Dal 2018 – 2020 -Illuminare Cristo e il Diavolo – quando tutti i nodi vengono al pettine

Ci sono tantissime parole dentro di me che stano fluendo con chiarezza attraverso tutto il corpo, ma sempre di più, sento resistenza ed anche rifiuto di farle uscire fuori, in modo come lo facevo prima. La nascita di un articolo è diventato un lavoro di un continuo aggiornamento delle cose già scritte che rimanda al tempo indefinito la pubblicazione con quale sarei contenta.
Ho iniziato a scrivere questo articolo in gennaio 2018, credendo che sarà un articolo come tutti gli altri, ma i “messaggi” che arrivavano mi spingevano ad approfondire studi di certi argomenti ed iniziare a studiare cose che non ho studiato mai prima.
Personalmente, mi trovo in una fase di profonda trasformazione di manifestazione di me stessa.
Quanto è profondo e drastico questo cambiamento, possono comprendere quelli che minimamente conoscono astrologia. Già da quasi 2 anni, l’Urano/Eris stano transitando il mio ascendente facendo quadrato con transito di Plutone sulla mia congiunzione natale Saturno /Giove in 10° casa.
E tutto questo è solo preparazione per “grande evento” del mio ritorno di Saturno in gennaio 2020, che come se non bastasse, lo farà essendo congiunto col Plutone e Cerere

 

Tutto questo spiega la mia necessità di essere precisa fino al ultimo dettaglio, al massimo di mie capacità momentanee. Senso di responsabilità verso la creazione è solo espressione della più profonda comunione con il TUTTO (Grande trigono d’acqua tra Nettuno in transito con il Nettuno natale e la Spica).

Superficialità non è più un opzione per me.

Solo profondità porta la gioia e senso di essere viva.

Astrologia è solo una di mie molteplici passioni, e se in passato, potevo giudicarmi come dispersiva, non focalizzata, in questi tempi, proprio quello che credevo uno dei difetti, si sta dimostrando come un dono più importante che potevo ricevere.

Un dono è qualcosa, che ti è arrivato da sé, ti sembra di non aver fatto nulla di preciso ed consapevole per riceverlo. Quando parlo del mio dono, parlo di quello che è utile a ME nel MIO viaggio attraverso la vita.

Dispersiva curiosità che, con la sua fame insaziabile, “mangiava tutto” ha fatto che dentro di me si è accumulata incredibile quantità dei dati che spesso sembrava inutile. E adesso, proprio quelle parti che dormivano sotto la polvere di apparente inutilità, stanno diventando preziose, perché si incastrano perfettamente , come pezzi di puzzle mancanti, in formazione di immagine completa di questa parte della mia esistenza.

E’ diventato frustrante per me, continuare a scrivere solo di singoli eventi astrologici, come di qualcosa isolato.

E’ come provare a descrivere un punto isolato, ignorando altri contenuti di un disegno che gli danno il vero senso di esistenza.

Quel punto può dire di sé solo – io esisto, sono qui, ma solo vedendolo in diverse relazione con altri punti, possiamo capire perché è importante sua esistenza proprio qui in questo momento.

Questo è, secondo me, il vero significato della parola “unione”, tanto in moda da sempre nella storia di umanità.

E quando parliamo di unità, allora, credo che segno di Acquario, è il suo archetipo principale, che studiato in profondità, illumina tutte le contraddizioni di quella parola.

Come un segno fisso, invernale, Acquario, governato da Saturno e Urano presenta la consapevolezza di illusorietà delle credenze della stabilità della materia e della forma fisica.

La formazione della materia, come, in stesso modo, la sua percezione, dipende dal modo in cui stiamo creando connessioni tra i molteplici puntini sparsi ovunque.  Da quelle connessioni dipende anche la visione personale del gioco ripetitivo tra entropia (caos) ed ordine che percepiamo nelle nostre vite, nel nostro mondo, nel nostro universo e nel nostro multiverso.

Gli scienziati dicono che l’entropia è lo stato naturale del universo e che richiede una minore energia dal desiderio di creare ordine. Ma proprio uscire dallo “stato naturale”che contiene “tutto” e creazione del ordine è quello che definisce un processo creativo.

Ogni nuovo tentativo di creare ordine, connettendo i punti che prima non erano visibili o non erano connessi con nessun altro punto, creando la nuova rete di comunicazione tra loro, presenta un punto di esplosione di uno nuovo “Big Bang” da quale nascono gli universi nuovi.

“Al inizio fu il verbo” dice la Bibbia.

Al inizio, di tutto, fu la parola.

Inizio di tutto è la com-uni(one)-cazione.

Inizio di una comunicazione presenta inizio di una nuova vita, e fine di essa presenta la morte. Ogni realtà è esistente (viva) finché noi stiamo comunicando con essa, finché noi ci stiamo connettendo con essa.

Ogni comunicazione è espressione concreta e pratica di com- unione.

E questo è valido anche per ogni, anche minima parte di quella realtà. 

Saturno, quel cristallizzatore (fissatore) della forma (della realtà), come un guardiano della soglia, ci lascia andare oltre dei confini dei limiti del regno materiale, solo in momento, quando riusciamo a svegliare dentro di noi il Prometeo (Urano) che ha rubato il fuoco della conoscenza “divina”.

Conoscenza divina non è altro che comprensione della unità del tutto- è teoria del tutto momentanea. Conoscenza divina non è altro che creazione di comunicazione con altri, nuovi punti appena notati, come presenti.

Questa comprensione del tutto, del modo in cui i piccoli puntini si uniscono con lo scopo di creazione del immagine stiamo chiamando CREATIVITA’.

CREATIVITA’ è il motivo principale di questa stagione di eclissi, che succedono durante il passaggio del Sole attraverso l’Acquario, che fa parte integrante di stagione delle eclissi successe in agosto 2017 ,  in segno di Leone, segno di fuoco fisso del Sole della personalità,  cristallizzata nel plesso solare .

Aria della nuova conoscenza (Luna blu) sta facendo trasformare il fuoco vitale (Luna rossa-sangue reale) in un incendio, che sotto la pressione altissima (Terra) sta bruciando il corpo di carbonio “dentro la città delle gemme” creando la cenere.

E la, in quel polvere della vecchia biologia umana, sono nascosti i primi cristalli di una pietra preziosa formata da silicio, che non potrà essere bruciata, mai più.

Abbiate un po di pazienza, perché quello che cosa sta succedendo in periodo di altissima attività del congresso celeste interiore,è così intenso ed importante, che richiede graduale elaborazione.

Processo di altissimo processo alchemico, di quale stano parlando tutte le profezie, di tutta la storia umana, si sta svolgendo adesso.

Il tempo di profezie è passato.

La rivelazione (apocalisse), compimento sta succedendo adesso.

Il tempo delle preghiere è passato, il tempo di manifestazione è arrivato.

Ci siamo preparati gradualmente per questa fase di trasformazione , e adesso siamo entrati in fase finale, iniziata con equinozio di autunno 2017 , che con periodo di  solstizio d’inverno si è intensificato così tanto che, qualche volta ci lascia senza fiato.

In questi momenti tutto è importante, perché se mettiamo tutti i pezzi di puzzle insieme, possiamo comprendere davvero il modo in cui si svolge tutta la evoluzione e non solo evoluzione di umanità o della coscienza degli esseri umani.

Mai come in questi tempi, linguaggio archetipico chiamato astrologia, ci può facilitare comprensione del tutto, e rompendo lo specchio delle vecchie verità in mille pezzi, in stesso momento CRISTALLIZZA uno specchio completamente nuovo, che con i suoi riflessi, inizia a creare una nuova  realtà ollo-frattale .

Immagine di un mondo in cui governano i più grandi e più forti, sta sparendo per sempre, lasciando spazio per un mondo in quale è compresa importanza di connessione e collaborazione , non solo da un punto di vista dogmatico e moralistico, ma anche da un punto di vista puramente materiale.

 

Ritornando a Casa, Saturno,maestro dei maestri, sta abbattendo tutti i confini rigidi permettendo che

UN GUERRIERO VALOROSO DOMANDA I POTERI DI UN CAPO ALLA SUA TRIBÙ RADUNATA.

Ogni volta ,quando Saturno ritornava in sua “casa del Padre” ci chiedeva se abbiamo imparato la lezione, ma non ci diceva mai, di che lezione si trattava- dovevamo scoprire, non solo la soluzione, dovevamo scoprire anche tutte le domande.

Non sono risposte che riceviamo da altri quelle che ci insegnano, sono le domande che facciamo a se stessi che ci trasformano in esseri adulti.

Ogni 30 anni,  con il ritorno di Saturno sulla vetta della montagna del Olimpo (10° casa, segno di Capricorno) siamo convinti che abbiamo trovato risposte e iniziamo ad USARE questo nostro SAPERE, nella nostra vita, inevitabilmente scontrandoci con il “vecchia sapienza della tribù a quale apparteniamo”.

SAPERE E’ IL POTERE. 

E… ogni 30 anni iniziamo a scoprire che abbiamo nuove domande, diventiamo consapevoli che ancora “non abbiamo trovato la verità” , e il viaggio re-inizia, fino alla nuova vetta raggiunta dal nostro Saturno.

Frattempo…. scalando la prossima montagna stiamo imparando tutti i nuovi modi in cui siamo in grado utilizzare il nostro sapere raggiunto – creando nuove realtà.

Con ogni vetta raggiunta comprendiamo, sempre di più, che il suo raggiungimento era solo stimolo per creare il mondi più svariati in mezzo di 2 vette.

“Importante è il viaggio, non tanto la meta.”

Diventavamo consapevoli che

NON era necessario CHIEDERE IL POTERE DA NESSUNO,

NON era necessario LOTTARE PER IL POTERE CON NESSUNO,

perché

il VERO POTERE ERA, E’ , E SARA’ SEMPRE SOLO NELLE NOSTRE MANI. 

Proprio potere stiamo manifestiamo con ogni nostro pensiero, con ogni nostra emozione, con ogni nostra azione.

E’ il nostro potere è sempre condizionando dal nostro momentaneo livello del SAPERE CREARE COMUNIONI (comunicazioni).

La vera lezione di Saturno in Capricorno è sempre stata di spingerci ad UTILIZARE QUELLO CHE COSA SAPIAMO ADESSO E QUELLO CHE COSA ABBIAMO ADESSO.

Ogni nostra decisione era condizionata dal momentaneo livello del SAPERE ED AVERE.

Fino ad adesso abbiamo utilizzato il sapere basato sulla Mente Binaria del “vecchio testamento” dal epoca del Ariete – io contro gli altri – e per questo avevamo bisogno dei confini rigidi che difendevamo.

Durante Era dei Pesci dovevamo imparare a funzionare sul principio di semipermeabilità, e che ogni connessione si svolge al principio di semiconduttori.

I vecchi confini (dal era del ariete) avevano funzione di dividere, di proteggere, di isolare, chiudendoci in spazi rigidi di identificazioni limitate.

Come sempre succede, con cambio di era, quando abbiamo compreso che i confini sono prodotti dalla paura  sotto il richiamo di unità e della pace, ha portato il desiderio di  cancellazione indiscriminata dei confini.

Noi siamo UNO,

Dobbiamo agire come UNO,

dobbiamo sentire come UNO,

ha portato dalla idea di completa separazione, verso un altro estremo che ha creato i fanatismi ideologici, soffocando identità individuale sul altare della collettività uniformata, rallentando la possibilità di sviluppo dei potenziali individuali che uscivano fuori da quel “UNO”.

“UNIONE FA LA FORZA”- sotto la bandiera di amore e pace, era solo un altra creazione arrivata dalla paura.

Nella convinzione che Pesci piccoli dovevano unirsi contro un pesce grande – governava la (in)consapevolezza del mancanza del potere individuale.

“Unione fa la forza” è solo un altra espressione della mente binaria del epoca di Ariete, confusa dal tentativo di creare comunione richiesta dal epoca dei pesci.

Fino adesso, la nostra mente poteva immaginare una realtà che si basava solo sul sistema binario – o era si o era no,

o eri per o eri contro,

o eri presente o non eri presente,

o eri nella corrente o non lo eri.

Un interruttore era “on” o era “off”.

O eri vivo o eri morto.

La nostra mente binaria, creava la realtà binaria : tecnologie binarie, e la stessa biofisica e biochimica erano binarie, creando l’esistenza della vita biologica, basata sulla catena alimentare in quale o mangiavi o sei stato mangiato, e in quale ,se una cellula si trovava fuori del suo confine, entrando dentro confine di un altro tessuto, diventava pericolo mortale chiamato cancro, come quando un uomo che esce dai confini del proprio paese ,entrando in un altro paese è percepito come un pericolo mortale.

E così via, e così via…., esempi sono infiniti per la cristallizzazione della mente binaria.

La mente binaria, mette un individuo in posizione della difesa (paura), perché vede che esiste sempre qualcuno che arriva da “fuori dai nostri confini”, che con il suo arrivo sta minacciando il nostro territorio, e quello che faceva ancora più paura- arrivo di “uno straniero” (alieno) è vissuto come minaccia al tipo di com-unione preesistente.

Ogni cosa nuova nel corpo, nella mente e nello spirito, è qualcosa che arriva da “fuori dai confini” e la mente binaria ha paura di loro, perché sa che quelle cose nuove la costringono a cambiare.

La mente cristallizzata nella logica binaria, attraverso i suoi “giudizi”, convinta che “ha ragione”, sta lottando contro i cambiamenti “della ragione” e contro  l’ammissione che forse “aveva torto” perchè era limitata..

In quella situazione, sempre abbiamo scelta, dice la mente binaria.

Possiamo mettere le nostre divise identificative e portando le bandiere che ci rappresentano,  lottare per mantenere quello “che cosa siamo stati da sempre”;

o possiamo permettere che il “nuovo arrivato” porta il timbro della sua identificazione, e noi sceglieremo quello che cosa “del suo patrimonio” potrebbe essere utile per noi e per la nostra crescita.

Ma la verità è che noi in realtà non scegliamo nulla.

Illusione del libero arbitrio e della scelta consapevole, inizia a ricevere un duro colpo, durante questo“fine dei tempi”, perché sta diventando chiaro che il libero arbitrio è basato sul “giudizio” del giusto o sbagliato.

Libero arbitrio è basato sulla mente binaria e crea connessioni sui principi di “conduttori o isolanti”.

Libero arbitrio è basato sulla credenza della vita e della morte, perché se la vita è informazione e comunicazione, il conduttore presenta la vita e isolante presenta la morte.

Finché morte non vi separi” inizia ad avere un altro senso, con cambio di conoscenza della vita e della morte (Giove in Scorpione, Urano in Toro, Chirone in Ariete).

Il vero matrimonio ” benedetto e unito da Dio” REALE non dipende dai generi sessuali, non dipende dai documenti religiosi o legali – Viviamo  “insieme” finché esiste qualsiasi livello di connessione comunicativa.

Quando questa comunicazione si interrompe, il matrimonio reale non esiste più (è morto) e ogni sua forzatura al livello fisico è un processo “innaturale”.

Ci separa interruzione di connessione, portando la morte di una parte della vecchia realtà.

La vita eterna inizia ad essere una realtà, ma non in modo in cui vorrebbe l’ego identificato con il corpo.

La vecchia concezione della unità ha creato il proprio il suo opposto – divisioni.

Nostra cultura ,basata sulla tradizione “Cristiana”, è  divisa già in se stessa, secondo le interpretazioni dogmatiche del messaggio cristico- cattolici, ortodossi, protestanti, mormoni, testimoni di geova,…..

Tutta la umanità si è divisa secondo la interpretazione di Dio- cristiani, giudei, musulmani, buddisti, induisti, ….e anche loro divisi tra di loro.

Tutta la umanità si è divisa secondo del modo in cui sta cercando a scoprire le regole del gioco chiamate vita – religione, scienza, esoterismo, spiritualità…..

Tutte queste divisioni sono basate sul illusione di libera scelta, sul illusione di libero arbitrio di una mente binaria, quando in realtà, nella natura delle cose, nulla è mai stato binario.

Non si trattava mai di scelta tra “o questo o quello”, non si trattava mai di lettera “o” si trattava da sempre di lettera “e”, si trattava da sempre di inclusione, non di esclusione.

Questo è messaggio basilare di “Cristo”, di Eta dei Pesci.

Questo era quello che cosa dovevamo imparare in 2000 anni.

Questo è messaggio universale che doveva essere in-carnato (messo in carne) dentro di noi, durante Era dei Pesci, a prescindere dalla divisa identificativa che abbiamo messo, appartenendo a un gruppo, nazionale, religioso o filosofico.

Questa era sfida del “Diavolo” di Capricorno, della vetta della montagna Celeste,che dovevamo superare durante l’Età DEI PESCI.

Dal livello di IN- CARNAZIONE di transizione dalla mente binaria in mente TRINA, dipende che tipo di società creerà ognuno di noi, in ETA’ DEL AQUARIO.

La mente binaria crea la società basata sulla tecnologia avanzata, e la vita dipenderà da essa (ritorno di Atlantide del eta di Ariete).

La mente trina (semiconduttori) crea la società basata sul potere della tecnologia corporea (ritorno di Lemmuria – età dei pesci).

ERA DEL ACQUARIO (11° segno) è era di com-unione concreta praticata e condivisa. Tutto quello che è stato imparato in era dei pesci, in era del acquario è usato come tecnologia di vita, perchè, Acquario è portatore della “forma del acqua”(acqua cristalizata-Saturno in Aquario) che sparge (condivide). 

 

Linguaggio universale comprensibile a tutti è linguaggio della geometria sacra.
Simbolo di Cristo, e di intera Era dei Pesci è Vescica Pesci 

 

La Vescica Pesci sta funzionando sul principio di semiconduttore , sul principio di semipermeabilità, non sui confini rigidi.

Vescica Pesci sta trasformando permettendo i scambi delle materie.

Ogni cellula del nostro corpo funziona in quel modo.

Ogni cellula di tutta la vita biologica funziona in quel modo.

Ogni atomo della materia sta funzionando in quel modo, condividendo e scambiando tra di loro gli elettroni, si creano più svariate molecole.

 

Trasformare la materia non è un atto di magia miracoloso e mistico.

Trasformazione della materia è un processo naturale.

DOVE SONO I 2 IO SONO TRA DI LORO- diceva Cristo.

Cristo è archetipo per la capacità di creare connessione, di creare comunicazione tra i 2 punti non connessi fino quel momento, creando il terzo punto integrante che da subito sta trasformando i 2 punti preesistenti.

Il simbolo astrologico dei Pesci, anche, in modo un po diverso ci dice stessa cosa. I 2 pesci che nuotano dentro l’acqua del oceano (mare) in direzioni opposte sono legate con un filo (comunicativo) che non si può spezzare.

Stessa cosa ci dice la fisica quantistica attraverso la legge dell’entanglement, o di non separabilità 

 

Non si trattava mai di creare le nuove connessioni, si trattava del diventare consapevoli che ogni cosa è sempre connessa con tutte le altre, che i confini che stiamo mettendo tra le cose sono solo un illusione.

Nessun confine fisico, ti può separare da nulla. Se sei qui, sei connesso con il TUTTO, e se hai paura di qualsiasi cosa di quel TUTTO, puoi solo ingannarti , chiudendo gli occhi e tappando le orecchie, per non vedere o non sentire, come fanno i bambini nella loro stanza buia, per non vedere il mostro sotto il letto.  Con quel atto, tu hai smesso di comunicare con qualche parte del “tutto”, hai fatto morire infinite possibilità, scegliendo un mondo limitato dentro i confini della tua mente. Tu hai smesso di comunicare con il TUTTO,…. ma TUTTO non ha smesso di comunicare con te.

Quale parte di quella comunicazione sentirai dipende solo da te.

Non si trattava mai di cambiare qualcosa, si trattava da sempre diventare consapevoli in che modo sta funzionando il gioco, chiamato vita, ed giocare allineandosi con il TUTTO.

QUESTO E’ IL SENSO DEL DIVENTARE CONSAPEVOLI DI ESSERE UNO: comprendere che ogni cosa nella creazione sta funzionando in stesso modo.

Questo voleva insegnarci CRISTO inarnato in Segno Zodiacale di Capricorno che in carte dei tarocchi è presentato come DIAVOLO

Osservate il pentagramma sulla testa del diavolo perchè è importante in comprensione di quello che arriva.

Osservate anche le ali di pipistrello che stano dormendo appesi con la testa in giù e si orientano ascoltando le vibrazioni. Osservate la forma del cuore che stano formando le gambe piegate del “diavolo” .

Osservate come si possono facilmente togliere le catene che legano i 2 personaggi per un numero 11.

Ma come se questo non bastasse, Luna nuova del 17 gennaio 2018 (20- giudizio- plutone/2- papessa-luna) alle 3:17 (11 -giustizia- bilancia/2 – papessa- luna), sta nascendo in congiunzione con la Venere, che solo una settimana fa ha ragiunto il suo PUNTO DELLA STELLA (stella della sera-Lucifero- portatore di luce) durante enorme  congiunzione con Sole e Plutone.

Questo evento era solo seconda fase di qualcosa, successo

il 25 marzo 2017, quando Venere Nuova ci offriva le ALI

 

Se quello che cosa è successo il 25 marzo 2017 era fase di Venere Nuova, quello che è successo il 9 gennaio 2018 era Venere in fase Piena.

Se il 25 marzo 2017 è iniziato un nuovo ciclo di Venere-Sole- Terra, la sua fase piena del 9 gennaio 2018 porta al completamento che durerà fino al ottobre 2018, quando Venere raggiungerà il prossimo punto della stella.

Tutte queste parole non avranno nessun senso se non leggete tutti i link che sto indicando in articolo.

Connettere, unire, comprendere immagine più grande, Illumina lo scopo di tutto ciò che succede e cambia il nostro modo di “giudicare” le persone o eventi.

Quello che cosa è iniziato il 25 marzo 2017 era davvero importante.

Se qualcosa è importante, credete giusto che, quelli che lo capiscono, lo anche divulgano, per informare tutti?

In questo momento di vita in piena Apocalisse (rivelazione), tutti gridano, perchè vogliono che le “autorità” li svelano i segreti (di extraterrestri, di accordi politici o economici, della storia, e così via).

Ma che cosa succede quendo qualcuno di quelle “autorità” esaudisce le loro richieste?

Vi ricordate del SAPERE E’ IL POTERE?
Allora, sulla base del VOSTRO SAPERE ADESSO, provate a ri- giudicare quello che cosa ha fatto (deto) il Papa nel giorno del 4 aprile 2017 , dopo Venere Nuova e LUNA NUOVA KARMICA in Ariete (QUI e QUI)

In quella data, Papa, durante la sua omelia ha detto, tra le altre cose, una frase con il senso

“Gesù si è fatto diavolo, si è fatto peccato, serpente, per noi”.

 

Ed ecco che in quel momento è esploso lo “sdegno dei giusti” che in quella frase di Papa vedono la prova di valore primo, che il Papa è un Anticristo, o un Satanista o un Avversario.

 

La Mente Binaria, che lega con le catene in una realtà (casa del Padre) che vede AVVERSARI (Satana, Diavolo, Lucifero), CHE GIUDICA (Satana, Diavolo, Lucifero) ha creato questi 2 articoli che forse erano tra i più condivisi.


Primo è di Antonio Socci in “Libero Quotidiano”

Secondo è di Francesco Lamendola in ” Fisica Quantistica”

 

Unica vera e sostanziale differenza tra Cristo e Anticristo (assenza di Cristo),che si trovano in tutti noi, è nel tipo di mente che stiamo usando.

Cristo sta usandola mente trina (semiconduttore) e Anticristo sta usando la mente binaria.

Adesso, da quando Saturno (maestro, struttura, tempo,guardiano della soglia, satan-giudice) ha entrato in capricorno(diavolo),con plutone presente (morte, potere, trasformazione, dio degli inferi), saremo sfidati a cambiare la struttura della nostra mente ( pensiero crea la realtà).

“Padre noi che sei nei cieli”- è il Saturno in Capricorno (7° chakra- della corona) che fa nascere la struttura di Dio nella nostra mente.

Com’è il tuo  Dio?

Quale mente stai usando tu?

Tanto temuto il numero 666 (del Diavolo) si sta attivando e si sta manifestando quando  le nostre 3 menti . funzionano in modo binario e separato.

In numerologia numero 6 rappresenta la scelta.

3 numeri 6 in fila sono 3 scelte.

Numero 666 fa la soma del 18/9.

Nei tarocchi 18 è rappresentato con la carta della Luna e il 9 con Eremita, indicandoci, che il 666 può essere trasceso, solo vedendo la luce della Luna dentro di noi.

Eh, la Luna, quel archetipo della madre preoccupata, che sta proteggendo i suoi cuccioli, quella madre che ha paura e non conosce amore.

Dove ce paura non può esistere amore.

Ed eccoci adesso, finalmente siamo arrivati al argomento della ECLISSI TOTALE di SUPERLUNA PIENA BLU E ROSSA in centro della “città delle geme”.

“Città delle geme” nel nostro corpo si trova in plesso solare. Plesso solare è il punto dove si incontrano Cristo e Diavolo in loro forma frattale.  E’ il punto in cui si incontrano nostri sè multidimensionali per manifestarsi in una certa forma fisica. OGNUNO DI NOI PER MANIFESTARSI NELLA MATERIA (nascere) DEVE RADICARSI (legarsi con le catene) NELLA MATERIA . Ognuno di noi sta nascendo come il Diavolo, come la stella a 5 punte con il vertice verso la terra, ma in stesso momento con il vertice verso il cielo (Cristo). La danza frattale tra Cristo e il Diavolo è la danza frattale tra cielo e la terra, in quale la sfida del Diavolo si manifesta sempre quando vogliamo allinearci con il nuovo tipo di comunione che cambia la nostra visione della realtà – paura del nuovo, paura della solitudine, paura del giudizio degli altri, paura della morte o della sofferenza.

Nel  anno 11, nel giorno del 31 gennaio 2018 alle 14:29, a 11° 38′ (11:11) del Leone, Vecchia Luna sarà eclissata dal corpo della Terra, mentre si trova in congiunzione con la Cerere (ottava più alta della Luna, l’archetipo della madre superiore), nodo nord della Luna (lo scopo della Luna-madre) e con il NODO NORD DI NETTUNO (scopo di Nettuno che è governatore dei Pesci).

Sulla parte opposta dello zodiaco, in Acquario, vediamo il Sole , Venere e Nodo sud della Luna congiunti al NODO SUD DI NETTUNO.

Questa ECLISSI di LUNA VIOLA  segna il momento di allineamento fortissimo con la mente trina che doveva essere raggiunta durante l’età dei pesci, per poterla poi trascendere ed iniziare ad utilizzare la mente quantica (principio di superconduttori) di tutte le possibilità per creazione di completa comunione con le leggi naturali.

Solitamente le eclissi si interpretano come i momenti in cui, per forza di cose, dobbiamo cancellare qualcosa dalla nostra vita.

Quando eclissi succedono sui nodi sud, questo può anche avere un senso, ma come possiamo interpretare quando le eclissi succedono sui Nodi Nord, che indicano verso che cosa dobbiamo muoverci? Ho letto da qualche parte, forse più bella descrizione dei nodi che facilità la comprensione del loro funzionamento, che dice che il nodo nord è il treno in quale stiamo entrando per raggiungere una meta e il nodo sud sono i bagagli (esperienze, conoscenze, convinzioni) che stiamo portando perchè crediamo che ci sono utili.

Nel spirito di teoria del TUTTO/UNO possiamo dire che i momenti di eclissi sono intensi momenti di allineamento energetico con il nostro scopo della vita in cui è bloccata illusione del libero arbitrio perchè ogni cosa succede apparentemente senza la nostra volontà.

E’ così tanto scritto e detto riguardo la triplice natura di questa Luna, che non mi fermerò di elaborarlo anch’io. Quello che, secondo me è specifico ed importante per questa eclissi è che qui si tratta non solo di allineamento della nostra mente conscia ed subconscia con il scopo di vita momentanea.

Qui succede molto di più.

Sta succedendo allineamento dello scopo della nostra vita incarnata con lo scopo della CREAZIONE DEL NOSTRO UNIVERSO INTERO, perchè si allineano anche i nodi Lunari

con i nodi di Nettuno in 2° casa del grafico della coscienza colletiva di questo specifico spazio.

Il significato potente di allineamento con i nodi di Nettuno di questa eclissi della Luna è indicato potenziandolo anche con la congiunzione di Venere con i nodo sud della Luna e nodo sud di Nettuno, se sapiamo che il Nettuno è espressione di ottava più alta di Venere. Venere (Lucifero-portatore di luce) , Cerere, Luna, Nodo Sud della Luna e il Nodo Sud di Nettuno si trovano in congiunzione con la TERRA stessa. E noi tutti stiamo facendo parte del coro di questo pianeta (2°casa è casa governata dal segno del Toro e di Venere – valore del corpo, piaceri del corpo, valori del corpo come strumento di creazione del abbondanza).

A questo punto dedichiamo un po di attenzione al significato dei nodi planetari.

Che cosa sono i nodi?

Tutti i nodi (non solo in astrologia) sono intersezioni (punti d’incontro) di due sistemi indipendenti di un tipo o dell’altro.

In astronomia ed astrologia, quando un pianeta (muovendosi in sua orbita) entra in allineamento con il piano orbitale di un altro pianeta (passa attraverso o sopra il punto), è in uno dei due nodi (ascendente o discendente).

Come sappiamo, ciascuno dei corpi del sistema solare orbitano intorno al Sole seguendo la linea di una grande ellisse, con il Sole al centro. Questa ellisse orbitale della Terra e di ogni pianeta definisce un piano che passa attraverso il centro del Sole. I piani delle orbite dei  pianeti nel nostro sistema solare non coincidono, ma, invece, sono leggermente inclinati. La linea definita dall’intersezione dei piani di due orbite planetarie è chiamata linea dei nodi. Nel diagramma possiamo vedere l’orbita della Terra e il piano orbitale del pianeta Giove. Nota che questi due piani orbitali si incrociano per formare due intersezioni. Questi sono i nodi planetari di Giove e Terra. Entrambi i nodi ascendente e discendente sono contrassegnati nel diagramma.

 

 

Ma vedendo il secondo diagramma, vediamo che ogni corpo celeste sta creando i nodi non solo con la Terra, ma anche con tutti gli altri corpi (per esempio- nodi tra Saturno è Giove).

I nodi sono i punti dove le energie di 2 sistemi indipendenti si incontrano. Questi punti sono i posti dove si scambiano (mescolano) energie in modo più intenso. Sono i punti dove succede la metamorfosi (cambiamento) di tutti i 2 sistemi che fino a quel punto erano completamente indipendenti). Nei nodi succede allineamento collaborativo tra 2 o più sistemi.

Come in cielo così sulla Terra.
Il sistema di funzionamento dei nodi, possiamo vedere valere in nodi della rete di Hartmann , nei chakra, nelle molecole e nei atomi, ma anche nei reciproci rapporti tra noi esseri umani, come tra noi e tutti gli altri esseri viventi su questo pianeta, come tra noi e il pianeta stesso.

Conoscendo i nodi e il loro funzionamento, possiamo comprendere e demistificare le “credenze” TRASFORMANDOLE IN CONOSCENZE che ci permettono di collaborare consapevolmente in processo di cocreazione universale – fluire con essa. Questa conoscenza ci libera di sofferenza del ego che si vive nei momenti di cambiamento.

“Che sia volontà TUA, non la mia”- dove con l’arresa alla”volontà TUA” si pensa al allineamento con intero sistema esistente, allineamento con il TUTTO, accettando il proprio nuovo modo di essere, come il nuovo modo di fare.

Ogni sofferenza durante questo processo di allineamento, arriva dalla nostra parte del “diavolo” che è attaccato al vecchio. Ogni paura nasce da questo attaccamento.

Al contrario, allinearsi con i nodi (cambiamento), significa, allinearsi con la struttura CRISTallina del TUTTO, perchè se presentiamo tutti i nodi in una forma grafica, vedremo che essa sta formando una struttura cristallina, che fa parte di un altra struttura e così via.

 

 

 

Se i nodi Lunari si spostano “retrogrado, abbastanza veloce attraverso un segno (circa 18/19 mesi), i nodi dei “pianeti lenti” (esterni) si spostano molto lentamente- ogni 72 anni si spostano per solo 1° dello zodiaco.

Questo significa che

per attraversare 1 segno dello zodiaco impegnano 72 x 30 =2160 anni (tempo di un era zodiacale)

per attraversare intero zodiaco impegnano 72 x 360 = 25 920 anni  (tempo di GRANDE ANNO)

State notando la connessione tra i calcoli di precessione di equinozi e cambio di era zodiacale e i cambi di era zodiacale e posizione dei nodi planetari lenti?

Anche quelli che non “credono” in astrologia (credenza è necessaria se non c’è la conoscenza), non possono negare i fatti di astronomia che riguardano le precessione dei equinozi e cambio delle stagioni percepite e sperimentate e connessione dei nodi planetari con questi eventi.

L’asse dei nodi di Nettuno in Acquario (nodo sud-passate esperienze) e Leone (nodo nord- verso dove muoversi) si riferiscono allo sviluppo importante della creatività umana attraverso la ricerca e l’ispirazione. La creatività consente agli esseri umani di sviluppare capacità notevoli e svolgere un ruolo maggiore nello sviluppo della vita. Con Leone e Acquario, c’è una lezione sulla partecipazione; non si intende essere un semplice spettatore nel gioco della vita ma un contributo attivo attraverso l’espressione creativa.

I nodi di Nettuno in questo senso descrivono la lezione evolutiva di associare al proprio sforzo creativo un significato spirituale più grande. Incita l’individuo a rendersi conto che il suo personale senso di scopo deve essere in linea con il maggior bene dell’umanità e della vita nel suo insieme. Nettuno trasmuta lo sforzo personale verso una dimensione transpersonale. Questa lezione evolutiva implica che c’è bisogno di umiltà e di una prospettiva più ampia quando si esprime il proprio potenziale creativo. Implica anche che lo sforzo di una persona può influenzare le masse e cambiare il corso dell’umanità.

Il nodo sud in Acquario descrive la forte concentrazione sulla mente come strumento creativo; la ricerca ha indotto lo sviluppo della scienza e della tecnologia che hanno permesso agli esseri umani di diventare più indipendenti dal “divino”. La determinata capacità di intelligenza ha fornito agli esseri umani strumenti migliori per far fronte all’esistenza e migliorare la qualità della vita. Su queste basi, la civiltà può svilupparsi e prosperare. Man mano che si acquisisce più conoscenza, la tendenza esistente è che gli esseri umani acquisiscano maggiore controllo sui processi vitali e finiscano per sentirsi superiori al “divino”, o addirittura negare la sua esistenza. L’intera relazione tra gli umani e il “loro creatore” è incarnata in questo asse.

Eclissi lunare del 31 gennaio 2018, ci riporta in periodo 1999-2007, quando Nettuno transitava il proprio Nodo sud , e nel 1999 come oggi, l’asse nodale della Luna e di Nettuno si sono riunite, spingendoci collettivamente di allineare le nostre creazioni con i flussi della natura. Congiunzione di Urano con i nodi sud della Luna e di Nettuno, sta parlando chiaro che la creazione e tecnologie devono essere portate ad un nuovo livello. I nodi Nord di Nettuno e della Luna parlano chiaro che questo cambiamento deve arrivare attraverso espressione creativa individuale.

La crisi del riscaldamento globale è oggi oggetto di molte discussioni poiché ognuno di noi rivisita la relazione tra gli umani (Acquario) e la natura o Dio (Nettuno). Mentre i dibattiti continuano a imperversare su quali siano le cause fondamentali del riscaldamento globale, gli esseri umani sono spinti a riconsiderare il loro corso d’azione, la produttività e il consumismo; gli sforzi creativi (Leone, Acquario) devono essere allineati con l’intero più grande (Nettuno).

Il nodo nord di Nettuno in Leone descrive che il punto di equilibrio è un approccio centrato sul cuore della vita; trovare il proprio scopo e il proprio destino non deve limitarsi a una semplice esperienza auto-gratificante, o peggio, un guadagno di privilegi a scapito degli altri. Si tratta di trovare il proprio modo unico di prendersi cura della vita. Tutto questo è ancora di più potenziato con la congiunzione tra nodo nord della Luna con la Cerere. Ogni creazione individuale deve volgersi verso il nutrimento della vita in ogni suo aspetto, non solo della vita in senso biologico, ma anche della vita in senso di connessione di quale parlavo sopra.

Luna Viola eclissata sui nodi Nord della luna e di Nettuno ci dice chiaro che ogni creazione che non è allineata con i flussi naturali semplicemente non potrà essere manifestata più, perchè non esiste più il flusso della vita (connessione) verso quelle creazioni. Ogni cosa che limita completa comunione energetica naturale , “morirà” in questa realtà.

Il corpo della Terra stessa è quella che eclissa queste creazioni, Perchè è la Terra quella che si mette tra Sole e la Luna durante l’eclissi lunare. Il corpo della Terra è cambiato e ha bisogno di un altro tipo di nutrimento. Con questo cambiamento in logica delle cose sono cambiati anche tutti gli elementi della terra (anche la specie umana) che dovranno cambiare il loro modo di nutrimento e funzionamento per potersi allineare con il corpo di cui fanno parte.

Nettuno,e i Nodi di Nettuno sono stati governatori di intera era dei pesci.

Loro ci guidavano verso la coscienza cristica e verso lo scopo di quella coscienza. Fino l’anno 3 314 circa , lo scopo di questa coscienza non cambierà, perchè fino a quel periodo il Nodo nord di Nettuno  resterà in Leone . Questo parla chiaro di un lunghissimo periodo in cui si lavorerà e andraa verso la massimo sviluppo di creazione individuale attraverso l’espressione individuale.

Il piccolo deve diventare grande.

Il piccolo è grande.

Gli ultimi sono i primi.

GLI ULTIMI SONO, SONO SEMPRE STATI e SARANNO SEMPRE I PRIMI ma noi non riuscivamo a vaderlo.

Vi invito a riflettere riguardo il fatto,che, per esempio, il microbiota intestinale (batteri del intestino) sta influenzando i comportamenti alimentari non solo degli animali,ma anche gli esseri umani.

Quello che noi sentiamo come un desiderio per compiacere al corpo (Venere), e pensando che è un desiderio “nostro”, di fatto è desiderio dei nostri batteri intestinali, di cui noi siamo i servi fedeli. Ma per analogia, “ogni nostro desiderio è il comando per universo intero di accontentarci”, perchè noi stiamo facendo parte integrante di un organismo vivente più grande, che sente i nostri desideri come suoi. Queste scoperte sfidano il nostro concetto del libero arbitrio, che interpretavamo come una scelta basata sulla nostra scelta individuale egoica. Certamente, noi siamo liberi ad accontentare o no queste spinte (messaggi) “dal interno”, ma solo se le accontentiamo sentiremo il piacere e benessere. Se non sentiamo benessere, quelle “voci interiori” continueranno a risuonare senza fermarsi e grande organismo di cui noi stiamo facendo parte, lo stesso continuerà a mandarci quello di che cosa abbiamo bisogno Fino al momento in cui non non iniziamo ad “consumare” ed accontentare il nostro vero bisogno.

Che cosa ci si presenta davanti in continuo (sincronicamente) e noi lo stiamo rifiutando o lo stiamo ignorando per colpa di una nostra convinzione? Anche queste convinzioni che ci frenano in processo di “coesistenza” funzionale, presentano catene del diavolo. Ma se stai collaborando attivamente, perche sei consapevole di trovarti in vescica pescis (sei punto d’incontro tra 2 realtà) e allora stai agendo dalla parte “cristica”. Reciproco servizio è un processo naturale, non un sacrificio che limita la tua libertà. “

Non è proprio questo il senso delle parole di Cristo quando diceva:

»Perciò io vi dico: non preoccupatevi per la vostra vita, di quello che mangerete o berrete, né per il vostro corpo, di quello che indosserete; la vita non vale forse più del cibo e il corpo più del vestito? Guardate gli uccelli del cielo: non séminano e non mietono, né raccolgono nei granai; eppure il Padre vostro celeste li nutre. Non valete forse più di loro? E chi di voi, per quanto si preoccupi, può allungare anche di poco la propria vita?

»E per il vestito, perché vi preoccupate? Osservate come crescono i gigli del campo: non faticano e non filano. Eppure io vi dico che neanche Salomone, con tutta la sua gloria, vestiva come uno di loro. Ora, se Dio veste così l’erba del campo, che oggi c’è e domani si getta nel forno, non farà molto di più per voi, gente di poca fede? Non preoccupatevi dunque dicendo: «Che cosa mangeremo? Che cosa berremo? Che cosa indosseremo? ». Di tutte queste cose vanno in cerca i pagani. Il Padre vostro celeste, infatti, sa che ne avete bisogno. Cercate invece, anzitutto, il regno di Dio e la sua giustizia, e tutte queste cose vi saranno date in aggiunta. Non preoccupatevi dunque del domani, perché il domani si preoccuperà di se stesso. A ciascun giorno basta la sua pena».Mateo (6,24-34)

O quando diceva in Matteo 25, 31-46
Il giudizio finale
Quando il Figlio dell’uomo verrà nella sua gloria con tutti i suoi angeli, si siederà sul trono della sua gloria. 32E saranno riunite davanti a lui tutte le genti, ed egli separerà gli uni dagli altri, come il pastore separa le pecore dai capri, 33e porrà le pecore alla sua destra e i capri alla sinistra.34Allora il re dirà a quelli che stanno alla sua destra: Venite, benedetti del Padre mio, ricevete in eredità il regno preparato per voi fin dalla fondazione del mondo. 35Perché io ho avuto fame e mi avete dato da mangiare, ho avuto sete e mi avete dato da bere; ero forestiero e mi avete ospitato, 36nudo e mi avete vestito, malato e mi avete visitato, carcerato e siete venuti a trovarmi.37Allora i giusti gli risponderanno: Signore, quando mai ti abbiamo veduto affamato e ti abbiamo dato da mangiare, assetato e ti abbiamo dato da bere?38Quando ti abbiamo visto forestiero e ti abbiamo ospitato, o nudo e ti abbiamo vestito? 39E quando ti abbiamo visto ammalato o in carcere e siamo venuti a visitarti?40Rispondendo, il re dirà loro: In verità vi dico: ogni volta che avete fatto queste cose a uno solo di questi miei fratelli più piccoli, l’avete fatto a me. 41Poi dirà a quelli alla sua sinistra: Via, lontano da me, maledetti, nel fuoco eterno, preparato per il diavolo e per i suoi angeli. 42Perché ho avuto fame e non mi avete dato da mangiare; ho avuto sete e non mi avete dato da bere; 43ero forestiero e non mi avete ospitato, nudo e non mi avete vestito, malato e in carcere e non mi avete visitato.44Anch’essi allora risponderanno: Signore, quando mai ti abbiamo visto affamato o assetato o forestiero o nudo o malato o in carcere e non ti abbiamo assistito? 45Ma egli risponderà: In verità vi dico: ogni volta che non avete fatto queste cose a uno di questi miei fratelli più piccoli, non l’avete fatto a me. 46E se ne andranno, questi al supplizio eterno, e i giusti alla vita eterna».

Riflettete di questo, perchè dal 17 aprile 2018 fino al 2027, il Chirone transiterà il segno del Ariete e dal 15 maggio 2018 fino al 2027, Urano transiterà il segno del Toro. Consapevolezza di sè e del ruolo del proprio corpo, dei suoi desideri, delle ferite dei desideri non accontentati e i piaceri di quelli esauditi, saranno in primo piano. Chirone , quel ponte tra Urano e Saturno, tra la nostra natura animalesca e divina (paura-amore, Diavolo- Cristo), porta la chiave per un nuovo radicamento basato sulla nuova coscienza.

Astrologia classica è uscita con le previsioni di cambiamento radicale del sistema finanziario in questo periodo di 9 anni, ma si tratta di molto di più. Quando cambia consapevolezza di sè (Chirone in Ariete), cambiano anche i bisogni (Urano in Toro) e i modi in cui stiamo accontentando quelli bisogni.

Noi abbiamo bisogno dei soldi?

Davvero abbiamo bisogno dei soldi per accontentare i nostri bisogni di “sopravvivenza” o siamo incatenati in questa convinzione (Diavolo)?

Davvero abbiamo bisogno di “lavorare” per guadagnare lo stipendio che ci da possibilità di sopravvivenza?

Costituzione di un paese si deve basare sul lavoro o sulla vita?

Tantissimi concetti saranno sfidati in prossimi 9 anni.

Ma ritorniamo al linguaggio astrologico.

Coppia delle eclissi di gennaio/febbraio 2018 dicono chiaramente che il processo di creazione sta attraversando un grande cambiamento, ma non per ordine dal alto, da un Dio che si trova là da qualche parte nel cielo, ma dal basso, dal più basso, dal più piccolo.

Dentro questo ciclo di 9 anni, prossimi 3 anni saranno energeticamente molto significativi. Elencherò ed elaborerò )in un secondo momento) solo i momenti più forti, nonostante tra di loro saranno importanti passi più piccoli.

  1. 12 luglio 2018 – Plutone sarà in un perfetto allineamento con i suoi nodi.
  2. 6 novembre 2018– Il nodo nord della luna entra in cancro, nodo sud in capricorno
  3. 10 gennaio 2020 – Il sinodo Saturno -Plutone – inizio di un nuovo ciclo di 34 anni. Questo è un sinodo composto con Cerere e Marte.
  4. 21 giugno 2020 – eclissi solare – segno nel cielo – Gesu crocifisso tra 2 ladruncoli
  5. 31 luglio 2020 – Il sinodo Giove-Plutone – inizio di un nuovo ciclo di 12,5 anni. Questo è un sinodo composto, anche con l’asteroide Pallade
  6. 2 novembre 2020 – Il sinodo Giove-Saturno – inizio di un nuovo ciclo di 20 anni.
  7. 21 dicembre 2020-Giove– Saturno congiunti entrano in Acquario, segnando inizio di un periodo di concretizzazione materiale di un ideale.

Tutti questi eventi, come anche tutte le eclissi dal novembre 2018, si svolgeranno in una zona energetica (zodiacale) che è stata notata già dagli antichi astrologi come zona di estrema importanza. Questa zona va dal circa 16° dei gemelli fino al 22° di Cancro da una parte e dal 16° di Sagittario fino al 22° di Capricorno (in momento presente spostata per qualche grado) ed è conosciuta dall’antichità con il nome di VIA BRUCIATA o IL DRAGONE; e in tempi più recenti come la via che sta connettendo la Porta di Dio con la Porta del Uomo. Possiamo dire che l?asse di questa zona presenta , l’asse dei nodi tra il sistema solare con il sistema galattico di via Lattea.

Perciò, presenza di ogni altro nodo o del corpo celeste in questa zona ha estremo potere trasformativo.

Proprio in questa zona si trovano tutti i nodi dei pianeti “lenti” (a parte di Nettuno ed Urano), significa che qui si parla di trasformazione “collettiva” ma che questa trasformazione collettiva inizia “dal più piccolo individuo”. Possiamo dire che in questa zona Uomo sta diventando “Dio” e “Dio” si incarna come l’Uomo.

Dobbiamo notare anche che quasi tutti questi eventi elencati succederanno sulla “porta di Dio”(bussa e ti sarà aperto) o possiamo dire sul Nodo Nord Galattico (il treno) e in stesso momento sui nodi sud planetari (valigie). Significa che per entrare in “treno galattico” che porta verso la “consapevolezza divina”, dovremo riordinare i bagagli che portiamo. E se vediamo che in questa trasformazione saranno più toccati i nodi sud di Plutone, Saturno, e di Giove, allora è chiaro, che dovranno essere esaminate tutte le nostre credenze legate a archetipi di questi 3 pianeti.

Nonostante la lunghezza di questo articolo, e nonostante ho provato ad essere più esaustiva possibile, sono consapevole che ho solo toccato solo la superficie di un argomento talmente grande che richiederà un attenta elaborazione futura.
Anche se tutto questo sembra lontano è generalizzato, ognuno di noi nelle nostre carte natali ha questi portali, e ognuno di noi sperimenta questi transiti attraverso una specifica area della propria vita.

Ognuno di noi, proprio attraverso questa specifica, e per tutti diversa, area sta influenzando manifestazioni “future” della coscienza collettiva.

Ognuno di noi, illuminando il proprio, personale Diavolo e il Cristo e l’Anticristo, sta facendo un servizio importantissimo al TUTTO/UNO.

Se avete bisogno di aiuto per scoprire e chiarire il vostro contributo potete contattarmi al [email protected].

A presto
Tanja

Numerologia, astrologia, tarocchi , , , , , ,

Informazioni su Tanja

Io sono.... Chi sono io? La domanda eterna di ogni persona da sempre. Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo. Io credo che questa ricerca non finirà mai. Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione. Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la giustizia e la potenza. Una volta ho scritto: Fu una volta un popolo divino........ che dimenticò di esserlo.. dimenticò realtà parallele frequenze divine connessione divina libera connesione divina. Un giorno pieno di luce hanno cominciato...... In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi. Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei. Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome. Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando. Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo. Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere. Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso. Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci. Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione. Che l’amore ci guida. Tanja

Precedente 9 gennaio 2018 , sestupla congiunzione tra Venere, Sole e PLutone che cambia la storia- TRIBULAZIONE

Lascia un commento