31 gennaio 2014… siamo a Cavallo (di Legno) – Caratteristiche del nuovo anno secondo lo zodiaco cinese e l’I Ching

cavallo

 

Secondo il calendario lunare cinese tra breve si festeggia il capodanno.

Sarà l’Anno del Cavallo di Legno che inizia il 31 gennaio 2014 per terminare il 18 febbraio 2015.

Le date dell’inizio e della fine non sono mai uguali, un po’ come succede per il computo della Pasqua.

Poiché il calendario cinese considera 13 lune nuove e il capodanno combacia con l’ultimo giorno che precede la successiva lunazione.

Il precedente anno del Cavallo di Legno risale al 1954, quindi per tutti nati di quel’anno si compie un giro completo della ruota, essi entrano nel 60esimo anno di età.

Infatti il ciclo dei 12 archetipi rapportati ai 5 elementi richiede un periodo di 60 anni per compiere un giro completo, ciò significa che al 60° compleanno si ripropongono condizioni del tutto simili a quelle presenti al momento di nascita.

La collana archetipale del sistema cinese è rappresentata da dodici animali, significativi della psiche universale.

Si narra, ma è una leggenda, che questi animali si presentassero in sequenza al Buddha morente ed in riconoscimento del loro omaggio il Risvegliato dedicò ad ognuno, in alternanza Yang e Yin, un anno del ciclo, in una spirale evolutiva continua ed infinita.

Il Cavallo è il simbolo eclettico della libertà di pensiero e di azione ed il Legno simboleggia l’etica e l’empatia. Afferma il Cavallo:

“… Non sono inceppato da vincoli mondani, né oppresso da mete vincolanti…”.

Durante quest’anno quindi vinceranno le tendenze all’entusiasmo ed all’ottimismo.

Saremo spinti verso il passaggio, l’attraversamento della frontiera, dall’inconscio collettivo al pragmatismo personale.

Nel sentore di una nuova primavera sentiremo che “tutto è possibile”.

Affermò Paracelso:

“La luce della natura non mente, ma se siamo inoperosi e dimentichiamo l’amore ci verrà tolto anche ciò che crediamo di avere”.

Questo sarà perciò un anno “spirituale”, in cui la forza chiara esprime la sua energia.

1_ch_ien-226x300

L’energia del Cavallo è simboleggiata nel’I Ching dal’ esagramma Kien, che significa il Creativo, particolarmente inspirante per procedere speditamente ed indefessamente verso il bene.

Rappresenta l’energia Yang nel massimo della sua espressione.

Corrisponde alla forza primordiale luminosa, spirituale, salda, attiva.

Applicato al mondo umano l’esagramma designa l’azione creativa del santo e saggio, del sovrano degli uomini, il quale desta in essi, mediante la sua forza, la natura superiore intrinseca.

La Sentenza:
Il Creativo opera sublime riuscita,
propizio per perseveranza.

Significato.

L’inizio di tutte le cose sta, per così dire, in forma di idee che debbono realizzarsi, ma nel Creativo è insito il potere di conferire una forma a questi archetipi delle idee, ciò è espresso con la parola “riuscita”.

Questo processo è rappresentato con un’immagine presa dalla natura:

“le nubi vanno, e la pioggia opera, ed ogni singolo essere fluisce verso la propria forma”.

Questa durata nel tempo è l’immagine della forza inerente al Creativo.

Il saggio ne trae modello da seguire per acquisire durevole efficacia nel suo operato.

Il saggio si rende forte eliminando da sé tutto ciò che abbassa ed è volgare.

Paolo D’Arpini

http://www.circolovegetarianocalcata.it/2014/01/15/31-gennaio-2014-siamo-a-cavallo-di-legno-caratteristiche-del-nuovo-anno-secondo-lo-zodiaco-cinese-e-li-ching/

Numerologia, astrologia, tarocchi , , ,

Informazioni su Tanja

Io sono.... Chi sono io? La domanda eterna di ogni persona da sempre. Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo. Io credo che questa ricerca non finirà mai. Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione. Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la giustizia e la potenza. Una volta ho scritto: Fu una volta un popolo divino........ che dimenticò di esserlo.. dimenticò realtà parallele frequenze divine connessione divina libera connesione divina. Un giorno pieno di luce hanno cominciato...... In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi. Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei. Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome. Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando. Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo. Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere. Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso. Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci. Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione. Che l’amore ci guida. Tanja

Precedente TU SEI UNICO ED INSOSTITUIBILE! Successivo I chakra dopo la transizione saranno differenti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.