20. maggio 2013.-RIVOLUZIONE COSMICA: cambiamenti epocali nei sistemi e nelle persone

risonanze_cosmiche_large

 

Sincronicità ci sorprendono sempre, anche quando siamo coscienti del significato. Nulla non succede per caso. Proprio nulla. Tutto cosa succede ha un suo perché che segue una linea logica se la osserviamo attentamente.

Possono esistere varie interpretazioni di quel filo conduttore ma è indubbio che esiste.

Noi che seguiamo da tanto tempo eventi intorno ed interno di noi non possiamo rimanere indifferenti a queste “coincidenze”.

Quello cosa è importante è di non perdere l’occasione di vedere la meta osservando le molte dita che la stano indicando.

Tantissimi eventi sono annunciati per il questo periodo. Basta solo andare a cercare questi annunci.

Anche sul piano interiore, strettamente personale possiamo testimoniare che dentro di noi succedono diversi sconvolgimenti. Quello cosa fino ad ieri per noi era normale oggi non lo è più. Questo vale per ogni campo della nostra vita. Io con questo articolo sono solo uno delle dita che stano indicando la meta. Guardate verso di essa. Osservate. E la realtà vi convincerà che la nostra vita è piena di miracoli.

Tanja

 

RIVOLUZIONE COSMICA

 

E’ iniziata, quasi in sordina, il 24 giugno scorso, la lunghissima quadratura di Plutone in Capricorno e Urano in Ariete : la prossima è attesa per mercoledi 19 settembre 2012 , per riproporsi poi il 20 maggio 2013 , il 21 aprile 2014 , il 14 dicembre 2014 e il 16 marzo 2015.
Urano e Plutone, vale la pena ricordarlo, sono pianeti generazionali : cioè coinvolgono un’intere generazioni nei cambaimenti che suscitano.

 

rivoluzione cosmica

 

Urano in particolare governa la trasformazione profonda, il cambiamento radicale, mentre a Plutone è affidata la rielaborazione di stili di vita, di emozioni, del pensiero.
Se nutrite qualche dubbio circa l’effettiva influenza che questi due pianeti, in congiunzione, possano avere su sistemi e intere generazioni, provate a pensare alla congiunzione tra il 1964 e il 1968 e ai cambiamenti epocali e straordinari che hanno avuto origine in quegli anni, una vera rivoluzione culturale e sociale che coinvolse soprattutto i giovani. Pensate ad esempio alla beat generation o anche al maggio francese del 1968 con le rivolte studentesche.
E secondo l’esperta mondiale Barbara Hand Clow questi aspetti planetari attuali sarebbero in perfette sincronia con il calendario Maya : e lo fa notare nel suo libro “The Mayan Code” dove tratta in modo particolare la quadratura di Urano e Plutone di questi anni.

Astrologicamente parlando potremmo dire che quello che inizia in una congiunzione si manifesta poi nelle quadrature : e le due quadrature perfette sono posizionate il 24 giugno scorso e il 19 settembre 2012.
Ed è quindi da questa quadratura che ci si aspetta l’inizio di grandi mutamenti sociali, politici, personali : un cambiamento generazionale in altre parole.
Mutamenti che potrebbero, in un certo senso, determinare anche nuovi sistemi sociali, economici, politici : la rivoluzione vera e  prorpia non correrà dunque solo sul filo del pensiero, ma scuoterà interi sistemi sociali e politici.
E del resto l’universale crisi economico-sociale di questi tempi è pensabile che sia propedeutica a dei grandi cambiamenti.

Plutone è in transito nel Capricorno, segno notoriamente governato da Saturno che è di per se stesso un pianeta “conservativo” nel senso che soffre i grandi cambiamenti e le grandi trasformazioni perchè assume su di se il compito di perpetuare nel tempo tutto ciò che è strutturato.
E sarà proprio Plutone in questo segno a scardinare alla radice le “strutture” evidenziandone crepe e corruzione : in altre parole questo pianeta si farà carico di abbattere alle radici i sistemi marci e corrotti, sradicandoli e rivoluzionando le certezze basate su sistemi ormai obsoleti e inefficaci.
Urano invece non guarda al “vecchio” ma assume in se il potere di rivoluzionare con il “nuovo” : è proprio proponendo in modo anche dirompente il nuovo che terminerà in modo complementare l’azione purificatrice di Plutone .
E Urano in questo momento transita in Ariete portando in se tutta la carica liberatoria in particolare in questo segno.
Urano è soprattutto segno di liberazione, e dunque l’umanità intera si libererà di vecchi schemi, di vecchie ideologie, di vecchi sistemi sociali , per dare via libera a menti nuove che celebreranno nuovi ideali e stili di vita.

In parole più semplici la pulizia che Plutone andrà compiendo sarà portata a termine dalla liberazione di Urano.

Cerchiamo di capire dunque quali saranno prima di tutto i cambiamenti che nel corso di questi due prossimi anni ci attendono a livello personale, che saranno sicuramente influenzati da quelli generazionali, politici , ecomomici e sociali.

Prima di tutto vecchi e osbsoleti modi di pensare saranno completamente stravolti : non sarà difficile per moltissime persone svincolarsi da situazioni e persone che ormai sono zavorra nella nostra vita.
Anche in amore il “repulisti” di Plutone potrebbe portare a veri e propri sconvolgimenti : non saranno poche le coppie che in quesi due anni decideranno di separarsi, di persone che dimenticheranno improvvisamente i loro ex riconoscendo in loro dei potenziali pericoli.
Molte persone dovranno cambiare radicalmente modo di pensare rispetto all’amore stesso e al lavoro : chi prima era ancorato a schemi tradizionali potrebbe scoprirsi improvvisamente svincolato da essi .
Soprattutto riguardo il lavoro : si abbandoneranno vecchie idee, vecchi modi di approcciare alla propria vita lavorativa ed economica.
Urano ispirerà in tantissimi una vera e propria liberazione  dalle sudditanze sicologiche e ispirerà una nuova filosofia di vita.

A livello generazionale questo lungo periodo di quadratura porterà sicuremente all’innesco di nuove tensioni sociali con equilibri che cambieranno : equilibri poltici, sociali ed economici.
Urano poi ispirerà un vero e proprio cambio ideologico generazionale :la semina è predisposta, i vecchi miti e le vecchie idelogie sradicate o messe in crisi da Plutone, daranno il raccolto a breve.
E la lunghissima quadratura davvero seminerà moltissimo : se Plutone spazzerà via le illusioni di un materialismo basato sulla ricchezza e sui pregiudizi sociali, Urano provvederà a far nascere, o rinascere, quell’idealismo fondato su valori nuovi assolutamente non edonistici.

Le false prospettive, l’uso smisurato delle ricchezze, le ideologie che non hanno certo contribuito al bene dell’umanità verranno disarcionate proprio mentre sembreranno dover impazzare coinvolgendo un gran numero di uomini.
Sicuramente da questa quadratura nascerà qualcosa di importante, di nuovo e di nobile che si innalzerà dalle macerie del vecchio.

E questo, badate bene, coinvolgerà inevitabilmente anche la propria sfera personale, emotiva, psicologica : i nuovi valori saranno iniettati nella linfa vitale di ogni uomo.
Saranno moltissimi che da questa quadratura riceveranno in dono una nuova modalità di vivere, lasciandosi alle spalle l’uomo vecchio e riscoprendosi uomini nuovi.

E non dimentichiamo, in ultimo, Nettuno in Pesci che esprimerà nuovi modi di fare solidarietà e si accompagnerà a un anuova spiritualità.
L’umanità intera attende finalmente di nuovo qualcosa di superiore e da questa lunghissima quadratura potrebbe finalmente ottenerlo con un grande cambiamento epocale.

Fonte http://predire.vos.it/2012/09/18/la-lunga-quadratura-di-plutone-e-urano-cambiamenti-epocali-nei-sistemi-e-nelle-persone/

 

Cambiamento

Informazioni su Tanja

Io sono.... Chi sono io? La domanda eterna di ogni persona da sempre. Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo. Io credo che questa ricerca non finirà mai. Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione. Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la giustizia e la potenza. Una volta ho scritto: Fu una volta un popolo divino........ che dimenticò di esserlo.. dimenticò realtà parallele frequenze divine connessione divina libera connesione divina. Un giorno pieno di luce hanno cominciato...... In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi. Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei. Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome. Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando. Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo. Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere. Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso. Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci. Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione. Che l’amore ci guida. Tanja

Precedente Fotografato il fantasma della vittima che guarda il suo corpo Successivo Struttura societaria di UNICREDIT e Regole di UCC

Un commento su “20. maggio 2013.-RIVOLUZIONE COSMICA: cambiamenti epocali nei sistemi e nelle persone

  1. DAL CAOS DELLA COMPETIVITA’ AD UN NUOVO COSMO DELLA CREATIVITA ECOLOGICA ED UMANA .
    PAOLO MANZELLI

    Il tipo di mondo in cui viviamo sembra essere caratterizzato da una situazione di caos sociale complessa causata da criteri di “competivita’ economica e finanziaria anziche di collaborazione e di sostenibilita sociale ,ambientale ed economica. http://www.repubblica.it/ambiente/2015/08/13/news/oggi_e_l_overshoot_day_scatta_il_debito_ecologico-120857571/
    La crisi contemporanea pertanto degenera in una situazione di caos senza fine da cui non sembra possibile uscire da una continua minaccia di tipo ambientale sociale dove la crisi perenne sembra l’ unica soluzione di un futuro comune.

    La parola greca “krisis” indica il momento che separa una maniera di essere e di pensare da un’altra qualitativamente differente.
    Ippocrate individua la krisis come il momento cruciale in cui la lotta per la vita si decide e una malattia può evolvere verso la guarigione o verso la morte.
    PutroppolLa «crisi» attuale ancora non trova alcuna strategia di cambiamento paradigmatico capace di superare i criteri di competivita’ economica e finanziaria che sono divenuti lo strumento primario per “cronicizzare” i gravi squilibri sociali che stanno conducendo al collasso il vecchio ed ormai obsoleto sistema di produzione industriale .
    Resta evidente che la competizione spinta al parossismo a livello economico non corrisponde un miglioramento né quantitativo né qualitativo
    La speranza futura è che questo “caos della comptitivita’”, come in una reazione di trasfornazione chimica si possa mutare nella più grande chance di sviluppo e di crescita alternativa. Nelle reazioni chimiche infatti la transizione dal caos ad un nuovo ordine molecolare necessita della azione di un catalizzatore che genera e diffonde la informazione capace di ri-orientare il processo di degradazione e di disordine verso una diversa soluzione di equlibrio molecolare generalmente a minore dispendio di energia .
    Se prendiamo la trasformazione chimica come modello, comprediamo come anziche tentare di ri-aquistare competitivita’ dello sviluppo industriale dovremo concepire come la azione di degrado e quindi di perdita competivita’ possa essere catalizzata da una nuova dimensione della informazione sulle opportunita di cambiamento dello sviluppo fondata sulla collaborazione aperta con sistemi internazionali nei quali si attuano sperimentazioni suscettibili di mettere in discussione l’attuale struttura dei consumi e/o della produzione e/o del ricorso ad alternative fonti di energia quali basi dello sviluppo di una economia circolare che sono la premessa di una innovazione sociale nella nuova dimensione dello sviluppo della “Living Economy”. https://dabpensiero.wordpress.com/2015/08/12/strategie-di-cambiamento-culturale-e-scientifico-per-favorire-la-crescita-della-living-economy/
    Il successo competitivo recentemente è stato sempre piu correlato alla innovazione ed al cambiamento tecnologico. Ma anche il ricorso alla innovazione tecnologica, ormai e’ al limite di divenire un addizionale problema che accuisce la crisi d’ impresa determinando uno stato di squilibrio tra Piccole e Medie Imprese (PMI), incapaci di seguire il ritmo e le performances della innovazione tecnologica e le grandi industrie nazionali e/o multinazionali.
    La competitivita estesa al settore della innovazione tecnlogica pertanto sta rischiando di compromettere definitivamente le capacità di sopravvivenza del
    sistema aziendale della PMI che ha spesso una dimensione locale della produzione. Cio induce un impoverimento delle popolazioni ed alla mancanza di opportunita di lavoro, cosi che il sistema economico-commerciale tende a sviluppare ed incentivare la “economia del lusso” indirizzata a coloro che possono spendere ma che di conseguenza diventano sempre di meno. http://vglobale.it/opinioni/10751-leconomia-del-lusso-e-ad-una-svolta.html
    In definitiva si tratta oggi di riconoscere che la competivita’ intesa come sistema finalizzato alla creazione di valore dell’impresa sta diventando un fattore di crisi d’azienda, cio’ , nella maggioranza di situazioni in cui l’impresa non riesce a raggiungere l’ obiettivo mantenere ed accrescere una continua innovazione tecnologica sostenibile solo ricorrendo ad alti valori aggiunti spendibili nella economia del lusso, mentre gran parte delle PMI sono costrette al fallimento.
    Il modello economico della economia del lusso che ha accentuato la disuguaglianza economica e sociale , è stato la causa recente di una progressiva instabilità strutturale della economia mondiale nel mentre la finanza internazionale trova consistenti guadagni sulla concorrenza tra il valore delle monete, esacerbando gli squilibri economici planetari che oggi generano pericolosi scenari di violenza e di guerra permanente, popolati da eserciti, di terroristi, in pressante attività di distruzione.
    “Il Caos Prossimo Venturo”: http://www.neripozza.it/collane_dett.php?id_coll=3&id_lib=388
    In conclusione il sistema competitivo fino ad oggi incontrastato causa di n conformismo politico e sociale in sostegno ad una concezione del progresso lineare delloo sviluppo industriale ,considerato senza limiti, ha ormai trovato in se stesso il suo punto di rottura dimostrando che nel lungo termine il sistema competitivo non è piu socialmente sostenibile.
    L’esigenza di un’alternativa economica e sociale di innovazione culturale e scientifica è quindi entrata a pieno nell’agenda delle priorità di cambiamento.
    Il caos economico e sociale e’ pertanto prodotto da un sistema che ormai accresce a dismisura squilibri economici e della produttivita dell’ impresa, generato dalla crisi strutturale del sistema competitivo dove la maggiorparte delle aziende non riescano piu a conseguire e mantenere la loro sostenbilita’ cosi che come conseguenza si delinea progressivamente ma irreversibilente la perdita della stessa legittimazione sociale dell’impresa in funzione della organizzazione sociale del lavoro. http://www.econ.uniurb.it/materiale/8424_crisi%20aziendale.pdf
    Per rigenerare la crescita d’impresa e lo sviluppo economico e sociale contemporaneo è pertanto decisivo l’ individuare gli aspetti culturali del cambiamento resi necessari dalle sfide della crisi strutturale della nostra epoca.
    Cio in quanto per la comprensione e la riorganizzazione e l’ indirizzo delle dinamiche della crisi strutturale che stiamo vivendo non bastano le categorie concettuali della vecchia impostazione meccanica della scienza e neppure gli indirizzi derivati da una lettura tradizionale dello sviluppo economico. Pertanto i modelli di azione e di organizzazione del management risolutivi del caos , per una trasformazione della crisi in un ordine nuovo (NEW -KOSMOS ) vanno ripensati in profondità per re-inventare la strategie di impresa del futuro come collaborazione imprese ed istituzioni, pubbliche e private. http://www.caosmanagement.it/n64/art64_02.html
    La natura delle sfide che viviamo ha una dimensione globale che richiede le risposte locali, che per essere efficaci devono tenere presente gli scenari collaborativi organizzati di ampi network multi-attoriali e trans-disciplinari che sappiano condividere soluzioni d’insieme come : la riduzione della emissione di CO2 causata prevalentemente dalla combustione di combustibili fossili, la capacita di sviluppare una economia circolare basata sul creare sostenibilita dello sviluppo azzerando il rilascio di rifiuti nell’ ambiente ed infine migliorare la coesione sociale e culturale, favorendo ed incentivando ogni forma di condivisione economica e sociale per migliorare ovunque la collaborazione finalizzata ad ottimizzare una nuova dimensione del benessere basata su la qualita della vita eco-ed equo-sostenibile.

    https://www.facebook.com/hariohmshantihi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.