GIOCANDO …

 

 

I ricordi stano arrivando.

Sono una donna adulta, matura che nella sua vita fino adesso ha vissuto tantissime esperienze .Qualche di esse mi hanno portato di sentire un dolore profondo. Qualcuna mi ha fatto sentire odio e desiderio di vendetta. Qualche mi ha fatto sentirmi inutile. Ma erano così tante cose che mi hanno fatto sentire gioiosa, che riempivano la mia esistenza con gioia e felicità profonda. Facendo un’analisi fiscale vedo la mia vita come una fonte di ricchezza infinita. Mi arrivano in ricordo i momenti quando ridevo e piangevo in stesso momento. Si, la mia vita è un avventura piena di sorprese.

 

Mi sto ricordando del periodo quando con altri bambini giocavo sulle strade della città. Eravamo in tanti. Molto spesso facevamo i giochi di guerra.Il vincitore del gioco aveva onore di decidere cosa per castigo dovrà fare il gruppo che ha perso la battaglia. Erano i castighi di vari tipi. Una volta si doveva mettere in mezzo della strada e cantare una canzone davanti ai passanti. In quel periodo della crescita si sentiva grande imbarazzo esporsi così pubblicamente. Un altra volta si doveva pulire campo del gioco. E così avanti.

 

Ci facevamo le trappole di diversi tipi per riuscire far vincere la nostra squadra. Mi ricordo, prendevamo questo gioco molto seriamente.

 

I momenti più duri del gioco erano formare i gruppi quando dovevamo decidere chi giocherà ruolo dei buoni e chi dovrà giocare ruolo dei cattivi. Tutti volevamo essere da parte dei buoni. Ma per poter giocare qualcuno doveva accettare di fare cattivo.

 

Dovevamo dividerci per poter giocare. Perché vero scopo era il gioco.

 

In questo modo siamo cresciuti e ci hanno detto che adesso siamo tropo grandi e che dobbiamo smettere di giocare e che dobbiamo diventare seri e responsabili. Ci dicevano che la vita non è un gioco. Noi gli abbiamo creduto perché loro sapevano, erano adulti.

 

Adesso dopo tanti anni mi chiedo: Abbiamo davvero smesso di giocare? Forse dentro di noi siamo ancora quelli bambini che si sfidano reciprocamente? Forse abbiamo continuato inventare diversi trucchi e trappole per far vincere la nostra squadra? Forse abbiamo continuato giocare con tanta passione e impegno per non subire castigo dopo il gioco perso?

 

Per  continuare giocare abbiamo continuato scegliere tra di noi chi è buono e chi cattivo? Come allora nessuno vuole fare cattivo ma qualcuno lo deve fare per  continuare il gioco.

Abbiamo dovuto dividerci per  continuare a giocare.

Perché il vero scopo è il gioco.

 

Dopo tanti anni io stavo giocando ancora.

Adesso ho capito che tutti questi giochi dentro di se contenevano un gioco principale – il gioco di nascondino. Vincitore era sempre quello chi si nascondeva meglio o vincitore era sempre quello chi riusciva scoprire i nascondigli degli altri.

Oggi sento che questo gioco sta finendo per me. Ho scoperto quasi tutti i trucchi dei giocatori. Ho scoperto quasi tutti i posti nascosti dei giocatori. Il gioco sta perdendo il senso. Era divertente, sono cresciuta giocando, ma oggi dico:

IO TI VEDO!

Io ti vedo chi sei. Io ti vedo come sei. Io ti vedo dove sei.

Non importa se oggi sei buono o sei cattivo. Ti ringrazio dal profondo del mio cuore per opportunità di giocare con te. Perché il vero scopo della vita è il gioco.

Ti sto salutando. Per me il gioco è finito perché…

IO TI VEDO

 

watch?v=sts4HuUefGQ

 

IO TI AMO

Ci vediamo in un prossimo gioco.

Tanja

IO SONO.......

Informazioni su Tanja

Io sono.... Chi sono io? La domanda eterna di ogni persona da sempre. Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo. Io credo che questa ricerca non finirà mai. Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione. Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la giustizia e la potenza. Una volta ho scritto: Fu una volta un popolo divino........ che dimenticò di esserlo.. dimenticò realtà parallele frequenze divine connessione divina libera connesione divina. Un giorno pieno di luce hanno cominciato...... In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi. Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei. Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome. Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando. Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo. Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere. Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso. Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci. Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione. Che l’amore ci guida. Tanja

Precedente DIVULGAZIONE E' QUI!!! - chi ha occhi per vedere,veda..chi ha orecchie per intendere..intenda! Successivo MONDI PARALLELI MA...SULLA STESSA TERRA

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.