Crea sito

domenica aprile 23, 2017 15:34

Fisici creano la “massa negativa”-se la spingi in una direzione lei va in direzione opposta

Posted by Tanja

 

Immagina di trovarti, al improvviso,  a vivere in un mondo in cui per muoverti in avanti devi spingerti indietro, o per andare in su devi spingerti verso giù, o per uscire devi entrare. In quel mondo la mela di Newton invece di cadere sulla sua testa volerebbe nello spazio.

Questo mondo si potrebbe descrivere come il mondo fatto di massa negativa.

La massa è una delle caratteristiche fondamentali che si usa per definire la materia.

In fisica classica, con il termine materia, si indica genericamente qualsiasi cosa che abbia massa e che occupi spazio.

Volendo o non volendo tutti i concetti della nostra vita, nonostante tutte le nuove scoperte scientifiche, sono basate su questo concetto.

Tutto che si comporta in linea con questi preconcetti è considerato normale.

Se qualcuno ti direbbe che non è arrivato al appuntamento perchè più si sforzava di andare verso di te , più si allontanava da te, sicuramente penseresti che quella persona dice una bugia o che sicuramente non è normale.

Ma molto spesso nei nostri sogni durante il sonno, noi ci troviamo proprio in situazioni simili, come se in mondo dei sogni esistono diverse leggi della fisica.

Si possono incontrare 2 realtà con le leggi “naturali” diverse?

Questi mondi possono coesistere e anche collaborare reciprocamente?

Puoi immaginarti di vivere in questo mondo fatto da 2 mondi paralleli e contemporanei?

In che modo cambierebbe il tuo concetto di normalità?

In che modo cambierebbe il tuo concetto di realtà, perchè come reale percepiamo quello che cosa possiamo percepire con i nostri sensi, ciò è la realtà è sempre spiegata attraverso il concetto della materia.

La fisica classica dice che se una massa (materia) occupa uno spazio e che in quel spazio non può esistere null’altro.

La fisica teorica da tantissimo tempo PRESUME l’esistenza della massa negativa.

Facendo il ragionamento parallelo tra forza elettrica e forza gravitazionale si può supporre che le masse, come le cariche, possano essere sia positive che negative.

Tale tipo di materia viola una o più condizioni dell’energia e mostra proprietà particolari, derivanti dall’ambiguità di come l’attrazione debba riferirsi alla forza o all’accelerazione orientata in maniera opposta alla massa negativa.

É usata in certe teorie speculative, per la costruzione di ponti di Einstein-Rosen. In origine, la rappresentazione più realistica conosciuta di questo tipo di materia esotica è stata la densità con pseudo pressione negativa prodotta dall’effetto Casimir.

Un ponte di EinsteinRosen o cunicolo spazio-temporale, detto anche wormhole , è una ipotetica caratteristica topologica dello spaziotempo che è essenzialmente una “scorciatoia” da un punto dell’universo a un altro, che permetterebbe di viaggiare tra di essi più velocemente di quanto impiegherebbe la luce a percorrere la distanza attraverso lo spazio normale.

Quel ponte permette anche non solo viaggiare attraverso lo spazio, ma anche attraverso il tempo.

I fisici teorici “sognavano” e si chiedevano :

Forse se si riuscisse a trovare (o fabbricare?!?) una massa negativa, si risolverebbe l’annoso problema dell’antigravita?

Quello che sognavano adesso è diventato realtà.

È notizia del 10 aprile 2017 pubblicata in Physical Review Letters, LA CREAZIONE DI UN FLUIDO (materia) CON UNA MASSA NEGATIVA, presso la Washington State University.

Per quanto l’idea possa sembrare decisamente strana, i fisici coinvolti nell’esperimento sono riusciti nel loro intento.

Il liquido in questione, infatti, non accelera nella direzione della spinta ricevuta, bensì in quella opposta. Il fenomeno può verificarsi solamente in certe condizioni di laboratorio e, a detta del docente di fisica Michael Forbes (appartenente al team di ricerca), potrà aprire le porte verso nuovi concetti del cosmo.

L’idea alla base dell’esperimento è che, al contrario di quanto siamo abituati a credere, la massa possa avere non solo un valore positivo, ma anche negativo; così come una carica elettrica può avere valori di entrambi i segni, anche la massa segue lo stesso principio.

Come influisce il segno della massa nei principi della dinamica?

Avendo introdotto il concetto di massa negativa, andiamo ora a ripescare il Secondo Principio della Dinamica di Isaac Newton, F = ma.

In condizioni normali (massa positiva), imprimendo ad un oggetto una certa forza, esso si allontanerà da noi con un’accelerazione positiva. Ma nel nostro caso, dove la massa ha segno ‘‘, la forza impressa avrà l’effetto opposto. L’oggetto tenderà ad avvicinarsi a noi, con un’accelerazione negativa.

TechnoBlitz.it Creata una ‘massa negativa’ nell’Università di Washington
Creata una ‘massa negativa’ nell’Università di Washington

Condizioni necessarie per la creazione di massa negativa

Seppur l’idea di una massa negativa possa dare alla testa, potete tranquillizzarvi: la creazione di questa particolare sostanza non è assolutamente cosa di tutti i giorni.

L’elemento che Forbes e colleghi hanno utilizzato nell’esperimento è il rubidio. Vari atomi sono stati raffreddati fin quasi al raggiungimento dello zero assoluto, dando vita al cosiddetto condensato di Bose-Einstein.

In questo stato le particelle si muovono in maniera estremamente lenta e, in accordo coi principi della meccanica quantistica, si comportano come onde. A questo punto, queste iniziano a muoversi all’unisono come un superfluido, senza quindi perdere energia. Una volta che le particelle più calde sono evaporate, il superfluido di rubidio avrà una massa regolare.

In seguito, i ricercatori hanno utilizzato dei laser per sbattere avanti e indietro gli atomi, cambiando il loro verso di spin. Una volta che il rubidio avrà raggiunto una velocità sufficiente, inizierà a comportarsi come se avesse massa negativa.

Questa tecnica ha permesso ai ricercatori di evitare alcuni problemi che solitamente si presentavano in simulazioni di questo tipo: “Per la prima volta abbiamo un perfetto controllo della natura di questa massa negativa, senza complicazioni,” ha spiegato Forbes, aggiungendo che questo fornisce agli scienziati un nuovo strumento per studiare fenomeni analoghi in astrofisica, impossibili da replicare in laboratorio, come ad esempio le stelle di neutroni, i buchi neri e l’energia oscura.

La materia con una massa negativa automaticamente descrive comportamento di quella stessa materia, che per analogia, potrebbe essere MATERIA NEGATIVA o ANTIMATERIA o FORSE MATERIA OSCURA?

Per tantissimo tempo si presumeva (o forse meglio dire, si dava per certo) che in caso del incontro tra materia ed antimateria succederebbe uno scontro esplosivo che potrebbe annullare la materia.

Il comportamento dello fluido con la massa negativa potrebbe significare che l’antimateria è materia si stano respingendo reciprocamente e che il pericolo di annullamento della materia è solo una paura immaginaria?

Forse non riusciamo a vedere la materia oscura proprio perchè ci stiamo sforzando a vederla?

Siamo abituati nel nostro mondo alla legge di attrazione, basata sulla leggi dei flussi energetici.

Se ogni materia è solo l’energia in uno certo stato di frequenza di vibrazione, e sapiamo che ogni nostro pensiero sta creando una di quelle frequenze, che influenza anche nostri fluidi corporei,  non è che la nostra concentrazione sul pensiero positivo ed impostazioni delle intenzioni, sta creando anche il suo contrario nella materia negativa (noi stessi nel mondo parallelo)?
Quello che sentivo intuitivamente adesso ha avuto una conferma.

La polarità è una delle leggi del nostro universo.

Per comprenderci meglio, tra Dualità e polarità-c’è una grande differenza.

Ogni intenzione automaticamente crea sua parte opposta – Ogni intenzione di creare un mondo di pace crea un mondo di guerra.

Se siamo consapevoli di questo fatto, allora è chiaro perchè antichi maestri dicevano che i desideri presentano i blocchi nel nostro sviluppo.

Seguendo i risultati di questa ricerca, unico modo di avvicinare i 2 mondi consiste nel rinunciare dalle intenzioni, raggiungendo il punto zero.

Ecco perchè nei sogni possiamo vivere nei mondi con altre leggi della fisica- perchè la nostra mente logica è al suo minimo funzionamento.

Il punto zero è il punto da quale possiamo viaggiare attraverso spazio e tempo in modo consapevole.

Chiedi e ti sarà dato – forse è valido solo in questo mondo, ma per raggiungere altri mondi non devi chiedere, perchè se chiedi ti sarà tolto.

La vita multidimensionale non è più una fantasia.

Con i risultati di questa ricerca, forse, in modo ufficiale abbiamo ricevuto l’istruzione per l’uso delle energie.

Si, sono consapevole, che sono andato lontano con le mie fantasie, ma tutto ciò che puoi immaginare esiste già da qualche parte in qualche tempo.

Senza spingere da nessuna parte, lasciandomi portare, sono certa che mi troverò sempre al posto giusto nel tempo giusto, e mia mente logica dovrà adattarsi alle nuove normalità incontrate.

Tutto è possibile – Tutto è normale – dice Alice attraversando lo specchio.

Tanja

 

 

 

 

 

 

 

 

 

2 Responses to Fisici creano la “massa negativa”-se la spingi in una direzione lei va in direzione opposta

Avatar

Luca

aprile 24th, 2017 at 12:42

COME APRIRE IL TUO CUORE…in relazione a questa scoperta scientifica…cosa ne pensi Tanja?

Non provare ad aprire il tuo cuore ora. Sarebbe un sottile movimento aggressivo verso la tua esperienza immediata e corporea.

Mai dire ad un cuore chiuso che deve essere più aperto; perchè si chiuderà ancora più fermamente proteggendosi, sentendo la tua resistenza. Un cuore si schiude solo quando le condizioni sono giuste; la tua richiesta di apertura invita ad una maggiore chiusura. Questa è la suprema intelligenza del cuore.

Invece, inchinati al cuore nello stato in cui è. Se è chiuso, lascialo essere chiuso; santificane la chiusura. Rendilo sicuro; sicuro anche se insicuro. Fidati che quando il cuore è pronto, e non un minuto prima, si aprirà, come un fiore con il calore del sole. Non c’è fretta per il cuore.

Fidati della chiusura e dell’apertura allo stesso modo; l’espansione e la contrazione; questo è il modo di respirare del cuore; sicuro, non sicuro, sicuro, non sicuro; la bellissima fragilità di essere umani; e di saper accogliere tutto nel più perfetto degli amori.

– Jeff Foster

Avatar

Tanja

aprile 24th, 2017 at 16:37

Bello, mi risuona. Rispetto ed accettazione

Risveglio di una Dea sui Social Network

ARCHIVIO ARTICOLI

CATEGORIE ARTICOLI

IO SONO….

Chi sono io?
La domanda eterna di ogni persona da sempre.
Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda
In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo.
Io credo che questa ricerca non finirà mai.
Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione.
Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la saggezza e la potenza.
Una volta ho scritto:
Fu una volta un popolo divino……..
che dimenticò di esserlo..
dimenticò
realtà parallele
frequenze divine
connessione divina
libera connesione divina.

Un giorno pieno di luce hanno cominciato……

In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi.
Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei.
Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome.
Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando.
Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo.
Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere.
Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso.
Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci.
Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione.
Che l’amore ci guida.
Tanja