Reincarnazione non esiste

tumblr_mavj40oeAg1r29m0ko1_500

 

Mi ricordo molto bene di tutto il mio percorso di ricerca di me stessa.

Ero molto, molto giovane quando ho incontrato per prima volta il termine REINCARNAZIONE.

Al epoca, nel ambiente dove vivevo, quel argomento era considerato come qualcosa per ridere. Le persone che parlavano di questo argomento erano considerate come disperate che cercavano consolazione in un mondo immaginario. Inoltre tutte le persone che cercavano e vedevano qualcosa fuori di realtà materiale erano considerate come “poveracci” incapaci di vivere nella vita reale.

Nonostante tutto questo, nella reincarnazione io ho trovato tantissime risposte alle domande che mi frullavano per la testa. Per me tutto era talmente logico che non riuscivo a capire come molti altri non riuscivano a vedere cose ovvie.

 

Mi ricordo delle discussioni con amici che mi davano esempi di tantissime storie inventate.

Io ribattevo dicendo: “Se su mille storie false solo una è vera, questo è la prova che reincarnazione esiste.”

Rischiavo di essere messa nella categoria di quelli “poveracci disperati”, ma continuavo a cercare avanti.

Ma adesso tantissimi anni dopo io devo correggere il mio pensiero.

REINCARNAZIONE NON ESISTE.

 

Non esiste in senso come era definita.

 

Per reincarnazione si intende la rinascita dell’anima, o dello spirito di un individuo, in un altro corpo fisico, trascorso un certo intervallo di tempo dopo la sua morte terrena.

Il termine reincarnazione è considerato sinonimo di metempsicosi ed è riferito in particolare al mondo culturale e religioso orientale e a movimenti spiritistici.[1] Si ritrova anche il termine con significato simile di metemsomatosi, letteralmente «passaggio da un corpo all’altro», che non si riferisce però all’anima umana, ma alla trasmigrazione in esseri animali.

http://it.wikipedia.org/wiki/Reincarnazione

Questo concetto di reincarnazione include in se linearità del tempo.

Come sapiamo, la scienza ha provato che tempo non esiste davvero.

Linearità del tempo e una creazione della nostra mente.

Se non esiste prima e dopo, se non esiste passato e non esiste il futuro non possono esistere neanche le vite passate ne vite future.

Non esistono tantissime vite una dopo l’altra.

Non esiste la RE-INCARNAZIONE (incarnazione di nuovo).

Quello che cosa esiste è CO-INCARNAZIONE (incarnazione contemporanea)

Tutte quelle vite diverse, che qualcuno ha visto sotto ipnosi “regressiva” (ancora un termine da esaminare, perchè non esatto considerando la definizione del tempo), era solo un incontro con qualche di nostre vite parallele che esistono in una delle realtà parallele nel momento di adesso (in questo preciso momento).

Se questa ipotesi è vera ( e la fisica quantistica ci sta dando le conferme scientifiche di questo), allora anche la spiegazione delle ragioni perchè ci stiamo incarnando in una o altra realtà si sta dimostrando errata.

Non si può parlare di reincarnazione separatamente dal termine KARMA.

Le vecchie tradizioni spiegano il Karma come una legge di azione e reazione.

Essa stabilisce che per ogni azione sul piano spirituale c’è una reazione uguale e contraria. Questo significa che se si dà felicità, si sperimenterà felicità, e così sarà in ugual misura per il dolore. In altre parole, qualsiasi emozione io provochi in un altro, alla fine diventerà anche la mia stessa esperienza.

Capire la legge del karma rende consapevole che ogni azione (o karma) mi causa un ritorno, una conseguenza; alla stessa maniera, gli eventi (e i loro risultati) possono verificarsi solamente quando ci sia stata una causa corrispondente. Questo significa che in qualsiasi situazione mi trovi in questo momento – chiunque o qualsiasi cosa mi spinga o mi allontani da qualsiasi cosa io stia sperimentando – è conseguenza dei miei pensieri precedenti, azioni e decisioni. Comprendere la legge del karma conferisce un profondo significato a concetti quali responsabilità e giustizia.

Se non esiste linearità nelle incarnazioni ma esistono incarnazioni contemporanee, come potrebbe realtà di una incarnazione essere dipendente dalle azioni in una incarnazione precedente?

E’ semplicemente impossibile.

Vecchio concetto di reincarnazione e di karma semplicemente non è più compatibile con le nuove scoperte scientifiche.

Credo che è tempo maturo di prendere coscienza di queste cose.
Credo che è tempo di cambiare il vocabolario abituale perchè sapiamo che ogni parola ha la sua frequenza vibratoria e la creazione di realtà dipende dalle frequenze che stiamo producendo.

Tanja

CONTINUA IN
Vite passate VS. Vite Parallele – Tu potresti essere tua nonna? – Una fortunata regressione

IO SONO....... , , , ,

Informazioni su Tanja

Io sono.... Chi sono io? La domanda eterna di ogni persona da sempre. Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo. Io credo che questa ricerca non finirà mai. Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione. Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la giustizia e la potenza. Una volta ho scritto: Fu una volta un popolo divino........ che dimenticò di esserlo.. dimenticò realtà parallele frequenze divine connessione divina libera connesione divina. Un giorno pieno di luce hanno cominciato...... In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi. Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei. Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome. Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando. Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo. Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere. Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso. Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci. Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione. Che l’amore ci guida. Tanja

Precedente ATTUAZIONE DEL CRISTO INTERIORE -- IL RITORNO DEL SECONDO SOLE Successivo "Lo Spazio delle Varianti - Reality Transurfing"

18 commenti su “Reincarnazione non esiste

  1. Paolo fanzaga il said:

    Ciao Tanja!
    Ti ringrazio tanto per cio’ che ci fai conoscere o ci dai da pensare nei tuoi scritti. Quello che hai scritto qui dal punto di vista logico e’ ineccepibile, e’ un’ intuizione bellissima anche se difficile da digerire….in effetti mi rendo conto che ognuno di noi deve essere pronto ogni giorno a cambiare le proprie credenze e convinzioni, anche se il difficile e’ farle comprendere alla parte piu’ profonda di noi stessi, la parte dell iceberg che sta in profondita’…
    Un abbraccio Tanja

  2. Nessuno il said:

    @Paolo: invece di cambiare credenze e convinzioni ogni giorno, più centrato è liberarsi di credenze e convinzioni ogni giorno di più.
    Infatti, la parte dell’iceberg che sta in profondità (o forse in alto capovolgendo l’iceberg stesso) non vuole comprendere credenze e convinzioni, in quanto non sa proprio che farsene 😉

    @Tanja: continua a brillare.

  3. paolo fanzaga il said:

    ..ma il cambiamento cos’è se non cambiare quello che crediamo e sostituire le credenze che avevamo con altre? altrimenti…è possibile sostituire qualcosa con niente?..tu stessa dici che occorre essere pronti a disposti al cambiamento…
    penso che capovolgere un iceberg non sia un’impresa facile…:), anche perchè contiene tutto il peso dei condizionamenti, se solo potessi trovare un modo efficace per “alleggerirlo…”e così “alleggerirmi…” 🙂

    Paolo: continua a starmi vicino…

  4. Prosit il said:

    Il salto quantico per il raggiungimento dell’androginia Coscienza/Consapevolezza è teoricamente possibile, e per questo dovrebbe essere realizzabile, ma io non ho notizie di Eroi del genere, perché la prigione illusoria temporale che ci è imposta, è la LEGGE che ci costringe ai tormenti dello spazio/tempo, e quindi ad una serie di esperienze evolutive, finora inevitabili.
    Forse è lo stesso inizio di un lungo percorso evolutivo a chiuderci il Portale.
    Comunque è bene mantenere l’apertura mentale sul concetto che: Tutto è possibile.

  5. Gabriella il said:

    tempo fa Rocco Bruno, in un video che ho visto su internet, espose lo stesso concetto: l’anima è senza tempo e spazio, come può incarnarsi in vite successive, se a quel livello il tempo non esiste? Disegnò un punto centrale e tutto intorno le varie vite connesse al centro e fra di loro: il disegno apparve uguale alla famosa ruota che appare nei dipinti del Budda. A livello dell’anima, tutte le vite esistono contemporaneamente.
    Ecco perchè può capitare che improvvisamente “ci si illumini”, se uno fa uno sforzo cosciente per migliorare se stesso nella sua vita vita, anche tutte le altre ne saranno influenzate. E viceversa…Così ci avviciniamo al concetto che su questo piano non solo il futuro può essere cambiato, ma anche il passato!

  6. Rosario Acito il said:

    Stavo quasi per contestare questo tuo pensiero cara Tanja…quando improvvisamente Ho Sentito che la Tua Intuizione E’ Geniale!!!! Il Karma così non è più la conseguenza di vite passate bensì il Risultato delle Nostre Co-Incarnazioni…Sì!!!! Grazie…

    Pace&Amore

  7. Gabriella il said:

    Grazie, interessante!
    Evidentemente è giunto il momento, per i sinceri ricercatori, di giungere da soli alla conoscenza, senza che ci sia un maestro illuminato ad istruirli!

  8. Prosit il said:

    Le idee di reincarnazione e di spazio/tempo e materia vanno affrontate con cautela.
    Prima cosa occorre mettersi d’accordo sul concetto di illuminazione, perché a certi livelli, tutti voi che grazie alla Luce o Intelligenza avete frantumato tante prigioni, tra le quali quelle delle religioni, siete già degli illuminati. Ma se per illuminazione si intende andare oltre il velo, il luogo dal quale siamo venuti, e ora, restando ancora nel corpo fisico, vogliamo ritornarvi, allora questo traguardo è più difficile, ma non insuperabile. La porta è la pineale, la quale, se superata senza le opportune qualificazioni, è la follia o la morte. Ma se siamo venuti dalla Luce e vogliamo tornare alla Luce perché tanta fatica e pene?
    Noi siamo venuti (caduti) nella 3D, di nostro meditato libero arbitrio.
    Vi invito ad alcune riflessioni:
    Noi eravamo angeli di Luce e siamo volontariamente caduti prigionieri di Saturno, il Signore dello spazio, tempo e materia o energia. Per quale motivo?
    Perché abbiamo fatto questa scelta, cioè di trascinare la dolorosa croce dei quattro elementi?
    Siamo venuti con lo scopo di ritornare alla fonte, magari con delle esperienze in più?
    Siamo tutti d’accordo sul fatto che il 3D è un ologramma, un illusione. Ma questo non cambia, perché a livello pratico, lo viviamo come realtà. E ora siete tutti satolli da pranzo materiale delle illusioni natalizie non vi pare?
    Bene io vi dico che l’Alchimista finge che l’illusione sia reale, perché senza Saturno non c’è alchimia, né immortalità umana. L’Uomo con la morte ritorna ciò che era: un Angelo.
    L’Uomo materiale è diverso dall’Angelo. L’Angelo è l’atomo divino che possiede la Coscienza universale. L’uomo è l’Angelo, che grazie all’alchimia, possiede la Coscienza Universale ed individuale. La conquista dell’Uomo, attraverso l’Alchimia, è quella di appropriarsi di Saturno, e farne una delle serpi del caduceo. Saturno è l’oro in potenza, il piombo, che deve trasmutarsi in atto.
    Il 3D è pertanto un dono di Dio dato, con il libero arbitrio, ad ogni suo Atomo, il quale, come dice Pico della Mirandola, come uno scultore o pittore, può creare la sua Immagine. E’ l’atomo che ricrea sé stesso. Grazie Saturno, Grazie MATERIA!
    Poi ognuno potrà pensare come vuole, io ho il massimo rispetto per tutte le diverse idee.
    Felice Anno per tutti Voi.

  9. Gea il said:

    Il tempo lineare è una proiezione della coscienza così come è una proiezione della coscienza la terza dimensione. E’ attraverso le proiezioni della coscienza che esperiamo la realtà. Quindi il tempo lineare esiste, è una realtà di terza dimensione che ha un suo senso e scopo (serve a permetterci di fare esperienze nel mondo della materia). Per cui è vero che il tempo lineare non esiste in senso assoluto, ma possiede a tutti gli effetti una sua realtà, seppur relativa. Lo scorrere delle stagioni, l’invecchiamento delle forme umane, animali e vegetali ce lo dimostra. Solo quando accediamo alle dimensioni superiori non siamo più soggetti a questa legge di terza dimensione.

  10. Sara il said:

    Sono d’accordo con gea, anche se rispondo con molto ritardo.
    Ho apprezzato il tuo commento sulla reincarnazione, di cui tra l’altro mi auguro personalmente la non esistenza.
    Tuttavia, se il tempo è un elastico, o un cerchio, è possibile reincarnarsi addirittura in tempi diversi compreso il passato..chissà!
    Inoltre, non so come mai, ma non si parla mai del reincarnarsi in altri mondi e universi, ma sempre su questo…che noia! Ha davvero poca fantasia il karma!
    L’energia non si crea e non si distrugge, ma può anche trasformarsi in qualcosa di diverso da un uomo. Forse aleggia nell’etere e si incorpora nelle altre coscienze come un mattoncino.
    Dopo aver letto il libro sulla metagenealogia mi è venuto in mente che tutti i problemi che ci portiamo dietro provengono dal bagaglio genetico piuttosto che da altre vite, come un’informazione genica. Sarebbe triste e fallimentare pensare che il mondo invece di progredire si serve continuamente della solita gente e che posso ritrovarmi nel corpo di un trisnipote.
    (Sinceramente sto rivalutando il corpo, credo sia vero quando si dice tempio dello spirito, perché riflette/condiziona/ridefinisce ciò che contiene in una irripetibile unicità.
    È come una tazza di latte, senza la tazza il latte si spargerebbe ovunque e sarebbe inutilizzabile.)
    Sarebbe davvero bello se la vita non fosse un’esame e se avessimo la libertà di scelta nel decidere se tornare o no su questo mondo o su un altro più evoluto.
    E soprattutto ha poco senso non ricordare ciò che si è vissuto e ricominciare tutto da capo, credo sia una vera vigliaccata da parte dell’universo.
    Tutto ciò lo trovo avvilente, soffocante e ben lontano dall’idea di libero arbitrio di cui si parla, anzi qui il libero arbitrio c’è solo quando torna comodo.
    Ma alla fine nessuna fantasia può spiegare ciò che ci aspetta, credo sia inconcepibile e non ha senso speculare sull’argomento.

  11. Sara il said:

    In poche parole credo che ognuno di noi arricchisca la coscienza collettiva al di là di un mero riciclaggio di anime.
    Anche perché non vedo quale sia l’obiettivo ultimo, non quello di raggiungere la perfezione, ma quello dopo ancora…

  12. Gabriella il said:

    Sul karma e il libero arbitrio la penso come Sara.
    E non mi sento certo di dire “grazie Saturno!” come Prosit.
    Se uno ha fatto ricerche sul senso della vita e l’origine di questo mondo, avrà trovato una quantità di teorie diverse e spesso opposte nei contenuti.
    Forse la teoria del karma ha preso più piede di altre perchè sostenuta da una grande maggioranza della popolazione mondiale; ed è comprensibile come sia nata: di fronte all’incomprensibile ingiustizia di questo mondo, una simile teoria offre una spiegazione.
    Ma non credo esista o sia mai esistito nessuno in grado di fornire la verità in proposito, nemmeno un illuminato come il Buddha, che si è prodigato solo a dare metodi per affrontare al meglio il male di questo mondo.
    Credo che, come è spiegato anche nel Reality Transurfing, tutte le possibilità esistano contemporaneamente, e sei tu che, prendendo una determinata direzione, determini una certa realtà che ha una sua spiegazione.

  13. Rosario il said:

    Si, io penso che la reincarnazione esista e attraverso il Riveglio siamo chiamati a riagganciarsi al vissuto della precedente vita è fare un passo avanti alla perfezione o “Illuminazione”.
    Buon lavoro

    • Tanja il said:

      Rosario, se la fisica ci sta provando che passato e futuro, che tempo non esistono, come possiamo connetterci a qualcosa che non esiste. possiamo connetterci solo a quello che esiste nel adesso.

  14. laurama il said:

    Tanja questa faccenda che “passato e futuro, che tempo non esistono” non mi è tanto chiara, posso capire il concetto di “tempo” che non esiste, ma il passato esiste e il futuro esisterà, il futuro non esiste al di fuori del momento presente, ma esisterà….. prendiamo comunque ad esempio il passato su cui é più facile riflettere… e consideriamo una persona in carne ed ossa che é deceduta… e quindi nel presente non c’é, come facciamo a sostenere che non esiste… o non é esistita… Cosa si intende per passato che “non esiste”???

    • Tanja il said:

      Laurama, sarebbe troppo lungo di spiegare qui ed adesso. ma se hai fatto la domanda riceverai la risposta che ti porterà alla comprensione. Esiste solo un eterno adesso.

I commenti sono chiusi.