Crea sito

mercoledì agosto 2, 2017 12:25

Tra PORNOGRAFIA ASTROLOGICA e ASTROLOGIA SACRA

Posted by Tanja

Come esiste enorme differenza tra la pornografia sessuale e il sesso sacro,

stessa polarità esiste tra

la PORNOGRAFIA ASTROLOGICA E l’ASTROLOGIA compresa come CONOSCENZA SACRA.

Alice Bailey ha scritto nella sua Autobiografia:

“Oggi è fortissimo il pregiudizio contro l’astrologia, il che è comprensibile e salvaguarda gli sciocchi e gli ingenui. L’astrologia divinatoria, secondo il mio punto di vista, è sia una minaccia che un ostacolo.

Chi è molto evoluto, governa le proprie stelle. Fa ciò che non è prevedibile, il suo oroscopo si rivela inesatto e privo di senso.

Chi non lo è può esserne invece totalmente condizionato e il suo oroscopo mostrarsi esatto.

In questo caso quando si accetta il dictum dell’oroscopo, il libero arbitrio resta neutralizzato, si agisce nei limiti dell’oroscopo, evitando qualsiasi sforzo per liberarsi dai fattori determinanti.

Sorrido quando qualcuno afferma che – il suo oroscopo è esatto e che ogni cosa è andata come esso indica. Ciò equivale a dire: “Sono del tutto mediocre; non ho libero arbitrio; sono totalmente condizionato dai miei astri e non intendo fare progresso in questa vita.”  

Questo è il tipo di oroscopo che gli astrologi migliori evitano.

I migliori si interessano principalmente a delineare il carattere, che è la cosa più utile, e scoprire il modo di redigere l’oroscopo dell’Anima, che permette di conoscere il proposito della vita.

Di conseguenza si potrà distinguere chiaramente fra le tendenze personali stabilite nel corso di molte incarnazioni e il proposito e la volontà dell’Anima.”

La crescente consapevolezza comprende la funzione dei poli opposti e cerca un punto di equillibrio tra di essi.
 
Cielo e Terra sembrano separati e se non vediamo la reciproca connessione siamo intrapolati in una visione dualistica.
Ma anche il modo in cui interpretiamo la connessione tra Cielo e la Terra esprime il livello di consapevolezza multidimensionale.
Se interpretiamo la carta natale in senso che siamo influenzati dalle stelle e che dobbiamo aspettare un momento favorevole per le nostre azioni, nel nostro subconscio, ci vediamo come “vittime” di qualche fattore esterno da noi.
La vittima non è solo quello che subisce qualcosa di male, lo è anche quello che subisce qualcosa di bene.
Il centro di potere della vittima si trova sempre fuori di essa.
Se il centro di potere vediamo dentro di noi, in quel caso possiamo vedere che esiste una reciproca connessione di stesso valore tra Cielo e la Terra e che il centro di movimento evolutivo si trova in mezzo.
Tradotto in un linguaggio semplice possiamo dire che quanto sono io influenzato dalle “stelle”, in stessa misura io sto influenzando loro.
Stessa regola è valida per qualsiasi altro evento nella nostra vita quotidiana.
Demonizzando pornografia, concentrandosi solo sui aspetti “sacri, o essere dipendenti da pornografia, vista come desiderio di accontentare aspettative del ego in qualsiasi suo aspetto (piacere dei sensi, ricchezza materiale, potere, etc) è segno di non comprensione del funzione del ego in evoluzione della vita e indica la coscienza nel livello di dualità.
Comprendendo che tutto ciò che esiste è utile, ci spostiamo sulla linea della dualità verso il punto zero tra i poli, e quel spostamento sulla linea dei poli è vera evoluzione della vita.
E non importa se siamo partiti dal punto “di assoluta sacralità” o dal punto di “assoluta pornografia”.
Come nel sesso pornografico, posizionato al suo punto più estremo, non esiste nessuna sacralità in espressione fisica, così in sesso sacro manca la fisicità per potersi manifestare .
Il sacro non può manifestarsi senza la fisicità, perchè solo attraverso il contatto tra i 2 corpi fisici si può creare un nuovo corpo che è veicolo per la sua espressione.
Massima unione e massimo livello di consapevolezza si trova al punto in mezzo, punto zero.
E’ il punto di trinità non più di dualità.
Raggiungendo quel punto siamo ingrado di vedere importanza reciproca tra sacro e pornografico.
Solo raggiungendo quel punto siamo in grado a vedere importanza della “piccola”Terra, o “noi piccoli esseri incarnati” in evoluzione dei “cieli”, che smettono di essere qualcosa fisso e ogettivo, e diventano soggettivi.

Ogni astrologo riesce a vedere solo i propri cieli e suo personale raporto con essi.

Consapevolezza del astrologo definisce la sua interpretazione.

Tutto questo, necessariamente, fa nascere la domanda:

Un astrologo può, in modo “giusto” , leggere la carta natale di un altra persona?

Secondo me, può perchè ogni persona che incontriamo nella nostra vita fa parte della nostra unione dei cieli e terra, e ogni di quelle persone sono in qualche modo connesse al astrologo da quale chiedono “lettura”.
“Nessuno è per caso nella nostra vita”
“Nulla sucede per caso.”
Così non è caso che proprio quella persona ha scelto proprio quel astrologo, perchè si trovano sullo stesso punto di quella linea di dualità tra “pornografia” e “sacralità”, e vedono i stessi cieli.
Una persona “pornografica” si connetterà sempre con un “astrologo pornografico” che interpreta la carta natale dal punto di vista solo fisico e materiale.
Incontro tra una persona e il suo astrologo è reciprocamente utile per tutti i 2, perchè un astrologo riesce a dare il senso di quello che succede nella vita della persona, liberandolo dalla paura di “non senso”.
E quella persona sta dando al astrologo l’oppotunità di vedere un immagine più grande del tutto, connettendo tutte le letture tra di loro.
Stano evolvendo tutti i 2.
Regola di reciproca utilità del tutto è valida su tutti i livelli di esistenza.
SE ESISTE E’ UTILE.
Processo di comprensione di questa reciproca utilità è individuale  ed il livello di questa comprensione è quello che ci sta unendo o ci sta separando.
Si tratta di visione del potere.
Si trata di visione dove abbiamo messo il punto del potere, fuori o dentro di noi.
Cercando il piacere sempre più grande, inevitabilmente, l’ego piccolo ( pornografico) sta morendo e sta rinascendo come conseguenza della sua graduale unione con gli ego più grandi (spirituali) costringendo anche essi di morire e rinascere .
Incontro tra loro porta a incarnazione in una delle infinite realtà esistenti e in quella realtà aviene un nuovo incontro tra quella persona rinovata con un astrologo che corisponde al suo modo di essere momentaneo.
Conessione  sotto-sopra, destra sinistra, tra gli estremi duali, sta formando una croce di vita manifestata, incarnata. Intersezione tra 2 assi della croce segna il punto che descrive la nostra realtà momentanea.
Ed ognuno di noi porta la croce che appartiene solo a lui.
Tanja

Comments are closed.

Risveglio di una Dea sui Social Network

ARCHIVIO ARTICOLI

CATEGORIE ARTICOLI

IO SONO….

Chi sono io?
La domanda eterna di ogni persona da sempre.
Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda
In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo.
Io credo che questa ricerca non finirà mai.
Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione.
Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la saggezza e la potenza.
Una volta ho scritto:
Fu una volta un popolo divino……..
che dimenticò di esserlo..
dimenticò
realtà parallele
frequenze divine
connessione divina
libera connesione divina.

Un giorno pieno di luce hanno cominciato……

In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi.
Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei.
Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome.
Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando.
Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo.
Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere.
Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso.
Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci.
Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione.
Che l’amore ci guida.
Tanja