Kundalini e sesso durante la trasformazione in cammino – parte 2

81XVwKkAqDL._SL1290_

 

Continua da Kundalini e sesso durante la trasformazione in cammino – parte 1

Avete mai sentito parlare di Kundalini?  Kundalini è un vecchio termine e un’antica legge. Essa dice che in ogni essere umano giace il serpente o il drago che dorme. E’ l’energia della vita, detta del drago o del serpente, e giace arrotolata alla base della spina dorsale. Gli antichi insegnamenti dicono anche che quando il serpente viene destato accadono cose davvero straordinarie. Questa energia non è la stessa che è responsabile dell’energia che esce dal primo, dal secondo e dal terzo sigillo. Questa energia è un grande pacchetto di quanti. Essa è riservata per qualcosa di molto speciale, qualcosa che è nascosto e riservato per la evoluzione umana.

Ma cos’è esattamente la kundalini? La kundalini è la base della colonna vertebrale eterica. E’ la corrispondente eterica di quello che noi chiamiamo coccige. In quel punto eterico risiede il primo chakra, cioè la connessione tra il corpo eterico della forma umana ed il corpo eterico della Terra.

E’ tramite la  kundalini che noi ci radichiamo con la Terra, ed è da lì che sale il fuoco eterico che poi si diffonde in tutto il corpo eterico della forma umana e che gli permette di bruciare tutte le forme-pensiero e le relative cariche emotive che ostacolano l’ascensione.

Tale fuoco eterico sale dal primo chakra (kundalini) proprio perché proviene dall’Aurora, il sole al centro della Terra. Vedete quindi come rimanere radicati con la Terra sia un grande supporto per l’ascensione degli esseri umani, in quanto la Terra solo allora può supportarci donandoci il suo fuoco eterico che ci permette di ascendere.

Il rapporto tra la Terra e gli esseri che la popolano è un rapporto di dare e avere bilanciato. La Terra ci supporta con il suo fuoco eterico, e noi la supportiamo ascendendo ed elevando sempre più le nostre vibrazioni e di conseguenza anche le vibrazioni di ciò che è connesso con noi e quindi anche della Terra, se siamo ben radicati con essa.

Qual è il rapporto fra la kundalini e l’energia sessuale? Quali sono gli esercizi migliori per attivare la kundalini? La kundalini è il primo chakra, alla base della colonna vertebrale. L’energia sessuale è il fuoco che sale dalla kundalini lungo la colonna vertebrale eterica e che proviene dal centro della Terra. Si chiama sessuale perché quando si stimolano gli organi sessuali tale energia viene attivata in modo particolarmente forte. La kundalini è attiva se si è radicati con la Terra. In tal caso infatti il primo chakra del corpo è ben radicato con il corpo eterico della Terra permettendo il passaggio del fuoco eterico. La cosa importante per avere la kundalini attiva è restare radicati. La stimolazione degli organi sessuali è il modo più potente per attivare la kundalini (se si è ben radicati).  

L’energia sessuale si può attivare anche senza la masturbazione? E come? Basta essere radicati. Per stimolare l’energia sessuale è sufficiente anche la volontà di farlo. Anche in semplici rapporti intimi con le persone se si hanno sensazioni di calore è un segno che la kundalini è particolarmente attiva. Le emozioni forti in generale stimolano la kundalini. 

Cosa sono i draghi ? I draghi non sono forse quegli esseri alati, simili a grandi rettili, che sputano fuoco?  I draghi e gli angeli sono la stessa cosa. I draghi così intesi esistono solo nella mitologia. In realtà vi è stata una sovrapposizione di due diversi concetti.

Ben prima che venisse l’essere umano su questo pianeta 200.000 anni fa circa, vi erano già molti animali su questo pianeta. E vi erano già anche i rettili, e fra questi ve ne erano anche di piuttosto grandi. Ma non sono mai esistiti rettili che sputano fuoco.

Esistono invece gli angeli dell’eterico, che come detto assomigliano solitamente a bambini come forma, e che sono strettamente connessi all’elemento fuoco. Gli angeli, infatti, si nutrono di fuoco, ed in particolare del fuoco eterico che viene buttato fuori dalle forme fisiche quando la kundalini è attiva. E’ il fuoco che dà vita agli angeli e non solo, dato che il fuoco eterico che si propaga dalla forma umana attraverso la kundalini è fondamentale anche per la vita degli umani stessi.

Senza la kundalini attivata l’essere umano non potrebbe far funzionare adeguatamente tutti i sistemi interni eterici e di conseguenza nemmeno quelli fisici, e non potrebbe quindi ascendere.

Il Chi (l’energia) si muove in due modi. Si riceve il Chi tramite il fuoco che fluisce tramite la propria kundalini che viene fornito tramite l’aurora dalla Madre Terra a tutte le cose viventi; si riceve anche il Chi tramite le stesse cellule cristalline che producono il fuoco nell’atto di digerire lo zucchero nell’ambito del ciclo metabolico cellulare. E’ il fuoco prodotto a livello cellulare che accresce la vibrazione della forma. Nella misura in cui sempre più cellule diventano cristalline, si produce più fuoco nell’intera forma, e ciò fa aumentare sempre più la rotazione delle molecole della forma. In un primo momento le molecole continuano a mantenere un modello di rotazione del tipo del sistema solare; dopo i 1800 strati le molecole cominciano a convertirsi in movimento a tripla sfera, che genera ancora maggior Chi, consentendo una continua resurrezione ed ascensione della forma.

Si dice che quando il serpente (la Kundalini) si alza si divide in due. Il serpente si trova alla base della colonna vertebrale, la quale permette che l’informazione elettromagnetica, dai sistemi nervosi, venga trasmessa all’intero corpo. Quindi la spina dorsale e questa energia sono interessate a questa particolare via. La via che partendo dalla base della spina dorsale va fino alla parte anteriore di ciò che è chiamato il luogo silenzioso, nella corteccia cerebrale, è definita il “viaggio”. E’ il viaggio dell’illuminazione, che avviene quando il serpente si sveglia e comincia a dividersi e a danzare attorno alla spina dorsale. E’ una potente energia che sale e scende lungo la colonna vertebrale, ionizzando il fluido vertebrale e cambiandone la struttura molecolare. E quando questo serpente, danzando, sale lungo la spina dorsale, cambia lo schema di base del DNA dell’intero corpo. Ma c’è di più: alla fine del suo viaggio l’energia del serpente arriva fin dentro il cervello medio.

Il cervello rettile avvolge la parte superiore del tronco encefalico in una zona chiamata formazione reticolare (vedi figura). Essa assomiglia alla rete di una ragnatela. Il luogo dove risiede il subconscio non è il cervello medio, è il cervello rettile. La formazione reticolare è in realtà un sistema di interruttori che permette a certe informazioni di passare e di arrivare fino alla corteccia cerebrale. Quest’ultima è un computer e qualsiasi cosa vi si programmi diviene realtà e soprattutto influenza il corpo.

kundal21

 

Quando l’energia del serpente o del drago, la Kundalini, sale lungo la colonna vertebrale, ionizza con energia polarizzata l’intero fluido che scorre in su e in giù lungo la spina dorsale. Quando essa arriva alla formazione reticolare, apre tutti gli interruttori. Che cosa significa? Significa che tutte le porte verso il subconscio vengono spalancate: è la marcia dell’energia Kundalinj. Quando arriva al cervello medio trova un essere chiamato Talamo. Anticamente esso era chiamato il “guardiano della porta”, secondo i miti e la tradizione tutti pensano che il guardiano della porta sia San Pietro, ma non è così. E’ San Talamo.

L’energia Kundalini attiva ed apre questa porta, e il talamo è un punto critico nel cervello medio perché è anche il protettore della ghiandola pineale. Il talamo è il punto in cui tutte le linee principali che provengono dalle terminazioni nervose si incontrano con tutte le fibre che provengono dalla formazione reticolare; è il punto in cui vengono azionati gli scambi. Quando la Kundalini apre questa energia, tutto ciò che vi era rimasto nascosto in forma di subconscio fluisce liberamente verso un punto specifico del cervello chiamato lobo frontale. Perché questo è così importante?Perché Kundalini, aprendo gli interruttori e le porte e permettendo all’antica conoscenza di emergere, permette al subconscio di accedere pienamente alla nostra mente consapevole.

La Kundalini può essere definita un tributo alla completa illuminazione. Completa illuminazione significa riuscire a vedere oltre il velo per conoscere ciò che non è mai stato conosciuto e riuscire a sperimentare in un momento tutto quello che c’è. In un lampo di luce abbagliante possiamo vedere immediatamente tutte le vite che abbiamo vissuto e tutte le vite che vivremo. L’energia Kundalini, la forza del drago, come è detta nel Vicino Oriente, è stata racchiusa in un codice. E’ stata posta li come forza propellente per raggiungere l’illuminazione.

La consapevolezza del cervello umano oscilla come un pendolo. Deve farlo per sognare. C’è un momento magico nell’oscillazione del pendolo, un momento che persino la scienza ora riconosce. C’è un momento in cui esso si ferma, il tempo si collassa.

Quando la consapevolezza oscilla come un pendolo, rappresenta la polarità del pensiero negativo, positivo, no, si, inferiore, superiore, oscuro, chiaro ecc. C’è un momento in cui questa mano che oscilla non va né avanti né indietro e si ferma in una magica pausa? C’è un momento in cui se ne sta ferma? Si, c’è.  E’ il momento in cui entrambe le mani sono allineate. Quando allineate entrambi i livelli di consapevolezza come allineate le mani, questo è chiamato l’Eterno Ora: è il centro del magnete. In quel momento una forza dinamica di energia viene riflessa dalla consapevolezza-specchio a Dio. E’ come in un tunnel, è esattamente ciò che è l’energia Kundalini.

Orbene, questa energia raramente viene destata dal suo sonno nella consapevolezza umana, perché la maggior parte degli esseri umani l’hanno bloccata. In altre parole, il momento in cui sappiamo totalmente, il momento in cui siamo totalmente focalizzati, in cui siamo totalmente inconsapevoli di essere umani, è un momento molto raro. Infatti siamo sempre immersi nelle consapevolezze umane: paura, giudizio, senso di colpa e così non ci permettiamo la nostra illimitatezza, la nostra libertà di essere, la nostra essenza divina. Avviene solo quando sono all’opera due livelli di consapevolezza: quello che osserva e quello che agisce. Se ci svegliamo e ci focalizziamo, il campo di forza tra i due livelli è come un potente magnete.

Chi di voi conosce il caduceo? Che cosa rappresenta questo simbolo? La salute. A che cosa assomiglia? La verga richiama la spina dorsale e la sfera in cima rappresenta il cervello. I due serpenti salgono a spirale attorno alla verga, complementari l’uno all’altro (sono le energie Yang e Yin), ed in cima sono l’uno di fronte all’altro. Assomiglia all’energia Kundalini non vi pare? Che cosa sono le ali ai lati della sfera? Che cosa rappresentano simbolicamente? La libertà. Non è un caso che il caduceo in campo medico rappresenti la corretta salute, anche se i medici hanno dimenticato il suo significato.

Questo antico simbolo ci dice che possiamo inoltrarci nel momento presente focalizzandoci su una salute radiante. E, se riusciamo a tenere il momento presente, accade esattamente ciò su cui ci stiamo focalizzando e siamo guariti.

L’unico modo di guarire è quello di elevare questa energia facendola circolare attorno alla spina dorsale e risalire fino alla testa; in questo modo essa lungo il suo percorso ionizza il campo magnetico che sta creando e cambia la rotazione del nucleo di tutti gli atomi che costituiscono il nostro corpo e ristruttura il DNA.

Avete sentito parlare di persone che si sono guarite con la loro mente? Questo vi spiega come hanno fatto.

Desideriamo ora parlare della paura della propria oscurità o del proprio karma. La paura del karma è il risultato della perdita di vibrazioni trasmutative e del sistema di energia della kundalini nell’ambito della specie umana, o a livello globale. E’ la kundalini (il corpo di fuoco) che consente la trasmutazione di tutto il karma (la combustione dei contratti attraverso la vibrazione ardente della kundalini). Senza una kundalini attiva, uno è forzato ad esprimere il proprio karma nel fisico. Tale espressione del karma ha determinato i cicli di reincarnazione così prevalenti sulla terra, poiché la reincarnazione divenne l’unico mezzo di liberazione della propria anima dal karma che aveva accumulato. In ascensione, quando la kundalini è attivata ad un livello crescente poiché uno si eleva in vibrazione, si può trasmutare il proprio karma. Ciò consente all’anima di uscire completamente dalla ruota della rinascita ed entrare fisicamente nella prossima dimensione se così ha scelto. La capacità di bruciare il proprio karma rende necessario barattare il proprio karma superfluo. Così, quando ognuno esamina coma ha barattato il proprio karma può anche recuperarlo nella maggiore comprensione di poterlo trasmutare.

Molto tempo fa, Mila (che ha fondato la SSOA) scoprì (era alla sua 12° iniziazione) che noi siamo stati responsabili della distruzione di 1800 pianeti e stelle. Accidenti! Disse. Mi perdono! E trasmutò tutto il karma tramite il movimento della kundalini in una settimana. Molto più tardi nella sua ascensione, si rese conto che il karma che aveva bruciato non era suo, ma le era stato assegnato da un direttivo karmico distorto della terra per impedire la sua ascensione. Mila allora in un impeto di rabbia, ricostruì il karma e lo rispedì indietro al mittente. Lo Spirito esiste al di fuori dello spazio-tempo. Uno può spostarsi avanti e indietro nel tempo, rimovendo o ricreando contratti o karma tramite l’intento cosciente. Quando ognuno esplora il suo karma, e tutto il karma che è stato da lui elaborato, verifica se sta elaborando il karma di un altro. Se è così, ricostruisce il karma elaborato e lo restituisce al proprietario. Tali individui non sarebbero in grado di imparare le lezioni di innocuità se scegliessero di ascendere. Esaminate anche se avete consentito ad un altro di bruciare il karma per voi. Ricostruite e recuperate il karma che è veramente vostro, e cominciate ad utilizzare la vostra energia kundalini per bruciare i vostri contratti e accordi di altri tempi. Il movimento della kundalini può essere accresciuto e facilitato movendo l’energia sessuale. Abbiamo consigliato in un recente articolo agli iniziati di utilizzare l’energia sessuale per assistere la forma nel padroneggiare il movimento della kundalini. Questo richiede che ognuno trascenda la paura della propria sessualità, o ogni giudizio che può avere a proposito di tale energia. 

Con ciò non si vuole intendere di praticare il sesso superficiale, ma piuttosto imparare a muovere da soli l’energia sessuale, o con il proprio partner. Accendete delle candele, gioite dell’energia, amate e magnificate la vostra energia del Sé Superiore quando muovete l’energia attraverso i vostri campi, riempiendo così voi stessi con l’amore di Dio Dea Tutto Ciò Che E’. Per coloro che non hanno un partner, l’anima è la vostra amata/o, insieme a Dio Dea TuttoCiòCheE’. Bruciare il karma consente una completa ascensione e consente anche una comprensione completa di tutte le esperienze sul piano terreno. La propria anima sceglie di ascendere per comprendere l’esperienza di vita sulla Terra. Tale esperienza è estratta dalle registrazioni karmiche contenute nel vostro campo quando vengono trasmutate o bruciate. Se uno non chiarisce il proprio karma, l’anima non ha nessuna registrazione da recuperare della vita di 3° dimensione, e questo annulla l’intero scopo per cui l’anima sceglie di ascendere.

Quando il karma viene bruciato, tali registrazioni sono memorizzate nella vostra anima e poi trasferite nel Tempio di Ascensione. In tal modo altre specie possono estrarre l’esperienza umana dentro la vostra creazione in altri tempi futuri o per fare esperienza di forme parallele di distorsione. In questo modo, la vostra ascensione potrà assistere chi , nella sua ascensione, si trovi in una situazione di distorsione simile a quella della Terra.

http://spazioinwind.libero.it/risvegliodiadamo/kundalini.htm

CHAKRA, SPIRITUALITA' , ,

Informazioni su Tanja

Io sono.... Chi sono io? La domanda eterna di ogni persona da sempre. Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo. Io credo che questa ricerca non finirà mai. Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione. Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la giustizia e la potenza. Una volta ho scritto: Fu una volta un popolo divino........ che dimenticò di esserlo.. dimenticò realtà parallele frequenze divine connessione divina libera connesione divina. Un giorno pieno di luce hanno cominciato...... In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi. Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei. Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome. Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando. Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo. Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere. Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso. Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci. Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione. Che l’amore ci guida. Tanja

Precedente Kundalini e sesso durante la trasformazione in cammino - parte 1 Successivo Modo in cui un'anima evolve- una nuova prospettiva

One thought on “Kundalini e sesso durante la trasformazione in cammino – parte 2

  1. Prosit55 il said:

    Il coccige non è il primo chakra, ma il punto di incontro del canali collegati alla ghiandole surrenali. Il canale di destra è elettrico e quello di sinistra è magnetico. L’incontro dei due canali produce una terza energia ecc

    E rendetelo meno fastidioso questo captcha

I commenti sono chiusi.