Meditazione della Luna Blu 20/21 agosto 2013

small
Mercoledì, 21 agosto 2013, alle 3:45 ora italiana a 28° 11′ dell’Acquario, ci sarà una seconda Luna Piena con Sole in Leone e Luna in Acquario, dopo quella del 22 luglio 2013 (clicca qui per informazioni)
Tutte le Lune Piene iniziano energeticamente due giorni prima e finiscono due giorni dopo l’ora esatta della Luna Piena. Si tratta di momenti altamente dinamici e carichi di energia, che rappresentano l’apice del ciclo lunare, con la funzione di apportare equilibrio tra le polarità identificate dalle qualità dei segni in cui si trovano il Sole e la Luna.
Quando una Luna Piena avviene due volte consecutive negli stessi segni è chiamata tradizionalmente Luna Blu, un fenomeno che enfatizza ulteriormente il lavoro di guarigione e di recupero delle parti separate del nostro essere, sia a livello individuale sia collettivo.
Con due Lune Piene che seguono negli stessi segni, è come essere esposti all’influenza di una Luna Piena estesa, che comprende l’intero periodo dalla prima alla seconda Luna Piena. Quindi il passaggio completo del Sole nel segno del Leone è stato dominato dall’energia del plenilunio, per cui ciò può avere lasciato segni nell’esperienza di persone sensibili, soprattutto con elementi rilevanti in Leone o Acquario, quali il Sole, la Luna, l’Ascendente, il Medio Coeli e i Nodi Lunari.
La chiave di una Luna Piena che connette Leone e Acquario sta nella ricerca della nostra vera identità e dei suoi pezzi frammentati, che in questo contesto è idealmente la ricerca di chi coscientemente scegliamo di essere. Possiamo scegliere di lottare strenuamente per rientrare in una definizione di chi dovremmo essere secondo le norme sociali e i sistemi di credenza derivati da altri, incluso quelli alternativi e ribelli, o possiamo decidere di abbracciare la nostra natura più autentica, anche se questa sembra del tutto aliena al mondo che ci circonda.
Più idealmente il lavoro comporta armonizzare entrambe le attitudini, rilasciando il loro antagonismo, guarendo gli eccessi e trovando modi che permettono all’ordinario e al non-ordinario di integrarsi.
Leone e Acquario combinati in questa Luna Blu portano luce sia su ciò che abbiamo già conseguito rispetto alla nostra identità – ossia la comprensione riguardo noi stessi, inclusi i doni che apportiamo al, o riceviamo dal, mondo, famiglia, amici, comunità, il nostro ambiente – sia su quello che ancora difetta, dentro e fuori di noi.
Ciò risveglia lo spirito della ricerca, che implica lasciare provvisoriamente quello che è famigliare per esplorare territori dimenticati e recuperare una definizione più ampia di chi siamo. La Luna Piena in Acquario evidenzia la prospettiva multidimensionale e uno spostamento della coscienza che può portare veri cambiamenti. In questo contesto, la Luna Blu rende disponibile il potenziale per rilasciare gli elementi distruttivi del cambiamento e guarire vecchie ferite, focalizzando l’energia sulla parte luminosa.
Qui abbiamo l’opportunità preziosa di lasciare andare proiezioni dannose verso gli altri, rifiutandoci di farci coinvolgere da atti aggressivi e possessivi verso chi sembra crearci problemi, aprendo i nostri cuori e andando avanti. A causa dell’intensa dinamica tra Giove e Urano durante questa Luna Piena, che potrebbe provocare tensioni e disordini notevoli, l’opportunità richiede un investimento di coraggio e buona volontà.
In questo stadio, considerando le tensioni vissute nella precedente Luna Piena, e ciò che ci ha disturbato nelle settimane passate, possiamo comprendere la natura dei nostri rancori e delle vane strategie che abbiamo usato per rimanera ad essi attaccati, danneggiando gli altri o noi stessi.
E’ necessario che scegliamo coscientemente di smettere di manipolare gli altri forzandoli a rappresentare parti della nostra anima, e che cessiamo pure di incolparci per qualunque cosa accade di male agli altri. Occorre che decidiamo di astenerci fermamente dal reagire in modo dannoso per noi stessi e gli altri, anche quando siamo convinti di avere ragione. Uno sforzo è richiesto per evitare situazioni che ci tengono intrappolati nella lotta e nel risentimento, dirigendo l’energia aggressiva verso l’asse verticale della nostra ricerca interiore.
Invece di investire ulteriori energie nella difesa testarda della nostra prospettiva e nella promozione della separazione, possiamo congedarci gentilmente dall’attaccamento alle nostre idee, ai nostri problemi, valori, risorse, relazioni, comunità, partendo per un viaggio alla ricerca amorevole dell’ignoto. Possiamo sentire che siamo legittimati a concederci una sosta, rifiutando di continuare qualunque cosa che causa lotte e sforzi incessanti. Poi, in seguito, faremo ritorno, condividento i doni acquisiti durante la nostra assenza con coloro che abbiamo lasciato, collegando il nostro viaggio individuale con quello collettivo. E quando ritorniamo, occorre che siamo consapevoli che ci vuole tempo per integrare il nuovo con il vecchio, per riuscire a radicare la nostra esperienza e permettere ad essa di essere utile all’ambiente. Qui bisogna che ci rendiamo conto di eventuali ritardi prima che possiamo ricevere la benedizione e il riconoscimento di chi chi circonda.
Quanto sopra non comporta necessariamente cambiamenti drastici nella nostra vita. Possiamo prenderci solo qualche giorno o anche ora. Possiamo assentarci per un po’ di tempo, o rimanere dove siamo, con persone che conosciamo, tuttavia in spazi di meditazione, rituale, danza o qualunque pratica che facciamo con gli altri esclusivamente con uno scopo di guarigione.
Sono felice se vi unite a me a questo scopo, o io di unirmi a voi.A tale proposito sarà tenuta una meditazione a distanza mondiale.
images

Meditazione della Luna Blu

In allineamento con la natura imprevedibile di questa Luna Blu in Acquario, abbiamo indetto una meditazione aperta a livello mondiale, decisa all’ultimo momento.
Si tratta di un evento di guarigione spirituale a distanza, aperto a chiunque si sente ispirato a partecipare.
Sia che partecipi fisicamente da solo/a o in compagnia di altre persone, lo scopo è essere sia energeticamente solo/a con te stesso/a sia con gli altri, collegandoti con la fonte più profonda del tuo essere e con lo Spirito, Dio, ecc. non importa con quale nome Lo definisci in base alla tua esperienza spirituale o religiosa.
Questo evento ha luogo in qualsiasi momento tra le 23 ora italiana di martedì 20 agosto 2013 e le 12:00 (mezzogiorno) di mercoledì 21 agosto 2013, coprendente quindi 13 ore, con nel bel mezzo l’ora esatta della Luna Piena (3:45 del 21 agosto). La pratica può durare un minimo di 15 minuti.
A seguire fornisco alcune linee guida per la Meditazione. Allo stesso tempo, poiché l’Acquario e il Leone, combinati in questa Luna Piena, producono un’energia molto anticonvenzionale, libera nello spirito e auto-creativa, se ricevi un flash intuitivo che ti spinge a fare qualcos’altro, t’invito a seguire la tua ispirazione, e sarai sempre in ogni modo, se lo vorrai, unita/o a quanti partecipano a tale evento.
Nel caso le indicazioni fornite ti appaiono troppo complesse o non risuonano con te, per favore usa qualunque cosa abbia senso per te. Ciò che conta alla fine è prendersi del tempo per concentrarsi su uno scopo di guarigione, invocando la presenza dello Spirito, Dio, così come Lo comprendiamo, usando il semplice linguaggio del cuore e mantenendo una costante focalizzazione durante la pratica, preferibilmente per un minimo di 15 minuti.
Indicazioni guida per la Meditazione della Luna Blu:
Durante questa Meditazione i partecipanti si uniscono in comunione silenziosa per promuovere un Intento di unità, perdono e allineamento con la rete della vita, lasciando andare rancori e situazioni di conflitto, aprendosi alla presenza risanante dello Spirito, così come Lo intendono in base alla loro esperienza e/o credenze religiose. Lo scopo è sostenere guarigione e amore ad ogni livello, per se stessi, l’ambiente e tutti gli esseri (inclusi coloro con cui vi sono tensioni).
1) Siedi o stai in piedi rilassato con la spina dorsale eretta, e i piedi piantati sul pavimento. Porta l’attenzione al respiro e collegati con lo spazio che ti circonda, senti l’aria e il vuoto che confina con la superficie del tuo corpo. Percepisci l’intero ambiente, la sua pienezza e il suo vuoto, il visibile e l’invisibile, permettendo a tutto ciò di collegarsi con altri ambienti vicini e lontani, incluse persone vicine e lontane, e tutti i partecipanti a questo evento, conosciuti e sconosciuti.
2) Crea una connessione consapevole con il tuo ambiente e ogni altro ambiente possibile, spostandoti gradualmente da una percezione separata alla coscienza dell’interconnessione di tutto ciò che esiste. Permetti a te stesso di fare fermamente parte di questa unità e della rete della vita, onorando allo stesso tempo la tua percezione separata.
3) Porta la tua attenzione verso entrambe le mani e all’ambiente che ti circonda. Connettiti con l’intenzione di guarigione di questa Meditazione, mentre permetti alla consapevolezza delle tue mani di espandersi progressivamente nei tuoi polsi, gomiti, braccia, ascelle, petto, raggiungendo infine un punto centrale, all’altezza del chakra del cuore.
4) Permetti al tuo Cuore di attirare l’ambiente esterno, collegandolo con il tuo mondo interiore, invitando fermamente e coscientemente lo Spirito ad essere presente nel tuo Cuore, agendo come un ponte tra interno ed esterno. Passa un paio di minuti in questo spazio, consentendo all’energia luminosa dello Spirito di installarsi.
5) Considera una situazione o delle situazioni nella tua vita connesse con la tua Intenzione, con ciò che ti dona gioia, amore e qualunque cosa desideri per te stesso e gli altri nella vita. Permetti a tutto ciò di essere sostenuto dalla consapevolezza della tua mano destra, rappresentante il Sole in Leone.
6) Permetti alla tua Intenzione di muoversi da un livello individuale a un livello collettivo, comprendendo altri esseri presenti, futuri e passati, di questo o altri mondi, tutti in armonia con la tua stessa Intenzione, che vogliono ciò che tu vuoi.
7) Consenti alla tua Intenzione di collegarsi con ogni altra Intenzione luminosa, non importa quanto esse siano differenti, permettendo loro di essere parte della stessa rete della vita.
8) Espandi la consapevolezza della tua mano destra, con la relativa Intenzione, verso le tue braccia, raggiungendo il punto centrale  nel tuo petto, all’altezza del cuore. Connetti la realtà esterna con quella interna e permetti allo Spirito di operare.
9) Considera una situazione o delle situazioni nella tua vita in cui ci sono dei rancori o problemi difficili, e permetti loro di essere sostenuti dalla consapevolezza della tua mano sinistra, rappresentante la Luna in Acquario.
10) Consenti a questi rancori di muoversi da un livello individuale a un livello collettivo, comprendendo altri esseri presenti, futuri e passati, di questo o altri mondi, tutti con lo stesso tipo di rancori o problemi.
11) Permetti a questi rancori e problemi di collegarsi con ogni altro rancore o problema possibile, non importa quanto essi siano differenti, permettendo a loro di essere parte della stessa rete della vita.
12) Espandi la consapevolezza della tua mano sinistra, con i relativi rancori, verso le tue braccia, raggiungendo il punto centrale  nel tuo petto, all’altezza del cuore. Connetti la realtà esterna con quella interna e permetti allo Spirito di operare.
13) Focalizzati ora solo sul punto centrale, il Cuore, permettendo all’ambiente di essere totalmente assorbito da esso.
14) Sii consapevole delle parti basse del tuo corpo (ventre, genitali, gambe, caviglie, piedi), incluso tutto ciò che è sotto di te, fino al centro della Terra, e collegalo con il tuo Cuore.
15) Sii consapevole delle parti alte del tuo corpo (spalle, gola, testa), incluso tutto ciò che è sopra di te, fino al cielo, e collegalo con il tuo Cuore.
16) Permetti alle parti alte e basse di essere assorbite dal Cuore, così che alla fine c’è solo il Cuore. Ricevi una benedizione incondizionata dal Cuore.
17) Permetti al mondo esterno di emanare dal Cuore e prendere la forma energizzata e rinnovata del tuo corpo fisico e dell’ambiente circostante. Ritorna alla coscienza ordinaria, consentendo a questo processo di continuare per pochi minuti ad un livello sottile. Prendi del tempo per tornare completamente alla coscienza ordinaria, stirati, alzati, cammina, bevi un po’ d’acqua, ecc.
18) Riconosci quello che ti è successo e come ti sei sentito. Prendi nota di qualsiasi cosa di importante per te. Se vuoi, condividi la tua esperienza nella pagina dedicata all’evento (https://www.facebook.com/events/205503892943514/), o sul nostro blog, o privatamente con me ([email protected]) e/o altre persone.
La pratica dura da un minimo di 15 minuti ad un massimo di un’ora.
Benedizioni, Franco Santoro
SPIRITUALITA' , ,

Informazioni su Tanja

Io sono.... Chi sono io? La domanda eterna di ogni persona da sempre. Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo. Io credo che questa ricerca non finirà mai. Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione. Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la giustizia e la potenza. Una volta ho scritto: Fu una volta un popolo divino........ che dimenticò di esserlo.. dimenticò realtà parallele frequenze divine connessione divina libera connesione divina. Un giorno pieno di luce hanno cominciato...... In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi. Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei. Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome. Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando. Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo. Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere. Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso. Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci. Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione. Che l’amore ci guida. Tanja

Precedente Quasi tutto di CRISTALLOTERAPIA E CRISTALLI Successivo Cenni di Giurisprudenza Multidimensionale - Parte 1- Contratti