UFO divulgazione da parte della Russia

0fa970594be4

 

Ho pubblicato in questo blog diversi articoli che trattano la divulgazione della verità intorno a UFO da parte della Russia. In questo articolo desidero solo mettere tutti i materiali insieme per avere una completa visione in un spazio facile da trovare.

Ma, prima di cominciare desidero ripetere la mia opinione riguardo la divulgazione intorno ai UFO.

Questo periodo storico, i cambiamenti sociali e culturali qualcuno ha nominato L’eta della luce. A me piace pensare che è un eta della verità. Si stano scoprendo i tutti i segreti. Escono al luce del sole tutte le informazioni tenute nascoste riguardo la vera storia del umanità.

Una parte di questa storia sono anche scoperte di un umanità che da sempre aveva i contatti con le civiltà extraterrestri. La verità è che in tutta la nostra storia non eravamo mai abbandonati a se stessi. I nostri fratelli galattici ci seguivano, insegnavano ed aiutavano in tutti i periodi storici di nostra evoluzione. Le prove di questo fatto sono visibili in tutte le nostre culture.

In questo articolo non entrerò nei dettagli perché sono state nascoste queste informazioni e non mostrerò tutte le prove che evidenziano il fatto che noi Terrestri facciamo parte di una civilizzazione intergalattica. Non lo farò perché l’articolo diventerebbe un libro con tantissime pagine.

Vorrei dire qualcosa riguardo tante petizioni è le richieste fatte ai nostri “governatori” che dicono la verità di civiltà extraterrestri.

Se io conosco la verità perché avrei bisogno che i “governatori” me la confermino? 

Di nuovo arriviamo al punto.

Se ogni uno di noi scopre la verità  individualmente e condivide queste scoperte con tutti interessati nessuna divulgazione “ufficiale” non è necessaria.

Si tratta solo di credere in noi stessi senza aspettare le conferme dei “governatori”.

Perché dare attenzione a queste scoperte, con tutti i problemi che si manifestano in periodo presente della storia?

Senza scoprire questa parte della verità possiamo davvero conoscere la nostra vera storia?

Senza conoscere la vera storia possiamo risolvere i problemi presenti?

Ogni uno risponderà per se a queste domande.

Io personalmente so che abbiamo avuto i contatti con gli extraterrestri no solo nel passato, ma li abbiamo anche oggi. Loro sono qui, tra di noi.

 

Tanja

Il Venerdì, 7 dicembre 2012., l’attuale Primo ministro russo ed ex presidente, Dmitry Medvedev, ha apportato alcuni   commenti sorprendenti ai giornalisti, mentre il suo microfono era ancora acceso. Gli è stato chiesto se il Presidente è dato tutti i file segreti su extraterrestri mentre in ufficio. Nelle sue risposte, Medvedev non solo confidato che gli extraterrestri stanno visitando la Terra, ma che alcuni sono in realtà vivono in mezzo a noi. Andò ancora più a dire che il documentario russo, “segreti su Men in Black”, potrebbe dare maggiori dettagli su questo problema.

 

 

I men in black sono noti per la loro versione cinematografica dove sono stati rappresentati come agenti segreti che si occupano degli alieni presenti sul pianeta Terra, sono simpatici e lavorano per il bene dell’umanità rimanendo sempre nell’ombra. Ci sono molti testimoni disposti a giurare sulla loro esistenza ma che non gli attribuiscono le stesse buone intenzioni della versione di hollywood. Questa volta a parlarne è un documentario russo il quale riporta le storie di alcuni testimoni che avrebbero conosciuto di persona questi strani “agenti segreti” descritti come personaggi inquietanti e non del tutto umani che mettono a tacere i testimoni scomodi e lavorano per razze aliene presenti da sempre sulla Terra all’interno di basi sotterranee. Tra gli altri conosceremo militari che hanno avuto incontri ravvicinati, addotti e ricercatori fino al politico Mikhail Pervuhin che ha sostenuto pubblicamente l’esistenza dei cosiddetti extraterrestri.

 

 

Questo articolo è pubblicato 12. luglio 2011. da Michael Cohen [email protected] e ci dimostra che le parole pronunciate da premier russo Dmitry Medvedev nel dicembre del 2012 non erano un caso. Tutto sta indicando che Russia seriamente sta pensando a divulgare la verità dei UFO e dei contati alieni con noi. Ho tradotto questo articolo e in allegato ho aggiunto i due video a riguardo.

Tanja
Eventi drammatici in materia di UFO e degli affari alieni hanno avuto luogo in Russia nel corso degli ultimi mesi. Eventi UFO in Russia cominciarono scaldarsi  seriamente  alla fine dell’anno scorso (2010), quando il presidente Dmitry Medvedev ha avviato un’inchiesta su un presunto incontro alieno che coinvolge il Presidente della Repubblica Calmucchia, Kirsan Ilyumzhinov, che affermava di aver abbordato una nave spaziale e chiacchierato con ricercatori alieni in visita sulla terra per raccogliere campioni.
Questo istituisce l’evento come un fatto, il presidente Medvedev, ha incaricato un gruppo di ricercatori collegati all’Istituto di Geofisica di Murmansk di rivedere i vecchi protocolli per quanto riguarda il contatto aperto con gli alieni e stabilire nuove linee guida fondate sulla pace e la cooperazione.
Dal momento che sviluppo di questi UFO eventi  sono aumentati drammaticamente: All’inizio di quest’anno, un UFO è stato rintracciato in viaggio sopra la Russia a super-elevata velocità ed i suoi occupanti sono stati registrati nella loro comunicazione in quello che è stato descritto da un dipendente della torre di controllo come “Cat Language” Lngua gatile).
Non molto tempo dopo questo evento un UFO gigante è stato visto da migliaia di testimoni sfrecciare verso la Terra nella regione di Irkutsk in Siberia. Questo evento ha provocato centinaia di funzionari del governo a convergere sulla zona. Poi il cadavere di un alieno morto è stato trovato nella regione, costringendo il ministero dell’Interno di avviare in modalità di controllo dei danni, in modo da nascondere l’entità di una presenza aliena in Russia.
La polvere non si era ancora calmata su questi eventi, quando un enorme e unico cerchio nel grano  è stato scoperto nella regione di Krasnodar (dove una flotta UFO è stata vista e filmata solo poche settimane fa). Ciò ha indotto il governo russo di inviare un team di scienziati per verificare l’autenticità del crop circle e tentare di decifrare il suo messaggio. I funzionari governativi che parteciparono a questo progetto hanno confidato ai ufologi reclutati per aiutare nella inchiesta  è con questo fatto è probabile che il governo russo ammetterà la presenza aliena entro i prossimi dodici mesi.
Molti osservatori vedono rivelazione sugli UFO da parte della Russia come una strategia per riconquistare il prestigio perso dopo il crollo dell’URSS, nonché stabilire gli incontri cruciali con razze aliene, garantendo lo status di superpotenza della Russia al di là di contatto aperto.
Traduzione – Tanja
fonte – https://www.facebook.com/allnewsweb
Adesso vediamo i video
1.Questo primo video è caricato 13. ottobre 2012  e rappresenta un capitolo importante nella storia dell’ufologia e divulgazione ed è considerato da molti come un classico. Partecipiamo insieme con investigatori UFO in questa occasione storica, quando si incontrano per la prima volta con funzionari militari russi di alto rango e dei rappresentanti di l’ex KGB, in  Accademia della Difesa antiaerea russa a Tver,  ad esaminare le prove UFO raccolte dal governo russo in una distensione libera ed aperta. Con questo atto la Russia entra a far parte ufficialmente del movimento per rivelazione sugli UFO. Questo programma include le prove filmate dai militare russa e dal programma spaziale russo, che dimostrano che vi è una presenza inspiegabile UFO nei nostri cieli. Include foto e video di navi spaziali aliene.
http://youtu.be/VOeXWNW7OkE
2. Questo video è caricato 18. novembre 2012. ed è completamente tradotto in italiano

 

 

 

La nuova AREA51 – IN RUSSIA

1010293_552675511440690_801291185_n

 

Kapustin Yar è una base di lancio per razzi appartenuta prima all’ URSS e poi alla Russia; si trova nell’ Oblast’ di Astrachan, tra Volgograd e Astrachan’. La base fu fondata il 13 maggio 1946 e all’inizio utilizzava materiali e tecnologie della sconfitta Germania nazista. Il primo missile che fu lanciato da questa base nel 1947 fu una V2 catturata ai tedeschi. In seguito la base fu adoperata sia per lanci di missili per uso militare che di razzi-sonda per ricerche scientifiche.

Nel 1948 venne fondata vicino alla base la città di Znamensk, per fornire alloggio e supporto logistico al personale impiegato nella base. Inizialmente fu una città chiusa, inaccessibile agli stranieri e non segnata sulle mappe.

La base fu scoperta dai servizi segreti statunitensi grazie alle rivelazioni di scienziati tedeschi ritornati in Occidente e fu confermata dai voli di aerei spia, il primo dei quali avvenne nel 1953 ad opera di un aereo Canberra della Royal Air Force. Negli anni successivi la base si sviluppò ulteriormente e nel 1968 divenne un cosmodromo, funzione che ha mantenuto fino ad oggi con un’interruzione tra il 1988 e il 1998.

A Kapustin Yar sono avvenuti nell’era sovietica numerosi avvistamenti di UFO e per questo motivo è stata soprannominata la “Roswell russa”.http://it.wikipedia.org/ 

Da qualche anno circola voce che nell’ex Unione Sovietica siano esistite basi militari top secret che ospitavano dischi volanti recuperati in seguito ai vari crash succedutisi per oltre 50 anni su questo vasto territorio. Inizialmente non avevamo documentazioni o testimonianze che potessero avallare una notizia così incredibile e sconcertante e nonostante i nostri contatti con personaggi di rilievo o con gli ufologi locali, non eravamo mai riusciti ad ottenere informazioni più precise. Ma, dopo il gran clamore suscitato dalla diffusione di notizie e filmati sul crash di Roswell (USA), anche negli stati membri dell’attuale CSI sono venuti alla luce simili casi. Ad onor del vero, le prime a pubblicare tali notizie furono alcune riviste americane di settore che ottennero, da fonti russe, straordinarie rivelazioni e disegni di hangar contenenti dischi volanti extraterrestri. Con la massima cautela abbiamo iniziato le nostre indagini e, proprio quando le molte difficoltà incontrate ci avevano quasi fatto perdere la speranza, un misterioso personaggio (che per motivi di sicurezza ha chiesto di rimanere anonimo) ci ha proposto di visionare le mappe di una zona militare segreta. In una delle camere di un anonimo albergo moscovita, con la sensazione di essere gli interpreti di un film di controspionaggio, abbiamo ammirato le rappresentazioni grafiche di alcuni hangar militari nei quali erano custoditi oggetti volanti dalla forma insolita. In una di queste, in particolare, vi erano cinque dischi volanti non terrestri. Ci sono state in seguito fornite informazioni al riguardo, alcune delle quali molto dettagliate. Non appena possibile abbiamo effettuato i relativi confronti con i disegni che erano già stati pubblicati negli Stati Uniti e vi abbiamo trovato una buona somiglianza, nonostante quello in nostro possesso presentasse molti più dettagli. E’ probabile che a elaborare il grafico sia stata la stessa persona o la stessa organizzazione. In pratica avevamo sotto i nostri occhi la zona militare di Zhiktur, collocata a circa 7 Km dalla città di Kapustin Yar, sita nella regione di Astrakan (Mar Caspio) a 100 Km da Volgograd (città attualmente chiamata Zarizyn) in prossimità del fiume Volga. Si trattava del poligono di prova 4° GZP con unità militare operativa avente sigla 73790.
Kapustin Yar è nota da molto tempo per aver ospitato un poligono di lancio di missili. Come molte altre basi di lancio anche questa era nata esclusivamente a scopi militari e serviva da base per alloggiare missili intercontinentali dotati di testata nucleare. Successivamente è stata trasformata in poligono per missili spaziali. La sua attività è iniziata subito dopo la seconda guerra mondiale, con il lancio dei razzi V2 (di origine tedesca) modificati.
Il primo lancio spaziale da Kapustin Yar è avvenuto nel 1962 con la messa in orbita del “Cosmos 1″. Tale poligono spaziale è stato il terzo in ordine d’importanza nella ex Unione Sovietica, dopo quello di Baikonur e di Plasetsk. Kapustin Yar è stata anche sede di una ATOMGRAD, cioè una città nascosta adibita alla costruzione e alla manipolazione di armi atomiche. Ritornando all’argomento principale, dobbiamo sottolineare che eravamo già a conoscenza dell’attività dei dischi volanti in questa zona e che eravamo già in possesso, dal 1993, di un documento ufficiale declassificato proveniente dagli uffici dell’ex KGB a Mosca e che pubblichiamo integralmente in questo numero. Si tratta di un documento importantissimo ai fini della nostra ricerca poiché illustra le manovre di un disco volante in perlustrazione su uno degli hangar di quella installazione militare.
Ma ora passiamo all’analisi della documentazione in nostro possesso. Nella prima mappa notiamo l’enorme recinto che delimita una zona pianeggiante dove, oltre agli alloggiamenti dei militari, vi è un grande aeroporto e nella parte adiacente alcuni hangar. Uno di essi si distingue per l’enorme mole: 24 metri di larghezza, 72 metri di lunghezza e 20 metri in altezza. Davvero impressionante. Gli altri quattro hangar sono di dimensioni molto ridotte e sono dislocati, in ordine, vicino a quello più grande. Di fronte ad essi si può notare che è stato realizzato un eliporto di notevoli dimensioni. Nella seconda mappa è stato disegnato l’hangar più grande dove, in trasparenza, compaiono cinque dischi volanti extraterrestri, dalla struttura singolare ed intatti. Due di essi sono perfettamente uguali. Ora li analizziamo singolarmente, descrivendone le caratteristiche sommarie, l’epoca del ritrovamento e la zona di caduta.
Il primo a sinistra è un oggetto volante con un diametro di 9 metri, per un’altezza di 4,5 metri. E’ stato recuperato il 6 Settembre 1961 in Ghirghisia (regione al confine con la Cina) ed è simile all’altro, posto in fondo a sinistra, recuperato nel Novembre 1988 in Afganistan. Al centro, verso sinistra, troviamo un altro enorme disco volante del diametro di 12 metri per un’altezza non definita ma sicuramente intorno agli 8 metri. E’ stato recuperato nel 1991 a Prokhladny, nella regione Kabardino-Balkaria, situata nel Caucaso. Sulla parte destra, dopo l’entrata dell’hangar, troviamo un enorme oggetto sigariforme lungo 35 metri ed avente un’altezza di 6 metri. E’ stato prelevato nel sud della regione di Astrakhan (nord del Mar Caspio), verso la fine degli anni ’60 ed inizio anni ’70, vicino ad un poligono militare della difesa contraerea denominata “Ashuluk”. Infine, in fondo a destra, notiamo un oggetto volante molto particolare che, per la sua conformazione, è stato chiamato “delfino”. Quest’ultimo è stato recuperato tra il 1987 e il 1988 nel nord della regione di Arkangelo (nord della Russia). Inizialmente venne nascosto nella base navale di Severodvinsk, studiato ed utilizzato per una serie di test e di prove. Se analizziamo con più attenzione il secondo disegno, notiamo la presenza di strumentazione varia, di molte scale, di tavoli ed altro materiale. Negli hangar adiacenti erano custoditi altri reperti di natura extraterrestre e tra questi un disco volante a forma di “manta”, rinvenuto nel 1978 nella regione di Uralsk, a nord del Kazakstan. Sicuramente c’erano due o tre dischi volanti ritrovati a Likhano, nella regione di Sverdlovsk, nel 1979 ed infine un oggetto rinvenuto il 16 Agosto 1989 nella regione di Perm, nella Siberia centrale, a ridosso dei Monti Urali. Dalle informazioni ricevute, abbiamo appreso che la base di Kapustin Yar ha rappresentato il più importante centro di accumulo e di studio degli oggetti volanti non terrestri; questo sin dal 1945.
Abbiamo ragione di ritenere che tali basi speciali siano dislocate in vari punti dello sconfinato territorio attualmente appartenente alla CSI, ma sino ad ora non ne abbiamo l’assoluta certezza. Pensiamo che dopo la divulgazione nei paesi occidentali di tutte queste notizie, i dirigenti russi si siano affrettati a far sparire questi oggetti di provenienza non terrestre da Zhitkur, lasciando nel dubbio i ricercatori e la popolazione e infittendo il mistero sull’esistenza degli extraterrestri in visita sul nostro pianeta. Fonti non accertate dicono addirittura che almeno due di essi sarebbero stati venduti ad uno stato dell’occidente. Non abbiamo ancora elementi che possano confermare tale notizia ma è sicuro che faremo di tutto per sciogliere questo e gli altri numerosi enigmi che ruotano intorno al fenomeno dei crash in Russia. E’ possibile che, fra non molto, entreremo in possesso di prove sempre più convincenti su questa affascinante realtà.

http://mistero-2012.blogspot.it/2010/03/kapustin-yar-anche-in-russia-ce-unarea.html

http://spazioinwind.libero.it/codice4/russia.htm

 

 

 

 

 

I SEGRETI SVELATI, UFO DISCLOSURE

Informazioni su Tanja

Io sono.... Chi sono io? La domanda eterna di ogni persona da sempre. Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo. Io credo che questa ricerca non finirà mai. Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione. Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la giustizia e la potenza. Una volta ho scritto: Fu una volta un popolo divino........ che dimenticò di esserlo.. dimenticò realtà parallele frequenze divine connessione divina libera connesione divina. Un giorno pieno di luce hanno cominciato...... In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi. Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei. Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome. Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando. Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo. Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere. Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso. Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci. Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione. Che l’amore ci guida. Tanja

Precedente Ruolo di fiamme gemelle nel risveglio spirituale Successivo Perché buono e bello accendono il nostro cervello - Nuove scoperte a Parma