Ao, l’ultimo dei Neanderthal

ao_le_dernier_n_andertal_simon_paul_sutton_jacques_malaterre_020_jpg_agei

 

Gli uomini di Neanderthal per 300 mila anni hanno regnato sovrani sul pianeta Terra, ma la loro stirpe si è quasi estinta, tranne un solo discendente, Ao. Sterminato il suo clan dai rivali homo sapiens, Ao inizia a vagare, spinto dalla visione ricorrente del fratello Oa e deciso a ritornare nel suo vecchio clan paterno. Viene però catturato da una tribù ostile di homo sapiens e lì conosce Aki, una donna sapiens prigioniera. I due riescono a fuggire e col tempo, dopo l’iniziale diffidenza e sospetto della donna verso il “diverso” uomo, Ao ed Aki iniziano a conoscersi e capirsi. Alla fine Ao scopre di essere rimasto l’ultimo dei Neanderthal, ma gli rimane la sua compagna Aki, con la figliola e un nuovo figlio in arrivo, frutto del loro amore.

http://it.wikipedia.org/wiki/Ao,_l’ultimo_dei_Neanderthal

 

 

http://youtu.be/HSzHFJC4euY

 

http://www.nowvideo.sx/video/e78c1b4247fe8

 

 

 

I MIEI FILM , ,

Informazioni su Tanja

Io sono.... Chi sono io? La domanda eterna di ogni persona da sempre. Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo. Io credo che questa ricerca non finirà mai. Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione. Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la giustizia e la potenza. Una volta ho scritto: Fu una volta un popolo divino........ che dimenticò di esserlo.. dimenticò realtà parallele frequenze divine connessione divina libera connesione divina. Un giorno pieno di luce hanno cominciato...... In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi. Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei. Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome. Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando. Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo. Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere. Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso. Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci. Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione. Che l’amore ci guida. Tanja

Precedente Chi è Dio? Lo spiega Nikola Tesla Successivo Voglia di dolce o di salato. Cosa nasconde questo desiderio?