Luna Nuova in Pesci – 1 marzo 2014

luna

 

La Luna Nuova in Pesci contiene in sé il potenziale di integrare tutte le risorse dei segni precedenti in un’armoniosa unità. Questa Luna Nuova ha luogo l’1 marzo 2014 alle ore 9 italiane, a 10 gradi dei Pesci.

 

Il periodo di Luna Nuova inizia due giorni prima e finisce due giorni dopo la data esatta della Luna Nuova, manifestando i suoi effetti principali un giorno prima e un giorno dopo. 

 

Il segno dei Pesci rappresenta la massima amplificazione e definizione dei sogni e delle illusioni umane. Quando ne siamo vittime passiamo da un sogno all’altro e da un incubo all’altro, prostituendoci verso chiunque ci dona adulazione e apprezzamento. Ci facciamo ingannare da miraggi romantici e visioni pseudospirituali, abbandonandoci senza riserve per poi perderci in oceani di emozioni privi di sponde. Così ricerchiamo ovunque qualcosa a cui attaccarci, persone o luoghi in cui trovare sollievo e sentirci finalmente a casa, ignari che ciò che stiamo cercando non è qualcuno o qualcosa, bensì la nostra vera natura.

 

Quando giungiamo all’apice dello smarrimento, dell’incapacità di conseguire quanto sognamo, con la frustrazione che ne deriva, ecco che iniziamo a distogliere l’attenzione dagli oggetti dei nostri desideri, e diventiamo consapevoli di quel che succede dentro. Cessiamo di essere posseduti dai sogni e iniziamo a interessarci di chi sta sognando.

 

La Luna Nuova in Pesci è ideale per smettere, almeno per qualche giorno o ora, di essere ammaliati dai bagliori del mondo esterno e da tutte le nostre fantasie romantiche interiori. Possiamo scegliere invece di guardarci dentro, di domandarci chi siamo, ponendoci solo questo quesito, senza affrettarci di trovare una risposta, ma accettando anzi di spegnere il video e l’audio della mente ordinaria, restando nel silenzio, nell’attesa di scoprire la risposta che in quello spazio di quiete abbiamo già altre volte ricevuto.

 

La risposta è sempre la stessa. Non si può esprimere a parole, perché è uno stato di coscienza e dell’essere, una verità esperienziale che è uguale per tutti e allo stesso tempo giunge in maniera distinta per ognuno di noi. Ecco perché non può essere comunicata. Non per essere riservati o perchè si tratta di una verità segreta per iniziati, ma poiché le parole non possono descrivere l’esperienza stessa.

Un tempo le persone erano in grado di comunicare telepaticamente, semplicemente essendo trasparenti riguardo i loro pensieri e stati di coscienza. Le parole sono state create quando questa facoltà si è persa, quando abbiamo sentito l’urgenza di occultare la nostra esperienza, per timore che fosse scoperta. Abbiamo perso la facoltà telepatica allorché abbiamo sentito l’esigenza di mentire, e in effetti è in quel momento che si è generata la separazione, che abbiamo sentito il bisogno di avere un corpo in cui nascondere la nostra mente. Il linguaggio permette di dire “ti amo” a qualcuno anche se stiamo pensando “ti odio”.

Spiritualmente il crimine più grave è l’ipocrisia, dire parole “gentili” a qualcuno, dando l’impressione di volergli bene o essere d’accordo, per poi odiarlo od osteggiarlo nei propri pensieri “segreti”. Questo è qualcosa che in tanti facciamo o abbiamo fatto spesso senza accorgerci, appunto perché ciò che conta è quello che accade esternamente. Pensiamo che i nostri pensieri e le nostre emozioni siano private e che possiamo farne quel che ne vogliamo, senza danni per nessuno. Sciamanicamente non è affatto così. Sul piano astrale i nostri pensieri producono effetti devastanti che si ripercuotono a livello fisico. Il terrore e la violenza che vediamo nel mondo, è commesso concretamente da pochi individui, ma è sostanzialmente generato dai pensieri negativi della maggioranza delle persone. Tuttavia poiché non vediamo i pensieri, ma solo le azioni, ecco che i pensieri negativi possono continuare a commettere impuniti i loro crimini…

La Luna Nuova è una fase attiva e maschile, un periodo di transizione in cui il seme è presente ma non ha ancora assunto una forma definita. E’ un’occasione eccellente per lasciare andare pensieri negativi, considerazioni di antipatia e sospetto verso gli altri, e tutto il letame ossessivo di sensazioni di tradimento, cospirazione e gelosia che appestano il mondo astrale. Possiamo usare dirigere invece la nostra attenzione per sviluppare nuove idee e pensieri positivi, intuizioni artistiche e creative, fare progetti e meditare sull’intento luminoso che vogliamo maturare. Ciò permette di stabilire obiettivi e gettare le basi per nuovi progetti o abbandonare vecchie modalità e rancori. Poiché lo scenario è ancora oscuro, questo può essere un periodo di incertezza e vulnerabilità, che non incoraggia a prendere iniziative nel mondo esterno. 

 

E’ un momento ideale per relazionarsi con il mondo interiore, il nostro vero essere, fermarsi a riflettere sulle lezioni della vita e lasciare andare ciò che non è più necessario. L’obiettivo di questa fase è diventare consapevoli del nostro intento effettivo nella vita, lasciando andare i condizionamenti della realtà convenzionale. 

 

A questo punto la domanda è: “Che cosa voglio veramente?” Questa domanda richiede una risposta onesta, non condizionata. 

 

Siate consapevoli del vostro intento senza preoccuparvi se appare come pura illusione o fantasia alla vostra mente ordinaria. Non è il momento di essere pragmatici o preoccuparsi di come portare a termine le cose ma è il momento di aprirsi a ciò che risuona vero e autentico dentro di noi. Più avanti, man mano che il ciclo progredisce, ci sarà l’opportunità di perfezionarlo e orientarlo verso la manifestazione e la comprensione. 

 

Questa fase è collegata con lo stato androgino, mysterium coniuctionis, l’unione mistica del Sole e della Luna, il matrimonio sacro che permette al vero Sé di emergere. 

 

L’esatto grado della Luna Nuova (10 gradi dei Pesci), così come si riflette nella vostra carta natale, fornisce indizi riguardanti il vostro Intento e le energie che potrebbero emergere durante il nuovo ciclo.

 

Già a fine gennaio  vi avevo informato sull’eccezionalità di un intenso susseguirsi di Lune Nuove all’interno dello stesso mese, fenomeno abbastanza raro, ma che nel 2014 si è verificato a gennaio e poi si ripete ora, a marzo.

La Luna Nuova in Pesci è l’inizio dell’epoca della Coscienza Cristica, quello stato di luminosità interiore a cui ogni umano risvegliato può accedere. Questo è uno stato guadagnato da ciascuno di noi, che si è impegnato già prima di nascere ad affrontare un’incarnazione in cui ogni più piccola ferita e squilibrio sarebbe stato affrontato, amato e guarito. Solo così era possibile vincere la densità e la dualità ed assurgere a quella consapevolezza che sulla Terra si viene solo per fare un’esperienza d’amore nonostante tutto. Piano piano, seguendo l’intuitività dell’anima, ci siamo sempre più distaccati dal ruolo di vittima/carnefice e siamo entrati in quello di co-creatori consapevoli, pur sempre con tutte le difficoltà del caso, perché comunque viviamo in un denso piano di terza dimensione.

Si può dire che ora inizia l’epoca della Coscienza Cristica considerando che

siamo entrati nel Portale della Nuova Era a dicembre 2012,

tutto il 2013 è stato un passaggio di calibrazione alla forte energia di creatività di cui siamo diventati consapevoli,

il 2014 è il primo anno della Nuova Terra,

il ritmo di Lune Nuove doppie dentro una stessa mensilità (gennaio/marzo) dà vita ad una vibrazione di alta risonanza,

questo mese di Lune Nuove si apre il Primo di Marzo con Luna Nuova, Sole, Chirone e Nettuno congiunti in Pesci.

Nettuno è il governatore dei Pesci, è il simbolo del Cristo e di una forte spinta alla spiritualità e Chirone è il Grande Guaritore. In epoca moderna è la prima volta che Nettuno si trova in Pesci, quale coronamento di un percorso di consapevolezza che ha portato l’Uomo ad affrancarsi dalle dure leggi della sopravvivenza per riuscire a vivere con più dignità a livello collettivo. Non dovendo più preoccuparsi della sopravvivenza, l’Uomo ha potuto iniziare un viaggio alla scoperta del Senso della Vita, che lo ha portato fin qui, nella potenzialità di esprimere tutta la sua vera natura divina, di cui Nettuno è il simbolo.

Chirone, il Guaritore, il Guru, ci assiste in questo percorso alla ricerca del Senso e ci aiuta a portare amore e luce nelle ferite che appartengono all’archetipo dei Pesci – abbandono, rifiuto, isolamento.

Il mese di marzo sarà una grande opportunità per entrare in questo processo e chiuderlo quanto più definitivamente, o per lo meno, entrare nell’atto di volontà di volerlo chiudere, nell’attesa che l’Universo ci prepari il giusto scenario perché questo avvenga.

Questa configurazione ha effetto su tutti noi, perché si tratta di un passaggio che coinvolge la coscienza collettiva. Perciò non preoccupatevi se non siete dei Pesci, sentirete comunque tutti i vantaggi di poter avere accesso ad uno nuovo stato di coscienza.

 

 

 

http://astrosciamanesimo.blogspot.it/

 

http://ashtalan.blogspot.it/

Numerologia, astrologia, tarocchi , ,

Informazioni su Tanja

Io sono.... Chi sono io? La domanda eterna di ogni persona da sempre. Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo. Io credo che questa ricerca non finirà mai. Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione. Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la giustizia e la potenza. Una volta ho scritto: Fu una volta un popolo divino........ che dimenticò di esserlo.. dimenticò realtà parallele frequenze divine connessione divina libera connesione divina. Un giorno pieno di luce hanno cominciato...... In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi. Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei. Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome. Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando. Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo. Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere. Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso. Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci. Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione. Che l’amore ci guida. Tanja

Precedente Breaking News! Dopo il brillamento solare intorno al sole arriva la flotta di UFO! 25 febbraio 2014 Successivo Le foto più belle di congiunzione spettacolare di Luna e Venere