LE BANCHE STANO CREANDO DENARO DAL NULLA E LO CONFESSANO. E’ ARRIVATO IL MOMENTO PER AVVISARLE CHE LE COSE STANO CAMBIANDO

Molti di voi sapranno cosa sia la riserva frazionaria, metodo attraverso cui le banche creano denaro ex nihilo, praticamente dal nulla attraverso un semplice click su un computer.
Qualora voi foste i correntisti di una stessa filiale bancaria, provate ad andare tutti insieme allo sportello di banca a richiedere il vostro denaro depositato. Sapete cosa accadrebbe? L’impiegato allo sportello sarebbe costretto a comunicarvi che i vostri soldi non sono disponibili e di ritornare tra qualche giorno su invito della banca.
Il motivo? I vostri soldi in quella banca NON ESISTONO fisicamente.
La riserva frazionaria, che rende possibile alle banche di svolgere legalmente un’attività criminale molto profittevole, rende così il sistema economico strutturalmente instabile e cioè necessariamente esposto a cicli economici di boom e crisi.
Come è possibile che un banchiere svolga un’attività criminale senza finire in prigione? Eppure se un semplice cittadino domattina provasse a stampare moneta e provasse a metterla in circolazione potrebbe essere arrestato per violazione del Codice Penale (TITOLO VII: DEI DELITTI CONTRO LA FEDE PUBBLICA – Capo I: DELLA FALSITÀ IN MONETE, IN CARTE – Art. 455 — Spendita e introduzione nello Stato, senza concerto,di monete falsificate), con una pena da 1 a 3 anni di reclusione.
Non me la prendo più di tanto con i giornalisti, visto che la maggior parte di solo sono degli insignificanti guitti del sistema bancario, proni a rispettare il diktat imposto da banche e corporations, rendendo l’informazione completamente assente; però mi chiedo perchè la magistratura continui nel ruolo della grande assente, personificando di fatto il motto giapponese delle tre scimmiette sagge: “non vedere il male, non sentire il male, non parlare del male“.

Questo sistema attraverso cui si arricchiscono le banche private e si impoveriscono i cittadini (attraverso condizioni economiche\contrattuali spesso illecite e con interessi passivi ancora più spesso usurai) è ormai avvalorato anche nelle dichiarazioni e nei documenti ufficiali delle Banche Centrali o del Fondo Monetario Internazionale.
Eccovi di seguito alcune prove e leggete con attenzione le fonti di tali dichiarazioni:

 

  • Nell’attuale sistema bancario non c’è bisogno di aspettare che appaiano i correntisti per rendere i fondi disponibili, per poterli dare in prestito o intermediarli. Piuttosto, il sistema bancario di fatto crea fondi propri, depositi, all’atto del prestito stesso. Questo meccanismo può essere verificato nella descrizione del sistema di creazione del denaro in molte dichiarazioni delle Banche Centrali ed è evidente per chiunque abbia chiesto in prestito denaro, creando le voci di bilancio risultanti da esso.

 

The Chicago Plan Revisited, Jaromir Benes and Michael Kumhof, IMF Working Paper August 2012

 

  • Le banche creano il denaro nel momento in cui lo prestano

 

Money Banking & Monetary Policy –  Federal Reserve Bank of Dallas, May 2007

 

  • Le banche estendono il credito con la creazione di denaro “.

 

Quarterly Bulletin, Q1 Vol 48. No. 1. Bank of England, 2008

 

  • Quello che fanno quando concedono prestiti è accettare impegni di restituzione rateale in cambio di credito sul conto dei mutuatari.

 

Modern Money Mechanics – Dorothy M. Nichols – Federal Reserve Bank of Chicago, May 1961
  • Il credito delle rate di restituzione (in buona sostanza degli impegni contrattuali con le banche), ovvero la moneta di conto, diventa denaro non appena le banche lo contabilizzano, con l’intento di trattarlo come denaro contante.

 

Walker F. Todd. Affidavit, Chagrin Falls, Ohio, USA, 05 Dec 2003. (20yrs as attorney & legal officer of Federal Reserve Bank of New York & Cleveland)
  • Le banche commerciali creano denaro rendicontato ogni volta che concedono un prestito, semplicemente aggiungendo nuovi dollari in deposito sui loro libri contabili a fronte dello IOU di un mutuatario“.

 

I Bet You Thought – Friedman, David H. Federal Reserve Bank of New York, Dec 1977
http://youtu.be/jFRIyy9TfPo

Nelle ultime comunicazioni di Oppt, Helen Vita raccontava della sua iniziativa volta ad informare le Banche, in attesa dei due documenti ufficiali ai quali Heather sta lavorando, partendo dalla base, dalle filiali di agenzia, riguardo le nuove modalità nel rapporto bancario con i clienti.

Oltre ad avere intervistato telefonicamente cinque manager di filiale, informandoli del Trust OPPT e di quanto fossero cambiate le regole UCC dall’inizio dell’anno a questa parte, ha pensato di redigere un documento, che poi è una vera e propria missiva, con il quale fornire informazioni stringate e dirette, supportate ed avvalorate da documenti ufficiali firmati dalle Banche Centrali, per preparare il sistema bancario ai nuovi regolamenti nei rapporti che segneranno in futuro ogni transazione legata al denaro fisico.

Helen va diretta ai nuovi regolamenti UCC, che sono la Bibbia del sistema bancario e dai quali le Banche non hanno possibilità di prescindere, né in deroga né in inottemperanza.Sarebbero gravemente sanzionabili.

Questo semplice strumento prevede l’inserimento dei dati personali dei destinatari che ognuno di noi sceglierà, presso la propria banca di riferimento o in altre, diventando al contempo “portatore e pioniere della conoscenza”.

Per avvalorare il messaggio, in calce alla lettera Helen ha inserito una serie di riferimenti a documenti del Fondo Monetario Internazionale “FMI”, della Federal Reserve Bank “FED”, della Bank of England, un parere di un legale della Federal Reserve Bank e soprattutto al punto (1), un documento di straordinaria importanza che nell’agosto 2012 fu postato nella Home del sito del FMI. Si tratta di un paper dal titolo “The Chicago Plan Revisited” a firma del “Chicago Group”, forse tra le più quotate scuole del pensiero economico del Mondo intero.

Anche se in Italia passò inosservato, questo importantissimo studio, validato in seguito da molte accademie, asserisce la fondamentale importanza della TOTALE E CONTESTUALE CANCELLAZIONE DI TUTTI I DEBITI E DI TUTTI I CREDITI tra i Paesi del Mondo, unica soluzione a garanzia assoluta di una ripresa economica immediata. Basta leggere le conclusioni per capirlo e la stessa Christine Lagarde, Presidente del Fondo Monetario Internazionale, ha espresso un parere entusiastico.

Questo documento lascia poco spazio alla fantasia interpretativa e si muove su un assunto disarmante dal punto di vista della semplicità: se fino adesso le Banche hanno creato il denaro dal nulla nel momento in cui lo prestano ai clienti con la semplice apposizione di una firma di impegno, da oggi in poi I POLI SONO INVERTITI e con la semplice apposizione di una firma di Impegno e di Onore delle Banche saremo noi a creare il denaro fisico del quale abbiamo bisogno, attingendo al nostro Valore Individuale.

 

Oppt Italia

 

 

 

<<Il tuo Nome e Cognome>>

<<Il tuo indirizzo>>

<<Secondo Indirizzo>>

<<Data>>

 

<<Nome del Destinatario>>

c/o <<Nome della Banca/Finanziaria>>

<<Indirizzo>>

<<Fax / Email>>

cc: <<Nome Responsabile Commerciale>>

cc: <<Nome Reponsabile Rapporti con la Clientela>>

 

OGGETTO: Modifica delle procedure bancarie e nuove opportunità

Gentile <<Nome del Destinatario>>,

Una valanga di informazioni anticipa questa mia lettera e riguarda

1) la Verità riguardo lo status giuridico delle banche mondiali e dei governi corporativi e
2) il processo reale attraverso il quale le banche ottengono il ‘credito’ con l’uso occulto delle firme dei mutuatari inconsapevoli a beneficio delle banche stesse.

Lo scopo di questa lettera è quello di offrire a << inserire il nome della Banca / Istituto finanziario>> una importante occasione per stabilire nuovi standard di comportamento e di intenti, data la funzione che il settore bancario rappresenta:

1) Il nuovo panorama normativo, come detto sopra
2) Nuovi modi di fare business con la clientela, basati sulla trasparenza e sulla legalità dei servizi resi.

Mi spiego meglio…

La seguente citazione da una pubblicazione del FMI (Fondo Monetario Internazionale) afferma categoricamente che l’origine del denaro prestato dalle banche in realtà proviene dal “debitore”:

“… Nell’attuale sistema bancario non c’è bisogno di aspettare che appaiano i correntisti per rendere i fondi disponibili, per poterli dare in prestito o intermediarli. Piuttosto, il sistema bancario di fatto crea fondi propri, depositi, all’atto del prestito stesso. Questo meccanismo può essere verificato nella descrizione del sistema di creazione del denaro in molte dichiarazioni delle Banche Centrali ed è evidente per chiunque abbia chiesto in prestito denaro, creando le voci di bilancio risultanti da esso.” (1)

 

Altri brani tratti da varie dichiarazioni delle Banche Centrali sono altrettanto chiare riguardo le origini del denaro e la creazione di credito attraverso strumenti negoziabili standard:

• “Le banche creano il denaro nel momento in cui lo prestano” (2) • “… Le banche estendono il credito con la creazione di denaro “. (3)

• “Quello che fanno quando concedono prestiti è accettare impegni di restituzione rateale in cambio di credito sul conto dei mutuatari.” (4)

• “… Il credito delle rate di restituzione (in buona sostanza degli impegni contrattuali con le banche), ovvero la moneta di conto, diventa denaro non appena le banche lo contabilizzano, con l’intento di trattarlo come denaro contante.” (5)

• “Le banche commerciali creano denaro rendicontato ogni volta che concedono un prestito, semplicemente aggiungendo nuovi dollari in deposito sui loro libri contabili a fronte dello IOU di un mutuatario”. (6)

(ndR per l’Italia: lo IOU, è un acronimo che in inglese significa “I owe you”, “io ti devo”, è sostanzialmente un documento bancario riepilogativo della condizione di debitore di un mutuatario, ove figura il debito residuo e quello già restituito, un prospetto riassuntivo che ha valenza di certificato di vincolo/possesso)

Da queste citazioni è evidente che l’uso di mutui e finanziamenti come credito, ovvero come denaro contante, non è solo considerato di prassi comune, ma anche estremamente diffuso nel settore, un dato di fatto, però, assolutamente sconosciuto al pubblico.

Tornerò su questo poco più avanti.

Come accennato in precedenza, di recente ho anche appreso il fatto che, secondo recenti normative dello Uniform Commercial Code (UCC), tutte le banche del mondo ‘(tra cui << inserire il nome della banca / finanziaria o Istituzione >>) e i governi corporativi sono già state precluse nel loro agire, ho appreso che esse non sono più entità legali e quindi ogni e qualsiasi presunto debito è annullato.

(Si prega di consultare l’allegato per i collegamenti ai documenti depositati presso l’UCC)

Il motivo per cui scrivo è per farvi sapere che a breve avrò un incontro già fissato con il mio direttore di filiale con l’obiettivo di assicurarmi che egli e i suoi colleghi siano a conoscenza del recente pignoramento dell’istituzione bancaria dalla quale dipende, che sappia in che modo la natura del sistema bancario e il concetto di indebitamento sia stato cambiato per sempre e che sia cosciente che le persone sono ora in grado ed hanno la facoltà di accedere a qualsiasi valore aggiuntivo di cui hanno bisogno, per qualsiasi scopo, utilizzando le pratiche di creazione di denaro già esistenti nel sistema bancario.

Io poi fornirò al manager in questione, attraverso la documentazione necessaria, tutti gli estremi per aprire un nuovo conto con la vostra banca, accompagnato da una Promissory Note/ Dichiarazione di Valore in Deposito da utilizzare come finanziamento finalizzato all’apertura di un conto. (*)

Vorrei anche dare loro la possibilità di continuare a fornire servizi bancari a me stesso, regolati da una nuova serie di Termini e Condizioni che garantiscono la banca nel continuare a ricevere commissioni da ogni operazione che intercorra tra noi, pur mantenendo una completa trasparenza ed integrità nel rapporto.

Si prega di lasciare che i vostri responsabili di filiale siano messi al corrente di tutto questo, in modo che essi e tutti gli altri vostri dipendenti/agenti siano preparati e consapevoli dei fatti reali così come attualmente sono e tenuto conto del fatto che, di giorno in giorno, sempre più vostri clienti e l’opinione pubblica in generale sono oramai consapevoli delle questioni di cui sopra e molti di loro cercheranno di fare affari con voi, ma solo con queste modalità, nuove ed entusiasmanti.

Infine, questa comunicazione è un invito diretto a te personalmente, con l’obiettivo di darti gli strumenti per essere uno dei precursori che sperimenteranno questi nuovi standards nel settore bancario e finanziario in << INSERISCI il tuo paese >> ed è in agenda una riunione congiunta dei settori pubblici e finanziari, dai cuori e dalle menti aperte, mirata a creare un parternariato, reciprocamente vantaggioso, per un progresso comune.

Senza pregiudizio,
Helen Vita

Un avviso al Dirigente equivale ad un avviso al Dipendente e un avviso per il Dipendente equivale ad un avviso per il Dirigente (come da UCC 1-308 e 1-103)

Link al documento: SCARICA PDF

 

http://www.opptitalia.org/index.php/oppt/2012-12-18-12-51-44/ultime-notizie-su-oppt/155-preparazione-delle-banche-per-l-accesso-al-valore

OPPT ,

Informazioni su Tanja

Io sono.... Chi sono io? La domanda eterna di ogni persona da sempre. Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo. Io credo che questa ricerca non finirà mai. Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione. Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la giustizia e la potenza. Una volta ho scritto: Fu una volta un popolo divino........ che dimenticò di esserlo.. dimenticò realtà parallele frequenze divine connessione divina libera connesione divina. Un giorno pieno di luce hanno cominciato...... In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi. Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei. Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome. Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando. Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo. Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere. Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso. Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci. Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione. Che l’amore ci guida. Tanja

Precedente OILPROJECT è una scuola gratuita online Successivo I CHAKRA DELLA TERRA

2 commenti su “LE BANCHE STANO CREANDO DENARO DAL NULLA E LO CONFESSANO. E’ ARRIVATO IL MOMENTO PER AVVISARLE CHE LE COSE STANO CAMBIANDO

I commenti sono chiusi.