REALTÀ E COMPRENSIBILITÀ DEL MONDO SOTTILE

 

1

 

Secondo l’accademico V.N. Volchenko, docente di filosofia presso l’Università N.E. Bauman, di Mosca: “L’umanità tecnocratica ha perso il concetto di Spirito e Spiritualità e si è concentrata sulla nozione della materia come una categoria primaria”.

Continuando, Volchenko spiega:

Comunque, la scienza contemporanea sta iniziando gradualmente ad accettare l’esistenza di un mondo sottile che non contraddice la fisica contemporanea.
Concordemente col modello proposto qui, tutti i sistemi concepibili dell’universo formano una certa sequenza regolare.
Noi prendiamo il rapporto tra l’informatività specifica di un sistema “I”, e la sua energia specifica “E”, come criterio di perfezione del sistema.
Quindi il parametro V = I/E, è chiamato la vitalità del sistema.
Tutti i sistemi evolvono lungo l’asse di vitalità dallo stato di inerzia con un grosso “E” ed un piccolo “I” allo stato vivente.
Nel limite del mondo sottile è inevitabile, dove “I” tende all’infinito ed “E” si avvicina allo zero.
Il modello proposto dello spazio informazione/energia (I E) è rappresentato nelle seguenti coordinale:

informazione I,
energia E,
vitalità V = I/E.

Classificando tutti i sistemi per la loro vitalità, otteniamo un diagramma a due dimensioni, che è il modello dello Spazio Universo I/E.
Un aumento in vitalità non corrisponde solo ad un aumento in quantità, ma anche nella qualità (come grado di strutturazione) dell’informazione nelle cellule elementari. Dunque, complessivamente, un aumento dei sistemi.
Come risultato, i sistemi vengono migliorati dalla materia inerte a sistemi viventi, finendo con le forme più sviluppate, ovvero l’uomo investito di coscienza creativa.
L’asse di vitalità corrisponde all’ipotetica “freccia di una vita” e la coscienza può essere considerata come una Misura della vita.
I campi di informazione, come elementi del corpo sottile, non si intendono come campi usuali di forza. Sono privi di energia e la loro trasmissione di informazione è priva di entropia ed ha velocità che supera la velocità della luce.
Questo non contraddice i postulati di Einstein, che sono formulati per l’elettromagnetismo e non per i campi informativi.
Strati profondi del mondo sottile non appartengono alla fisica ma alla metafisica. Al presente la metafisica dovrebbe diventare una scienza riconosciuta.
Introducendo all’interno di un parametro vitale la media di un periodo di vita di un sistema t (Vt = I/Et) è possibile aumentare significativamente l’accuratezza dei parametri.
Per i sistemi cosmogonici “t” è oltre i 15 miliardi di anni, e per la Terra ed i suoi minerali è di circa 5 miliardi d’anni.
Per le piante “t” è da 1010 sec (alberi di 1000 anni) a 106 sec (specie erbose); gli animali e l’uomo hanno un periodo “riproduttivo” da 10 a 100 anni ma le cellule degli organismi viventi si dividono in pochi minuti o secondi.
Quindi per la materia vivente t = 1010 – 10 sec.
Nei mondi sottili, pensieri flash di frazioni di secondo, si può supporre che abbiano t = 0.
Quindi V1 = I/Et, che riflette la “freccia del tempo” è la crescita da materia inerte a vivente, con “t” che diminuisce da 1017 a 101 più rapidamente della usuale IE-informazione in assoluto V = I/E.
È concepibile che precisamente il flusso di tempo o la sua densità sia uno “stimolatore vitale” addizionale che aumenta il ruolo costruttivo delle informazioni nello spazio “IE” dell’Universo.
A quanto dice il modello descritto qui, l’Universo adesso si sta evolvendo dall’inerte al vivente ed inoltre la coscienza umana sta coinvolgendo l’uomo nella cosmica Coscienza.
Il vertice del Mondo Spirituale di Dio è l’Assoluto.
Qui, attraverso la Coscienza Universale, il Mondo della Ragione è contenuto come in un embrione, in altre parole tutte le informazioni ed i programmi di evoluzione dell’Universo.
Nel nostro modello ci sono certe barriere “IE” semitrasparenti tra la coscienza umana della forma materiale e la Coscienza dei Mondi Spirituali.
Si può supporre che la coscienza umana comunica con il Mondo Spirituale attraverso i canali quantici transfisici di questa barriera.
Abbiamo presentato un diagramma bidimensionale dello spazio “IE”.
Un modello tridimensionale più accurato potrebbe essere un cono al centro del quale la freccia del tempo va dall’apice alla base (in accordo con la vitalità e l’entropia).
Il cono “IE” simbolizza la coscienza degli elementi dell’Universo, che si sta espandendo dai minerali ai sistemi viventi e, finalmente, all’uomo.

Fonte http://www.edicolaweb.net/oltre17a.htm

I SEGRETI SVELATI, SCIENZA , ,

Informazioni su Tanja

Io sono.... Chi sono io? La domanda eterna di ogni persona da sempre. Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo. Io credo che questa ricerca non finirà mai. Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione. Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la giustizia e la potenza. Una volta ho scritto: Fu una volta un popolo divino........ che dimenticò di esserlo.. dimenticò realtà parallele frequenze divine connessione divina libera connesione divina. Un giorno pieno di luce hanno cominciato...... In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi. Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei. Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome. Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando. Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo. Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere. Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso. Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci. Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione. Che l’amore ci guida. Tanja

Precedente MIRACOLI IN ORBITA – NUOVO FENOMENO COSMICO Successivo LA PAURA: PERCHE' E COME GESTIRLA da David Icke