Sir J.G. Frazer ha concluso che queste chiese in realtà abbiano derivato questi riti dagli antichi adoratori di Adone.19

E Walker riferisce:

I Cristiani in seguito tennero sempre la Domenica di Pasqua con processioni di carnevale derivate dai misteri di Attis. Come Cristo, Attis sorse quando “il sole rende per la prima volta il giorno più lungo della notte”…. Ma la Settimana Santa primaverile in realtà non era Cristiana. La sua origine era una tradizione universale Indo-Europea di estrema antichità, probabilmente tracciabile alle Sante festività dell’India che celebravano la rinascita di primavera con orge gioiose.20

La celebrazione di Pasqua fu trovata anche in Messico, con lo stupore dei Cattolici invasori:

Secondo il monaco Francescano Sahagun, la nostra migliore autorità sulla religione Azteca, il sacrificio del dio umano cadeva a Pasqua o pochi giorni dopo, tanto che, se egli ha ragione, corrisponderebbe nella data come anche nel carattere alla festività Cristiana della morte e resurrezione del Redentore…. Le donne venivano avanti coi loro bambini in braccio e li presentavano a lui, salutandolo come dio. Poiché “egli passava per il nostro Signore Dio; la gente lo riconosceva come il Signore”.21

In Anglo-Sassone, Pasqua (Easter) o Eostre è la dea dell’aurora, corrispondente a Ishtar, Astarte, Astoreth ed Iside. La parola “Easter” condivide la stessa radice con “east (est)” e “eastern (oriente)”, la direzione del sole nascente.

Inoltre, il fatto che non c’è una data fissa per Pasqua si spiega solo nel mito e non nella morte storica e resurrezione di un dio salvatore. Come relaziona Jackson:

Tutti sanno che Pasqua è una data mobile nel calendario, poiché è la prima domenica dopo la prima luna piena dopo l’equinozio di primavera (l’inizio della Primavera). Pasqua, quindi, non può essere la data della morte di alcun personaggio storico. Nel Nuovo Testamento vengono fornite due date per il tempo della crocifissione, cioè: il 14 ed il 15 del mese di Nisan. Perché questa discrepanza? La spiegazione della verità fu data da Gerald Massey:

I Sinottici dicono che Gesù fu crocifisso il 15 del mese di Nisan. Giovanni afferma che fu il 14 del mese. Questa seria spaccatura corre giù fino alle stesse fondamenta!…. La Crocifissione (o Crossing) era ed è ancora, determinata dalla luna piena di Pasqua. Questo, nel conteggio lunare, sarebbe il 14 in un mese di ventotto giorni; nel mese solare di trenta giorni era considerato che avvenisse il 15 del mese. Ambedue si uniscono, e la spaccatura si chiude col provare che la Crocifissione sia stata astronomica, proprio come era in Egitto, dove si possono identificare le due date”.22

La data di Pasqua, quando si sostiene che l’uomo di dio sia stato crocefisso e sia risuscitato, fu dibattuta per secoli. Anatolio, un “distinto uomo di chiesa”, come lo chiama Eusebio, rivela il significato di Pasqua e di Cristo, come anche il fatto che l’astrologia era una scienza nota e rispettata, usata nel Cristianesimo, quando dice:

In questo giorno [22 Marzo] si trova che il sole non solo ha raggiunto il segno dello zodiaco, ma che sta passando per il quarto giorno al suo interno. Questo segno è generalmente noto come il primo dei dodici, il segno dell’equinozio, l’inizio dei mesi, il capo del ciclo, e inizio del corso planetario…. Aristobulo aggiunge che è necessario alla Festività della Pasqua non solo che il sole ma anche la luna passino attraverso il segno dell’equinozio, uno in primavera, uno in autunno, diametralmente opposti l’un all’altro….23

Citazioni:

17. ben Yehoshua, (Emphasis added.)

18. Massey, HJMC, 35.

19. Jackson, 58.

20. Walker, WEMS, 78-9.

21. Frazer, 681.

22. Jackson, 197-8.

23. Eusebius, 252-3.

Bibliografia

Da “The Christ Conspiracy” di Acharya s

La trasformazione del DNA

dna

 

Mentre veniva annunciato il Premio Nobel per la Fisica, l’Accademia Reale Svedese delle Scienze ha dichiarato, “il carbonio, l’elemento alla base di ogni forma di vita conosciuta sulla Terra, ci ha sorpresi ancora una volta”.

Non si sono probabilmente ancora resi conto di quanto rilevante sia la loro dichiarazione. Anche perchè ciò di cui ci siamo resi conto parlando del Graphene (Grafene) è semplicemente una porzione irrilevante delle meraviglie che il Carbonio è in grado di realizzare. Soprattutto in riferimento al nostro futuro più prossimo. 

Prima di rivelare la struttura del Carbonio che muterà ogni aspetto della nostra vita, in maniera assoluta e drastica, permetteteci di portare alla vostra attenzione una breve serie di eventi che hanno avuto una vasta eco sui media nelle scorse settimane. 

Di recente si è manifestato un notevole interesse nell’ambito dei circoli scientifici a proposito della scoperta relativa all’influenza del Sole sul decadimento degli elementi radioattivi presenti sulla Terra. È stato riscontrato che una serie di peculiari emissioni da parte del Sole stiano determinando specifiche mutazioni negli elementi presenti sulla Terra. Tale influenza sulla rapidità di decadimento di elementi quali il Carbonio 14 si è dimostrata la più preoccupante ed inattesa. Il Carbonio, come precedentemente affermato, rappresenta il mattone fondamentale della vita per come oggi la conosciamo. Mentre il Carbonio 12 rappresenta la struttura del carbonio più frequentemente riscontrata, rappresentando nello specifico il 99% di tutte le strutture del Carbonio conosciute. Si tratta di un isotopo del Carbonio costituito da 6 protoni, 6 elettroni e 6 neutroni. 6-6-6. Vi ricorda qualcosa?

Dopo l’Ossigeno, il secondo più abbondante elemento presente nel corpo umano è il Carbonio 12. Successivamente alla cremazione il corpo ritorna alla sua struttura originaria costituita appunto da Carbonio 12. Dopo l’Idrogeno, l’Elio e l’Ossigeno, elementi che esistono in forma gassosa, il Carbonio 12 rappresenta l’elemento più abbondante nell’universo. Il Carbonio 12 è inoltre uno dei cinque elementi che costituiscono il DNA umano. Di conseguenza, il Carbonio 12 rappresenta in assoluto l’elemento più essenziale perchè sussista la vita per come noi oggi la conosciamo. E’ appunto questo che probabilmente l’autore dell’Apocalisse intendeva comunicare quando affermò che il 666 fosse un numero d’uomo (o numero della bestia). Si tratta del numero che identifica il Carbonio 12, che a sua volta rappresenta la struttura essenziale alla base del corpo fisico dell’Uomo, quella che lo lega all’universo fisico. Ciò risulta particolarmente significativo quando ci rendiamo conto delle trasformazioni che attendono tale Carbonio 12, quelle che conferiranno all’Uomo tali poteri super-umani da rendere ogni avanzamento tecnologico abbondantemente datato!

Ogni segreto ha i suoi tempi. Tempi in cui viene rivelato. Tempi da celebrare. È giunto ora il tempo di rivelare il segreto dei segreti. Il segreto dell’Alchimia. Il segreto della Pietra Filosofale, quello in grado di trasmutare, in senso simbolico, il piombo in oro. Il segreto dell’Elisir di lunga Vita. Il segreto dell’Amrita o dell’Ambrosia, del nettare degli dei immortali! Il segreto relativo a ciò che definiremo l’Ascentium, dato che la sua funzione principale risulterà quella di favorire l’Ascensione che verrà. La funzione di creare un portale verso dimensioni più elevate.

Il segreto del Carbonio 7

Il Carbonio 7 rappresenta l’isotopo ancora non scoperto del Carbonio, caratterizzato da 6 elettroni, 6 protoni, e da un solo 1 neutrone. E’ l’elemento materiale grazie al quale è possibile tracciare paralleli con il sistema della Kundalini o con il cubo di Metatron. 

Esattamente come il ferro ha la capacità di generare intorno a sè un campo magnetico, alla stessa maniera il Carbonio ha l’innegabile capacità di trasportare campi iperdimensionali, quali ad esempio i campi generati dal pensiero, fissandoli intorno a sè. Quindi è in grado di amplificare il pensiero ed altri campi iperdimensionali, esattamente come il ferro e il rame in un trasformatore sono in grado di amplificare i campi magnetici. 

In natura, (tale elemento) viene generato nei cervelli degli adepti dello Spirito, quando questi ultimi sviluppano esperienze extra-corporee o danno origine ad altri fenomeni soprannaturali quali la bi-locazione o la materializzazione di oggetti, etc. Nel corso di tali eventi, la luminosità o l’aureola che si sviluppa intorno al capo di questi esseri decisamente evoluti è in effetti legata all’eccesso di neutroni generato quando il Carbonio 12 tende a trasformarsi in Carbonio 7 all’interno dei loro cervelli. In ogni caso, tale Carbonio 7 tende a decadere rapidamente convertendosi in strutture più stabili nell’ambito del reame della materia. Quindi risulta al limite dell’impossibile rilevare direttamente il Carbonio 7 all’interno del corpo umano.

La Storia e la Religione ci hanno offerto numerosi indizi per identificare tale straordinario elemento attraverso annotazioni criptiche, simboli e testi enigmatici. E’ stato tuttavia necessario velare quest’ultimo tramite linguaggio e simboli enigmatici dato che tale conoscenza nelle mani sbagliate avrebbe potuto condurre alla distruzione di questo pianeta. Tale è in effetti il suo potere! Se questo è il caso, molti potrebbero chiedersi, perchè rivelarlo ora quando quei rischi sono ancora presenti. Ci sono due ragioni fondamentali in grado di spiegare le ragioni alla base di tale rivelazione in questa specifica fase temporale: 

1. Siamo oggi alle soglie della più significativa trasformazione a cui l’umanità sia mai andata incontro. Questo è il tempo in cui tutti i segreti verranno rivelati. Abbiamo cercato questo segreto per lungo tempo. E la Natura si è espressa tramite segni indicando che il tempo per la rivelazione di tale segreto sia finalmente giunto.

2. Sebbene la struttura atomica e le proprietà di tale straordinario elemento vengano oggi rivelate, risulta estremamente complesso sintetizzare il Carbonio 7 in laboratorio, se non grazie a costosissimi acceleratori di particelle.

Nell’ambito del sistema della Kundalini, tale configurazione 6-6-1 è riscontrabile nelle controparti maschili e femminili che vanno a costituire i 6 chakra di livello più basso, a cui va ad aggiungersi il settimo chakra, il neutro Sahasvara. Nel Giudaismo, Metatron, considerato il mediatore tra Dio e l’Uomo, viene il più delle volte rappresentato tramite un cubo costituito da tredici cerchi, che comprendono un cerchio più interno, circondato da 6 cerchi interni e da 6 cerchi esterni. 

Nel Cristianesimo, la famosa “Ultima Cena” di Leonardo Da Vinci, che illustra un episodio di poco antecedente alla Crocifissione di Cristo e alla successiva Resurrezione ed Ascensione, è una simbolica raffigurazione di tale configurazione 6-6-1, in cui 6 apostoli sono collocati tanto a destra quanto a sinistra della figura centrale rappresentata da Gesù Cristo.

È interessante notare come tanto la Kundalini, quanto Metatron e Cristo, rappresentino veicoli di Ascensione seppure in differenti sistemi spirituali.

Buddy Huggins 

 

 

 

 

 

 

Questo video rivela ANTICHI SEGRETI che sono sul punto di essere rivelati a proposito del Carbonio 7.

Tale materiale è davvero in grado di inaugurare….. l’Apocalisse (Revelations) del 7° Giorno, che sono è qui con noi ora, mentre le Nostre Linee Temporali si stanno avvolgendo per dare vita a una Matrix che è sempre più prossima, mentre l’Anti ha acquisito potenza (is raised)…..

É davvero incoraggiante poter vedere animazioni e diagrammi di qualità, e ascoltare chiare spiegazioni. Tutto questo rappresenta, in parte, ciò di cui ho parlato per anni ponendo in correlazione il 6° e il 7° chakra con il 6° giorno e notte del Calendario Maya; la valenza positiva e quella negativa; gli elementi maschili e femminili presenti in noi. Vale a dire, parlando di quando l’ESSERE UMANO BASATO SUL CARBONIO sarà in grado di trasformarsi in qualcosa di più elevato rispetto alle tradizionali ‘opposizioni sbilanciate’, divenendo quindi Illuminato [nel senso della Luce intendo dire]. Ciò accadrà quando la Terra entrerà nell’area a più Alta Frequenza, nel raggio di LUCE, proveniente dal centro della Galassia, che tende a sovralimentare il nostro motore Sole/figlio (Sun/son) in Ambedue Questi Aspetti in noi compresenti, trasformando i nostri Elementi Costitutivi Materiali Essenziali fondati sul Carbonio 12 in quelli fondati sul Carbonio 7. Di questo si parla anche nel Libro dell’Apocalisse – “e in occasione del 7° Giorno… in un istante, in un batter d’occhio… noi saremo trasformati (1, Corinzi 15:52) (extra link: http://www.vatican.va/archive/ITA0001/__PXS.HTM). Tale Occhio rappresenta un riferimento al Vortice o Worm/Hole, al Salto Dimensionale relativo alla Materia che Esiste, che si tratti di Materia che compone Esseri Umani o non umani. 

Tale eventualità si verifica quando la Terra si Posiziona in un Punto Critico della Griglia in cui lo Spazio e i Cicli Temporali…. finiscono con l’operare come se fossero Uno. Come affermò Gesù di Nazareth, nel significato nascosto relativo a una Grande Parabola. 

La trasformazione o la Trascendenza si verifica quando i 12 discepoli; ovvero i 12 atomi del Carbonio; o anche i 12 Segni dello Zodiaco in noi – 6 di valenza positiva e 6 di valenza negativa, dato che NON HA ALCUNA RILEVANZA sotto quale SEGNO ZODIACALE si sia nati, in effetti il segno Zodiacale sotto il quale siamo nati rappresenta semplicemente le Capacità di Valenza Positiva che ci caratterizzano, mentre il Segno corripondente collocato nel Punto Opposto, esattamente a 6 Segni di distanza,  rappresenta le Capacità di Valenza Negativa, che è tra l’altro la ragione per cui i Veri NUMEROLOGI Definiscono tale SEGNO o elemento presente nel nostro Sè come la NOSTRA OMBRA.

Apocalisse 20:11-13? “[11] Vidi poi un grande trono bianco e Colui che sedeva su di esso. Dalla sua presenza erano scomparsi la terra e il cielo senza lasciar traccia di sé. [12] Poi vidi i morti, grandi e piccoli, ritti davanti al trono. Furono aperti dei libri. Fu aperto anche un altro libro, quello della vita. I morti vennero giudicati in base a ciò che era scritto in quei libri, ciascuno secondo le sue opere. [13] Il mare restituì i morti che esso custodiva e la morte e gli inferi resero i morti da loro custoditi e ciascuno venne giudicato secondo le sue opere.” 

Scienziati folli e adepti della distruzione sono costretti a far detonare una Bomba Atomica appunto in corrispondenza di uno di tali Punti Critici della Griglia, altrimenti neppure sarebbero stati in grado di farla detonare, in base agli Armonici e alla legge che li regola (Law of Armonic) (in riferimento alla quale i link presentati sopra dovrebbero essere tenuti presente – dato che le informazioni relative agli Armonici è necessario che in questo caso siano note/conosciute). Questa è la ragione per cui i “Grandi Maestri di Saggezza” si sono impegnati tanto alacremente nel tenere celato tramite profondissime Allegorie di Carattere Mistico il Segreto Operare e gli insegnamenti relativi a tali Principi Universali 

L’UOMO e la Sua Natura Più Intima e Profonda non sono affatto separabili da tali Cosmici Principi di Verità. 

Date un’occhiata ai Libri e alla Biografia di Bruce Cathie su DVD, a proposito di questo affascinante tematica, disponibili sulla Nexus Magazine.

In questo senso, partendo dai TRE CHAKRA più bassi, in cui Risiede la Testa Mortale del Serpente della KUNDALINI, quest’ultima può sollevarsi e mordere la propria Coda Contribuendo a Trasformare la sua controparte dalla Valenza Opposta. 

Ricordate le parabole presenti nella fiabe per bambini quali “Jack e la Pianta di Fagioli” (Pianta/Chakra), che parlano della necessità di uccidere il Gigante, l’Ego/Ombra all’interno del Sè, per raggiungere l’Uovo d’Oro (Golden Orb) del Proprio Chakra della Corona, per Esaltare – o far Sprofondare – il proprio Sistema dei Chakra, o ‘Albero della Vita’ presente in sè stessi. I veri Yogi, iniziati alla Sapienza Senza Tempo, si esprimono con grande rispetto, nell’ambito dei propri circoli, nei confronti della Luce Accecante che si manifesta quando l’UNIFICAZIONE (UNITA’) degli Opposti/Identici viene raggiunta nell’ambito delle loro peculiarissime Iniziazioni e Illuminazioni, in cui loro sono Personalmente Testimoni di quella Luce in forma di Flash che si manifesta appena oltre la Sommità dei 6 CHAKRA DUALI nella loro espressione in qualità di ELEMENTI presenti nel proprio Sè, con somma pari a 144.

E’ in quell’ISTANTE che si verifica l’AGONIA, legata all’Essere Testimoni per la prima volta della Morte del vecchio e Tri-Dimensionale Sè, e immediatamente dopo la Gioia Ineffabile legata alla Immacolata Nascita del Sè della Nuova Era in noi.

Verificate ciò che viene affermato in APOCALISSE 2:17 a proposito delle parabole segrete, nascoste, occulte riferite alla descrizione di questo Sè trasformato.

La CROCE o ORIZZONTE TEMPORALE o Punto di Attraversamento su cui Gesù scelse di porsi, dopo aver trascorso i suoi mancanti e censurati 18 anni immerso in profondi e disciplinati Studi Esoterici e di Auto-Disciplina negli Ashram dell’Oriente, a partire da quando compì 12 anni, (ritroviamo nuovamente questo numero), per tornare, una volta completato l’Intero Circolo (Cerchio), al luogo in cui aveva avuto inizio il suo viaggio, dando il via al suo insegnamento, operando dalla sua sede superiore – ovvero dal livello del Suo Settimo Chakra di Capacità Consapevole e Responsabile, in cui l’Incondizionata Compassione e l’Incondizionato AMORE determinano ogni singola azione o condotta.

Il Dottor Paul La Violette, nel suo libro e video del 1997, “Earth Under Fire”, si espresse nella maniera più giusta quando re-interpretò i simboli e il linguaggio dei Segni dello Zodiaco in maniera tale da descrivere appieno il “Processo della Creazione in 12 Passi” relativo alla maniera in cui la Materia fondata sul Carbonio ha origine.

Nota: Questo libro e questo video sono ancora disponibili sulla Nexus Magazine in Australia, verificate su www.nexusmagazine.com

Re e Regine indossano le loro “Corone Fasulle”, nel senso che tendenzialmente non si tratta affatto di Esseri Illuminati in relazione all’effettiva attivazione del proprio Chakra della Corona, o 7° Chakra. Operando in questa maniera semplicemente forniscono, ed hanno fornito in passato a sè stessi, la possibilità di depredare e saccheggiare terre e tradizioni straniere, appropriandosi di enormi quantitativi di Oro che gli hanno garantito la possibilità di creare per sè stessi CORONE sempre più grandi, caratterizzate dai 12 Gioielli rappresentativi dei 12 Segni dello Zodiaco. Quindi hanno sistemato una grande Stella di Zaffiro al centro, al di sopra delle altre 12, in qualità di Tredicesima Pietra Suprema di Coronamento. 

Tale Pietra simboleggia il Fuoco Stellare che si manifesterà a partire dal Centro della Galassia, alla fine di questo Ciclo o Era; apparentemente assai distante rispetto al tempo in cui questi Signori hanno avuto la possibilità di regnare, per cui è stato come se si fossero atteggiati a ‘Re per un Giorno’, se vogliamo.

Verificate anche il caso del Pettorale (Pettorale di/del Kohen) realizzato con pietre preziose, che hanno la funzione di rappresentare lo Zodiaco, che si è tenuti ad indossare in corrispondenza del Chakra del Cuore, in maniera tale che non sia più possibile per chi lo indossi riferire il falso.

A seconda del suo livello di Sviluppo Personale, l’addetto Intagliatore e/o Incastonatore del tempo, conosceva i più elevati Armonici e le relative leggi (Law of Harmonics) a proposito della maniera migliore tramite la quale tagliare o incastonare le Pietre all’interno della Corona. Se tale attività veniva condotta nella maniera più appropriata, si sarebbe infatti riusciti ad estrarre le Qualità Esoteriche e Mistiche delle Pietre stesse. Se l’intero processo fosse stato gestito nella maniera corretta, quest’ultimo avrebbe a sua volta potenziato le qualità della persona che avesse indossato tale Potente Moltiplicatore o Trasmettitore al livello del proprio Chakra della Corona, e avrebbe ARTIFICIALMENTE STIMOLATO quest’ultimo, in alcuni casi anche per estesi periodi di tempo, questione che certamente potrebbe essere stata registrata come un’alterazione della loro natura, potremmo dire.

Ricordiamoci che gli Yogi dell’Oriente affermano che il Chakra della Corona sia costituito da 1008 petali, un assoluto e SETTUPLICE (valenza 7) INCREMENTO rispetto al totale pari a 144 rappresentato da tutti e 6 i CHAKRA al livello immediatamente inferiore. Eccoci quindi di nuovo di fronte a quel “Numero dei numeri” rappresentato dal numero 7 dell’Atomo del Nuovo Carbonio, dato che, appunto, 7×144=1008. INOLTRE, aggiungendo 144 a 1008, otteniamo 1152, PETALI o meglio VOLTS di ENERGIA, SE VOGLIAMO, quelli che indicano un Essere Assolutamente Illuminato.

Rarissimi sono gli uomini in grado di reggere ad una scarica pari a 144 volts di energia. Ancora più rari sono quelli in grado di resistere a 1152 volts di energia.

E’ COSI’ SORPRENDENTE CHE IL RAGGIUNGIMENTO DI TALI STATI ILLUMINATI SIA DESCRITTO COME DECISAMENTE ‘TRASFORMATIVO’ E SCIOCCANTE TANTO DALL’UOMO ORIGINARIO QUANTO DALL’UOMO ADAMITICO?

Certamente, e PER FORTUNA, non siamo tenuti a conoscere il momento esatto in cui “Ciò si Verificherà”. Ma è preferibile essere preparati, per quanto possibile, e impegnarsi a verificare e ad approfondire le profondità del Calendario Maya fondato sul PHI, perchè in effetti si tratta del Calendario riferito alla Coscienza Individuale dell’Uomo e alle Cadenze Temporali dei Suoi Potenziali Progressi, che egli si dimostri pronto o meno.

Quindi, le Due Sezioni, o i Giorni e le Notti del Calendario Maya, DEVONO ESSERE RIPORTATE A CASA DENTRO DI NOI (come in alto così in basso/sia dentro di noi che fuori di noi) per cominciare a prendere coscienza dell’OCCULTAMENTE celato significato esoterico di tale vitale, trascendente azione in-forma-tiva – un PIANO a disposizione, da gestire.

Certamente, noi speriamo che “il Nostro Occhio sia Unico” dentro di noi, e mi raccomando NON RIPONETE ALCUNA FIDUCIA nell’OCCHIO presente sulla BANCONOTA DA UN DOLLARO, perchè nessuno di quelli che l’hanno sistemato lì è degno, o potrà mai ‘comprare’, quella sapienza che vale davvero la pena di conoscere.

Oro, Argento o Gioielli preziosi sono destinati ad essere assolutamente privi di valore nel Nuovo Mondo/Stato di Coscienza dell’ESSERE a venire, che viene riferito si manifesterà alla fine del 7° Giorno. TENETELO BENE A MENTE, non esiste alcuna menzione della Settima Notte nel Codice della Manifestazione de-scritto e col compito di descrivere il “Raggiungimento della Linea”, e la fase del “Manifestarsi dell’Al-Linea-Mento” (ebbene sì)…. “In Quel Giorno”… “NEL RAGGIO”.

Guardate ripetutamente quel video su YouTube per rendervi contro con gradualità delle meravigliose Metafore in esso contenute, e non fatevi condizionare dai commenti di  coloro che vivono con afflizione nei Chakra di livello più basso.

VOLONTA’, Speranza e Fede devono sempre preparare la strada alla Conoscenza dell’ARTE di COLUI CHE E’, perchè la Strada è lunga….. ed è Preferibile proseguire nel nostro processo di selezione progressiva confidando nell’IN-TUIZIONE d’ora in avanti.

Le tragiche storie relative a tali “Diamanti di Sangue”, quali l’imponente DIAMANTE DELLA SPERANZA, sono VERITIERE, per il loro possessore che continuamente muta, e che non ha ancora Trasceso l’Avidità dei Chakra più bassi.

Tali soggetti semplicemente “Non Sono in Grado” di gestire l’Energia Extra-Dimensionale di queste enormi pietre che pure potrebbero manifestarsi all’incosapevole Portatore/Possessore, a colui il quale ha l’abitudine di assumere grandi quantità di alcool abbinate a una dieta poveramente bilanciata lungo il proprio sentiero del Divertimento e dell’Indulgenza promosso nell’ambito del proprio CINEMA fantastico.

Che Dio benedica queste nostre stelle del CINEMA, quelle a cui il discorso di cui sopra si applica, voglio infatti sperare che il lettore miri a qualcosa di decisamente più elevato, ben al di sopra del clamore e dello scintillio di tale sentiero verso le “Fasulle Ricchezze”.

Come avrete compreso, questo articolo tratta delle qualità esoteriche del CARBONIO, il cui Numero in Codice è 319625=26/8. Vi prego di notare che 2×13=26, ed il 26 simboleggia la Grande Era di 26.000 anni. In più, abbiamo il termine ATOMICO=126943=25. Il Supremo Armonico 5×5, dato che tutti gli elementi, di cui noi stessi siamo composti, hanno la possibilità di subire tasformazioni a livello atomico. Che si tratti di una bomba atomica (nel senso basso della questione) o di un ‘raggio o flash atomico’ derivante dal Fuoco delle Stelle, al centro della galassia (nel senso alto della questione), ‘In Quel Giorno’, come si dice nel testo dell’Apocalisse.

Poi abbiamo il termine Kundalini, caratterizzato da un codice nascosto nelle sue lettere che è 235413951=33. Ora, molti di noi sapranno della maniera in cui tale numero, il “33”, sia stato indegnamente utilizzato da Spiriti Ignoranti e non-Illuminati, da parte di varianti alla ‘Skull and Bones’, diciamo così, al prezzo della loro stessa caduta e prolungata ignoranza, quella in cui cadono tutti i folli di quella risma. Approfondiremo tale numero più avanti.

Fate caso alle sempre più numerose “rivelazioni” che il Calendario Maya aveva predetto per questo tempo, per il 7° Giorno. Quella che viviamo viene anche definita fase delle rivelazioni (disclosure).

La verità è che vi sono 144 Ele-Menti nella Tavola Platonica degli Elementi. Quest’ultimo era un’altro segreto gelosamente custodito, in maniera tale che potesse restare celato a quegli scienziati sul sentiero della follia che hanno utilizzato tale antica conoscenza segreta, che l’hanno rubata infine per ‘spaccare l’atomo’ utilizzando la bomba atomica.

Questo ‘spaccare l’atomo’ verso l’esterno è stato certamente il peggiore uso che si potesse fare di tale conoscenza…. ed era appunto questa la ragione per cui le conoscenze relative a tale possibilità operativa fossero state meravigliosamente tenute celate nell’ambito dei circuiti dell’occultismo e degli antichi testi alchemici, nel corso dell’intero Medioevo, o ‘Era Antica’, in cui l’Uomo è stato impegnato ad uccidere il proprio fratello Uomo. 

I Grandi Maestri della Conoscenza hanno sempre saputo di questo rischio, e questa è la ragione per cui sin dall’inizio dello scorso secolo, gli scienziati al lavoro per il settore  militare si sono impossessati dell’Antica Sapienza e degli Antichi Segreti utilizzando personaggi quali Shauberger (il Mago dell’Acqua tedesco) e Nikola Tesla, dato che ambedue questi ultimi erano riusciti ad individuare i segreti dei ‘Motori Segreti dell’Energia Libera”, eppure non erano altrettanto consapevoli della possibilità di legare tali segreti all’Interiorità dell’Uomo.

Non dobbiamo quindi affatto meravigliarci del fatto che non avremo una Nuova Era guidata da questi maniaci megalomani, da personaggi che non sono altro che maniaci ossessionati dal controllo per nulla in grado di porre freno alle basse pulsioni dei propri sensi. In altre parole, che non sono in grado di controllare i propri tre Chakra di livello più basso. E’ il cattivo utilizzo di questi bassi istinti a rappresentare la BESTIA nell’UOMO, quella che certamente non ha le qualità spirituali per gestire responsabilmente l’uso dei poteri dell’atomo. Questione dalla quale derivano buona parte dei problemi e dei conflitti di cui oggi siamo testimoni.

Questi scienziati ‘matti’ (e tutti coloro i quali cercano di controllare gli altri tramite l’abuso del proprio ‘temporale’ e temporaneo potere) soggetti alle proprie spinte e pulsioni distruttive non possiedono certamente la saggezza duramente acquisita dagli Yogi, che hanno sviluppato i propri 3 Chakra di livello più elevato, fatto che li ha resi respons-abili dell’Istruzione dei propri Fratelli Uomini in direzione di un Sentiero Costruttivo e di Sviluppo del Sè verso la propria Il-Lumin-azione, in definitiva, un processo che prevede il progressivo distacco dai Beni Materiali, che in ogni caso possono essere utilizzati a beneficio di tutti.

Coloro i quali sono in attesa di verificare ciò che accadrà “Quel Giorno Finale”, che indistintamente parlano del 2011, del 2012 o del 2013, non si rendono ancora conto della necessità di una lunga serie di eventi preparatorii, e farebbero bene a Contemplare quella Potenza nel Perdono, per essere certi di muovere passi più rapidi nella direzione giusta. Nessun progresso lungo tale sentiero di sviluppo…. è mai perduto, per il proprio Karma.

Questa è la maniera in cui una trasformazione atomica (definizione legata al termine auto-matico) può verificarsi tramite un “Accecante Flash” di Trasformazione. E quando tutto questo si verifica, si parla di “Giorno del Giudizio” negli antichi testi. In quella fase, ognuno riceverà il proprio premio appunto in base alla maniera in cui avrà seminato nel corso di questa Grande Corsa durata 26.000 anni attraverso i 12 Elementi (o Discepoli o Discipline) di un Più Elevato Ordine Cosmico…. ovvero dello Zodiaco.

FONTE: http://www.theonelightgroup.com/latest/carbon-7-revelations

 

Il Carbonio 7 

Ora parliamo del carbonio perchè comprendere il suo ruolo è assolutamente fondamentale. Si tratta di affrontare il tema della massa di un isotopo di un atomo. Nel caso del riferimento al 666 nella Bibbia, al cosiddetto numero della bestia, – e siamo noi quella bestia, a proposito – si tratterebbe della descrizione dell’atomo di carbonio di cui noi tutti siamo composti, 6 protoni, 6 neutroni, 6 elettroni, mentre 616 è una descrizione dell’atomo di carbonio caratterizzato da 6 protoni, 1 neutrone e 6 elettroni. 

Esiste un certo dibattito a livello scolastico a proposito del fatto che sia opportuno tradurre il testo originale Biblico come 666 o 616, ma tale dibattito non lo affronteremo in questa sede, dato che ambedue le valenze numeriche risulteranno utili agli scopi della nostra analisi.

Vi sono soltanto un numero limitato di preziose informazioni a questo proposito ai nostri giorni. Tuttavia ci siamo impegnati ad approfondire la questione, almeno in parte, cercando comprendere la funzione del neutrone, oggi non ancora ben indirizzata dalla scienza. Il neutrone opererebbe come una sorta di via di passaggio tra protone ed elettrone, un meccanismo comunicativo e interpretativo tra la materia (protone) e lo spirito (elettrone). Si tratta quindi di affrontare il tema relativo a ogni singolo ente che esista sulla Terra, inclusi gli umani, e di ciò che li anima, ovvero l’essere elettrico (electric being), o meglio il duplicato energetico di ogni ente. Se i 6 neutroni dell’attuale configurazione hanno operato come una sorta di caleidoscopio, quasi prismatico, come un meccanismo interpretativo, in questo senso, rispetto al 616, dovrebbe risultare palese una non necessaria complessità, o una comunicazione sovraccarica di elementi non necessari, quella che oggi si verifica tramite i 6 neutroni.

Sebbene incredibilmente complesso, il concetto essenziale potrebbe essere espresso in maniera estremamente semplificata come: 666=l’essere umano, 616=l’essere più fluido e privo di sostanza materiale grazie al quale entreremo nel reame ‘privo di forma’, o meta-reame, pur avendo la possibilità di una comunicazione continua con i piani tridimensionali. In altre parole, per creare qualunque cosa, è necessario avere a disposizione due elementi e condurli all’unificazione. La più prossima, decisamente forzata e in ultima analisi fasulla corrispondenza in questo senso, al nostro livello di analisi, sarebbe quella relativa all’unione fisica tra un uomo e una donna al fine di procreare un bambino. Dico fasulla poichè, come si verifica per ogni fenomeno, la sua apparenza non rende giustizia a ciò che in effetti si sta verificando. Il risultato di quella (decisamente orgasmica) sintesi crea un terzo (o più di un terzo) elemento. La vostra coscienza non è affatto insignificante. Sebbene si tratti di materia, di elementi materiali. Quando la vostra coscienza si fonde col vostro meta-sè, si tratta di elementi materiali che si fondono con altri elementi materiali come ho appena sottolineato, per cui un nuovo ente si manifesterà, che a quel punto avrà la possibilità di favorire la ‘precipitazione’ di un ‘corpo’ basato sul Carbonio 7 ogni volta che ne abbia il bisogno su questo piano. Tale corpo non appena ‘precipitato’ sarà caratterizzato da tutti quegli attributi tipicamente super-umani di cui si discute in così tante fonti. Dopotutto, avremmo bisogno dell’assai meno ‘materiale’ Carbonio 7 nel caso intendessimo attraversare le pareti di un muro.

Ciò che è più essenziale notare in questa fase dell’analisi, è il fatto che il carbonio 7 ‘precipitato’ in una forma specifica tramite il proprio meta-Sè, sarebbe appunto il diamante, il cristallo, l’Essere Cristico a cui così numerose fonti antiche e moderne fanno erroneamente riferimento. La ragione per cui tale interpretazione risulta erronea sta nel fatto che, sebbene possa apparire, avendo letto ciò che è stato detto in precedenza, che ci si stia trasformando in cristalli, nel diamante, in un essere umano, tuttavia non vi sarà affatto nulla di umano nel meta-Sè, e in quel caso si potrebbe essere definiti umani solo maginalmente, nel caso si operasse per ‘precipitasre’ un corpo basato sul carbonio 7 per operare su questo piano.

Approfondiamo ora la questione relativa alla maniera in cui il 6 si relaziona ‘a te e al tuo mondo’. Prestate particolare attenzione al concetto ‘te e il tuo mondo’. Anche questa interpretazione non è corretta. Si parla di una separazione. Ciò che in verità si dovrebbe affermare è che ‘tu sei il tuo mondo’. Dato che il fondamento geometrico del tuo mondo è un cubo, per rappresentare qualunque oggetto presente nel tuo mondo hai la necessità di ricorrere a tre coordinate (le coordinate x, y e z), che definiscono appunto la tridimensionalità. Un cubo ha 6 facciate, quindi tu hai tre dimensioni, 1) sopra e sotto, 2) destra e sinistra, 3) davanti e dietro, e tutti i solidi Platonici (dai quali la materia è appunto composta) possono essere sovrapposti – o inseriti l’uno all’interno dell’altro, e quando ciò si verifica, ottenete il Cubo di Metatron (ulteriori informazioni su questi elementi li trovate in basso). A livello intuitivo, personalmente noto chiaramente la corrispondenza tra i 6 neutroni e il cubo a 6 facce. Siamo quindi costituiti da atomi di carbonio che in sè definiscono con precisione la maniera in cui il vostro mondo è percepito tramite la distorsione e gli aspetti rappresentati dai 6 neutroni, e quindi, in questo senso, voi siete il vostro mondo, la vostra programmata percezione dello stesso. Tramite un unico neutrone, sarà la vostra stessa costituzione a definire e a fissare la vostra incommensurabilmente meno limitata percezione.

Riducendo il numero dei neutroni da 6 a 1, la nostra percezione si modifica, da uno spazio cubico a una forma alternativa dello spazio, nell’ambito della quale la ‘spazialità’ non è più caratterizzata dalla distanza. La distanza è un elemento caratteristico del qui o lì, e il ‘qui’ e il ‘lì’ sono appunto gli elementi caratteristici della separazione. Per cui la separazione è un elemento di cui tutti noi possiamo fare esperienza solo in un reame caratterizzato dalle 3 dimensioni, come è appunto la Terra per come ne facciamo esperienza in questa fase. Mentre il reame, ciò che potremmo definire il quantum, nel quale siamo sul punto di confluire, può essere fondamentalmente definito come privo di distanze, quindi privo di separazione. E cos’è che caratterizzerebbe l’individuazione senza una separazione più che fluida? L’Avvento a venire rappresenta l’elemento di passaggio critico in seguito al quale transiteremo da uno “spazio” caratterizzato dalla distanza all’individuazione priva di una separazione che sia riconducibile allo spazio. Il Sè fisico non è più necessario, e all’istante si disaggregherà in un flash di luce per ritornare al Nulla. 

Ciò che risulta importante tenere presente è il fatto che lo spazio caratterizzato dalla distanza è appunto la definizione più esatta della limitazione stessa. Perchè? Appunto perchè è necessario muoversi attraverso di esso per raggiungere qualsiasi luogo, per cui risulta inevitabile il passaggio o il trascorrere di un certo intervallo di tempo, ed in effetti tutte le limitazioni tendono a nascere in relazione a tale premessa fondamentale. In uno spazio caratterizzato dalla distanza, una sua componente ‘fisica’ necessaria è appunto la gravità. Eliminate spazio/tempo e gravità dall’equazione e ciò che vi resta è un reame del pensiero privo di limiti.

FONTE: http://www.theblueemerald.com/page/bpcarbon7

Gli appena annunciati Premio Nobel per la Fisica e la Chimica sono intenzionati ad avviare ricerche riguardanti l’atomo di Carbonio. Il Premio Nobel per la Chimica è andato a tre scienziati che hanno sviluppato uno strumento in grado di manipolare gli atomi di Carbonio, mentre il Premio Nobel per la Fisica è andato a due scienziati russi in relazione alle loro ricerche sulle notevoli proprietà del Grafene (Graphene), una forma ultrasottile di Carbonio.

FONTE: http://www.abovetopsecret.com/forum/thread634858/pg1

Esistono anche esperienze autentiche e un’anima di gruppo composta da individui unificati (un collettivo solare o monadico) impegnata a tener viva una matrice di luce nella coscienza dei popoli. Questa matrice di luce è sempre esistita. La richiesta o l’invito per tutti noi in questa fase è impegnarci a dare vita alla griglia entrando noi stessi a farne parte, dal punto di vista energetico. Questo è uno dei passi legati alla nostra volontà che possiamo compiere per attivare al meglio i nostri corpi di luce. Non cadete in errore a questo proposito; il vostro corpo di luce esiste. Anzi è l’unica realtà, mentre il vostro corpo fisico non lo è. Crediamo di essere ospiti di un corpo fisico denso, ma quella è solo una scelta nel quadro della consapevolezza percettiva. In base a quella scelta, noi decidiamo di non ricordarci del corpo di luce e di abbracciare con maggiore partecipazione la densità del corpo fisico. L’ATTO LEGATO AL SEPARARE QUESTI DUE CONCETTI RAPPRESENTA L’ATTO DI UNA MENTE CHE E’ DIVISA IN DUE COMPONENTI. La nostra esperienza di pienezza e di unità è sul punto di fare ritorno appunto in questa fase, tramite l’attivazione del corpo di luce e tramite la pratica legata all’accettazione di quella uni-ficazione costantemente. Quella mente divisa in due componenti può così essere sanata e far ritorno al proprio stato originario di perfezione eterna appunto tramite tale pratica.

Ora, parlando di scienza: 

http://youtu.be/56VgERTkO2g ” THE SECRET OF SECRETS” (IL SEGRETO DEI SEGRETI): il Carbonio, l’elemento alla base di tutte le forme di vita presenti sulla Terra, ci ha sorpresi ancora una volta. Il comportamento del Sole sta modificando la struttura del carbonio; dal carbonio 12 (la nostra attuale condizione in termini di DNA fisico) al carbonio 7. L’uomo fa esperienza del carbonio 7 quando è in stato di ‘samadhi’, o illuminazione. Quando facciamo esperienze legate alla Kundalini, noi operiamo convertendo a livello cellulare strutture fondate sul carbonio 12, progressivamente accedendo a quelle fondate sul carbonio 7; la Amrit o ascensione. Il carbonio 7 ha la capacità di trasportare campi iper-dimensionali. Si forma nel cervello degli adepti del livello spirituale più elevato. Quando il Sole invia più elevate ampiezze e frequenze di plasma (cosidetti flares solari), sta letteralmente accelerando il nostro processo di presa di coscienza tramite la trasformazione in senso fisico e l’accelerazione di tale processo riconducibile al carbonio.

FONTE: http://www.selfgrowth.com/articles/2012-transformation-light-body-activation

 

Anche dopo tutto questo non abbiamo ancora finito. Per comprendere la forza è l’importanza proprio di questa PASQUA DEL 2014, vi invito a leggere con attenzione 

 

Grande Croce Cardinale – Potenziale Quantico

 

 

Ancora una “coincidenza” che riguarda questa Pasqua 2014.

 

 

Il numero del giorno del 20. 04.2014. è 13.

 

13 è numero stranamente legato a Papa Francesco.
  Papa Francesco e la sua Croce Cardinale – Strane coincidenze?

 

 

In queste nuove energie di unione non possiamo guardare i dettagli separatamente.

Dobbiamo mettere insieme tutti i pezzi di puzzle  per riuscire a vedere l’immagine intera.

Perchè questo è il senso di nostra esistenza su questo piano, scoprire il senso e regole del gioco.

BUONA PASQUA A TUTTI GLI ASCENDENTI VERSO UN UOMO CRISTallino MULTIDIMENSIONALE!

 

d1

 

http://spiritualrationality.wordpress.com/2007/09/23/la-pasqua/

http://sguardinellogos.blogspot.it/2012/11/il-segreto-dei-segreti-carbonio-7-la.html

SPIRITUALITA', STORIA, ARCHEOLOGIA;MITOLOGIA , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Informazioni su Tanja

Io sono.... Chi sono io? La domanda eterna di ogni persona da sempre. Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo. Io credo che questa ricerca non finirà mai. Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione. Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la giustizia e la potenza. Una volta ho scritto: Fu una volta un popolo divino........ che dimenticò di esserlo.. dimenticò realtà parallele frequenze divine connessione divina libera connesione divina. Un giorno pieno di luce hanno cominciato...... In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi. Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei. Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome. Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando. Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo. Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere. Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso. Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci. Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione. Che l’amore ci guida. Tanja

Precedente A RIVEDERCI, Gabriel García Márquez Successivo Momenti di Bellezza Crescente

6 commenti su “PASQUA, marchio della bestia, ASCENSIONE, UOMO CRISTALLINO

  1. Renzo il said:

    Non ci hò capito molto, ma una cosa è certa, che devo subito attivarmi per eliminare quelle scie onde aver un Cielo pulito per un beneficio collettivo.
    Renzo

  2. Prosit55 il said:

    Ad aiutare l’uomo ad avvicinarsi o a comprendere i Misteri, vi è stato un evento preliminare nella scoperta dei Vangeli Gnostici, ed in particolare mi riferisco a quelli di Tommaso e di Filippo. Questi vangeli si persero perché osteggiati dalla Chiesa cristiana di Roma, che minacciò di morte e torture tutti quelli che fossero stati trovati in possesso di tali documenti. Certo, si tratta di opere che rivelano e non che svelano.
    Ecco cosa ci tramanda Filippo: C’è il Figlio dell’Uomo e c’è il Figlio del Figlio dell’Uomo.
    Il Figlio del Figlio dell’Uomo è colui che è creato dal Figlio dell’Uomo, perché il Figlio dell’Uomo è colui che ha ottenuto da Dio il potere di creare.
    E poi:
    La Discesa agli Inferi (Si rilegga Dante) è per tagliare l’albero dell’errore alla radice, ed esso sarà divelto completamente solo quando noi lo conosceremo. Se ciò non avviene, questo albero produce frutti dell’ignoranza. La manifestazione della Verità conduce invece alla perfezione, perché la Verità è come l’Ignoranza, che finché è nascosta, riposa in sè stessa.
    I misteri della verità si rivelano sotto forma di modelli e di immagini.
    Invito a leggere tutto intero questo Vangelo.
    Ricambio gli auguri
    Prosit.

  3. Prosit55 il said:

    Credo che sia bene precisare che occorre cercare il Vangelo di Filippo in versione originale, pulita dai filtri dei chiosatori, qualcuno dei quali ne ha fatto, leggendo alla lettera, un manuale di magia sessuale.
    Aggiungo poi, un’interessante canalizzazione di Kryon.

I commenti sono chiusi.