“Io sono Dio”- i giochi del ego

988840_599714330064898_1710635797_n

 

Io sono Dio.

E questa è la prima frase di introduzione di chi dopo tanti anni ritiene di aver fatto una scoperta immensa;

Incredibile io sono Dio !!

Una volta assunto che sono Dio passo alla seconda fase:

Ma se io sono Dio allora accipicchia posso trasformare il mondo e tutto quello che mi sta intorno e ogni cosa semplicemente con la volontà e il pensiero e il mio desiderio.

Caspita io sono Dio non lo sapevo. Ora lo so, ora non mi ferma più nessuno, adesso faccio scomparire pure gli oscuri e decido io dove voglio stare, quale sarà la mia realtà.

E va avanti il discorso, bla, bla, bla e ancora infinitamente tanti bla.

Che tu sia Dio non significa che tu sia il Tutto ma una piccola scintilla la quale fa parte di questo tutto come in un immenso mosaico.

In secondo luogo non è che sei spuntato dall’uovo di pasqua ma sei stato generato da una forza di amore immensa, cuore pulsante e vivificante del creato, che ti ha messo al mondo.

Ma questo cuore pulsante ha anche stabilito delle leggi eterne che regolano l’evoluzione e l’esistenza stessa dei mondi.

Tutto quello che vedi nell’universo incluso il moto dei mondi deriva dalla sorgente divina.

Che tu sia Dio quindi fa piacere a Tutti e sono tutti contenti ma che tu creda di cambiare le cose solo con il pensiero positivo o la semplice volontà o il tuo desiderio polarizzato stai dimenticando un piccolo particolare , che può cambiare tutta la visione dell’intera faccenda: stai dimenticando per strada che senza riconnettere il tuo cuore a quel cuore pulsante che alimenta l’universo tu sei e rimani e rimaniamo dei semplici girovaghi nell’universo vita dopo vita in attesa di ritrovare la strada per ritornare a casa di nostro Padre, e quel cuore pulsante oltre le parole significa amore incondizionato.

Non la mia ma la tua volontà sia fatta disse Gesù.

Senza riconnettersi a quel cuore la tua volontà il tuo desiderio le tue intenzioni piegheranno sempre le ginocchia al cospetto delle leggi di evoluzione, il tuo karma.

Extraterrestri: non sono atterrati.

Oscuri: non stati stati arrestati.

Uomini non sono diventati liberi grazie a qualche movimento di sovranità incluso stati pignorati.

Il Papa doveva essere arrestato ma non lo è.

Siamo tutti allegramente ancora in terza dimensione.

Continuando su questa falsariga potremo tutti attendere altre mille anni senza vedere ne uomini diventati sovrani ne stati pignorati ne oscuri arrestati ne terre ascese e ne extraterrestri in atterraggio.

In realtà se attendiamo questi eventi esterni abbiamo letto molte canalizzazioni molti articoli ricevuto magari messaggi ma l’elemento centrale ancora ci sfugge:

 

 

L’elemento centrale è che ognuno per se evolve e si rende potenziale cittadino della nuova era e non ci possono essere oscuri arrestati o extraterrestri che scendono o papi arrestati o sovranità dichiarate che possano sostituirsi a tutto ciò.

 

 

 

Non si nasce sulla Terra per farsi salvare dagli extraterrestri. E’ tempo di abbandonare e riconoscere queste menzogne propagandate ad arte per farti rimanere schiavo inconsapevole di tutto un lavoro da fare dentro di te in funzione dell’apertura del tuo Cuore e che molti non fanno e mai faranno attendendo salvatori esterni.

Se io personalmente non cambio dentro di me, se non lavoro dentro di me, se non evolvo spiritualmente dentro di me, quelli che mi sto facendo sono solo films e continueranno ad essere films anche quando tornerà il Cristo con la sua energia in mezzo agli uomini, perchè in quel momento o si sarà pronti ed evoluti spiritualmente per vivere ciò, o semplicemente non si passerà la soglia dimensionale indipendemente da come ciò avverrà.

E non ci saranno astronavi a fare regali gettando la fune per portarci in salvo perchè l’evoluzione viene prima di ogni e qualsivoglia salvataggio.

Nel cosmo o meriti qualcosa o non ti apparterrà mai.

L’uomo della nuova razza realmente sta strutturando un nuovo corpo energetico per vivere nella nuova dimensione di consapevolezza.

Cosa centri questo con le salvezze degli extraterrestri?

Non ha alcun senso se si considera che l’evoluzione è personale e che nuovi corpi non si potranno formare senza l’apertura del cuore e lo sviluppo interiore.

Questo non te lo formeranno gli extraterrestri prelevandoti.

A salvare ci penserà direttamente Dio e il Suo piano divino coloro che saranno pronti a entrare nella giusta dimensione.

I Figli che si riconoscono in Dio non devono temere nulla, ne catastrofi, ne cataclismi, ne guerre, ne nulla.

Tutto quello che avverrà e che potrà riguardare i fratelli extraterrestri sarà sempre secondario e funzionale ad uno sviluppo personale a cui nessuno potrà sostituirsi.

Se io non mi evolvo interiormente e non apro il cuore, non esisteranno ne ufo ne federazioni galattiche ne comandanti di vascello, ne Pleadiani, ne Siriani, ne Arturiani che mi cambieranno il destino.

 

Questo è un tempo in cui il divino non chiede idealmente di diventare asceti rifugiandosi su una montagna desolata a fare meditazione, o attendere fratelli del cosmo che vengano ad aiutarci, non è questo il punto;

Non chiede nemmeno di allontanare tutti quelli che ti sono intorno creando nel tuo cuore un distacco: io sono evoluto tu sei involuto.

Il divino chiede ed ha sempre chiesto di poter incamminarsi ad aprire il cuore anche se ci si trova in un supermercato a fare la spesa, e di accogliere tutti nel cuore per quanto evoluti o involuti.

Non si diventa migliori rinunciando a vivere attendendo ai propri percorsi umani necessari alla sopravvivenza, o sforzandosi di purificarsi in modo mentale seguendo questo o quell’altro stile di vita, ma ci si può innalzare vibrazionalmente e spiritualmente aprendo il cuore tutte le volte che in mezzo alla quotidianietà si percepisce l’altra volto della realtà, quella spirituale, e la si fa propria, provando a manifestarla.

Allora anche quando lavori mangi soffri ridi il vero te stesso gradualmente inizia a prendere le redini delle tue azioni.

Significa iniziare a manifestare il proprio se spirituale in mezzo agli accadimenti ordinari della vita.

Questo chiede il divino alle anime consapevoli per manifestare il nuovo mondo.

Un semplice uomo che istintivamente rivolge il cuore a Dio ogni giorno chiedendo di essere guidato ed illuminato sulla strada da seguire è già di per se un asceta del nuovo tempo; si sta sforzando di entrare in comunione con il se spirituale.

Un altro uomo che pieno di nozioni mentali questo non lo fa, semplicemente è lontano dal vero se stesso, per quanta conoscenza umana possieda.

E se un giorno vicino o lontano incontrassi un fratello del cosmo di luce ?

Vorrebbe dire che ti sei innalzato ed evoluto interiormente su una determinata vibrazione, e l’hai fatto da solo aprendo il cuore ed era magari un esperienza che ti toccava vivere.

Nessun fratello del cosmo di luce ti lancia la corda di salvataggio se non ti sei salvato da solo. 

 

https://www.facebook.com/PassaggioDimensionale

SPIRITUALITA' , ,

Informazioni su Tanja

Io sono.... Chi sono io? La domanda eterna di ogni persona da sempre. Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo. Io credo che questa ricerca non finirà mai. Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione. Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la giustizia e la potenza. Una volta ho scritto: Fu una volta un popolo divino........ che dimenticò di esserlo.. dimenticò realtà parallele frequenze divine connessione divina libera connesione divina. Un giorno pieno di luce hanno cominciato...... In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi. Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei. Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome. Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando. Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo. Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere. Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso. Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci. Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione. Che l’amore ci guida. Tanja

Precedente I diversi aspetti dell'ego Successivo Vero Mago e la sua Bacchetta Magica

2 commenti su ““Io sono Dio”- i giochi del ego

  1. Renzo il said:

    Si dice che la speranza sia l’ultima a morire, ebbene, io che comprendo ed apprezzo grandemente il senso di questo messaggio, lo sapevo anche, ma poi mi ci ritrovo sempre con quelle speranze che mettono in attesa inattiva.
    Pertanto grazie ancora Carissima Tanja per questo importantissimo scritto che in modo così semplice e diretto, incita ad attivarsi nella giusta ed in verità unica direzione che conta.
    Renzo

  2. antonio il said:

    Non decido io ciò che sono e cosa sarò…poiché io sono il mezzo su cui il drago vola e solo lui può decidere quando è come io possa vedere chiaramente attraverso la sua luce le cose eterne

I commenti sono chiusi.