MANDALA antiche e contemporanee

mandala-hairyprincess-wordpress-com

 

Ho cominciato pensare e riflettere su mandala vedendo questo video.

Spesso, molto spesso, parlando di umanità di oggi, stiamo dichiarando che uomo di oggi ha perso i vecchi valori, che ha perso la sensibilità per i valori veri della vita.

Guardando questi video ho trovato che queste dichiarazioni non rispondono alla verità.
Gli esseri umani non hanno perso la sensibilità per i valori veri della vita ma gli hanno cominciato esprimere in un modo diverso.
Richiami di vera natura umana non si possono soffocare, si possono solo sentire in modi diversi.
Riscoprendo i valori di antiche filosofie e tradizioni dobbiamo muoversi in avanti, dobbiamo anche qui cambiare i nostri punti di vista, perchè nulla sta fermo, tutto cambia e solo il cambiamento è una certezza.

Mi piacerebbe sentire le vostre opinioni a riguardo.
Tanja

 

Il Mandala è un disegno composto da tante figure geometriche tipico della cultura orientale: molto profondo il suo significato simbolico, che vuole conferire una struttura al caos.

 

Significato

Il Mandala rappresenta, secondo i buddhisti, il processo mediante il quale il cosmo si è formato dal suo centro; attraverso un articolato simbolismo consente una sorta di viaggio iniziatico che permette di crescere interiormente.

I buddhisti riconoscono, però, che i veri Mandala possono essere solamente mentali, le immagini fisiche servono per costruire il vero Mandala che si forma nella mente della gente e vengono consacrate solo per il periodo durante il quale è utilizzato per il servizio religioso.

Al termine del lavoro, dopo un certo periodo di tempo, il mandala viene semplicemente “distrutto”, spazzando via la sabbia di cui è composto. Questo gesto vuole ricordare la caducità delle cose e la rinascita, essendo la forza distruttrice, anche una forza che dà la vita.

 

Il termine Mandala (lett. cerchio) si ritrova in varie culture, tra cui quella buddhista, mentre il corrispettivo induista è lo Yantra (lett. “strumento”). Lo Yantra è simile al Mandala, tuttavia le due tecniche si differenziano per la complessità: lo Yantra è molto più schematico, limitandosi ad usare figure geometriche e lettere in sanscrito, mentre nel Mandala sono rappresentati anche – in maniera talvolta particolareggiata – luoghi, figure ed oggetti.

 

 

Il Mandala è un disegno composto dall’associazione di figure geometriche ed ha unsignificato simbolico (da molti definito universale), presente in epoche diverse e in culture differenti, che ha attratto l’attenzione di molti studiosi tra i quali lo psicologo svizzeroCarl Gustav Jung, che col suo sapere filosofeggiante ne ha fatto oggetto dei propri studi per oltre un ventennio. Secondo lo psicologo di formazione analitica, il Mandala racchiude l’energia della psiche umana (anche se “racchiude” è probabilmente un termine riduttivo), potrebbe essere una vera e propria rappresentazione simbolica della psiche, attraverso il quale poter conferire una struttura al caos, ma procediamo per gradi.

“Mandala” è una parola che deriva dal sanscrito ed ha il significato simbolico di “cerchio magico”. Pare che il più antico Mandala sia una ruota solare del paleolitico rinvenuta in Africa del sud; ovunque si guardi si può riconoscere un Mandala: nella natura, nei rosoni delle Chiese gotiche, nei giochi dei bambini (pensiamo ad esempio al “girotondo” che prevede un cerchio e un centro)… è come se il nostro sè, sia in grado di creare uno schema nella nostra vita interiore ed il Mandala è un simbolo evidente del sè, ma cè di più: disegnare i Mandala può aiutare il bambino a trovare la sua identità.

Il Mandala è un disegno fatto con polveri colorate, i saggi orientali impiegano anni per creare con pazienza e silenzio il magico disegno, eppure dopo averlo realizzato non lo proteggono dal vento che ne dissolve le polveri nell’aria, oppure lo distruggono con un gesto della mano: ciò ha un significato molto profondo. L’ incertezza è una condizione che in occidente fa molta paura: noi occidentali cresciamo nella cultura del “costruire le cose affinchè durino per sempre”, viviamo in un continuo edificare con la costante preoccupazione di dover padroneggiare tutto e questo limita inevitabilmente lo scorrere fluido nell’Universo del nostro potenziale psichico.

mandala_2Se invece guardassimo la vita per ciò che davvero è, come fanno gli orientali, potremmo lasciarci andare nell’armonia della vita e della natura, la cui bellezza risiede nella caducità. Potremmo lasciarci “cedevoli” nel fiume che scorre, non in uno spirito di pura rassegnazione, bensì nell’abbraccio delle cose per quello che sono, senza il costante tentativo di modificarle. Tutte le tecniche religiose, dello yoga, della meditazione, servono ad aiutarci ad essere nuovamente in contatto con il centro, ad andare dentro di noi e rilassarci profondamente nel nostro essere fino a far svanire l’esteriorità delle cose.

“Sei sempre teso: questo è lo stare aggrappati alla superficie” diceva Osho… “Non sei mai rilassato, in uno stato di abbandono. Fai sempre qualcosa: quel fare è il problema. Quando le cose accadono senza che tu faccia nulla, sei totalmente rilassato. Quando agisci e le cose non accadono, ma vengono manipolate da te, sei teso”. Se non cercassimo continuamente di manipolare le cose, potremmo immergerci nella bellezza della vita in un tutto unico con la natura. Il Mandala è un’armonia ed oltre ad un centro presenta molteplici colori, che hanno unacarica energetica e ciascuno una propria vibrazione che entrano nella mente influenzando gli stati emotivi.

“Dove nascerà un Mandala c’è uno spazio caotico che dovrà prima essere pulito, poi consacrato, dopo armonizzato con figure geometriche ed infine colorato con le buone vibrazioni dell’anima” sosteneva Jung, il quale osservò che il magico simbolo esiste anche nei sogni ed è in grado di creare un labirinto per rinchiudere “quell’orribile mostro detto ego”.

Guardiamo ancora questo video. Immaginiamo con quanta pazienza e con quanta energia sono costruite queste immagini nonostante sapendo che saranno distrutte in solo pochi minuti. Guardate la gioia sui visi di creatori.
Si, questo è gioia pura presente nei momenti di creazione per solo  piacere di creare.

 

Se desiderate giocare con le mandala e per aumentare la vostra concentrazione potete copiare qui gratuitamente tutti i mandala da colorare a mano o con il PC. Troverete equilibrio e rilasciamento.

http://www.free-mandala.com/it/start.html

Fonti:
http://www.girlpower.it/sos/psicologia/mandala_cerchio_magico.php

http://it.wikipedia.org/wiki/Mandala

SPIRITUALITA'

Informazioni su Tanja

Io sono.... Chi sono io? La domanda eterna di ogni persona da sempre. Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo. Io credo che questa ricerca non finirà mai. Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione. Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la giustizia e la potenza. Una volta ho scritto: Fu una volta un popolo divino........ che dimenticò di esserlo.. dimenticò realtà parallele frequenze divine connessione divina libera connesione divina. Un giorno pieno di luce hanno cominciato...... In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi. Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei. Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome. Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando. Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo. Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere. Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso. Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci. Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione. Che l’amore ci guida. Tanja

Precedente SIAMO UMANI!!! IL MIO RISPETTO PER LORO!!! Successivo METTICI IL CUORE! Cos’è e come creare la realtà. Dal Vangelo secondo la scienza (Vol. II)