Tratti alieni – Tratti sciamanici in astrologia – 1° parte

 

8758449_f520

 

Ci sono vari fattori che indicano sensibilità a stati sciamanici di coscienza, connessioni con realtà non ordinarie e consapevolezza multidimensionale, deducibili dalla carta astrologica. In questo articolo ne prenderemo in considerazione alcuni, che chiamiamo caratteri astrosciamanici.

 

A questo riguardo sottolineo che la presenza o meno di questi caratteri non ha niente a che vedere con il livello di percezione o evoluzione dell’individuo in questione. Quindi possedere caratteri astrosciamanici nel tema natale non  implica alcuna superiorità rispetto a coloro che ne sono apparentemente sprovvisti. In effetti, paradossalmente, non possedere alcun carattere astrosciamanico costituisce di per sé un carattere astrosciamanico, di cui tratteremo in seguito.

 

Vi sono molti elementi astrologici che indicano una predisposizione verso esperienze sciamaniche, e in queste pagine ne presentiamo solo alcuni. La carta natale delinea semplicemente un potenziale la cui effettiva espressione dipende dal soggetto. Nel caso dei caratteri multidimensionali essi trovano manifestazione  consapevole e costruttiva solo quando il senso di identificazione con la realtà separata e l’ego viene meno, ossia allorché esiste una coscienza multidimensionale ben radicata nella vita dell’individuo in questione. Quando la persona è legata all’identificazione con il suo io separato e con i relativi condizionamenti, questi caratteri operano in maniera sovente distruttiva, contribuendo a rafforzare la frammentazione e il senso di separazione.

 

 

Nel testo a seguire descriveremo i caratteri multidimensionali rispetto ai loro potenziali creativi e armonici. Questo non significa che i soggetti con tali caratteri hanno maturato tali potenziali. Al contrario, nella maggioranza dei casi, coloro che posseggono tratti multidimensionali tendono ad esprimerli in maniera corrotta e distruttiva, e onde accedere al potere che ne deriva necessitano recuperare la loro memoria originaria e la parte del loro essere da cui si sono separati.

 

I caratteri astrosciamanici comprendono tratti alieni e mutanti.

 

Il termine tratti alieni è stato coniato da Edwin C. Steinbrecher per identificare, attraverso la presenza o assenza di pianeti in determinate posizioni astrologiche, capacità e talenti specializzati non ordinari. Questo termine non viene usato per indicare una provenienza extraterrestre, ma per definire le sensazioni soggettive riguardanti la natura e l’esperienza nella realtà ordinaria della persona interessata.

 

Persone con tratti alieni sono spesso consapevoli dei loro poteri fino al primo transito di quadratura di Saturno sulla posizione natale, che avviene all’età di circa sette anni. E’ un periodo cruciale per molti bambini. A questo punto l’intento originario multidimensionale della persona è sovente in contrasto con la realtà consensuale separata, o Configurazione Umana Arbitraria (CUA), e le sue esigenze, segnando il rilascio di tutte le percezioni incompatibili con la realtà convenzionale e dando inizio all’edificazione del sistema di difesa dell’identità separata, o identità CUA.

 

Quando il bambino entra in contatto con le strutture dell’educazione e con le istituzioni, egli assimila definitivamente l’identità separata, liberandosi da tutto ciò con essa incompatibile.

 

Ciò spesso ha conseguenze estreme per le persone con tratti alieni. Talvolta succede che essi si impongono sui loro compagni, creando intorno a sé un velo di riverenza, paura e mistero. In altri casi tendono invece a isolarsi o a comportarsi in modo inusuale, per cui vengono considerati strani o poco normali e di conseguenza sono messi al bando o si auto-escludono. In entrambi i casi questi soggetti possono convincersi di essere diversi dagli altri e cominciare a costruirsi un ego basato su un forte senso di alienazione.

 

Per sopravvivere nell’ambito familiare e sociale, i caratteri alieni sono spesso costretti a soffocare la loro natura e le capacità non ordinarie o a viverle in assoluta segretezza come se fossero dipendenze o perversioni. Poiché l’ambiente circostante vede i loro potenziali come anomalie o fonte di pericolo, coloro che li posseggono spesso finiscono essi stessi per condannarli in quanto negativi.

 

Durante l’adolescenza, e specialmente durante il transito di opposizione di Saturno (14-15 anni) e quello successivo di quadratura (21-22 anni), i caratteri alieni possono sperimentare fasi acute di depressione con conseguenze che rischiano di diventare fatali (incidenti, suicidi, tossicodipendenze, ecc.).

 

Una caratteristica tipica dei tratti alieni, così come dei tratti mutanti, è in genere quella di sperimentare forti traumi nel periodo prenatale o nei primi mesi di vita. Per sopravvivere a queste ferite essi tendono a trovare rifugio in altre dimensioni. Questo fa sì che le loro connessioni con tali spazi si aprano eccezionalmente o prematuramente. Pur essendo in apparenza presenti nella realtà convenzionale di terza dimensione, le loro percezioni non lo sono. Ne consegue che possono facilmente sperimentare se stessi come alieni in questo mondo.

 

A seconda delle circostanze e della natura delle connessioni energetiche, questi individui si evolvono e trasformano nei modi più disparati. I caratteri alieni e mutanti di Nettuno e Urano, per esempio, hanno in genere uno sviluppo precoce dei chakra superiori che li porta all’espressione di frequenze sottili eccessive (paragonate a quelle ordinarie) che si riflettono in forti limitazioni ed insoddisfazione verso la vita materiale. In questi casi, per equilibrare tali energie ed esprimerle come talenti nella realtà ordinaria, spesso necessitano di aprirsi ai chakra inferiori e radicare la loro energia nella vita fisica.

 

I tratti alieni sono distinti in poteri, vascelli, strumenti adepti,  o Paravibhuta, Paramanda, Pararupah Paravira.

 

Glifo per Poteri Alieni

 

Poteri Astrosciamanici Alieni sono quelli con il Sole congiunto a Saturno, Urano, Nettuno o Plutone (con un orbita di 15°, secondo Steinbrecher). Nel lavoro astrosciamanico usiamo il termine Paravibhuta e impieghiamo un’orbita fino a massimo 8°. Più ravvicinata la congiunzione tra Sole e il pianeta, più pronunciato è il tratto.

 

Essi operano come portali che veicolano l’energia tra i piani multidimensionali e la realtà umana separata. I Poteri Alieni hanno la capacità di estendere o irradiare il loro specifico campo energetico sul piano fisico, influenzando e cambiando ciò con cui entrano in contatto.

 

Il loro compito è apportare consapevolezza di altre dimensioni e stati di percezione non ordinari. Hanno effetti profondi sugli altri, sia se sono consapevoli dei loro talenti oppure no.

 

Son come saette di luce e tuoni rumorosi che prepotentemente irrompono nella sonnolenza del buio notturno. Ognuno a suo modo, con orgoglio e senza esitazione, tronca o sospende le fragili allucinazioni del genere umano, spianando e indicando la via a coloro che in quel momento son desti”.

 

Secondo Steinbrecher hanno la funzione di sommo sacerdote, sia in un corpo maschile che femminile.

 

 

Poteri Alieni di Saturno (Sauter Paravibhuta) hanno un’intrinseca comprensione multidimensionale del processo di manifestazione e sono potenzialmente in grado di dare forma a qualunque intenzione su cui scelgono di focalizzarsi, massimizzando il valore delle risorse disponibili ed operando con inflessibile perseveranza finché l’obiettivo non è raggiunto.

 

Essi dominano tutti gli aspetti della realtà tridimensionale, incluso il tempo, la geometria sacra, le strutture, i minerali, le religioni ufficiali, il governo. Hanno una funzione radicante, che consente la salda integrazione di elementi multidimensionali nella realtà ordinaria.

 

Steinbrecher li descrive come “i più antichi degli Alieni, insieme ai Vascelli e agli Strumenti di Saturno” che operano come “esaminatori e guardiani dell’umanità”.

 

La casa dove si trova il Sole fornisce dettagli sull’area in cui i Poteri di Saturno possono più facilmente concentrare la loro energia.

 

L’inconsapevolezza o il rifiuto dei loro potenziali sfocia in depressione, disperazione, apatia, compulsione, rigidità, dogmatismo, tirannia, paura, isolamento e altri rancori di Saturno che necessitano di essere gradualmente rilasciati per far risplendere coscientemente il potere alieno creativo.

 

Poteri Alieni di Saturno famosi sono: Conrad Aiken, Papa Alessandro VI, Dante Alighieri, Faith Baldwin, Charles Baudelaire, Bernadette di Lourdes, Helena Blavatski, Ray Bradbury, Tycho Brahe, Rupert Brooke, Billy Carter, Marc Chagall, Cheiro, Julie Christie, Colette, Perry Como, Robert Conrad, Francis Ford Coppola, Billy Corgan, Marie Curie, Bettie Davis, Marlene Dietrich, Matt Dillon, Albrecht Duerer, Robert Duvall, Mircea Eliade, David Frost,Warren Harding, Franz Hartmann, Franz Joseph Haydn, O. HenryRock HudsonC.W. LeadbeaterSomerset Maugham, Riccardo III, Arnold SchwarzeneggerArthur SchopenhauerSir Walter Scott, Baruch Spinoza, James Whitmore.

 

 

Poteri Alieni di Urano (Uriah Paravibhuta) posseggono una percezione che dimora prevalentemente nelle realtà multidimensionali, sia che ne siano consapevoli o meno (come sovente accade). Potenzialmente inventivi, creativi, originali, possono facilmente connettersi con universi paralleli e altre sfere di tempo, canalizzando visioni straordinarie e molto avanzate, intuizioni e progetti.

 

Sono esseri unici, che esemplificano le caratteristiche del genio e del liberatore, dotati anche, come dice Steinbrecher, di “empatia istantanea”, vale a dire “generano negli altri la sensazione che l’altra persona li conosca da sempre – che sono vecchi amici e confidenti al di là del tempo”.

 

La loro presenza tende a stimolare il cambiamento e la rottura o la distruzione di tutto ciò che è rigidamente stabilito o dato per scontato. L’inconsapevolezza o il rifiuto dei loro potenziali sfocia in confusione, perversione, iconoclastia, cariche elettriche fisiche, traumi, incidenti, comportamenti antisociali, violenza.

 

Alcune persone famose con Poteri Alieni di Urano sono: Meredith Baxter,  Simone de Beauvoir, William Burroughs, Le Corbusier, Walt Disney, Sigmund FreudHerbert Hoover,Angelica Huston, Carl Gustav Jung, Johannes Kepler, Jack Kerouac, Jerry LewisDanny KayeJane MansfieldShirley MacLainMargaret MeadSteve McQuinnPierpaolo Pasolini,Louis PasteurAnthony PerkinsLuigi PirandelloMarcel ProustRamakrishna, Ram Dass,Pat RobertsonOmar SharifRichard StraussMeryl Streep, Teresa di Avila, Donald Trump,Paul Verlaine, Erich Von Daeniken, W.B. Yeats.

 

 

Poteri Alieni di Nettuno (Taepeh Paravibhuta) sono maestri potenziali di stati di trance, tradizioni misteriche, lavoro sui sogni, danza sciamanica, arti multidimensionali e viaggi in altre dimensioni. Sono incapaci di decifrare la separazione, dal momento che percepiscono costantemente i collegamenti nella rete della vita e il dissolvimento di strutture o confini rigidi, che permettono loro di esprimere compassione spontanea, sensibilità e amore incondizionato.

 

Secondo Steinbrecher “sono estremamente sensibili alla luce, e hanno bisogno di proteggere gli occhi. Hanno bisogno di fare immediatamente una doccia quando si sentono giù” e, come gli altri alieni di Nettuno “hanno bisogno periodicamente di privacy per rimanere centrati, e, se non riescono a trovarla in altro modo, anche andare in una sala cinematografica soddisferà questo loro bisogno”.

 

L’inconsapevolezza o il rifiuto dei loro potenziali sfocia in dipendenza, vittimismo, isolamento, allucinazioni, dissolutezza, masochismo, pazzia. Alcuni famosi Poteri Alieni di Nettuno sono:Christina Aguilera, Vincenzo Bellini, Lisa Bonet, Fidel Castro, Sean Connery, Dino Delaurentis, Vittorio De Sica, Gustave Doré, Michael DouglasBen Gazzara, Maxim Gorky,John KeatsC.W. LeadbeaterMarshall Mc LuhanEdouard ManetRobert Mitchum,ParacelsusGeorge OrwellMontaigneJim ReevesNelson RockefellerGinger Rogers,Peter RubensSusan SarandonJean-Paul Sartre, Arturo Toscanini, Harry TrumanImmanuel VelikovskyEsther WilliamsWilliam WylerShelley Winters.

 

 

Poteri Alieni di Plutone (Harassa Paravibhuta) governano gli stati del bardo, attività segrete, processi di mutaforma e trasformazioni irrevocabili, incluse la morte e la nascita. Sono maestri potenziali di fertilizzante sciamanico ed energia sessuale, poiché possono canalizzare copiose emozioni ed energie bloccate in allineamento con intenti multidimensionali. Possono facilmente vedere oltre le apparenze ordinarie e identificare ciò che è tenuto nascosto, leggere tra le righe e permettere ad elementi segreti e controversi di emergere.

 

L’inconsapevolezza o il rifiuto dei loro potenziali sfocia in crudeltà, dipendenza dal sesso, natura vendicativa, autodistruzione, ossessioni, atrocità. Personaggi famosi con caratteristiche dei Poteri Alieni di Plutone sono: Ian AndersonLoni AndersonJosephine BakerPeter BogdanovichPierre Cardin, Benvenuto Cellini, Jacques Cousteau, Galileo Galilei, Kathie Lee GiffordPeter JenningsLena HorneVictor HugoElisabeth Kubler-Ross,Mick JaggerDean MartinMark KnopflerGwyneth PaltrowNorman Vincent Peale,Bertrand RussellJean-Paul SartreArnold SchwarzeneggerMartha StewartDonald SutherlandPatrick SwayzeBilly WilderNatalie WoodEmile Zola.

http://astrosciamanesimo.blogspot.co.uk/2012/03/tratti-sciamanici-in-astrologia-prima.html

CONTINUA QUI

 

 

 

 

Numerologia, astrologia, tarocchi , ,

Informazioni su Tanja

Io sono.... Chi sono io? La domanda eterna di ogni persona da sempre. Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo. Io credo che questa ricerca non finirà mai. Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione. Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la giustizia e la potenza. Una volta ho scritto: Fu una volta un popolo divino........ che dimenticò di esserlo.. dimenticò realtà parallele frequenze divine connessione divina libera connesione divina. Un giorno pieno di luce hanno cominciato...... In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi. Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei. Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome. Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando. Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo. Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere. Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso. Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci. Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione. Che l’amore ci guida. Tanja

Precedente "Siamo già stati lì!" Successivo Scoprire da soli la propria Carta Natale (Astrale ): cos'è, a cosa serve e perché è utile