Chi non vaccina i figli non sarà più segnalato in Procura

vaccino

 

Chi decide di non vaccinare i propri figli non sarà più segnalato alla Procura dei minori. Le uniche allerte riguarderanno casi «evidenti di incuria o abbandono del minore». Lo stabilisce la Regione Emilia-Romagna, in una delibera approvata dalla Giunta Errani lo scorso 11 novembre.

VACCINI NON PIU’ OBBLIGATORI – Le vaccinazioni da qualche anno non sono più un obbligo di legge e la Regione adesso ha deciso di rendere «eventuale la segnalazione di omessa vaccinazione all’autorità giudiziaria minorile, subordinando detta segnalazione alla sussistenza di significativi indici di trascuratezza, incuria e abbandono» del bambino.

LA DECISIONE – La decisione è stata presa «anche alla luce della più recente giurisprudenza, che ha affermato che l’inadempimento all’obbligo di sottoporre il minore alle vaccinazioni stabilite dalla legge va segnalato quando espressione di incuria o abbandono o mancato rispetto della specifica procedura prevista, in caso di dissenso alle vaccinazioni obbligatorie». La delibera della Giunta può contare, tra l’altro, anche sulla «valutazione positiva espressa dal Garante regionale per l’infanzia e l’adolescenza».

SEGNALAZIONE AL COMUNE – D’ora in avanti, dunque, chi opta per un «dissenso consapevole alle vaccinazioni» in Emilia-Romagna non sará più segnalato alla Procura dei minori, ma solo al sindaco del Comune di residenza, al responsabile del Servizio di igiene e sanitá pubblica e al responsabile della Pediatria di comunitá. «Solo nel caso in cui sussistano evidenti e sicuri segni di incuria, trascuratezza e abbandono del minore – precisa la Giunta nel provvedimento – oppure i genitori non si siano presentati al colloquio nonostante i ripetuti solleciti o abbiano rifiutato di firmare il modulo di dissenso informato, tale segnalazione deve essere inoltrata anche alla Procura della Repubblica presso il Tribunale dei minorenni». (fonte: Dire)

NOTIZIE, SALUTE

Informazioni su Tanja

Io sono.... Chi sono io? La domanda eterna di ogni persona da sempre. Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo. Io credo che questa ricerca non finirà mai. Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione. Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la giustizia e la potenza. Una volta ho scritto: Fu una volta un popolo divino........ che dimenticò di esserlo.. dimenticò realtà parallele frequenze divine connessione divina libera connesione divina. Un giorno pieno di luce hanno cominciato...... In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi. Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei. Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome. Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando. Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo. Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere. Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso. Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci. Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione. Che l’amore ci guida. Tanja

Precedente Vaticano svela affreschi suggerendo che le donne svolgevano potere nella Chiesa primitiva Successivo DAVID ICKE: “IL CAMPO”, DOVE I “MISTERI” NON SONO PIU TALI…