Famoso oncologo di fama mondiale rifiuta la chemioterapia per la moglie malata di tumore e questa guarisce

F1.medium

 

Dopo aver perso parenti e amici a causa di quello che definiscono il male del secolo, il cancro, dopo averli visti soffrire terribilmente per i postumi di cicli e cicli di chemioterapia e per poi morire…. Mi sono posta la domanda ” se un medico fosse colpito direttamente da questo male quale strada sceglierebbe?”.

Naturalmente queste sono riflessioni personali, si riportano solo a titolo informativo, ognuno poi agisce come meglio crede. (Renè)

Oncologo americano rifiuta la chemioterapia per la moglie

La moglie di un oncologo famoso americano si ammala di cancro e il marito non la sottopone alla chemioterapia.

Sidney Winawer è un oncologo direttore del Laboratorio di Ricerca per il Cancro al Memorial Sloan-Kettering Cancer Center di NewYork, uno dei centri più importanti del mondo.

Per decenni ha praticato la chemioterapia a tutti i pazienti, metà dei quali sono deceduti. Ma un giorno la diagnosi è toccata a sua moglie… Ben consapevole dei danni catastrofici e dell’inutilità assoluta di quel tipo di cura (come ammetterà più tardi nel suo libro “Dolce è la tua voce”, Positive Press, 1998) non la sottopone a nessuna chemioterapia o radioterapia, ma si affida alla somatostatina (quella di Luigi Di Bella) E la moglie guarisce !

Perchè la chemioterapia non risolve il problema

Secondo la stragrande maggioranza delle teorie mediche, ci si ammala di cancro per una insufficienza del sistema immunitario. La chemioterapia riduce le masse tumorali di dimensione, ma al prezzo di distruggere completamente il midollo e le difese immunitarie dell’organismo, col risultato che quest’ultimo rimarrà debilitato ed esposto ad ammalarsi di nuovo per anni o anche per il resto della vita.

Per dare un’idea di quanto siano tossici questi veleni posso prendere spunto dalla stessa documentazione farmaceutica allegata a questi “farmaci”: pensate che basterebbe solo aumentare di poco le dosi di una sola “seduta” di chemioterapia per uccidere un cane, nel 100% dei casi, per avvelenamento nel giro di pochi giorni (potete controllare voi stessi dato che la tossicologia è pubblica).

Inoltre per smaltire questi farmaci occorre molto tempo (mesi e mesi), molto di più della durata di ogni ciclo, per cui quando si torna ad es. dopo un mese a fare un altro ciclo si ha un accumulo continuo di veleni nell’organismo!

Il fatto che molto spesso il cancro ritorna negli anni successivi, dopo una cura di chemioterapia ,non è dovuto a una certa “predisposizione” della persona, ma al fatto che le difese immunitarie sono ormai distrutte e quindi l’organismo è completamente indifeso ed è logico che venga aggredito nuovamente. La chemioterapia non è quindi la soluzione definitiva del problema, poichè questo si ripresenta molto spesso anni dopo con maggiore violenza.

Il cancro deve essere vinto invece potenziando il sistema immunitario.

Per molti tipi di tumore , il sistema immunitario ha una “memoria”, esattamente come per le malattie esantematiche (morbillo, varicella, rosolia, ecc.); se il tumore viene vinto dall’organismo stesso, piuttosto che represso dai farmaci, è molto più difficile che si ripresenti in seguito.

Qui ci sono 5 pagine di dati ufficiali http://aloearborescens.tripod.com/chemioterapia.pdf sui veri risultati della chemioterapia dal 1950 ad oggi, oltre ai retroscena delle multinazionali farmaceutiche.

La ricerca non ha fatto passi da gigante come tutti pensano, ma, al contrario, la gente si ammala e muore più che nei decenni scorsi. Con i metodi di cura attuali il 90% degli ammalati non sopravvive più di 10 anni al cancro.

 

Fonte  https://www.facebook.com/notes/uniti-contro-la-multinazionale-del-cancro/oncologo-americano-rifiuta-la-chemioterapia-per-la-moglie/205829269454455

http://www.disabiliabili.net/scoperte-scientifiche/227-genetica/30002-chemioterapia-si-o-no

http://youtu.be/2AjdB7xxeno
I SEGRETI SVELATI, SALUTE, SALUTE , , ,

Informazioni su Tanja

Io sono.... Chi sono io? La domanda eterna di ogni persona da sempre. Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo. Io credo che questa ricerca non finirà mai. Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione. Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la giustizia e la potenza. Una volta ho scritto: Fu una volta un popolo divino........ che dimenticò di esserlo.. dimenticò realtà parallele frequenze divine connessione divina libera connesione divina. Un giorno pieno di luce hanno cominciato...... In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi. Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei. Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome. Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando. Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo. Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere. Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso. Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci. Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione. Che l’amore ci guida. Tanja

Precedente Il Castello costruito dall’AIDS - Virus dell'AIDS è stato creato artificialmente - conferma documentata Successivo COSCIENZA GLOBALE da un punto di vista scientifico

17 commenti su “Famoso oncologo di fama mondiale rifiuta la chemioterapia per la moglie malata di tumore e questa guarisce

  1. Andrea il said:

    La moglie del dottore è morta e ci ha pure scritto un libro sopra: Healing Lessons.
    Spero che abbiate la correttezza morale di rimediare alla diffusione di notizie false.

  2. MaDai il said:

    Grande Andrea, io sbatterei questa gente in prigione. Liberta di espressione non significa mentire alla gente in maniera ridicola e pericolosa come questa.

  3. Clara il said:

    io sono andata dietro a tutte le cure alternative e non per cercare di guarire mio marito…che e’ morto dopo un anno e mezzo di sofferenze non fisiche ma psichiche…e vederlo morire senza poter far nulla e’ orribile

  4. Erica il said:

    È assurdo come la gente si permetta di scrivere articoli “scientifici” quando le fonti oltre a non essere minimamente attendibili sono anche pesantemente falsate ed incomplete. La gente con la chemioterapia GUARISCE anche definitivamente se il cancro viene preso per tempo e si riesce a fare una diagnosi tempestiva. Non riuscite a mettervi nei panni della povera gente malata e senza speranza che imbattendosi in articoli del genere potrebbe anche decidere di non sottoporsi a cure necessarie? Sono schifata.

  5. piero70 il said:

    …comunque vorrei che mi spiegasse un po’ come mai il sistema Di Bella non è stato preso in considerazione come protocollo di cura, quando è stato da lui e dai suoi seguaci dimostrato che la cura di somatostatine è efficace, mentre al contrario vedo morire tanta gente con la chemio…pochi si salvano…e vorrei sapere se quelli che si salvano abbiano contratto davvero la malattia, oppure si trattava d’altro. Il prof. Veronesi, proprio in questi ulrimi anni si è ricreduto sulla cura Di Bella…chissà perchè non lo ha fatto prima…!!!

  6. antonello cau il said:

    la chemioterapia e neanche la radioterapia sono dei metodi efficaci per la cura del cancro,é sconcertante il caso di un ragazzino di 16 anni ,al quale avevano diagnosticato un tumore e che quindi doveva sottoporsi alla chemio,per non sottoporsi a questa ennesima tortura è scappato di casa e quando è ritornato il tumore era scomparso.

    http://dinai.weebly.com/1/post/2014/01/scappo-di-casa-per-evitare-la-chemio-tornato-senza-piu-il-cancro.html?fb_action_ids=10202289156328246&fb_action_types=og.likes&fb_source=aggregation&fb_aggregation_id=288381481237582

  7. giorgio il said:

    Ma quante cazzate scriverete tutto il giorno!!! Lo sapete che cos’ è la somatostatina??? Per cosa si usa?? A quale scopo??? Evidentemente no… eppure scrivete… e scrivete…

  8. Andrea1213 il said:

    Sicuramente ci sono milioni di cose da poter dire …

    La chemio al momento è l’unica soluzione per combattere…

    Il dubbio che ci logora in questo mondo marcio e corrotto è:

    – siamo cosi sicuri che qualcuno non abbia trovato un rimedio migliore e piu efficace nel corso di questi anni e che non sia stato nascosto dal grande mercato dei soldi che gira intorno al male.

    – siamo sicuri che qualcuno non ha addirittura trovato la cura ma è stato eliminato?

    Sono solo semplici domande che non vogliono offendere nessuno anzi… forse non servono a nulla… MA VOI SIETE SICURI?

    Intanto il mio consiglio è sentite i dottori e fidatevi di loro sono la nostra unica speranza.

    PACE RISPETTO AMORE

  9. roberta il said:

    “Ciao, svegliamoci ! Questo articolo ha il solo scopo di accendere luce su una realtà. Siamo marionette mosse da un sistema spaventosamente potente. L ‘articolo ci invita a prendere consapevolezza dell’intossicamento EFFETTIVO della chemio terapia, un veleno per il nostro corpo..e i MEDICI lo sanno…e ancora meglio le case farmaceutiche che ne se arrichiscono !

    Non abbiate paura ad accogliere questa verità, o almeno con condannatela.

    Lo sapete che il cancro lo crea il nostro corpo?..

    La sua guarigione nasce da l’unione di molti fattori..si anche emozionali.

    Io ho avuto esperienza con il cancro con il mio babbo e da quella esperienza ho tolto la maschera per iniziare ad andare oltre il sistema.

    Rispetto la scelta di approciarsi o condividere le cure che sentite più vincenti ma abbiate la consapevolezza di capire a livello profondo che la chemio terapia è DAVVERO un veleno e come tale ha le sue conseguenze.

    Questa la mia personale esperienza, il mio babbo ha scelto la chemioterapia,ma esausto del suo veleno ha scelto di interromperla, e vivere un pochino più “tranquillamente” i suoi mesi di vita-

    Auguro tanta felicità a tutti, e io Ringrazio per questi articoli, diamo voce anche a questo altro aspetto della medicina.

    Grazie,

    Roberta.”

  10. ValVeg85 il said:

    La cura di Marx Gerson (medico tedesco, guarda caso assassinato) a quanto pare cura realmente i tumori, le uniche cliniche che non hanno fatto chiudere e che utilizzano la Terapia Gerson si trovano in Messico e Ungheria

  11. roberta il said:

    al quanto strano cio’che h fatto quest’oncologo…….mi chiedo perche’ non ha provato con altri pazienti, la moglie sta bene, cosa c’e’ sotto…. sospetto un giro di affari non indifferente… io ho visto spegnersi mia madre dopo due cicli di chemio come un’uccellini, soffrire dal chiedere di morire, cosa posso pensare riguardo a tutto cio”. RABBIA DOLORE ,ODIO IPOCRISIA PER LA SANITA, FALSE ILLUSIONI, PRESE IN GIRO E NON SO POTREI RESTARE ORE A SCRIVERE ……TANTO LO SI SA’ CHE DIETRO LA SANITA’ C’E’ DEL MARCIO. E PUR DI GUADAGNARE TI PORTANO ALLA MORTE.

  12. Rino il said:

    Mia mamma grazie alla chemio e alla fede che la fatta vivere in modo sereno la malattia, ha vissuto 7 anni e mezzo dalla diagnosi. L’alternativa era la morte dopo pochi mesi.

  13. Deanna il said:

    Io credo che se proprio uno si ammala e decide di provare cure meno invasive della chemio (e la chemio lo è) forse non è da criticare, e non sono assolutamente convinta che sia l’unica cura, secondo molti commentatori, efficace, ultimamente si è convertito anche il DR Veronesi al fatto che i protocolli Di Bella sono efficaci, perchè non dobbiamo crederci un pò anche noi?. Inoltre ognuno è libero di curarsi come meglio crede e non dobbiamo andare dietro alle multinazionali farmaceutiche solo per un loro guadagno, o no?! MEDITATE GENTE MEDITATE

  14. la verità non la sanno neanche loro……..io ho vissuto più esperienze non belle contro il cancro,penso che si possa battere anche senza la chemio…….ma sfido tutti voi compreso mè,quando ci si trova davanti un serio problema e le strade da intraprendere sono da decidere con un Oncologo la scelta si o no della chemio diventa una speranza…….buona fortuna a tutti ciao Luca nl

I commenti sono chiusi.