Imparare a non avere paura del proprio corpo

1383101_208975145951676_1586748814_n

Se avete paura del vostro corpo è perché vi è stato insegnato che si può ammalare senza un apparente motivo, cioè che è imprevedibile, inattendibile e inaffidabile. Questo è un esempio di credenza limitante che impedisce di far fluire nel corpo l’energia della forza vitale.

Ogni malattia è unica per chi la ospita, e in realtà ogni malattia è un chiaro messaggio che una parte di voi invia ad un altra, in merito alle risposte emozionali che date alla vita. Per comprendere i messaggi interiori del corpo è necessario avere una visione di profondo rispetto per la sua innata intelligenza; il senso di ogni malattia, e i benefici che si possono trarre da essa, si perdono quando negate l’importanza del potere dei vostri pensieri e delle vostre emozioni nel processo di guarigione.

Dovete impegnarvi consapevolmente a vivere una vita migliore per indurre i cambiamenti necessari a creare le condizioni ideali per la salute e il ben-essere nella realtà che si manifesta.

Voi siete qui per risvegliarvi a una nuova comprensione su come create la vostra realtà, così da superare la programmazione interna che vi mantiene in una routine convenzionale e faticosa. Riconoscete le vostre preoccupazioni e con intenzione rilasciatele, allontanandole dal vostro campo di energia. Le credenze e gli atteggiamenti limitanti riducono la qualità della vita. Sensazioni di paura verso l’ignoto possono essere sostituite dall’affermazione: “Io sono sempre al sicuro!”. Con fiducia scrivete ciò che volete creare, come scrivereste la lista della spesa.

La vita è una vasta esperienza di apprendimento. Dovete essere disposti a prendere il comando della vostra volontà e ad abbandonare vecchie abitudini e modelli di pensiero mettendo fine a quelle attività mentali e fisiche che vi depauperano e vi logorano. Quando scoprite che si state auto-sabotando, sorridete di voi stessi a questa nuova rivelazione e ricordatevi che imparare a gestire l’energia del mondo materiale è una delle ragioni principali per cui siete qui.

Sviluppare delle forti credenze di base per una buona salute è di fondamentale importanza, ma innanzitutto, e soprattutto, dovete accettare che è vostra la responsabilità di dare inizio ai cambiamenti necessari richiesti per ottenere i risalutati desiderati. Credere che un’autorità riconosciuta possa diagnosticare le “disfunzioni” del vostro corpo e curarle con una pillola magica vi predispone soltanto a una delusione più grande. Una super-pillola non è la risposta per una vita lunga e sana – sarà l’intelligenza emotiva e un nutrimento consapevole che vi assicureranno quella fiducia in voi stessi da cui trarrete risultati ben più grandi.

Dovete ampliare le vostre idee su come opera il corpo; tutte le soluzioni possibili si trovano ad una frequenza distante solo un “passo” dal vostro attuale modo di pensare. Se state davvero cercando la pillola magica per guarire il vostro corpo, questa si trova nella vostra mente.

La malattia può essere compresa come la manifestazione fisica di un blocco di energia emozionale focalizzato dal vostro modo di pensare – in altre parole, quando non si esprimono emozioni e sentimenti, l’energia bloccata innesca dei meccanismi impropri che, infine, si manifesteranno con una scarsa salute.

Ogni malattia, piccola o grande che sia, cela un profondo significato perché il corpo è un sistema di bio-feedback che reagisce ai vostri atteggiamenti.

Gestire l’energia comporta gestire la relazione che avete con il vostro sé emozionale. Esaminare le emozioni è un punto basilare per comprendere lo scopo di una particolare situazione legata alla salute. Non ci si imbatte in una malattia per caso. In definitiva, voi avete la responsabilità di predisporre lo scenario per il vostro corpo sulla base delle scelte che fate, e siete voi, in realtà, a limitare i naturali processi di guarigione del corpo quando accettate senza esitazioni le definizioni e le classificazioni mediche convenzionali del vostro stato di salute. Credendo di aver “preso qualcosa per caso”, anziché rendervi conto ed accettare che il vostro corpo sta semplicemente rispondendo ai vostri sentimenti e comandi interiori, negate lo scopo e il potere dell’intelligenza dal vostro corpo.

Quando si arriva a conoscere veramente il proprio corpo l’autorità ultima siete voi, perché siete voi a condurre lo spettacolo. Che sia per una vostra chiara intenzione o per delle convinzioni, alla fine manifesterete qualsiasi cosa comandiate. Molti vostri comandi sono scelti in modo piuttosto consapevole, a prescindere che facciano più o meno bene. Altri sono comandi ben nascosti, come l’orticello delle vecchie credenze di famiglia subito accettate e scrupolosamente mantenute senza fare domande.

Il vostro DNA ha molti modelli potenziali e voi saggiamente dovete scegliere quali di questi ereditare. Il discernimento viene dall’osservazione e imparando ad andare oltre lo stato confusionale trasmesso dal retaggio familiare per creare un’esperienza più vasta, in cui si è compreso il vero scopo insito nelle credenze limitanti.

Dovete prendervi cura del vostro corpo; esso è un deposito di potere, un sistema meraviglioso in grado di curarsi e ripararsi da solo, una meraviglia organica che dovete ancora veramente apprezzare.

Estratto dal libro di Barbara Marciniak,  “La Via del Risveglio Planetario

SALUTE

Informazioni su Tanja

Io sono.... Chi sono io? La domanda eterna di ogni persona da sempre. Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo. Io credo che questa ricerca non finirà mai. Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione. Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la giustizia e la potenza. Una volta ho scritto: Fu una volta un popolo divino........ che dimenticò di esserlo.. dimenticò realtà parallele frequenze divine connessione divina libera connesione divina. Un giorno pieno di luce hanno cominciato...... In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi. Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei. Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome. Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando. Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo. Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere. Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso. Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci. Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione. Che l’amore ci guida. Tanja

Precedente Si sta aprendo il nuovo portale cosmico portando nuova ondata di immensi cambiamenti cosmici e dentro di noi Successivo Mudra, il potere è nelle mani: lo yoga dei sacri sigilli da praticare ovunque