Crea sito

sabato febbraio 16, 2013 09:46

Un’analisi dettagliata dei avvenimenti intorno ad mandato d’arresto di Papa – parte 2

Posted by Tanja

 

4

Articolo “Spiccato un mandato d’arresto europeo per Joseph Ratzinger!” ha provocato una valanga di reazioni. A parte di più di 30 000 condivisioni, molti hanno deciso anche di condividere la propria opinione riguardo l’articolo ed evento descritto nel articolo. Tra tantissimi mi soffermata su uno. Questo commento è così dettagliato e fatto con cura dei fatti che ho deciso di condividerlo in forma del articolo. Merita una lettura attenta.

Commento è scritto da Anna ed io la ringrazio di tutto il mio cuore. GRAZIE ANNA!

Tanja

 

BUONA LETTURA

 

 

Se andate sul sito di Annett troverete un video che dura ore con le prove documentali e testimoniali del genocidio dei nativi canadesi.
http://itccs.org/2013/01/30/second-session-of-the-international-common-law-court-of-justice/
ieri sono inorridita quando ho letto il racconto di una sopravvissuta di quelle scuole gestite dai preti e le suore cattolici: era in cucina e aiutava la suora, al piano di sopra una sua compagna dava alla luce il figlio di un prete. Portarono il bambino in cucina, avvolto in un panno e lo gettarono nel fuoco, vivo. Si poteva sentire il suo gemere mentre la cucina si riempiva di odore di carne bruciata.

Ma poiche’ non e’ facile comprendere l’inglese ho cercato resoconti in italiano dei crimini commessi, cosi’ che possiate rendervi conto.

Questo sito spiega bene cosa e’ successo e denuncia la mancanza di collaborazione del Disinformatico (il sito che avete addotto per concludere che e’ una bufala) nel far luce su questo genocidio sconosciuto.

E allora chi e’ che ci fa una brutta figura? Io o il Disinformatico?
O meglio, chi e’ che sta intralciando la conoscenza della verita’?

http://cremonademocratica.org/2013/02/14/genocidio-degli-indiani-damerica-in-canada-le-responsabilita-del-vaticano-che-chiese-scusa/

estratti dall’articolo:

La Chiesa ha collaborato a spartire le terre del Nuovo Continente fra Spagna e Portogallo grazie a una bolla del 1493 di Alessandro VI (“Inter caetera”).

Ma quel che è peggio che cinque secoli dopo nulla è cambiato. Ratzinger nel 2001, da prefetto della Congregazione della dottrina della fede, mandò una lettera ai vescovi raccomandando di tenere segreto il genocidio.

Annett ha raccolto le testimonianze di alcuni sopravvissuti, da cui risulta che i bambini venivano volontariamente infettati con malattie mortali, sterilizzati, forniti agli ospedali come cavie per esperimenti “scientifici”, stuprati, venduti ai pedofili, torturati atrocemente, picchiati a morte, assassinati in varie maniere, sottoposti ad ogni forma di violenza psicologica e fisica.

La maggior parte dei sopravvissuti, psichicamente e moralmente devastati, sono caduti nell’alcolismo, nella tossicodipendenza, nella totale emarginazione; la loro attuale condizione sociale è stata descritta dai gruppi per i diritti umani dell’ONU come quella di “una popolazione colonizzata al limite della sopravvivenza, con tutte le caratteristiche di una società dal terzo mondo” (12/11/1999).

 

E qui c’e’ la biografia di Annett, la riporto tutta anche se e’ lunga perche’
vi rendiate conto come e’ nata la sua indagine e come sia stata ostacolata in tutti i modi possibili. Ho persino visto un sito in internet chiamato “stop Kevin Annett”, non c’e’ limite alla malvagita’ umana…

Kevin Annett

Nato nel 1956, laureato in antropologia, scienze politiche e teologia. Pastore della “chiesa unita” del Canada dal 1990, prima a Manitoba, poi a Toronto, infine, dal 1992, a Port Alberni (B. Columbia). Qui nota che nessun indiano frequenta la sua chiesa; comincia a prendere contatti con i nativi ed a raccogliere le prime testimonianze. Crea una mensa per i poveri ed invita i nativi a partecipare ai riti domenicali permettendo a tutti di prendere liberamente la parola dopo le funzioni. Con il successo di quest’iniziativa, le testimonianze dei nativi si moltiplicano.

Con il pretesto di favorire l’evangelizzazione e lo sviluppo degli indigeni, la chiesa unita ha ottenuto “in gestione” dal governo i territori indiani. Nel 1994 Annett scopre un losco giro d’affari, in cui la chiesa, con la complicità dell’Amministrazione provinciale, vende la terra ad aziende private ottenendone in cambio sostanziose donazioni.

Solleva la questione durante una riunione ma gli viene risposto che gli Indiani “non sono stati in grado di dimostrare la proprietà della terra”. A questo punto scrive ai membri del presbiterio una lettera in cui chiede che la chiesa unita restituisca la terra ai nativi ed ammetta pubblicamente il proprio “errore”. Viene sospeso dall’incarico.

Nello stesso anno, costituisce la “Commissione per la verità sul genocidio in Canada”(The Truth Commission into Genocide in Canada), che pubblica un rapporto fondato sulle prime testimonianze. Annett continua la propria opera anche come segretario della Commissione, chiedendo con insistenza al governo canadese, ai capi delle chiese ed anche all’ONU di svolgere indagini per ritrovare i corpi delle persone scomparse e per punire i responsabili.

Nel 1997 viene definitivamente licenziato dalla chiesa unita, che boicotta pesantemente tutti i suoi tentativi di trovare un lavoro e gli manda a dire, tramite un altro ecclesiastico, che sarbbe meglio per lui trasferirsi altrove.

Nel 1998 costituisce un “Tribunale per le scuole residenziali canadesi” (The International Human Rigths Association of American Minorities Tribunal into Canadian Residential Schools) ed ottiene che due membri osservatori dell’ONU assistano al “processo”. Gli atti ed i documenti del “Tribunale” (tra cui 14 ore di testimonianze video-registrate) vengono trasmessi all’Alto commissario per i diritti umani a Ginevra. Nessuna risposta.

Annett ritiene che il governo canadese abbia esercitato pressioni politiche sulle gerarchie dell’ONU ed osserva che all’epoca l’assistente del segretario generale era la canadese Louise Frechette, funzionario del dipartimento della difesa a Ottawa. Era lei che teneva l’agenda delle diverse commissioni ed aveva quindi la possibilità- di insabbiare la pratica.

Nel 2010, dopo nove anni di attività, la sua trasmissione settimanale sulla radio locale CFRO (Vancouver) è stata vietata dalle autorità.

Nel 2011, all’aeroporto di Stansted, gli è stato impedito l’ingresso in Inghilterra. Dopo una breve detenzione in una prigione per immigrati, è stato espulso.

Il suo sito Internet “Hidden From History: The Canadian Holocaust – The Untold Story of the Genocide of Aboriginal Peoples” è tutt’ora attivo.

Opere:

2001 – Hidden from History: The Canadian Holocaust, pubblicato dalla Truth Commission into Genocide in Canada, nuova edizione ampliata nel 2205
2002 – Love and Death in the Valley
2006 – il film Unrepentant: Kevin Annett and Canada’s Genocide (108 minuti), premiato nello stesso anno al festival internazionale di New York per il cinema indipendente ed al Los Angeles Independent Film Festival nel 2007.

Tra il 1993 ed il 2005 Annett è stato attaccato con campagne diffamatorie, pesanti pressioni sulla sua famiglia, minacce, aggressioni. Alcuni indiani suoi collaboratori sono stati uccisi. L’elenco dettagliato dei 48 episodi di aggressione e/o minaccia è in una pagina del sito Canadian genocide

Secondo l’articolo pubblicato nel sito “Arianna”, Noam Chomsky ha detto che Annett “merita il premio Nobel per la pace più di molti tra coloro che lo hanno ricevuto in passato”.

 

“Con il pretesto di favorire l’evangelizzazione e lo sviluppo degli indigeni, la chiesa unita ha ottenuto “in gestione” dal governo i territori indiani. Nel 1994 Annett scopre un losco giro d’affari, in cui la chiesa, con la complicità dell’Amministrazione provinciale, vende la terra ad aziende private ottenendone in cambio sostanziose donazioni.”

Capite adesso perche’ Annett vuole che occupiamo e confischiamo l’enorme patrimonio del Vaticano e devolverlo indietro all’umanita’, a cui appartiene?

Lo sapete che papa Luciani (Paolo Giovanni I) il papa che fu papa solo per 33 giorni voleva riportare la chiesa alla poverta’, alle sue origini, e pochi giorni prima che morisse aveva chiesto di vedere i conti dello IOR, la banca vaticana? l’hanno fatto fuori, se avesse visto i conti dello IOR avrebbe scoperto tanti loschi incassi. Ragazzi sveglia!

http://it.wikipedia.org/wiki/Teorie_sulla_morte_di_Giovanni_Paolo_I

Luciani, sostenitore di un’idea di “banca etica” fin dai tempi del suo episcopato vittoriese, pochi giorni prima di morire avrebbe convocato i principali responsabili delle finanze vaticane per verificare come venivano gestiti gli introiti curiali, ma senza fare in tempo ad approfondire l’argomento.

Il papa infatti fin dai primi giorni di pontificato aveva espresso la necessità di un ritorno ad una povertà evangelica per la Chiesa, affermando di voler procedere ad una profonda revisione della presenza del Vaticano nei mercati finanziari mondiali, gestione in quegli anni affidata all’arcivescovo statunitense Paul Marcinkus[5], a capo dello I.O.R., e di voler devolvere ai paesi poveri l’1% degli introiti del clero[6]. Secondo papa Luciani, infatti, «Lo IOR deve essere integralmente riformato. La Chiesa non deve avere potere, né possedere ricchezze. Il mondo deve sapere le finalità dello IOR, come vengono raccolti i denari e come vengono spesi. Si deve arrivare alla trasparenza …»[7].

Sono preoccupata per l’incolumita’ di Annett, prima che facciano fuori anche lui, proteggiamolo con il nostro campo energetico, mettiamolo al centro del nostro cuore dove e’ al sicuro, quello che sta facendo lo sta facendo per tutti noi, liberarci dall’oppressione.

 

Quella che Tony ha postato e’ la profezia di Malachia ( Anna fa riferimento ad un commento sotto l’articolo) , di cui sto leggendo ora, che dice che il 112 papa, quello che sara’ eletto ora, sara’ l’ultimo. E sara’ il papa in cui le tribolazioni inizieranno. Questa profezia si dice che sia stata estremamente precisa nel descrivere tutti i papi che si sono succeduti.

Il terzo segreto di Fatima, che la chiesa non ha divulgato correttamente, pare contenga la profezia, cosi’ come dichiarato da persone che l’avevano letta prima che la chiesa la sequestrasse, che sarebbero arrivati tempi di grandi conflitti interni alla chiesa e la perdita in massa della fede da parte dei fedeli.

L’azione organizzata globalmente di occupare i beni della chiesa che iniziera’ a fine marzo, mi fa pensare che qualcosa di grosso succedera’.

Un fulmine ha colpito la basilica di sanpietro dopo poche ore che il papa ha dato le dimissioni.

http://www.youtube.com/watch?v=6h65wonevtU

Nel 2009 Annett fece una messa in memoria delle vittime del genocidio canandese in piazza san pietro, nel luogo dove il loro sterminio fu deciso, e fece un esorcismo simbolico diretto allo spirito dell’anticristo che governa il vaticano.

Due giorno dopo un piccolo tornado colpi il centro di roma e il vaticano.

http://porkupineblog.blogspot.com.es/2009/10/vatican-response-to-genoicide-inquiry.html

 

Purtroppo la “rottamazione” della chiesa cattolica e’ stata tenuta in conto dai poteri occulti che la governano e che governano tutto il mondo, e dalle sue ceneri e’ gia’ in programma che nasca qualcosa ancora di peggio: la religione unica mondiale, basata sull’adorazione di lucifero.

Ho il sospetto che il piano sia di attrarre le persone che perdono la fede in Dio nella nuova religione, dove tutti siamo uno e tutti siamo buoni, il male non esiste piu’ e lucifero e’ buono, perche’ ci dicono che siamo entrati nella nuova era dell’amore, secondo le previsioni del calendario maya che gli stessi maya dicono di non conoscere. Questa nuova religione e’ promossa dall’ONU, e viene generalmente chiamata new age. I predecessori sono le spiritiste Madame Blavatski e Alice Bailey. Ho il sospetto che la teoria del superuomo di quel pazzo di Nietche, che voleva sostituire l’uomo a Dio, e che fu usata dai nazisti, sara’ la base della nuova religione.

Anna

 

Leggi anche

 

Un’analisi dettagliata dei avvenimenti intorno ad mandato d’arresto di Papa

 

 

2 Responses to Un’analisi dettagliata dei avvenimenti intorno ad mandato d’arresto di Papa – parte 2

Avatar

Anna Maria Cimatti

febbraio 16th, 2013 at 09:47

grazie, Tanja, sono d accordo quasi su tutto 90%.. mi arrivava da NESARA da molt mesi e non condividevo xche marito diceva che ero pazza….comprendi.?.
es NON condivido il giudizio negativi su Blavatzkiy e BAILEY, canalizzazione de.—l Tibetano che ha creato una scuola esoterica che o frqequentato xanni a livello sottile, leggendo moltissimi dei suoi libri , baSati sulla MAGIA BIANCA che mi ha aiutaot a passare dall a personalita all a nima.. ad ogni modoi,– seguendo ogni notte RADIANT ROSE ACADEMY,—. IN ITAL. I DONI E LE BENEDIZIONI DEI MAESTRI ASCESI,————
ho compreso che , si ci saranno cambaimeti planetari, ma il BENE ha vinto e dobbiamo focus SOLO sulla LUCE….
poi sto mandando luce VIOLA daa acluni mesi alla REGINA ELISABETTA xche base di ILLUMINATI è a LONDRA OLTRE CHE VATICANO..
dopo CHE lei si sara’ dimessa ..resigned.. ci sara la REVELATION..
abbraccio viola+
anna+LUCE

Avatar

Anna

febbraio 16th, 2013 at 09:47

La mia comprensione degli eventi in corso e futuri e la mia formazione spirituale si basa invece sui messaggi della Scuola Spirituale di Borup, Universal Link, ricevuti da Gesu’, e sui primi messaggi dei fratelli dello spazio, risalenti agli anni 50-60-70 ricevuti principalmente da George Van Tassel, George Adamski, Richard Miller e la Solar Cross Foundation, the Brown Notebook, Eugenio Siragusa, e sulla conoscenza personale di uno di questi contattati, Jean Michel Surmely.
Altre fonti essenziali sono il Corso in Miracoli di Gesu’ e la guida spirituale di Eileen Caddy e Dorothy Mclean cofondatrici della comunita’ di Findhorn (Scozia) in cui ho vissuto per alcuni anni.
Tutte queste fonti si armonizzano in una unica voce coerente dentro di me, e mi danno il seguente quadro:
“il bene ha vinto” nel momento in cui un numero sufficiente di persone, in seguito all’esortazione di Gesu’ 2000 anni fa, ha pregato (ha chiesto all’universo) il ritorno del paradiso in terra. Con questo e’ stato assicurato che la terra non venisse lasciata al suo destino di autodistruzione per opera della pazzia umana.
Quanto il bene vincera’, ossia quante persone entreranno a far parte della nuova terra, sta pero’ venendo deciso ora, nel proprio cuore, da ognuno degli abitanti della terra, ed e’ questa la lotta spirituale condotta da Gesu’. Se ognuno aprisse il suo cuore a Dio, Gesu’ dice che non ci sarebbe bisogno del suo ritorno per separare il grano dalla paglia. Per questo esorta, nel Corso in Miracoli, ognuno di noi ad essere il salvatore di se’ stesso e dei nostri fratelli, risvegliandoci alla natura di chi siamo veramente: i figli creatori di Dio, nati totalmente liberi.

Con il contattato conosciuto personalmente ed il gruppo che formammo, the Golden Light Fleet, che aveva il compito di far conoscere gli originari messaggi dei fratelli dello spazio e risvegliare la memoria dei nostri fratelli incarnati provenienti da altri pianeti della propria missione sulla terra, facemmo una indagine qualche anno fa sul movimento NESARA, poiche’ utilizza il nome dei fratelli dello spazio dei cui messaggi degli anni 50-60-70 ci eravamo fatti divulgatori.
Abbiamo scoperto che dietro questo movimento ci sono gli stessi illuminati, le loro organizzazioni, i quali raccontano le proprie malefatte, i propri sporchi giochi, come se fossero i nostri fratelli dello spazio a dircelo.
Hanno distorto la figura di Ashtar facendolo diventare un hitler che istiga la massa a prendere il potere detronizzando gli attuali governanti.
Mai e poi mai i nostri fratelli dello spazio farebbero una cosa del genere, legati dal principio di non intervento e nel loro ruolo di guide spirituali.
Le conclusioni alle quali siamo giunti e’ che NESARA e’ una trappola degli illuminati stessi per eliminare i loro peggiori nemici, quelli che si riconoscono nella guida di Ashtar, di Gesu’ e degli altri fratelli dello spazio : arrestare tutti i sostenitori del movimento NESARA per attacco terroristico.
Prendemmo quindi le distanze da questo movimento, dichiarando di non riconoscerci in esso e mettendo in guardia tutti i sostenitori.
Purtroppo il nostro gruppo poi si disperse, e il nostro sito web non e’ piu’ funzionante, per poter dare questa informazione, ma qualcosa rimane nella rete:
http://www.godlikeproductions.com/forum1/message186945/pg1.

Il mio consiglio e’ quindi, riguardo a NESARA, di prenderlo come buona fonte di informazione delle malefatte dei governi, ma di stargli assolutamente alla larga, di non sostenerlo.

Risveglio di una Dea sui Social Network

ARCHIVIO ARTICOLI

CATEGORIE ARTICOLI

IO SONO….

Chi sono io?
La domanda eterna di ogni persona da sempre.
Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda
In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo.
Io credo che questa ricerca non finirà mai.
Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione.
Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la saggezza e la potenza.
Una volta ho scritto:
Fu una volta un popolo divino……..
che dimenticò di esserlo..
dimenticò
realtà parallele
frequenze divine
connessione divina
libera connesione divina.

Un giorno pieno di luce hanno cominciato……

In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi.
Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei.
Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome.
Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando.
Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo.
Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere.
Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso.
Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci.
Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione.
Che l’amore ci guida.
Tanja