UNA NUOVA ERA:liberi dai debiti – NAC

Ci siamo, ecco il momento fatidico.

 

Quello che in più occasioni ti abbiamo promesso.

Il Bivio, lo Spartiacque, l’Unicum.

Pillola Rossa o Pillola Blu.

A te la scelta.

 

Con ciò che trovi qui puoi letteralmente chiamarti fuori dalla schiavitù del debito, la condizione gravosa ed angosciante che ora ti trovi a vivere, e che apparentemente ti sembra senza via d’uscita.

Ma se hai l’abitudine a vedere risolti i tuoi problemi da altri, devi sapere che in questo caso è diverso, sei tu a doverti mettere in gioco.

Se credi infatti che in qualche modo i problemi possono risolversi da soli, oppure se ti piace pensare che, come nei film, arriva la cavalleria a sgominare il tuo nemico, o addirittura se stai aspettando un salvatore, un leader carismatico, un messia che fa il lavoro al posto tuo, ebbene sappi che nell’universo La Legge è diversa da così.

Pensi che la via che qui ti viene proposta è gratuita, comoda, automatica? Allora ti sbagli: se cerchi garanzie, fatti un tostapane (due anni tutto compreso!) Se poi cerchi bacchette magiche per cancellare le tue scelte passate, rivolgiti alla fata turchina!

Qui agisci sotto la tua totale responsabilità, come protagonista della tua vita.

Sì, questa cosa è diversa da tutto ciò che trovi nel modello di vita che il sistema ti propone senza sosta attraverso i suoi media di massa, quel modello che ormai da molti è conosciuto col nome di “Matrix”.

In quel modello sono altri, che tu probabilmente ignori e che ti è impossibile conoscere, che nascostamente ti suggeriscono di continuo ciò che devi fare, e tu acconsenti a farlo, spesso senza accorgertene.

Comportandoti quindi come un infante, che per vivere ha bisogno di un tutore, di una guida, perché ignora come condurre da sé la sua vita.

Qui invece, quando vuoi davvero chiamarti fuori dalle situazioni gravose che vivi – e puoi farlo, puoi davvero farlo – devi imparare a prendere il timone della tua esistenza ed essere consapevole che dal momento in cui imbocchi questa strada devi contare sulle tue risorse, sulla tua capacità di giudizio, sulla tua saggezza nel prendere di volta in volta la decisione giusta.

Chiamarsi fuori significa affermare con tutto il proprio essere “la mia infanzia è finita, i miei tutori hanno terminato il loro compito, ora la responsabilità della mia vita è interamente nelle mie mani”.

Quando scegli questa strada èvita quindi di farlo con leggerezza perché da quel momento devi farti onore dinanzi all’universo in ogni istante.

E ora fai bene attenzione a ciò che stai per leggere.

 

Se dunque:

  • A)  Tu patisci una situazione di difficoltà a causa di prestiti, mutui, situazioni creditizie varie, con intimazioni di vario genere provenienti da banche, istituzioni finanziarie, e soggetti similari.
  • B)  Un tuo familiare, un amico o un conoscente si trova vessato da debiti che per l’affanno indotto dall’attuale crisi non sa più come gestire.

(Come avrai di certo osservato, praticamente quasi ogni individuo adulto del mondo occidentale ricade nei due casi sopra descritti, quindi l’applicabilità di una conoscenza come quella che puoi trovare qui è piuttosto ampia.)

Ebbene, il contenuto di questo post può cambiare decisamente in meglio la tua vita.

E può cambiare anche quella di un tuo familiare, amico o conoscente: tu puoi consentirgli di migliorare o risolvere la sua situazione e per questo ti serba eterna gratitudine quando gli giri queste informazioni.

Indipendentemente da tutto, probabilmente senza saperlo, tra coloro che conosci ci sono moltissime persone che ne hanno bisogno senza che tu lo sai; per questo ti chiediamo di condividere queste informazioni comunque attraverso i canali che ritieni più opportuni, anche a persone estranee all’uso di internet.

 

Perché le informazioni qui contenute possono migliorare o risolvere una situazione debitoria?

Perché possono aiutarti, o aiutare i tuoi cari, a comprendere meglio quali sono i diritti che secondo la legge noi abbiamo ma di cui evitiamo di usare perché nella maggior parte dei casi ignoriamo di averli, visto che per rendere possibile il funzionamento della società nella modalità attuale, generalmente queste conoscenze vengono trattenute nelle mani di pochi.

Ma ora veniamo al dunque, le difficoltà in cui versiamo ci fanno urgenza.

Il contenuto di questo post consiste quindi in:

  1. 1. Una nota di testo introduttivo, che stai leggendo ora, con cui viene inquadrato l’argomento.
  2. 2. Un video esplicativo con istruzioni pratiche passo passo e considerazioni aggiuntive, per confortarti riguardo a come gestire eventuali incognite.
  3. 3. Un video che ti illustra le fondamentali premesse che ti sono necessarie per far sì che l’azione che decidi di fare – quando scegli la pillola rossa – diventa l’inizio di un cammino al termine del quale il timone della tua vita è saldamente in mano tua.
  4. 4. Un modello di documento da scaricare denominato N.A.C. che va completato con i tuoi dati e inviato ai tuoi creditori a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno.

Con questo kit puoi ottenere molto, molto di più di quanto ti appare ad un primo colpo d’occhio. Tuttavia, come è bene fare sempre nella vita, meglio per te evitare di credere ciecamente a ciò che ti vien detto: compòrtati quindi così anche in questo caso, te lo suggeriamo noi stessi.

Verifica, studiando per comprendere più profondamente che puoi il documento che qui scarichi, usalo solo dopo averlo compreso, e forma la tua opinione solo dopo aver osservato i fatti che seguono all’invio.

Quando la soluzione della tua vertenza è positiva così come ti è stato qui prospettato, e mettendoti la mano sul cuore ritieni che questa conoscenza è per te di valore, in totale libertà puoi fare una donazione all’apposito pulsante sul sito.

In ogni caso prepàrati a dover cambiare la visione del mondo che hai in questo momento: nel senso che probabilmente attraverso l’azione che fai con ciò che qui trovi puoi comprendere che la realtà è diversa da come appare.

Dopo aver inviato la NAC

Una volta inviata la vostra notifica, i vostri creditori probabilmente si rivolgono a voi in modo difforme da quanto legittimamente chiedete: molto spesso infatti, coloro che vogliono recuperare il debito/credito, letteralmente vessano la persona con continue chiamate telefoniche, e-mail, sms, etc..

Per bloccarli, come dei dischi rotti è bene dire loro: “Se ha qualcosa da chiedermi lo deve fare solo tramite A/R da inviare a…“.

Poi aggiungere, “se continuate a chiamarmi/inviarmi e-mail, etc…, sappiate che state violando la legge 196 (legge sulla privacy) con tutto quello che consegue“.

In questo modo, la nostra privacy e’ protetta, e le loro vessazioni cessate.

Ricordatevi di negargli il consenso all’utilizzo, mantenimento e trattamento dei vostri dati sensibili.

Riferimenti

Ultima cosa, i nostri link:

www.iconicon.it

Il sito di Jervé, artista visivo, architetto e designer, che ha progettato questa operazione di comunicazione e curato la realizzazione dei video.

www.comenonpagare.com

Il sito di Antonino Fabio Ciaccio, Toni per gli amici, autore e speaker radiofonico, che ha condiviso la sua esperienza diretta con le prime versioni della NAC, quando ancora non era nota con questo nome. Sul suo sito la finestra dei commenti raccoglie le esperienze degli utenti della NAC.

http://movimentosovrano.blogspot.it/

Il sito di Sandro di Gaia, Sovrano, Ambasciatore di Pace, che ha notificato la sua dichiarazione di Sovranità individuale già nel 2007.

Da allora ha accumulato un vasto patrimonio di esperienza sul tema della Sovranità, tanto che il suo sito “MovimentoSovrano” rappresenta in Italia oggi il principale riferimento per queste conoscenze.

Il suo profondo senso dell’Onore, la sua proverbiale energia positiva ricolma di amore chiunque si trova ad aver a che fare con lui, come è nello spirito di ogni Essere Umano Libero e come ognuno di noi può imparare a fare.

A lui si deve in particolar modo la forma attuale che ha la N.A.C. e il nome stesso, che significa Notifica di Accettazione Condizionata (del presunto debito). Il concetto di NOTIFICA assume infatti, all’interno dei meccanismi reconditi di sistema, una valenza così fondante da assumere connotati metafisici, ed è giusto che per un documento di questa importanza venga ad esso reso onore.

Inoltre secondo La Legge alla notifica si è tenuti a rispondere se si vuole rimanere in onore, mentre così non è per una normale lettera.

In tutti i casi in cui la persona desidera assistenza per poter procedere lungo questa via, e per poter affrontare correttamente e serenamente gli sviluppi che seguono l’invio della NAC, il sito del MovimentoSovrano offre supporto diretto dal proprio contatto email ed un continuo aggiornamento sui temi della Sovranità Individuale.

http://nuovoparadigma.org/

Il sito coordinato da Francesca Colella per i temi legati alla Sovranità, a OPPT One People Public Trust, all’economia secondo il Nuovo Paradigma. Qui trovi il reportage di 18 sperimentazioni relative alle N.A.C.

 

Di seguito al riquadro del video troverai la documentazione da scaricare in formato word. Nel caso tu che leggi sei di nazionalità straniera, puoi tradurre o far tradurre la N.A.C. nella lingua della tua nazione ed usarla con gli eventuali adattamenti (il cuore concettuale non differisce di molto da paese a paese) interfacciandoti con i link indicati.

E ora, con un augurio di vita più serena e luminosa, ti salutiamo e ti auguriamo buona visione e buona… azione.

Jervé, Toni, Sandro, Francesca

 

Fonte http://www.iconicon.it/blog/2013/04/finalmente-video-kit/

SOVRANITA' RITROVATA

Informazioni su Tanja

Io sono.... Chi sono io? La domanda eterna di ogni persona da sempre. Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo. Io credo che questa ricerca non finirà mai. Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione. Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la giustizia e la potenza. Una volta ho scritto: Fu una volta un popolo divino........ che dimenticò di esserlo.. dimenticò realtà parallele frequenze divine connessione divina libera connesione divina. Un giorno pieno di luce hanno cominciato...... In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi. Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei. Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome. Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando. Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo. Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere. Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso. Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci. Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione. Che l’amore ci guida. Tanja

Precedente I magici canti naturali: la frequenza di Schumann della Terra continua a salire Successivo RIPETIAMO DI NUOVO - L’Italia è una Corporation Privata