Aspetti astrologici ed esoterici di eclissi di Sole del 3.11.2013.

ECLISSI DI SOLE IN SCORPIONE: NUOVI INIZI FORTI E DECISI (NESSUNA EMOZIONE).

Nella mattinata del 3 novembre il cielo ci riserverà un grande spettacolo: accadrà, infatti, di assistere ad una eclissi di Sole ibrida, ovvero una eclissi che in alcune zone apparirà totale mentre, in altre, sarà solo anulare (ovvero – come potete osservare nell’immagine qui a fianco – il Sole verrà oscurato nella sola parte centrale dando vita ad una luce a forma di anello).

 

L’eclissi avrà inizio sull’Oceano Atlantico poco dopo le 10 (ora italiana) e sarà pienamente osservabile nelle regioni dell’Africa Centrale. In Italia sarà parzialmente visibile solo dalle regioni meridionali.

 

Sole e Luna si daranno dunque appuntamento a 11 gradi di Scorpione: la Luna, debole perché scorpionica, incontrerà un Sole che non la ama. Inoltre Marte sarà un vero protagonista, perché amato dai due luminari  e perché, soprattuttto, si troverà ad essere in esatto sestile alla lunazione, a 11 gradi di Vergine.

 

Tutto ciò che avrà inizio in queste ore sarà destinato ad una certa forza e potenza ma, è bene saperlo, non saprà rispettare emozioni e sentimenti.  

Nella mattina del 5 novembre, Venere compirà il suo passaggio nel segno del Capricorno, segno dove rimarrà per un tempo particolarmente lungo e prolungato: pensate, infatti, che Venere transita mediamente in un segno per poco meno di un mese, ma stavolta Venere rimarrà in Capricorno esattamente 4 mesi, ovvero fino al prossimo 5 marzo. E questo prolungatissimo tempo imprimerà, su tutti noi, il sapore severo e responsabile dell’amore e dei sentimenti.

 

Perché in Capricorno, Venere ci parla di emozioni e di sentimenti un po’ freddi e frenati perché vissuti in maniera davvero  costante, impegnata e costruttiva. Grande importanza viene data alla stabilità degli affetti e delle relazioni, ma spesso sorge anche qualche difficoltà data dal modo troppo formale con il quale si vivono moti d’animo che, invece, avrebbero bisogno di più calore e spontaneità.

Lunazione del 3 Novembre

La lunazione che avverrà in questi giorni è certamente una lunazione interessante di cui tenere conto. Il signore dell’Ascendente cade nella IX casa congiunto a Mercurio durante quella che è un’eclisse di Sole in Scorpione.

Come abbiamo visto nell’antichità gli alchimisti tenevano in grande considerazione le lunazioni in accordo a cui intraprendere le operazioni alchemiche. La prima operazione dell’Arte ermetica da  era secondo le loro direttive la Separazione alchemica, in armonia con il segno dello Scorpione. Nel gergo mimetizzatore, gli alchimisti di tutti i tempi hanno dato questo nome al fenomeno artificiale dello sdoppiamento oggi indicato con il nome di OBE o Viaggi fuori dal corpo.

Uscire  dal proprio corpo significa scoprire nuove dimensioni, esplorare mondi sconosciuti e, soprattutto, avere la conferma che la nostra anima non è prigioniera della carne. 
Il viaggo astrale è un fatto naturale – tutti conosciamo qualcuno che ha già vissuto une simile indimenticabile esperienza – e consente di visualizzare altre persone, di veder agire se stessi, di ignorare le barriere spazio-temporali e anche di entrare in comunicazione con i trapassati. Spesso vissuta in modo casuale, questa manifestazione può essere sperimentata volontariamente grazie al rilassamento, all’auto-ipnosi, alla visualizzasione e all’ampliamento delle sensazioni. 
 Per chi non ricordasse il rapporto fra operazioni ermetiche e segni zodiacali riportiamo qui le corrispondenze tradizionali

  • Ariete Calcinazione. Espulsione della vaporosa anima con il calore.
  • Toro Congelazione. Unificazione delle potenze.
  • Gemelli Fissazione. Fissazione della sostanza o volontà
  • Cancro Dissoluzione. Discioglimento nell’anima del mondo.
  • Leone Digestione. Ammollimento mediante il fuoco dello spirito e l’acqua dell’anima immaginativa.
  • Vergine Distillazione. Liberazione dai limiti del corpo.
  • Bilancia Sublimazione. Purificazione della vibralità del corpo.
  • Scorpione Separazione. Putrefazione che scinde lo spirito dalla materia.
  • Sagittario Incerazione. Incenerimento del corpo con il fuoco dello spirito.
  • Capricorno Fermentazione. Fermentazione o formazione del corpo di gloria.
  • Acquario Moltiplicazione. Sua moltiplicazione.
  • Pesci Proiezione. Proiezione su altri corpi.

 

Allora come abbiamo visto questa eclissi succede in Scorpione  e porta : Separazione. Putrefazione che scinde lo spirito dalla materia.

E ‘tempo di “lasciar andare” … basta lasciare andare quello che ‘pensi’ che vuoi … lasciare andare quello che hai paura di perdere … basta lasciarsi andare, rinunciare, morire e risorgere dalle tue ceneri.

Quello che cosa è programato per essere nella vostra vita si mostrerà con delicatezza, e lo vedrete, lo sentirete chiaramente.

La vostra “vita dell’anima” è il vostro “Paradiso in Terra”, ed è tempo per voi di vivere il vostro Cielo sulla Terra.

 

La Luna Nuova in Scorpione, il 3 novembre 2013, alle 13:51, è un’opportunità per sentire e riconoscere le nostre ombre e paure più profonde, permettendo ad esse di condurci verso un radicale rinnovamento dell’anima.
La Luna Nuova in Scorpione, rappresenta l’apice del buio, un picco di fermentazione e concimazione, così che qualunque cosa è iniziata durante questo periodo può ricevere il massimo livello di fertilizzazione.
Se siamo disposti a rilasciare il controllo e l’attaccamente verso la la nostra prospettiva limitata della vita, accettando la consapevolezza della morte e di ogni tipo di emozione oscura, questa Luna Nuova può trarre energia dalla fertilità di antiche radici, rafforzando le fondamenta per la manifestazione di sviluppi luminosi e inattesi.
I giorni che precedono la Luna Nuova comportano tradizionalmente un confronto con il rilascio e la morte del ciclo precedente, e anche la transizione del passaggio in un nuovo ciclo. Poiché in questo caso la Luna Nuova è in Scorpione, gli elementi della morte e della trasformazione raggiungono espressione massima.
La Luna Nuova è solitamente un momento ideale per esplorare la connessione con la nostra natura più profonda e multidimensionale. Ciò comporta pure prendere atto se in questa connessione ci sono dei problemi.
Durante la Luna Nuova alcuni di noi possono provare un senso di acuta malinconia e anche di vergogna, isolamento, paura o emozioni assai spiacevoli. Certe dipendenze e ossessioni, che da tempo avevamo messo da parte, possono improvvisamente riattivarsi. Allo stesso tempo è consueto anche provare serenità riconoscendo la presenza di forze che ci sostengono internamente o esternamente. Le emozioni si alternano tra luce e buio, e il divario tra questi spostamente è talmente acuto, che ogni certezza appare franare.
Fare esperienza del buio fa parte del processo della luce. Una volta che la luce raggiunge il buio, non c’è più buio.
Il buio è l’altra parte della nostra natura illuminata, l’altro lato dello Spirito. Quando questa parte è accettata, allora possiamo veramente avere un’esperienza di unità e completezza.
Questo buio arriva mediante emozioni sgradevoli che inneggiano alla morte. Eppure questa morte non è opposta alla vita. E’ la parte negata della vita, l’amante segreto che anima i nostri sogni più audaci, con il quale aneliamo unirci.
Se creiamo antagonismo con il buio, possiamo provare un sollievo temporaneo, ma perdiamo l’opportunità di aprirci alla conoscenza di chi siamo.
L’incorporamento del buio è la base della vera guarigione

Durante la Luna Nuova c’è una tregua provvisoria nella lotta tra buio e luce. Poiché il Sole e la Luna sono congiunti, la realtà umana fondata sulla separazione è sospesa per alcune ore o anche giorni.
Per la nostra identità separata questo può essere un momento tragico, mentre per la nostra natura multidimensionale è un’opportunità per respirare e farsi riconoscere.
Durante la Luna Nuova le due polarità sono unite.
Si tratta di unità che opera molto intimamente, che possiamo cogliere solo se distogliamo l’attenzione da ciò che sembra accadere al di fuori, dove per contrasto percepiano divisione e tensione.
La Luna Nuova, e in particolare una Luna Nuova in Scorpione, è un processo solitario di fermentazione, che è importante affrontare individualmente, allo stesso tempo avvedendosi che nel fare ciò non siamo soli.
Quindi, rimaniamo uniti durante la Luna Nuova.
Non sei mai solo! E tutte le emozioni che provi, non importa quanto siano orribili o disperate non sono tue, sono comuni a tutto il genere umano. All’esterno le persone indossano le loro maschere, sorridono e si fingono felici, per essere accettate. Per cui ognuno seguita a nascondere la parte buia, mostrando agli altri la sua finzione di benessere e potere. Ed è proprio ciò che permette al buio di crescere, per poi eruttare all’improvviso come un vulcano.
Restiamo uniti sia nella luce sia nel buio. Permettiamo ai nostri rancori di uscire dal loro isolamento, di unirsi al dolore dell’umanità, insieme al suo desiderio di riscatto, di liberazione.
Questa Luna Nuova con eclissi è un’immane opportunità di concimazione. Le nostre più grandi paure diventano disponibili per dare supporto ai nostri più grandi sogni.

 

Questa eclissi di Sole in Scorpione, del 3. novembre, segna un FINALE DRAMMATICO / TRASFORMAZIONE / RINASCITA che si snoda e culmina attraverso 23 ottobre, 2014.

 

Continua in MAGIA DEL 3.novembre 2013. – numero 11 e la FORZA -parte 2

 

Fonti
http://www.astrologiaesoterica.org/search/label/Alchimia

http://www.janeelizabeth.com/janeelizabeth/Eclipses.html

http://www.marieclaire.it/

http://astrosciamanesimo.blogspot.it/2013/10/luna-nuova-in-scorpione-3-novembre-2013.html

 

Numerologia, astrologia, tarocchi , , , ,

Informazioni su Tanja

Io sono.... Chi sono io? La domanda eterna di ogni persona da sempre. Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo. Io credo che questa ricerca non finirà mai. Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione. Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la giustizia e la potenza. Una volta ho scritto: Fu una volta un popolo divino........ che dimenticò di esserlo.. dimenticò realtà parallele frequenze divine connessione divina libera connesione divina. Un giorno pieno di luce hanno cominciato...... In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi. Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei. Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome. Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando. Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo. Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere. Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso. Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci. Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione. Che l’amore ci guida. Tanja

Precedente La forza del campione Successivo DNA e meditazione