LE CHIACCHIERE SPAZIALI – Che cosa ci dicono i corpi celesti?

 

 

TUTTO E’ MUSICA. ASCOLTA IL SUONO DEL DNA

 

TUTTO CAMBIA, TUTTO E’ IN MOVIMENTO.

Siamo pronti a cambiare i nostri punti di vista della realtà?

Siamo pronti ad ammettere a se stessi che quelli che pensavamo la verità assoluta al improvviso sembra così primitivo come che qualcuno andrebbe in giro volendoci convincere che la Terra è piatta e che si trova in centro del universo?

Siamo pronti ad accettare le verità nuove che ci portano di capire
CHE IL VUOTO NON E’ VUOTO,
CHE IL SILENZIO NON ESISTE?

Siamo pronti ad accettare le verità nuove che ci dicono
CHE IL VUOTO E’ PIENO DI COLLEGAMENTI FRA TUTTO QUELLO CHE ESISTE e
CHE TUTTO QUELLO CHE ESISTE STA COMUNICANDO ININTERROTTAMENTE E RECIPROCAMENTE?

E’ possibile che al improvviso, molte di quelle cose che credevamo solo i divertenti modi dei “primitivi” di spiegarsi la forza della natura, stano diventando le verità scientificamente provate?

E’ possibile che L’ASTROLOGIA ci diceva la verità?

Con questo articolo, che sto per cominciare e per quale ancora non so quanto sarà lungo, desidero
trasmettervi la mia visione di queste nuove verità, e in stesso modo le MIE (e non solo mie) risposte alle domande scritte sopra.

Ma in fine quello cosa è più importante è che ogni uno di voi può e deve trovare la propria verità e proprie risposte.

L’avventura sta per iniziare.
Fattemi compagnia nella mia ricerca e in fine commentando questo articolo, potete aggiungere il vostro pezzo di puzzle con lo scopo di creare l’immagine più completa.

 

 

The_Cluster_quartet

I quattro satelliti Cluster dell’ESA(Il 16 luglio 2000, dalla base di Baikonour, in Kazakhstan, a bordo di un Soyuz russo sono partiti Salsa e Samba, i primi due dei quattro satelliti che compongono la flottiglia di satelliti europei Cluster. Cluster si compone di quattro satelliti identici, che vengono posti in orbita intorno alla Terra)hanno scoperto che la Terra e altri pianeti hanno un modo per “farsi sentire” dal resto della galassia.
I messaggi degli altri pianeti, tuttavia, possono essere ascoltati e compresi solo utilizzando potenti radiotelescopi. Una razza aliena che dovesse ricevere i segnali radio naturali della Terra sentirebbe una serie di fischi e fruscii, un po’ come ascoltare C1-P8, il robot di Guerre Stellari.
Auroral-2HQ_L
Fin dagli anni settanta gli scienziati sanno che i pianeti con campi magnetici (tra i quali la Terra, Giove e Saturno) emettono forti segnali radio. Le emissioni sono generate ad alta quota sopra ogni pianeta dalle stesse particelle solari che producono l’aurora nel cielo sottostante.
Fino ad oggi gli astronomi pensavano che queste onde radio si propagassero nello spazio formando un cono simile a quello prodotto dalla luce di una torcia. Grazie a Cluster, invece, oggi sappiamo che non è così.

Gli scienziati, infatti, hanno potuto calcolare le dimensioni e la posizione delle emissioni di onde radio man mano che queste raggiungevano ognuno dei satelliti.

Si è scoperto che i segnali attraversano lo spazio in un fascio stretto, per cui é molto più facile calcolare esattamente da dove provengano.

E chissá, in futuro, forse, potremo scoprire mondi alieni sintonizzandoci sui loro fischi e fruscii.

La Nasa è riuscita a catturare la “voce” dello spazio e della Terra. Utilizzando specifici strumenti progettati per “sentire” i suoni nello spazio, come un’antenna Plasma Wave, la Nasa ha registrato quelle vibrazioni, tutte comprese nel range 20-20,000 Hertz.

Si tratta dei suoni registrati dalle interazioni delle particelle elettromagnetiche dal vento solare, ionosfera e magnetosfera, la regione di spazio circostante un corpo celeste entro la quale il campo magnetico da esso generato domina il moto delle eventuali particelle cariche presenti, dei pianeti.

 

Voyager Captures Sounds of Interstellar Space

Grazie alle sonde spaziali Voyager della NASA, siamo in grado di ascoltare il vero canto dei pianeti, si,  avete capito bene, i pianeti producono naturalmente dei suoni armonici unici.
Voyager 1 e 2 sono stati lanciati nello spazio 36 anni fa (1977) e da allora ci hanno spedito fin dai confini del sistema solare immagini spettacolari e dettagliate dei giganti gassosi, ma inavvertitamente ci hanno fornito anche la registrazione dei suoni di quei mondi lontani.Come è possibile registrare il suono nel vuoto silenzioso dello spazio? Beh, come parte della loro missione di raccolta dati, le sonde Voyager hanno registrato le onde elettro- magnetiche emanate da Giove, Saturno, Urano e Nettuno mentre passavano vicino a quei pianeti. Questi segnali sono stati poi tradotti dalla NASA in suoni, che di fatto ci ha dato della reale buona musica planetaria.

 

la_musicoterapia

Oggi giorno si sa con la certezza che certi suoni, certe vibrazioni stano facendo forte influenza su nostro corpo. quelli principi si stano utilizzando anche nella medicina ufficiale. Se i corpi celesti stano emettendo questi suoni su precise frequenze, non è ovvio che queste frequenze ci stano influenzando?
Ci stano influenzando dal “inizio alla fine” in ogni attimo e in ogni forma della nostra esistenza.
Studiando è utilizzando queste frequenze e questi suoni possiamo sfruttare al meglio tutte le nostre capacità.
Proviamo adesso collegare questi corpi celesti con astrologia e con le chakra del nostro corpo.

 

PIANETI E CHAKRA

 

603878_113153292200529_1833534758_n

 

Il linguaggio dei colori e quello dei simboli vengono usati da sempre dal nostro incoscio per comunicare con noi. Come sappiamo, la stessa astrologia è un antico linguaggio simbolico, la cui saggezza può fornire ispirazione in moltissime aree della vita. La simbologia planetaria e zodiacale ha tanto da insegnarci – sta a noi interpretarla e comprenderne i significati più profondi. Applicando questa simbologia ai chakra, si ottengono interessanti risultati e spunti di riflessione.

Esaminiamo, per cominciare, il significato dei chakra. Al nostro corpo fisico, secondo l'”anatomia energetica”, sono connessi altri corpi sottili con frequenze vibrazionali diverse. Esistono opinioni divergenti sul numero e sui nomi di questi vari livelli del nostro essere; la suddivisione principale è la seguente: corpo fisico, emotivo, mentale e spirituale. Queste varie dimensioni sono in costante comunicazione tra di loro e si influenzano a vicenda. Lo stato del nostro corpo fisico e dei corpi energetici è visibile ad alcune persone con una sensibilità psichica sviluppata sotto forma di colori nell’aura. Molte altre persone, piuttosto che “vedere” l’aura, la percepiscono attraverso emozioni e sensazioni più o meno forti. Entrambe le forme di percezione sono valide – se impariamo a fidarci del nostro istinto e della nostra intuizione, saremo tutti facilmente in grado di “leggere le persone” ed avere informazioni sulla loro personalità ed altro.

Ma cos’è questa famosa aura? E` un campo di energia elettromagnetica che regola lo scambio di energia tra noi e il cosmo e che protegge il corpo fisico da influssi indesiderati, malattie comprese. Essendo tutti noi personalmente responsabili del nostro benessere, dovremmo imparare a prenderci cura della nostra “anatomia sottile” oltre che di quella fisica, cosa non difficile dal momento che è stato provato che il nostro pensiero e la nostra intenzione esercitano una forte influenza sull’aura (e sulla nostra vita!) e sono in grado di modificarla attraverso semplicissime visualizzazioni.

 

17510_10200598777792762_1466186874_n

All’interno dell’aura, lungo la spina dorsale, sono visibili i chakra, che sono vortici di energia multicolori, a cui vengono però generalmente associati i colori dell’arcobaleno. Questi centri di energia, essendo connessi ad alcune ghiandole del corpo umano, rispecchiano lo stato di salute (fisica, emotiva, mentale e spirituale) e l’evoluzione del singolo individuo. Anch’essi possono essere modificati e purificati con l’intenzione e la forza del pensiero. Prima di analizzarli più dettagliatamente, vediamo ora sinteticamente il significato generale della simbologia planetaria.

 

1450110_734584039904711_1304035280_n

 

Allora riesumiamo questo appena detto.
Tutti i nostri corpi e tutti i nostri chakra sono collegati con i pianeti tramite una certa frequenza vibratoria e automaticamente stano influenzando le nostre ghiandole che stano producendo ormoni che stano regolando il funzionamento di tutti i nostri organi.

Adesso vediamo che tipo di influenza stano facendo i corpi celesti con i loro suoni

 

sole

Il SOLE rappresenta il nostro spirito, il nostro potere personale e la fiducia in noi stessi e, a seconda del segno zodiacale che attraversa al momento della nascita (cioè il nostro “segno”), descrive la principale energia espressa dalla nostra personalità e dall’ anima.

 

 

Questo è un semplice tono a 126 Hz, la stessa frequenza del Sole . Il suono del Sole è stato utilizzato per ristrutturare l’acqua ed scoperto che funzionare molto bene. Può essere riprodotto per l’acqua nel vostro corpo, per le piante, ecc La prima immagine è l’acqua esposta al suono del Sole della NASA poi istantaneamente congelata. L’esperimento è stato progettato da David Sereda e Saida Medvedeva. La foto è stata scattata da scienziati russi Elena Izvekova e Leonid Isakov. La seconda immagine è il Sole che splende attraverso gli alberi su l’Appalachian Trail scattate da me. Godetevi.

Terzo Chakra Plesso solare/Manipura -126.22 hertz
Il Diapason del PLESSO SOLARE è la stessa frequenza della nostra stella centrale dei sistemi solari, il Sole. Il Sole è il trasmettitore e la ricevente delle energie fra la terra e l’universo. È’ allo zero assoluto, il punto di calma fra Yin e Yang e tutti i cicli. Questo tono avanza il magico ed il transcendentale. Il colore è verde. Utile sopra il plesso solare.

 

 

LunaPiena_2009_web

 

La Luna descrive la nostra vita interiore, la sfera emozionale, la nostra parte femminile e le nostre radici. Rappresenta le reazioni inconsce e l’ emotività.

La frequenza per armonizzare il secondo chakra, Svadhishthana (“centro sacrale”, situato nella regione pubica, tra la quinta vertebra lombare e l’osso sacro), è di 210,42 Hz e corrisponde alla frequenza sonora della Luna. Questo satellite come ogni pianeta, infatti, e in generale ogni oggetto in moto nello spazio, produce un suono con una determinata frequenza: la Luna è associata al secondo chakra.

Questo tono stimola l’energia sessuale e sostiene la comunicazione erotica. Inoltre buono per la donna ed i suoi cicli contro le dispersioni dei sistemi ghiandolari e linfatici. Il colore è arancione. Utile sopra la pancia fra l’osso pubico e navale e dal lato posteriore dal sacro fino alle seconde vertebre.

 

images (4)

Mercurio governa la comunicazione in ogni sua forma, gli studi e interessi intellettuali e diverse espressioni di intelligenza.

 

Frequenze di Mercurio – quinto chakra-Vishuddha = 141.27 hz
Il Diapason della GOLA è la stessa frequenza del pianeta Mercurio . Questo tono sostiene il centro del discorso e tutte le forme di comunicazione e la ghiandola tiroidea. Il colore è azzurro luminoso. Efficace intorno alla gola e alle vertebre alla base del collo.

 

images (5)

Venere rappresenta la sfera affettiva e la capacità di dare e ricevere amore. Descrive la nostra abilità nell’instaurare relazioni armoniose con il prossimo e anche le velleità creative e artistiche.

Frequenza di VenereSesto Chakra Terzo occhio/Ajna  Anahata = 221.23 hz

Il Diapason dell’OCCHIO è la stessa frequenza del pianeta Venere. Questo tono promuove un grande flusso di energia di amore e di armonia interna. Il colore è arancio giallastro luminoso. Uso sopra ed intorno agli occhi, orecchie e più direttamente sul terzo occhio, fra le sopracciglia.

 

 

download (8)

Marte descrive la forza vitale, la volontà, la sessualità, la capacità di imporsi ed il coraggio di agire per manifestare i propri desideri.

Primo Chakra Radice/Muladhara – 194.18 hertz

Il Diapason della RADICE è la stessa frequenza come le ore del giorno di 24 ore. L’energia è dinamica, stimolando, animando e tonificando. Il colore è rosso-arancione. È la frequenza che influenza il corpo fisico. Molto efficace sopra l’osso pubico ed il coccige e gli organi nella pancia più bassa.

 

Jupiter

Giove è sinonimo di espansione, soprattutto della nostra comprensione e dei nostri orizzonti intellettivi. Governa gli studi superiori, la filosofia e rappresenta una particolare forma di ispirazione.

Frequenza di Giove – Terzo occhio/Ajna = 183.58 hz

 

 

SATURNST

Saturno, nonostante la cattiva reputazione, è fondamentale perchè è sinonimo di tutto ciò che rappresenta la vita su questo pianeta. Governa il tempo, la pazienza, la saggezza, i frutti del duro lavoro e la maturità. Insegna soprattutto che non sempre si ottiene ciò che si vuole, ma si ottiene sempre ciò di cui si ha bisogno. Nonostante il senso di frustrazione provato nel vedere negato un proprio desiderio, di solito, col senno di poi, si scopre che l’oggetto o la situazione desiderati non sarebbero stati di alcun beneficio per noi nel lungo periodo. Imponendoci di accettare ritardi e rinunce, Saturno insegna a riporre fiducia in un’intelligenza e organizzazione superiori.

 

Frequenze di Saturno –Sesto Chakra Terzo occhio/Ajna Ajna = 147.85 hz

Ogni corpo planetario è una fonte di onde radio, ma Saturno sembra proprio diviso in due riguardo a quest’aspetto. Le onde radio emesse da Saturno e controllate dalla rotazione del pianeta in un campo magnetico, conosciute come Saturn Kilometric Radiation(SKR), vengono rilevate dalla sonda Cassini, che è riuscita a determinare che le variazioni in queste onde radio sono diverse in base all’emisfero analizzato. Questo significa forse che metà del pianeta gira con una velocità diversa dall’altra? No, spiega Don Gurnett, scienziato della missione Cassini, ma “questi dati sono la prova di quanto è strano Saturno. Pensavamo di aver capito i pattern di onde radio causati dai giganti gassosi dopo aver analizzato quelle normalissime di Giove, ma adesso scopriamo un mistero inimmaginabile prima. La scoperta è merito del prolungamento della vita di Cassini, ad opera della NASA. Questa durata maggiore ha permesso agli scienziati di monitorare per più tempo le onde radio, riuscendo a capire questi pattern e accorgersene del problema di interpretazione.

Non solo le percentuali rilevate sono diverse in base ai diversi emisferi, ma la variazioni rotazionali nordiche e del sud sembrano cambiare insieme alle stagioni di Saturno, e addirittura, con il tempo,le due percentuali hanno letteralmente cambiato posto.
Le done rilevazioni radio sono state convertite in frequenze udibili dall’orecchio umano e nel video qui sotto potete sentirle:

 

download (9)

Urano è il pianeta del “risveglio”, degli atti e comportamenti estremi e anticonformisti, della libertà e delle sorprese o novità inaspettate. E` sinonimo di cambiamenti improvvisi e talvolta scioccanti. Governa anche i fenomeni psichici e le percezioni extrasensoriali.

 

 

 

download (10)

Nettuno è il pianeta della compassione, dell’amore universale e dell’unità con tutto-ciò-che-è. Rappresenta ciò che va oltre la pura logica, ciò che è mistico e rarefatto. Non essendo molto concreto, dona profonda ispirazione spirituale e creativa, ma dà la tendenza a sfuggire alla realtà.

Frequenze di Nettuno – settimo chakra -Sahasrara = 211.94 

Il Diapason della PARTE SUPERIORE è la stessa frequenza dell’anno Platonico, che è di 25.920 anni. È il tempo che l’asse della terra prende per completare una rotazione completa. Il tono sostiene la spiritualità, la chiarezza dello spirito, i supporti dell’unità cosmica ed è antidepressivo. Il colore è quasi la luce solare, con le punte di viola. La F è il tono del principio dello spirito gioioso. È l’ingresso a cielo spirituale ed al collegamento al Tao nella relativa forma più pura. Uso sopra il chakra della parte superiore alla parte superiore della testa in linea con le parti superiori delle orecchie. Movimenti circolari.

 

plutone

Plutone governa la trasformazione, la purificazione (soprattutto di sè), l’intensità, l’eliminazione e il cambiamento totale, talvolta anche traumatico. E` connesso con la rinascita, a patto che ci si sia già liberati da atteggiamenti, stili di vita e pensieri ormai obsoleti e controproducenti. Incoraggia la ricerca del Sè superiore e lo sviluppo del proprio potere personale.

 

Come accennato sopra, ai vari chakra si possono associare energie planetarie. Anche in questo caso esistono opinioni divergenti sulle varie associazioni. In questo articolo, vorrei proporre la mia versione delle associazioni planetarie, esporne brevemente gli insegnamenti e offrire infine ai lettori alcuni consigli pratici per mantenere in salute i chakra e quindi sviluppare le nostre capacità latenti.

Nel nostro corpo si trovano molti chakra minori, ma i principali sono sette e sono situati lungo la spina dorsale. Essendo tutti collegati, lo stato di salute di ognuno influenza le funzioni degli altri, soprattutto di quelli adiacenti. I chakra principali sono:

1° Chakra (della connessione con la Terra) = è situato alla base della spina dorsale. Difficoltà durante la fanciullezza potrebbero portare ad una scarsa connessione con la terra e timori per la propria sopravvivenza. Un buon funzionamento di questo chakra indica la capacità di gestire la vita e le difficoltà quotidiane con efficienza e senso pratico. Questo chakra è associato con il pianeta SATURNO, il quale insegna che il paradiso sulla Terra si troverà solo dopo aver accettato con grazia i limiti e le responsabilità relative alla nostra esistenza sul pianeta. Per “raggiungere il cielo” (cioè le nostre potenzialità divine), occorre affrontare la vita con coraggio, ma avere sempre i piedi ben saldi sulla Terra – facendo ciò, si potrà manifestare abbondanza e vivere bene sul nostro pianeta, con un sano rispetto per la vita e in armonia con tutta la creazione. Le persone con un Saturno difficile nel tema natale avranno particolare giovamento nel mantenere questo centro in buona salute.

2° Chakra (detto sacrale) = si trova qualche centimentro sotto l’ombelico e governa la riproduzione e l’energia sessuale. Un cattivo funzionamento di questo centro inibisce la capacità di manifestare sul piano fisico (cioè a livello pratico) i propri sogni, le aspirazioni e i desideri. Può inoltre creare blocchi o eccessi nell’espressione sessuale e persino confusione circa il proprio ruolo sessuale. E` associato con il pianeta PLUTONE (e indirettamente con Marte che governa la nostra vitalità in generale), il quale insegna che le manipolazioni emotive e i giochi di controllo e di potere non portano mai a nulla di buono. La chiave per ottenere potere personale resta nella conoscenza e purificazione di sè stessi – questa trasformazione porta a trovare un punto saldo di riferimento nell’ autorità della nostra guida interiore. Una volta che si impara ad ascoltare e a riporre fiducia nella guida del nostro Sè superiore, si elimineranno i motivi per controllare o dominare gli altri, manifestare diventerà più facile e creativo ed anche le unioni sentimentali e fisiche avverranno su basi paritarie.

3° Chakra (del plesso solare) = è situato nella zona dello stomaco. Regola l’espressione del sè e la fiducia nelle proprie capacità (o anche l’opposto, cioè egocentrismo, narcisismo, ecc.). Il chakra del plesso solare è associato con il SOLE e con la LUNA e governa il nostro potere personale, il quale viene a mancare dove non c’è un ego sano. E` anche il sito delle nostre emozioni e, come tale, è sottoposto a molto stress. Un Sole afflitto nel Tema di nascita può indicare scarsa fiducia in sè stessi o una concezione distorta di sè. Mantenere questo centro sano equivale a stare bene con sè stessi e ad affrontare la vita con serenità. Essendo questo centro anche sotto l’influsso della Luna, occorre proteggerlo in modo particolare in situazioni stressanti. Gli ipersensibili avranno grandi giovamenti se useranno qualche piccolo accorgimento per mantenere questo chakra in buona forma perchè eviteranno di assorbire la negatività altrui o di sfogarsi con il cibo in situazioni di squilibrio emotivo (stati di depressione o euforia).

4° Chakra (del cuore) = Si trova nell’area del cuore fisico ed è associato al pianeta VENERE. Logicamente, rappresenta la capacità di dare e ricevere amore e lo stato di questo centro riflette la nostra situazione emotiva in campo affettivo. Essendo i chakra collegati tra di loro e influenzandosi a vicenda, un blocco in questo centro può potenzialmente alterare la nostra fiducia in noi stessi (funzione del 3° chakra). Quando questo centro è sotto stress, si hanno di solito difficoltà nell’area delle relazioni e/o ci si sente poco amati. Una Venere natale in aspetto di tensione con Saturno, Urano, Nettuno o Plutone indica che questo centro avrà bisogno di particolari attenzioni, in modo che, ristabilendo un equilibrio energetico nel chakra del cuore, si possano anche trasformare le tendenze negative nel campo delle relazioni. Causare blocchi o difficoltà a questo chakra è, purtroppo, molto facile – le delusioni che si accumulano causano problemi anche al cuore fisico!

Attenzione! Questo chakra è particolarmente importante perchè funge da ponte di collegamento tra i tre chakra inferiori e i tre superiori. I temi principali dei chakra inferiori riguardano l’ottenere e l’usare il potere personale, mentre i temi dei chakra superiori riguardano lo sviluppo delle nostre abilità superiori, le facoltà extrasensoriali e l’infusione spirituale. Più riusciamo ad aprire il cuore, più riusciremo a raggiungere un equilibrio tra gli istinti “superiori” e quelli “inferiori” e a sviluppare la nostra multidimensionalità.

5° Chakra (della gola) = è situato nella gola ed è associato al pianeta MERCURIO. Governa la capacità di espressione, di comunicare efficacemente con gli altri, di formare ed esprimere giudizi e di individuare consciamente i propri bisogni. Coloro che hanno difficoltà nel comunicare con gli altri o che hanno un Mercurio afflitto nel Tema natale, dovrebbero prestare particolare attenzione a questo centro. Come Mercurio insegna, comunicare con chiarezza è molto importante e la vicinanza al 4° chakra governato da Venere insegna inoltre che l’efficacia delle nostre comunicazioni è proporzionale al tatto e alla compassione che usiamo nel comunicare.

6° Chakra (del terzo occhio) = è situato al centro delle due sopracciglia (leggermente più in alto). Governa l’intuizione ed è associato con GIOVE e URANO. Questo chakra riflette come una persona usa la propria intuizione e quanto ne è consapevole e inoltre governa la chiarezza mentale, la creatività e le abilità psichiche. Giove e Urano insegnano che espandere le proprie vedute e i confini della propria consapevolezza, risvegliando le proprie innate capacità psichiche e spirituali, influenza profondamente la propria crescita spirituale, il corso della propria vita e dona per di più grande saggezza.

7° chakra (della corona) = è situato sopra il capo ed è il punto di ingresso per le energie sottili che scorrono nei nostri corpi. Da questo centro si vede la propensione dell’individuo alla ricerca dei significati spirituali e profondi della vita. Governa gli stati meditativi, l’ispirazione e il contatto con il divino. Blocchi in questo centro danno un senso di perdita della connessione con il cosmo. E` associato a NETTUNO, il quale insegna ad usare l’intuizione, gli stati meditativi (frequenze beta e teta) e l’emisfero destro del cervello per trovare le risposte ai problemi della vita e per esprimere la nostra creatività. Il mondo dell’inconscio, se ci sforziamo di comprenderne il linguaggio, è in grado di fornirci più risposte del pensiero lineare e puramente logico.

La quantità di energia che scorre nei chakra influenza la salute degli organi fisici vicini a questi centri e riflette la co-operazione di corpo, mente e spirito. Secondo alcuni insegnamenti saggi, quando la nostra vita quotidiana non esprime anche il nostro potenziale spirituale, si crea una dualità che viene avvertita sotto forma di paura, insicurezza, solitudine ed altre emozioni improduttive. Reprimere o ignorare la propria natura cosmica consente solo un uso parziale dei chakra e ciò implica che il potenziale fisico, psicologico e spirituale dell’essere umano rimane irrealizzato. Ne consegue quindi che prendersi cura delle proprie dimensioni energetiche è molto importante anche per la salute fisica e per il raggiungimento di una vita piena.

 

LA RICERCA CONTINUA

 

 

 

 

 

http://www.esa.int/esaKIDSit/SEMYZVSHKHF_LifeinSpace_0.html

http://www.lunarplanner.com/Bioenergy/PlanetaryCorr.html

http://digilander.libero.it/astrologiaitaliana/articoli/pianetichakra.htm

http://solarsystem.nasa.gov/index.cfm

http://eshop.esoteric-center.biz/store/diapason-chakra-p-3222.html

CHAKRA, Frequenze benefiche, IO SONO......., Numerologia, astrologia, tarocchi, SCIENZA , , , , , ,

Informazioni su Tanja

Io sono.... Chi sono io? La domanda eterna di ogni persona da sempre. Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo. Io credo che questa ricerca non finirà mai. Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione. Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la giustizia e la potenza. Una volta ho scritto: Fu una volta un popolo divino........ che dimenticò di esserlo.. dimenticò realtà parallele frequenze divine connessione divina libera connesione divina. Un giorno pieno di luce hanno cominciato...... In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi. Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei. Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome. Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando. Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo. Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere. Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso. Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci. Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione. Che l’amore ci guida. Tanja

Precedente NASA rilascia immagini di "esagono" di Saturno come non è mai visto prima Successivo STRAORDINARI ROBOT DI 700 ANNI FA