Sostenere o non sostenere questo Papa ?

 

Una voce dell’ Uno esprime il desiderio innato di Unita’ e Funzionamento armonioso ed individua la strategia di sostenere chiunque sia al governo delle istituzioni, incluso il nuovo Papa, non importa cosa abbia fatto, perche’ tutti sbagliamo ed abbiamo bisogno di un governo.

” considerando i tempi che stiamo attraversando trovo veramente stupido passare il tempo pubblicando su Fb articoli diffamatori su politici, Papi, Capi di Stato e loro famiglie … sarebbe invece opportuno cercare di sanare questo pazzo mondo dalla separazione, dall”odio e dalla delirante rabbia che viene propagandata sia da coloro che si dichiarano nella pace che dall’altra parte in lotta. Ma cosa ve ne viene a sparlare del vostro prossimo? Faccio le mie congratulazioni al nuovo Papa Francesco che è pronto a passeggiare per le strade senza il privilegio di scorta e ai nuovi eletti Deputati e Senatori, per il coraggio di farsi portavoce di un popolo in crisi. Come possiamo pensare ad un cambiamento se neanche noi, in qualità di cittadini, non siamo capaci di cambiare, tenendo a freno almeno per una volta quello stupido EGO che ci fa stare sempre contro tutto e tutti?
Come dice la lettura del Vangelo di oggi: “chi non ha peccato scagli la prima pietra” e quindi….”

Un’altra voce dell’Uno (di cui mi faccio portavoce), esprime lo stesso desiderio innato di Unita’ e Funzionamento armonioso, ed individua la strategia di smascherare i crimini e lasciare che le istituzioni crollino, per proteggere i nostri diritti e possa nascere il nuovo.

Sono d’accordo che sparlare di qualcuno fa solamente danno, e che internet e’ piena di articoli diffamatori. Ma in questo marasma, ci sono anche informazioni autentiche. Credo che sia il dovere di ciascuno cercare di individuarle, proprio per contribuire al buon funzionamento delle istituzioni, che siamo noi stessi. E’ un lavoro di tempo e pazienza, e continuo mettere in discussione le proprie credenze e quello che si legge. Ma e’ sufficiente avere l’intenzione di scoprire la verita’, e questa ci arriva, immancabilmente.

Ci sono dei carichi penali su papa Francesco, che ci indicano che i suoi veri intenti lavorano all’opposto di cio’ che professa, e sono a nostro danno, a danno della democrazia e dello sviluppo dell’essere umano. Questi carichi non sono stati emessi da un tribunale istituzionale, tuttavia quando dei personaggi cosi’ potenti vengono accusati, e’ difficile che le istituzioni abbiano la forza di condannarli. E proprio per questo un tribunale internazionale di cittadini si e’ costituito, raccogliendo le prove e emettendo ordine di arresto cittadino. Lo hanno fatto prima per Ratzinger ed ora anche per Bergoglio. Ci sono comuni italiani che, quando hanno visto il documentario delle prove raccolte del genocidio dei bambini nativo americani del Canada, hanno dato il loro appoggio. Per Bergoglio ci sono carichi di appoggio della dittatura militare in Argentina che ha fatto fuori circa 9000 desparecidos che lavoravano per la democrazia e l’innalzamento dell’essere umano. Ci sono carichi anche di avere favorito il traffico dei bambini nati da questi prigionieri durante il loro sequestro.

Il tribunale cittadino http://itccs.org/

Un libro che ha raccolto testimonianze e prove: http://www.infoaut.org/index.php/blog/prima-pagina/item/7151-il-lato-oscuro-del-nuovo-papa

Le madri dei desaparecidos : http://argentina.diariocritico.com/2007/Octubre/noticias/39600/bonafini-acusa-a-bergoglio.html.

Affermazione di Bergoglio all’epoca in cui Cristina Kirchner si candido’ alla presidenza dell’Argentina (presumibilmente per ostacolarne la sua elezione che avrebbe portato l’Argentina verso l’indipendenza dal fondo monetario internazionale):

“Las mujeres son naturalmente ineptas para ejercer cargos políticos. El orden natural y los hechos nos enseñan que el hombre es el ser político por excelencia; las Escrituras nos demuestran que la mujer siempre es el apoyo del hombre pensador y hacedor, pero nada más que eso.”                                                                                                                                                      “Le donne sono naturalmente incapaci di esercitare carichi politici. L’ordine naturale e i fatti ci insegnano che l’uomo e’ l’essere politico per eccellenza: le Scritture ci dimostrano che la donna sempre e’ l’appoggio dell’uomo pensatore e attuatore, pero’ niente di piu’ di cio’.”

Quanto alla paura che il paese vada in rovina se non c’e’ un governo, e’ una paura basata sulla mancanza di fiducia in se’ stessi, che le istituzioni hanno appositamente inculcato. Concordo pienamente con Kevin Annett del ITCCS quando dice che lasciati a se’ stessi, quando si smette di regimentarli, gli esseri umani possono manifestare la capacita’ naturale, innata, di autogovernarsi, di auto-organizzarsi. Lo abbiamo visto con Cuba per esempio quando ci fu l’embargo petrolifero, cominciarono a coltivare orti in citta’ per sopravvivere, aiutandosi l’un con l’altro. Ho totale fiducia in queste capacita’ e desidero che vengano lasciate libere di sorgere perche’ solo cosi’ gli esseri umani si sentiranno vivi. Non ho bisogno di scendere a compromessi sostenendo le istituzioni corrotte, non ho bisogno di coprirmi gli occhi di fronte ai crimini dei capi delle istituzioni. Che crollino. Per lasciarci liberi.

Ad ognuno la scelta della strategia a se’ piu’ consona.

 

 

Precedente Lascia che ti ami (Fin'che tu impari ad amare te stesso) Successivo Sorella extraterrestre salva uomo con il teletrasporto