Tratti alieni – Tratti sciamanici in astrologia – 3° parte

10155642_10152317123391287_1302876622_n

 

Nei precedenti articoli ho presentato i Poteri Alieni (clicca qui) e i Vascelli Alieni  (clicca qui), mentre in questa edizione introduco gli Strumenti Alieni, gli Adepti e i Protettori. 

In ambito astrologico il termine alieno è stato coniato da  Edwin C. Steinbrecher per identificare talenti e capacità specializzati non ordinari, attraverso la presenza o l’assenza di pianeti in specifiche posizioni astrologiche. I tratti alieni si articolano in poteri, vascelli, strumenti adepti

Poteri Alieni, o Paravibhuta, sono quelli con il Sole in congiunzione con Saturno, Urano, Nettuno o Plutone (con un’orbita di 8°), mentre i Vascelli Alieni, o Paramanda, hanno Saturno, Urano, Nettuno o Plutone in congiunzione con la Luna.

Sigillo Strumenti

Gli Strumenti Alieni, o Pararupah, sono nati con Saturno, Urano, Nettuno o Plutone nella prima casa della loro carta o in congiunzione con l’Ascendente nella dodicesima casa (con un’orbita di 7°).

Essi operano come amplificatori, ricevitori trasmettitori delle energie che rappresentano. Le loro abilità sembrano essere inerenti al corpo fisico, tanto che talvolta posseggono caratteristiche anatomiche inconsuete.

In generale gli Alieni “hanno la capacità di contenere e irradiare energie che in un essere non-Alieno provocherebbero un ‘salto dei circuiti’ a meno che il corpo e la psiche non siano stati appositamente addestrati e preparati a riceverle e ad irradiarle. A volte anche gli Alieni hanno problemi con le loro capacità, che spesso li spaventano e li disturbano, specialmente quando i loro poteri si risvegliano all’improvviso”.

Segue una lista di personaggi con caratteristiche di Strumenti Alieni:

 

Strumenti di Saturno: Robert Altman, Sean Connery, Faye Dunaway, Federico Fellini, Indira Gandhi, Robert Graves, Aldous Huxley, Roger Moore, Ranier Maria Rilke, William Shakespeare, Margaret Thatcher, Orson Welles, Susannah York.

 

Strumenti di Urano: Claudia Cardinale, Edgar Cayce, Alesteir Crowley, Katherine Hepburn, Adolf Hitler, David Hume, Thomas Jefferson, Rudyard Kipling, Alexander Pushkin, Socrates, Franklyn Roosevelt, Paramahansa Yogananda.

Strumenti di Nettuno
: Francisco Goya, Rex Harrison, Jean Hélion, William Holden, Jean Houston, David Icke, Akira Kurosawa, Paul McCartney, David Niven, Robert Oppenheimer, Francesco Petrarca, Anthony Quinn, Pierre Renoir, Johann Strauss.

 

Strumenti di Plutone: Rock Hudson, David Hume, Henry Kissinger, Jerry Lewis, Niccolò Macchiavelli, Steve McQuinn, Moliere, Robert Oppenheimer, Albert Schweitzer, Paul Simon, Valentino.

 

Adepto Cardinale

Un’altra categoria di Alieni, chiamati Adepti, sono individui che non hanno né l’ascendente né alcun pianeta in una particolare qualità (cardinale, fissa o mutevole) o elemento (fuoco, terra, acqua, aria).

Quindi ci sono Adepti Cardinali, privi di pianeti e ascendente in segni cardinali (Ariete, Cancro, Bilancia, Capricorno), Adepti Fissi privi nei segni fissi (Toro, Leone, Scorpione, Acquario), Adepti Mutevoli privi nei segni mutevoli (Gemelli, Vergine, Sagittario, Pesci).

Adepto Fisso

Ci sono inoltre adepti per ciascuno dei quattro elementi.

Lungi dall’essere privi della qualità o elemento mancante, queste persone sono in grado di esprimersi al massimo, a condizione che siano consapevoli del loro percorso spirituale. In caso contrario le loro facoltà sono bloccate, sebbene possano essere usate o sfruttate da altri.

Adepto Mutevole

Un’ulteriore categoria è quella che Steinbrecher chiama Protettori. Sono individui che non possiedono nessun tratto alieno nella loro carta natale. Essi sembrano funzionare in modo protettivo e comprensivo nei confronti degli Alieni, equilibrandone gli umori, mettendoli in guardia quando diventano troppo strani o spaventosi per gli altri, facendosi interpreti e mediatori dei loro poteri. 

Essi non hanno subito solitamente il rifiuto sociale e l’alienazione sperimentati dagli Alieni, e le persone con caratteri Alieni non spaventano i Protettori rendendoli nervosi come fanno gli altri”. Non avendo sperimentato la repressione e distorsione dei tratti non ordinari tipici degli Alieni, sono in grado di supportarli e nello stesso tempo apprendere da loro.

 

Fiore Mutante

tratti mutanti sono coloro nati con Saturno, Urano, Chirone, Nettuno o Plutone congiunti (con un’orbita di 8°) all’Immum Coeli (Radici Mutanti) e al Medium Coeli (Fiori Mutanti).

Essi identificano qualità e inclinazioni che consentono di accelerare la trasformazione delle componenti di separazione tipiche del genere umano, di fare esperienza dell’unità che caratterizza ogni essere vivente e di instaurare un rapporto diretto con altre dimensioni. Coloro che li detengono hanno la possibilità di aprirsi un varco nella spirale dell’esistenza durante il corso di questa vita, entrando così in rapporto con una percezione più ampia o evoluta.

Radice Mutante

Questa percezione può apportare consistenti mutazioni, sia nell’ambito della loro vita sia in quella degli individui o delle situazioni con cui essi entrano in contatto. Secondo l’Epica del Sacro Cono, i caratteri mutanti sembrano svolgere inoltre un ruolo strategico di rilievo nella ristrutturazione e nel risveglio della consapevolezza multidimensionale umana.


Similmente ai tratti alieni, i tratti mutanti sono operativi negli individui in questione sia consapevolmente sia inconsciamente. Quando il potere che deriva dai tratti multidimensionali non è compreso, accettato o impiegato in base ad un Intento connesso alla Funzione, si possono creare gravi problemi per sé stessi e gli altri. Talvolta il potenziale originario dei tratti multidimensionali può essere stimolato attraverso rapporti significativi con individui provvisti di caratteri analoghi.

Anche se le motivazioni di molti incontri possono sembrare altre (amicizia, attrazione sessuale, rapporto sentimentale, lavoro, studio, terapia, ecc.), il loro scopo effettivo consiste spesso nel correggere ed evolvere l’espressione dei tratti multidimensionali. Per sviluppare questi potenziali, oltre all’incontro con altre persone, è necessario garantire un preciso impegno individuale e prendersi piena responsabilità dei propri poteri. 

Questa condizione è favorita nell’astrosciamanesimo mediante il rapporto con lo 
Spirito Guidae con i Paheka (Spiriti Totem). In particolare si tratta di contattare gli Spiriti Totem che sono in relazione con i tratti multidimensionali e di chiedere loro, sotto la supervisione dello Spirito Guida, di fornire gli insegnamenti necessari per esprimere pienamente i propri poteri. 

A questo proposito sono spesso impiegati specifici doni di potere nella forma di Medicine Spirituali e oggetti sacri. Tra questi ultimi, nella tradizione del Sacro Cono, si utilizzano le
pietre trevillan. Si tratta di sassi raccolti in terre cerimoniali, e su cui sono incisi energeticamente i sigilli relativi ai caratteri alieni o mutanti del soggetto in questione.

http://astrosciamanesimo.blogspot.it/2012/04/tratti-sciamanici-in-astrologia-terza.html

Numerologia, astrologia, tarocchi , ,

Informazioni su Tanja

Io sono.... Chi sono io? La domanda eterna di ogni persona da sempre. Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo. Io credo che questa ricerca non finirà mai. Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione. Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la giustizia e la potenza. Una volta ho scritto: Fu una volta un popolo divino........ che dimenticò di esserlo.. dimenticò realtà parallele frequenze divine connessione divina libera connesione divina. Un giorno pieno di luce hanno cominciato...... In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi. Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei. Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome. Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando. Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo. Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere. Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso. Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci. Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione. Che l’amore ci guida. Tanja

Precedente Tratti alieni – Tratti sciamanici in astrologia – 2° parte Successivo L’ALTRA REALTÀ (SECONDA PARTE) – IN 10 PUNTI