VIAGGIO AL DI LA’ DI QUESTA DIMENSIONE (2a parte)

Anima_superiore

 

mandala anime

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CONTINUA DA

 VIAGGIO NELL’ AL DI LA’ DI QUESTA DIMENSIONE (1a parte)

Scritto da Anna

Allora la Luce si trasformò nella cosa più bella che io abbia mai visto: un mandala composto da tutte le anime di questo pianeta e mi resi conto che ero giunto a questo pur partendo dalla mia visione negativa di ciò che era accaduto sulla Terra.

Così chiesi alla Luce di continuare a spiegarmi anche questo, dato che avevo visto in quel magnifico mandala come tutti noi siamo belli nella nostra essenza, nel nostro nucleo. Noi siamo le più belle creature; l’anima umana, la matrice umana che tutti noi formiamo, è assolutamente fantastica, elegante, esotica…. non trovo parole sufficienti per dire quanto cambiò la mia opinione sul genere umano in quel momento.

infinite possibilita'

Dissi: “Oh, Dio, non apprezzavo quanto siamo belli”. Ad ogni livello, alto o basso, in qualsiasi forma voi siate, voi siete davvero la più bella delle creazioni!

Fui meravigliato di scoprire che non c’era alcun male in nessuna anima. Dissi “Com’è possibile?”La risposta fu che nessuna anima può essere malvagia di per sè, sebbene le cose orribili che accadono alle persone durante le loro vite terrene, possano indurle a compiere azioni altrettanto malvagie, ma le loro anime non sono cattive.Ciò che tutte le persone cercano, ciò che le sostiene, è l’Amore, ciò che nuoce loro è la mancanza di Amore– mi disse la Luce.

Le rivelazioni che provenivano dalla Luce diventavano sempre più profonde ed io chiesi: “Ciò significa che l’umanità verrà salvata?” Allora, come uno squillo di tromba tra una cascata di luci, la grande Luce rispose: “Ricorda questo e non dimenticarlo mai: sei tu che salvi, redimi e guarisci te stesso. Questo è ciò che avete sempre fatto e che sempre farete. Siete stati creati col potere di farlo fin dalla creazione del mondo”.

In quel momento capii ancor di più: compresi che siamo già stati salvati, e che se ci siamo salvati é perché siamo stati creati per auto-correggerci, così come tutto il resto dell’universo.Ringraziai con tutto il cuore la Luce divina. La cosa migliore che riuscii a dire furono queste semplici parole di gratitudine totale : “Oh mio caro Dio, caro universo, caro sé superiore, io amo la mia vita“.

Sembrò che la Luce mi incorporasse ancor più nel profondo. Era come se mi assorbisse completamente. La Luce dell’amore è per noi indescrivibile. Entrai in un’altra dimensione, molto più profonda della precedente, e divenni consapevole di altre, di molte altre cose.

Era una gigantesca corrente luminosa, vasta ed intensa, che si riversava proprio nel cuore della vita. Domandai di cosa si trattasse e la Luce rispose:”Questo è il fiume della vita. Bevi pure a sazietà l’acqua della sua corrente benefica “.Così feci, bevvi un grande sorso, e poi un altro. Era come bere la vita stessa! Ero in estasi.

testata-ballerine-nellarcobaleno

 

Allora la Luce disse: “Tu hai un desiderio”. La Luce sapeva tutto di me, ogni cosa del mio passato, presente e futuro. “Sì” sussurrai e chiesi di visitare l’universo al di là del sistema solare. La Luce mi disse allora che avrei potuto seguire la corrente, lo feci, e fui trasportato attraverso la Luce fino alla fine del tunnel. Sentii ed udii una serie di esplosioni molto smorzate. Che velocità!

image0013

tunnel

 

 

 

 

 

 

Improvvisamente mi sembrò di essere lanciato via dal pianeta su questo flusso di vita. Vidi la Terra che volava via, lontano. Il sistema solare scivolò via in tutto il suo splendore e sparì. Più veloce della Luce, volai attraverso il centro della galassia, ottenendo sempre più maggiore conoscenza. Mi fu detto che questa galassia, come tutte le altre dell’universo, è piena di molte varietà di vita, anche diverse. Vidi molti mondi: la buona notizia è che noi non siamo soli nell’universo!

Mentre cavalcavo questa corrente cosciente attraverso il centro della galassia, il flusso si espandeva in fantastiche onde di energia simili a frattali. I grandi ammassi di galassie, con tutta la loro antica saggezza si allontanarono.

Dapprima pensai che stavo andando da qualche parte, come se continuassi il viaggio, ma poi mi accorsi che la mia coscienza si espandeva come la corrente fino a contenere in sé tutto l’universo! Tutta la creazione passava attraverso di me, era un’ incredibile meraviglia! Ero davvero una creatura fantastica, un bimbo nel Paese delle meraviglie! Sembrava che tutte le creazioni dell’universo mi fossero mostrate e che poi svanissero in una scintilla di Luce.

Una seconda Luce comparve, proveniva da ogni parte, e sembrava molto diversa, era una Luce composta da tutte le frequenze dell’universo, o forse di più.Sentii ed udii di nuovo altre esplosioni forti ma vellutate. La mia coscienza ed il mio essere si stavano espandendo fino a congiungersi con l’ universo olografico, ed oltre.

Mentre passavo nella seconda Luce capii di aver appena trasceso la verità. Queste sono le parole più adatte con cui riesco a dirlo, ma cercherò di spiegarmi meglio. Quando passai nella seconda Luce mi dilatai oltre la prima e mi ritrovai in una quiete profonda, al di là di qualsiasi silenzio, semplicemente ero capace di vedere e di percepire l’eternità, oltre l’infinito.Ero nel vuoto, prima di ogni creazione, prima del big bang. Mi ero inoltrato al di là dell’inizio del tempo, al di là della prima “parola”, della prima vibrazione, nell’occhio della creazione. Mi sentivo come se stessi toccando il viso di Dio.

Non era un sentimento religioso, ero semplicemente una cosa sola con la vita e con la coscienza assoluta. Quando dico che potevo vedere e percepire l’eternità voglio dire che potevo sperimentare tutta la creazione che generava se stessa, in un processo senza inizio e senza fine. È il pensiero della mente che si espande, non è così? Gli scienziati vedono il Big-Bang come un singolo evento che creò l’universo, mentre io vidi che esso è solo uno di infiniti Big-bang che creano simultaneamente infiniti universi.

Le sole immagini che possono dare un’idea di questo processo, in termini umani, sono quelle create dai super-computers usando certe equazioni che generano delle geometrie frattali.Gli antichi intuivano tutto questo, dicevano che Dio periodicamente crea nuovi universi espirando, ed annulla altri universi inspirando.

Questi periodi che la scienza moderna definisce big bang venivano chiamati “Yuga”. Mi trovavo nella pura, assoluta coscienza, e potevo vedere o percepire tutti i big bang o le yuga mentre creavano ed annullavano se stessi. In un istante entrai all’interno di tutti quegli universi simultaneamente e vidi che ognuno e ciascun piccolo elemento della creazione ha il potere di creare. Cercare di spiegare tutto questo è molto difficile, e non riesco a trovare le parole adatte, mi ci vollero anni dopo il mio ritorno per poter trovare le parole adatte da associare all’esperienza nel vuoto. Ora posso dirvi che il vuoto è meno che il nulla, e nello stesso tempo è più di tutto ciò che esiste, é lo zero assoluto, è il caos da cui si originano tutte le possibilità, la coscienza assoluta molto di più che la stessa intelligenza universale.Dov’è il vuoto?

continua  VIAGGIO NEL’ AL DI LA’ DI QUESTA DIMENSIONE (3a parte)

SPIRITUALITA' , , , ,

Informazioni su Tanja

Io sono.... Chi sono io? La domanda eterna di ogni persona da sempre. Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo. Io credo che questa ricerca non finirà mai. Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione. Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la giustizia e la potenza. Una volta ho scritto: Fu una volta un popolo divino........ che dimenticò di esserlo.. dimenticò realtà parallele frequenze divine connessione divina libera connesione divina. Un giorno pieno di luce hanno cominciato...... In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi. Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei. Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome. Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando. Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo. Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere. Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso. Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci. Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione. Che l’amore ci guida. Tanja

Precedente VIAGGIO NELL' AL DI LA' DI QUESTA DIMENSIONE (1a parte) Successivo “Non uscire con una ragazza che viaggia”

7 commenti su “VIAGGIO AL DI LA’ DI QUESTA DIMENSIONE (2a parte)

  1. Rosario Acito il said:

    Il Vero Viaggio va ben oltre lo stress del check in e lo spostamento inconsapevole del proprio corpo da un luogo geografico ad un altro…Viaggiare con il Veicolo Onnipotente del Cuore Attraverso l’Infinito E’ il Vero Viaggio!!!! Un bellissimo racconto questo…!!!! Grazie…

    Pace&Amore

  2. Anna il said:

    Siiiiiiii Rosario, questo e’ il vero viaggiare: basta la porre la intenzione, dire dove si vuole andare, cosa si vuole scoprire e istantaneamente ci ritroviamo li’…quest’uomo ha nominato la vita dicendo “amo la mia vita” e immediatamente si e’ ritrovato nel fiume della vita dove ha potuto bere fino a inebriarsi…

  3. Bellissimo, vorrei riuscire anche io a raccontare così bene le mie esperienze… Ma non sono molto bravo, di certo ognuno ha le sue esperienze. Ad esempio quando ho incontrato il mio spirito guida è stata una esperienza grandiosa… Meditavo e visuallizzavo come se la mia mente fase collegata con altri piani e non era frutto dell’immaginazione… Io non sento voci e non posso ne nemmeno leggere per esempio libri che trovò non astrale, ma percepiscono con le emozioni, e quando al nostro primo incontro, il mio spirito guida mi ha preso per mano, sentivo nella realtà la mano calda come avvolta da un aura fresca, era la mia percezione avvertita realmente da cosciente che qualcuno mi prendeva per mano su un altro piano. Come ho detto non sono bravo a spiegare, ma la sensazione provata è stata bellissima. Siamo fortunati ad essere consapevoli che c’è molto di più al di là di questo mondo folle e opprimente.

  4. Anna il said:

    Che bella esperienza che racconti RJ, questo mi incoraggia a incontrare il mio spirito guida, comunicando attraverso le emozioni…

  5. Renzo il said:

    Ho letto con grande interesse ed è commovente.
    Ciò che mi piace maggiormente è che risuona con il mio sentire che ho sviluppato grazie ai Veda con i quali non trovo contraddizioni.
    Molte delle situazioni descritte è come fossere mie, nel senso che le vivo quasi costantemente, poi ce ne sono altre che mi completano ancor più il mio sentie.
    Immense grazie all’Autore ed a Tanja per questa meravigliosa esperienza.
    Renzo

I commenti sono chiusi.