EQUINOZIO DI PRIMAVERA 2014

download (14)

 

20. marzo 2014. alle ore 16.57 UT (e quindi alle ore 17.57 ora italiana) il Sole entrerà a 0º 00′ 00″ dell’Ariete, dando vita ad un nuovo ciclo astrologico annuale! 

Questo è il vero e proprio Capodanno delle stelle: un Big Bang dal quale parte un nuovo ciclo annuale!!

 

 

Vediamone le caratteristiche! Nasce ovviamente sotto il segno dell’Ariete (e questa è una costante invariabile) conl’ascendente in Vergine: sarà un anno che ci chiamerà ad apprendere ed esprimere il senso dell’attenzione e della cura per tutto ciò che ci circonda! Aumenterà la nostra attenzione per i più deboli e svantaggiati, anche quando ciò accade a molta distanza (territoriale o emotiva) da noi.

 

2m5dkiw

E’ il momento in cui la Natura tutta reca un messaggio di rinnovamento e di risveglio, dopo le lunghe notti invernali. Ricordiamo anche che nella Roma antica, l’anno aveva inizio proprio nel mese di marzo, dedicato a Marte, padre dei gemelli fondatori della città.

L’Equinozio di primavera celebra il ritorno della primavera e della vita, l’ascesa della Dea dagli Inferi.
E’ una festa che celebra la fertilità della terra ed ha un particolare valore soprattutto nel paganesimo dell’area mediterranea dove già all’equinozio il ritorno della bella stagione e il rinnovarsi della natura è evidente. .

L’Equinozio di Primavera segna proprio il momento dell’unione in un simbolismo cosmico, legato al risveglio della Natura; a ciò si ricollega il tema del matrimonio fra una divinità maschile, appartenente alla sfera solare, ed una femminile, legata alla Terra o alla luna. Il Dio Sole si accoppia, infatti, con la Giovane Dea Terra.

foto_Fuoco_05

 

In questo giorno venivano accesi dei fuochi rituali sulle colline e, secondo la tradizione, più a lungo rimanevano accesi, più fruttifera sarebbe stata la terra. In questo girono venivano, solitamente irrigati i campi, mentre i Druidi, sfruttando la corrispondenza perfetta tra ore solari e ore notturne, celebravano i loro Riti.

 

 

1962789_1424621344449497_12056411_n

A livello spirituale inizia un lavoro sotterraneo di preparazione che porta alla grande Purificazione , il cui scopo elettivo è di rimuovere gli angoli taglienti del dolore inconscio legato ai ricordi, opera di purificazione che si approfondisce ad ogni Anno e che permette di liberarsi degli schemi di comportamento sbagliati e di ricostruirne dei nuovi.

Esso esemplifica tradizionalmente l’apertura del Portale Orientale, un’area di chiarezza, visione e illuminazione, in grado di promuovere benedizioni di autenticità, coraggio e onestà per coloro che sono pronti a riceverle. 

 

La primavera porta il rinnovamento della terra e la potenziale rinascita della nostra natura originaria mediante la connessione con la Luce, l’Amore, Dio o qualunque altro termine che rappresenta per noi l’Assoluto. 

 

Il viaggio autunnale e invernale, con la sua discesa purificatrice nel regno delle tenebre, è servito a recuperare doni preziosi dalle nostre radici ancestrali. 

 

Se siamo disponibili a interpretare senza riserve una parte nel sacro teatro della vita, la primavera porta l’opportunità alla coscienza di ritornare alla luce, dando inizio a importanti imprese di guarigione e percorsi luminosi per il beneficio delle generazioni future.

 

In termini multidimensionali, le generazioni passate e future sono i nostri duplicati collocati in frequenze temporali diverse. Onorandoli, onoriamo noi stessi nel presente. Un tempo, in diverse tradizioni del pianeta, la vita era basata sulla consapevolezza continua di sette generazioni. Questo significava considerare gli eventi presenti nella prospettiva di sette generazioni, passate e future. 

 

Passato e futuro erano riconosciuti come universi paralleli coesistenti nel presente. Era ritenuto vitale stabilire rapporti regolari con quegli universi per preservare la continuazione della rete della vita. In seguito, una realtà fondata sulla separazione e i suoi sistemi di credenza prevalsero, generando la nostra attuale realtà frammentata confinata in un limbo temporale.

 

L’inizio della primavera è un momento ideale per iniziare nuove imprese di guarigione, al fine di ricucire la rete della vita e recuperare le nostre connessioni perdute. 

 

Donna-apre-le-finestre

 

Quando il Sole entra nel suo ciclo ascensionale luminoso, una copiosa energia è disponibile per implementare iniziative pionieristiche di guarigione su vasta scala. Queste azioni iniziali sono decisive nella realizzazione di tutte le più grandi conquiste che giungono a compimento su questo pianeta. Esse richiedono carattere inflessibile, spontaneità eroica, apertura, audacia, luminosa asserzione, eccitamento giocoso e tutte le altre qualità di guerriero spirituale dell’Ariete. 

 

Se c’è qualcosa dunque che veramente ami nella vita, per te stesso e per gli altri, questo è un momento fantastico per entrare in azione, per avanzare verso quel risultato. Nel fare ciò, la sfida è andare oltre la propria motivazione individuale e permettere che la realizzazione del tuo intento diventi un risultato multidimensionale, che coinvolge i tuoi antenati, le generazioni future e le persone che vivono nel presente. 

 

In questo modo un’intenzione è destinata a portare beneficio a tutte le parti coinvolte e a lasciar andare l’identificazione illusoria con il nostro ego separato, diventando così un’Intenzione di Luce.

 

download (17)

 

Nel tema troviamo infatti Mercurio e Nettuno congiunti nel segno dei Pesci: è il “pensiero emotivo” che abbatte le frontiere dell’egoismo, un’apparente contraddizione che solamente il segno dei Pesci riesce a ricondurre ad unità! 

 

Giove sostiene ed illumina questa congiunzione dalla Decima casa: un “pensiero emotivamente orientato” è l’unico modo per poter dare concretezza le potenzialità di crescita che il nuovo anno porta. Il mondo è sbilanciato. Pochi hanno molto, molto hanno poco, moltissimi non hanno nulla. Le difficoltà climatiche e geologiche colpiscono a caso ma penalizzano sempre chi è già più in difficoltà sia in termini geografici che economico-sociali. Sono cose da telegiornale, cose astratte alle quali non siamo abituati a pensare in termini concreti. Sono cose che accadono altrove. Quest’anno ci chiama a non considerare più alcun luogo come un “altrove”: qualsiasi cellula dell’organismo venga offesa, è l’intero sistema ad esserne danneggiato.  

 

E’ tempo quindi di solidarietà sentita, di partecipazione emotiva e profonda, perché quest’anno potrebbe metterci di fronte a molte esigenze “comuni” e sarà bene essere allenati a pensare e sentire all’unisono. La tensione tra Giove, Urano e Plutone è ancora molto forte. Da un lato, necessità di recuperare un senso di comune appartenenza degli uomini ad un’unica profonda radice e creazione di una nuova sicurezza (Giove in Cancro). Dall’altro, il tentativo di recuperare il timone del governo delle istituzioni, a volte restando attaccati a modelli di potere ormai superati a volte facendo ricorso a mezzi o rincorrendo scopi non del tutto trasparenti (Plutone in Capricorno). Due forze antitetiche, che dalla metà del 2013 si danno battaglia nei cieli! La valvola di sfogo di questa opposizione è l’instabilità. Da sempre, l’incertezza avvampa gli animi di chi ha meno da perdere ed accende le rivoluzioni, seppur in termini simbolici. Il punto di risoluzione di questa tensione è suggerito proprio dai potenti trigoni formati da Giove con Mercurio, Nettuno, Saturno e la Luna. E’ innanzitutto il senso di solidarietà e condivisione di cui parlavo prima, e la necessità di tradurre questo il pensiero emotivo in azioni e attività concrete, attraverso aiuti concreti (Luna e Saturno congiunti in seconda casa). 

 

Primavera 1

 

Il nuovo anno ha anche delle cose belle in serbo! Venere in Acquario in quinta casa significa gioia di vivere, piacere e grande senso di condivisione. Significa probabilmente grandi passi avanti nella scienza che possono donarci tante possibilità in più, soprattutto in campo medico. La scienza quantistica sta cambiando radicalmente la nostra percezione del mondo “fisico”. Tutti gli schemi materiali cui siamo stati abituati per secoli sono soggetti a revisione: può darsi che alcuni di essi non rispecchino necessariamente il “vero” funzionamento delle cose. Tempo e spazio sono entità probabilmente molto più complesse di come siamo abituati a percepirle. In questo senso, il tempo che viviamo ricorda molto l’epoca precedente la scoperta delle Americhe. Siamo in attesa di uno stravolgimento che ci sveli ancora una volta che il mondo non è piatto, che il sole non gira attorno alla terra, e così via. Sono rivoluzione che scardinano certezze e che accogliamo con smarrimento, ma sono anche passaggi obbligati di comprensione ed evoluzione.  

Credo che tutti a livello più o meno cosciente ci stiamo rendendo conto che siamo nel centro di un cambiamento importante, e probabilmente questa consapevolezza è alla base di molte tensioni che viviamo. Tensioni che danno originale a conflitti politici, bellici e forse in base a qualche strana legge di corrispondenza anche ad una accresciuta attività sismica del pianeta. 

 

Molte delle tensioni che agitano l’uomo hanno una radice comune: nascono dall’ignoranza e della paura. 

Pensiamo ai banalissimi litigi dei bambini con i propri fratelli: la sfida costante è dover condividere l’amore dei genitori con qualcun altro. La paura che si nasconde nelle pieghe di questa sfida è il rischio di perdere l’attenzione dei propri genitori, e questo fa sì che ogni pretesto diventi motivo di litigio. Ma se qualcosa minacciasse la sicurezza della famiglia, questi piccolo scontri tra fratelli verrebbero immediatamente messi da parte per ricostituire l’unità della famiglia. Credo che la maggior parte delle guerre nasca da una simile dinamica psicologica, e sono assolutamente certo che se scoprissimo di non essere gli “unici” nell’universo, lo shock e la paura sarebbero tali che smetteremmo di litigare per un pezzetto di deserto o per un oleodotto. 

 

Ancora, gli ultimi anni ci hanno la fragilità di moltissime strutture ed istituzioni basate sul potere del denaro. Borse in caduta libera, svalutazione monetarie, inflazione, economie in ginocchio, instabilità politica. Plutone in Capricorno dal 2008 mette in mostra le crepe di un sistema. Per secoli abbiamo attribuito grandissima importante a valori legati al progresso, all’industrializzazione, politiche di conquista ed istituzioni economiche e monetarie che forse oggi hanno fatto il loro tempo e mostrano solamente il proprio lato “innaturale“. 

 

primavera

 

Ecco, forse è proprio questa la parola chiave di questo anno transizione e di preparazione ad una nuova rivoluzione copernicana: recuperare il senso della natura e del valore naturale delle cose. Un pezzo di pane ha un “valore naturale” perché soddisfa direttamente un bisogno primario. Una banconota o un pacchetto azionario non hanno un valore naturale, ma un valore puramente convenzionale. E se crollano le convenzioni che gli hanno attribuito quel valore, la banconota si svaluta. Non dico che torneremo al baratto, ma una maggiore attenzione a cosa ha un suo valore per volere di Madre Natura, e cosa invece ha un valore solo perché l’uomo si è sforzato di attribuirglielo sarebbe già una conquista importante!

 

Cerchiamo di riaccostarci alla natura delle cose. Sbandieriamo la globalizzazione digitale del pianeta, ma sarebbe molto meglio tornare a dedicarsi alle bellezze a “KM.0”, a ciò che ci circonda e che aspetta solamente di essere “notato“. Tornare ad occuparci del “piccolo”, del “vicino”, e apprezzare la natura e ciò che ci insegna con i suoi cicli. Insomma, vivere i valori della Vergine, sotto il cui ascendente prende vita questo nuovo anno

 

Insomma, un anno di preparazione e orientamento, che pone e affina le basi per una più profonda trasformazione. Se vi dicessi che il pianeta con la più profonda influenza di tutto il sistema solare (Plutone) nel 1989 aveva la stessa posizione che aveva nel 1492 trovereste una corrispondenza tra le due date? Si tratta di una posizione che assume ogni 248 anni, e che alla Caduta del Muro di Berlino era esattamente identica alla posizione che aveva all’epoca della scoperta delle Americhe! Con una semplice operazione aritmetica, è facile intuire che il nostro 2014 corrisponderebbe al 1517anno in cui ebbe inizio la riforma protestante. Il 31/10/1517 infatti Martin Lutero affisse le sue 95 tesI alle porte della Cattedrale di Wittenberg, dando vita ad un’epoca che mise in discussione tutto ciò che al tempo si considerava conosciuto e compreso sul Cosmo, fino ad arrivare alla rivoluzione Copernicana, a Giordano Bruno e al telescopio di Galileo. La caduta del Muro di Berlino ha smosso gli equilibri economici e politici del Pianeta, e al pari della Scoperta dell’America ha posto le basi per un nuovo “possibilismo“. Non ci resta che aprire occhi e cuore ed attendere le sorprese che l’Universo ha in serbo per noi. Perché l’Universo – e questa è una costante storica – non è mai stato come l’uomo lo immaginava…

-12-1265-HBIT000Z

 

Se vogliamo celebrare l’Equinozio,

possiamo farlo con semplici azioni, ricordando che la Primavera ci porta verso il mondo e l’azione concreta in esso.

 

-Svuotare i cassetti, eliminando tutto ciò che non serve e che fa ristagnare l’energia nella stanza.
Camminare nella natura per riconoscere i cambiamenti della Terra mentre si risveglia.
Circondarsi di fiori per ricordare la nostra appartenenza alla natura.
Stendere sulla tavola una tovaglia verde e candele color pastello.
Piantare dei semi in giardino o nei vasi: prendersi l’impegno di crescere le piantine con amore.
Aprire le finestre all’aria di primavera.
Imparare a creare qualcosa con le mani.
Fare un cerchio di arance che rappresentino il sole, pensando a tutto quello che il sole ci dona.
Dipingere delle uova con i simboli del sole e della luna o con delle qualità e di seguito mangiarle per incorporare l’energia del simbolo.

Queste uova sono “semi spirituali” che vengono piantati al nostro interno e che germoglieranno durante l’anno.
Meditare sull’immagine dei semi.
Meditare sugli inizi, sull’aria, sull’alba.
Regalare alla Terra del miele, un cristallo o una monetina.
Comprare un libro su una materia completamente nuova che ci affascina e leggerlo.
Fare qualcosa di nuovo, di mai fatto prima …
Aspettare l’alba davanti ad un piccolo falò con amici.

 

download (22)

 

 

 

http://lauracarpi.wordpress.com/2013/03/20/equinozio-di-primavera/

https://www.facebook.com/notes/simon-the-stars/20-marzo-2014-ore-1757-buon-compleanno-zodiaco/225828310941150

http://astrosciamanesimo.blogspot.it/2014/03/equinozio-di-primavera-2014.html

 

Numerologia, astrologia, tarocchi , ,

Informazioni su Tanja

Io sono.... Chi sono io? La domanda eterna di ogni persona da sempre. Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo. Io credo che questa ricerca non finirà mai. Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione. Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la giustizia e la potenza. Una volta ho scritto: Fu una volta un popolo divino........ che dimenticò di esserlo.. dimenticò realtà parallele frequenze divine connessione divina libera connesione divina. Un giorno pieno di luce hanno cominciato...... In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi. Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei. Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome. Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando. Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo. Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere. Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso. Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci. Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione. Che l’amore ci guida. Tanja

Precedente BREAKING NEWS - Registrato il primo urlo di nascita del universo di 14 miliardi anni fa Successivo ANCHE QUESTO E' STORIA - La madrina del Rock & Roll: Sister Rosetta Tharp

5 commenti su “EQUINOZIO DI PRIMAVERA 2014

  1. Rosario Acito il said:

    La primavera dell’anno Domini 2014 porta in sé l’Annuncio della Grande Primavera,che Inizierà il Nuovo sulla Madre Terra e in tutta questa meravigliosa Galassia ed Oltre…sarà molto probabilmente la primavera più Luminosa degli ultimi 13000 anni,per Tutta l’Umanità che Rinasce!!! Abbiamo Fiducia…!!! Grazie…

    Pace&Amore

  2. Marina il said:

    Tanja… alle ore 17.57 di quando? Oggi? Domani o il 21 marzo?! Grazie! 🙂

    • Tanja il said:

      Marina, grazie. 20. marzo 2014. alle ore 16.57 UT (e quindi alle ore 17.57 ora italiana)

I commenti sono chiusi.