Antico calcestruzzo romano sta per rivoluzionare architettura moderna – scoperto il segreto

k-bigpic

Dopo 2000 anni, un segreto da tempo perduto dietro alla creazione di uno dei più durevoli realizzazioni artificiali del mondo da sempre- calcestruzzo romano-è stato finalmente scoperto da un team internazionale di scienziati, e può avere un impatto significativo su modo in cui costruire le città del futuro.

Chiunque abbia mai visitato l’Italia lo sa, gli antichi romani sono stati gli ingegneri maestosi. Le loro strade, acquedotti, e templi si tengono in piedi sorprendentemente bene nonostante venendo sotto assedio nel corso dei secoli da ondate di predoni saccheggio, folle di turisti, e i terremoti occasionali. Una tale struttura .che ha affascinato i geologi e ingegneri nel corso dei secoli, è il porto romano. Negli ultimi dieci anni, i ricercatori provenienti da Italia e Stati Uniti hanno analizzato 11 porti nel bacino del Mediterraneo dove, in molti casi, sono di 2.000 anni fa(e, a volte anche più vecchi)  i moli costruiti in calcestruzzo stanno perfettamente integri nonostante costante martellamento dal mare.

La miscela più comune di calcestruzzo  moderno, conosciuto come il cemento Portland, una formulazione in uso per quasi 200 anni, non può avvicinarsi alla corrispondenza quella comprovata, dice Marie Jackson, un ingegnere di ricerca presso l’Università di California a Berkeley, che faceva parte del gruppo di ricerca di calcestruzzo romano . “L’ambiente marittimo, in particolare, non è buono per il cemento Portland. In acqua di mare, ha una durata di inferiore a 50 anni. Dopo di che, comincia a erodere “, dice Jackson.

I ricercatori ora hanno scoperto perché antico cemento romano è così superiore. Essi hanno estratto dal pavimento in Italia di Golfo Pozzuoili , nella punta settentrionale del Golfo di Napoli, un campione di di calcestruzzo romano dal molo che risale al 37 aC e sono analizzati i suoi componenti minerali in laboratori di ricerca in Europa e negli Stati Uniti, anche in occasione del Berkeley Lab Advanced Light Source L’analisi,  rivela la ricetta perduta di cemento romano, che è quanto più stabile e meno dannoso per l’ambiente dalle miscele moderne.

Ecco perché i risultati, che sono stati pubblicati all’inizio di questo mese nel Journal of American Ceramic Society e American Mineralogist, sono considerati così importanti per gli ingegneri industriali di oggi e del futuro della città e porti di tutto il mondo. “L’edilizia è alla ricerca di un modo per rendere calcestruzzi più durevoli,” Jackson sottolinea.

Un altro notevole qualità del calcestruzzo romano è che la sua produzione è stata eccezionalmente verde, un grido lontano da tecniche moderne. “Non è che il calcestruzzo moderno non è buono: è così buono che utilizziamo 19 miliardi di tonnellate di un anno”, dice Paulo Monteiro, un collaboratore di ricerca e professore di ingegneria civile e ambientale presso l’Università della California, Berkeley.”Il problema è che la produzione di cemento Portland contribuisce con il 7 % del biossido di carbonio che l’industria emette in aria.”

Il segreto per calcestruzzo romano risiede nella sua formulazione minerale unica e tecnica di produzione.Come spiegano i ricercatori in un comunicato stampa che illustra le loro scoperte,

“I Romani fecero calcestruzzo mescolando calce e pietra vulcanica. Per le strutture subacquee, calce e cenere vulcanica sono stati mescolati per formare malta, e questa malta e tufo vulcanico sono stati confezionati in casseforme di legno. L’acqua di mare immediatamente innescava una reazione chimica a caldo.La calce è stata idratata-incorporando molecole di acqua nella sua struttura e ha reagito con la cenere per cementare l’intera miscela insieme. ”

Alla formula del cemento Portland manca fondamentalmente la miscela di Lyme e di ceneri vulcanica. Come risultato, non si lega altrettanto bene quando è confrontato con il calcestruzzo romano. E ‘questa proprietà spiega perché le strutture in cemento Portland tendono a indebolirsi e rompersi dopo pochi decenni di utilizzo, dice Jackson.

L’adozione di materiali (con più cenere vulcanica) e le tecniche di produzione dei antichi romani, potrebbe rivoluzionare l’industria edilizia di oggi con un cemento più durevole ed emissione minore di CO 2 durante la produzione. “La domanda rimane, possiamo tradurre i principi dell’antica Roma alla produzione di calcestruzzo moderno? Credo che questo sia ciò che è così eccitante di questo nuovo settore di ricerca “, dice Jackson.

Traduzione Tanja per il Risveglio di una Dea

http://www.businessweek.com/articles/2013-06-14/ancient-roman-concrete-is-about-to-revolutionize-modern-architecture

Guarda il video 

Creating Eco-Friendly Cement

 

Leggi anche

Il futuro degli edifici: in arrivo, la casa che può riparare se stessa

 

BENVENUTI NEL FUTURO!!!

Tanja

Un po di immaginazione?

 

1

 

2

 

citta-verde-futuro_7111644716

 

 

I SEGRETI SVELATI, Scienze e tecnologia, STORIA, ARCHEOLOGIA;MITOLOGIA , , , ,

Informazioni su Tanja

Io sono.... Chi sono io? La domanda eterna di ogni persona da sempre. Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo. Io credo che questa ricerca non finirà mai. Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione. Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la giustizia e la potenza. Una volta ho scritto: Fu una volta un popolo divino........ che dimenticò di esserlo.. dimenticò realtà parallele frequenze divine connessione divina libera connesione divina. Un giorno pieno di luce hanno cominciato...... In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi. Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei. Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome. Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando. Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo. Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere. Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso. Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci. Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione. Che l’amore ci guida. Tanja

Precedente Come sarebbe l'Antartide se i ghiacci sparissero? Successivo Diventa Un Possibilitarian dell'infinito

2 commenti su “Antico calcestruzzo romano sta per rivoluzionare architettura moderna – scoperto il segreto

  1. mario petrella il said:

    Quanto “scoperto” dalla ricercatrice è su tutti i libri di scuola dei geometri e su quelli degli studenti di ingegneria ormai da numerosi decenni. In cosa consiste la “scoperta”? La pozzolana (ceneri o roccia che sia) è un materiale che non ha le medesime proprietà in tutti i siti in cui si trova. Combinazione( e non tanta) ha voluto che nella zona campano-laziale, vi fosse la pozzolana più adatta a realizzare i leganti dei romani (calce e tale materiale), che inizialmente per puro caso la utilizzarono. Ne consegue la mia perplessità per questa che viene indicata come la scoperta del secolo: di cemento pozzolanico o anche di cemento romano, sono realizzati manufatti in tutto il mondo ed infiniti sono gli studi sui cementi realizzati con materiali simili alla pozzolana, cioè quelli ottenuti da clinker di portland mescolato con materiale ad attività pozzolanica. Non me ne voglia la collega ricercatrice, ma forse non è troppo tempestiva la sua comunicazione riportata martedì 18 giugno 2013 su Risveglio di una Dea. Saluti a tutti, Mario.

    • Tanja il said:

      grazie Mario. io non sapevo nulla di tutto questo. Adesso grazie a te ho imparato una cosa nuova <3

I commenti sono chiusi.