L’agricoltura quantistica

images (2)

 

La Medicina quantistica viene considerata il punto più avanzato della medicina moderna. Nata dalla Fisica Quantistica ne sposa la tesi di fondo in cui ogni cosa o essere sono interdipendenti ed interconnessi in una unicità universale.

Accanto alla Medicina Quantistica, l’Agricoltura Quantistica ha reso evidente l’inscindibile unità dell’ecosistema planetario con l’uomo.

Le stesse vibrazioni che creano le patologie nell’essere umano originano, per risonanza disarmonica, le malattie nelle piante.

L’Agricoltura Quantistica permette, attraverso un sistema sofisticato, di rilevare le frequenze quantistiche alterate dell’ecosistema (flora, fauna, acqua e aria) e con l’utilizzo di rimedi naturali (omeopatia, fitoterapia, floriterapia) e con l’armonizzazione frequenziale consente la produzione di alimenti naturalmente “vivi”, con l’eliminazione della chimica durante il processo di coltivazione.

Si pongono, in tal modo, le basi per la ri-armonizzazione del pianeta e per il ripristino della connessione tra l’essere umano e Gaia, il pianeta vivente.

Gli squilibri vibrazionali che attualmente si individuano e si curano per gli umani possono essere similmente analizzati e curati anche per le piante ed animali.

Utilizzando particolari apparecchiature innovative e tecniche diagnostiche non invasive è possibile analizzare oltre che gli animali, anche terreni e colture nella profondità delle loro strutture atomico molecolari, individuandone gli squilibri e pianificando terapie mirate che utilizzano, oltre a rimedi frequenziali, anche opportuni prodotti omeopatici testati al momento e per il caso specifico che danno quindi, una percentuale di efficacia vicina al 100% delle proprie capacità curative.

Queste metodiche rendono possibile la riduzione e l’eliminazione di anticrittogamici, concimi di sintesi, pesticidi, fitofarmaci, con conseguente detossificazione dei terreni e delle colture ed immediato miglioramento della produzione sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo, con una evidente riduzione dei costi.

Così come negli ultimi decenni, accanto alla medicina ponderale, si è sviluppata una medicina energetica, si ritiene, alla luce delle conoscenze acquisite, che si potrebbe sviluppare anche un’agricoltura energetica, ovvero l’agricoltura quantistica.

Il principio di base prevede il passaggio dall’approccio chimico, fondato sull’uso prevalente di sostanze (sia organiche che minerali) che permettono all’agroecosistema un funzionamento su livelli superiori a quelli naturalmente raggiungibili, all’approccio dinamico-energetico che utilizza apporti di varie forme di energia quali le onde elettromagnetiche e le interazioni energetiche della fisica quantistica.

L’agroecosistema, oltre a presentare una complessa rete di interazioni e processi biochimici dei vari elementi abiotici e biotici, presenta una complessa rete di interazioni e flussi energetici di vario tipo. In effetti sono questi ultimi che regolano e indirizzano gli stessi processi biochimici.

Uno squilibrio a livello energetico è la causa prima di problemi che successivamente si evidenziano a livello biochimico e fisico. Basti pensare che la stessa vitalità di tutti gli organismi fisici si basa su processi di tipo energetico.

Con l’agricoltura quantistica si mira al riequilibrio, prima, e allo stimolo, poi, dei processi energetici regolatori dei flussi di energia e di materiali.

I processi energetici complessi sono oggi più compiutamente descritti non solo dalla fisica Newtoniana, per quanto riguarda le energie di tipo elettrico e di tipo magnetico, ma dalla fisica quantistica che prende in considerazione anche le interazioni più sottili fra le particelle subatomiche.

Queste ultime sono le più importanti nei fenomeni regolatori e di stimolo dei processi biologici più sottili. Oggi sono già disponibili apparecchiature che utilizzano processi fisici quantistici con protocolli applicativi specifici per l’agricoltura che potranno essere utilizzati nel corso del progetto.

Agendo principalmente a livello di riequilibrio e stimolo energetico, gli interventi sono intesi come “trattamenti di fondo” e il loro risultato può essere variabile a seconda della situazione di partenza.

Diviene quindi fondamentale effettuare una “diagnosi” approfondita di tutte le componenti dell’agroecosistema in chiave energetica. Sulla base della diagnosi dell’agroecosistema e delle sue componenti, con il metodo quantistico sembra possibile definire con maggiore precisione le possibili soluzioni tecniche e l’applicazione di appropriati mezzi tecnici che possono essere a loro volta valutati (sempre attraverso le analisi frequenziali) in base alla loro maggiore o minore rispondenza a essere introdotti nel sistema considerato.

Ne deriva una razionalizzazione estrema dell’uso dei mezzi tecnici con un conseguente ipotetico incremento della redditività aziendale e minore impatto ambientale delle tecniche agricole; se a tutto ciò accoppiamo la scarsa richiesta di mezzi tecnici insita nel metodo e quindi la sua possibile applicazione in condizioni socio-economiche anche molto diversificate, il metodo dell’agricoltura quantistica sembra rispondere a pieno ai principi di un’agricoltura economicamente, ambientalmente e socialmente sostenibile.

fonte http://www.progettobenesserecompleto.it/

Cambiamento

Informazioni su Tanja

Io sono.... Chi sono io? La domanda eterna di ogni persona da sempre. Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo. Io credo che questa ricerca non finirà mai. Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione. Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la giustizia e la potenza. Una volta ho scritto: Fu una volta un popolo divino........ che dimenticò di esserlo.. dimenticò realtà parallele frequenze divine connessione divina libera connesione divina. Un giorno pieno di luce hanno cominciato...... In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi. Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei. Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome. Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando. Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo. Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere. Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso. Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci. Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione. Che l’amore ci guida. Tanja

Precedente Le piante usano la Fisica Quantistica per sopravvivere Successivo UNA PICCOLA NOTIZIA DI UNA SENTENZA STORICA CHE STA CAMBIANDO IL CORSO DELLA STORIA

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.