Crea sito

venerdì aprile 21, 2017 11:45

Dal Cern un duro colpo e l’inizio della fine per il Modello Standard della fisica e per il modo in cui interpretiamo l’Universo?

Posted by Tanja

Credo che neanche finivo a scrivere articolo di ieri , 20 aprile 2017 – Qualcosa di unico accade in ogni momento di ogni giorno quando è stato pubblicato questo fantastico articolo. La nostra realtà è cambiata, ma non è cambiata la realtà per se, noi abbiamo cambiato la realtà. Ci siamo trasferiti in una realtà che somiglia a quella precedente ma è diversa per tantissimi dettagli.

Perlomeno, questo succede nella MIA realtà che è condivisa con tutti che la percepiscono.

La visione della realtà cambia quando iniziamo ad vedere le cose invisibili fino a quel momento, e quelli nuovi elementi registrati, iniziano a riorganizzare completo concetto della realtà.

L’impressione è come se si è rotta la bolla in quale vivevamo e nostro intero universo diventa più grande. Ma meraviglia di tutto questo processo si trova nel fatto, che si diventa consapevoli, che senza quella visione precedente, quella vecchia, non si poteva arrivare a questa nuova. C’è una perfetta logica in quello che sembra il caos. Tutto questo ti fa diventare consapevole che qualsiasi pezzo della scoperta, che in un momento futuro sembra sbagliata, era un passo giusto (nessun errore) verso queste nuove scoperte.

Sensazione di rispetto e di gratitudine ti riempie fino al fondo di ogni cellula, verso tutti quelli che avevano il coraggio ad esprimere la propria visione, nonostante tutto quello che dovevano passare.

Non c’è nessun senso della vitoria, nessun senso di competizione tra vecchio ed nuovo. Semplicemente il nuovo non poteva esistere senza quello vecchio. E’ un gioco di squadra tra tempi, spazi e persone.

E’ collaborazione, non competizione.

Nuova età del aquario è questo- vedere la fonte di ricchezza in tutti e tutto, senza più dover dare la prova che mia visione, o mia idea e migliore o peggiore di idea di qualcun altro.

L’arte, scienza e spiritualità sono collaboratori di stesso valore di un unico processo verso la ricerca di verità.

L’arte sente, la scienza sta provando a spiegare e la spiritualità mete in vita pratica questa unione tra cuore e la mente.

Sentire e il sapere vano a braccetto nel modo di vivere la propria vita incarnata.

Spiritualità è il modo di vivere, di concepire la vita.

Non esistono i livelli di spiritualità, esistono 7 miliardi di diverse spiritualità. Tutti noi siamo spirituali, anche se non siamo consapevoli o stiamo dando altro nome per le leggi secondo le quali stiamo organizzando la nostra vita e stiamo facendo le scelte.
Nella mia realtà, quello che sento, adesso ha guadagnato anche la componente di sapere. La mia vita sta cambiando e cambia per tutti quelli che con comprensione leggono questo articolo pubblicato il 20 aprile 2017 in italiano, e 18 aprile 2017 al livello internazionale.

Buona lettura

Tanja

Cern: l’esperimento LHCb ha rivelato anomalie nel comportamento di alcune particelle. È l’inizio della fine per il Modello Standard della fisica e per il modo in cui interpretiamo l’Universo?

maxresdefault1

Una serie di esperimenti condotti al Cern, i cui risultati sono stati presentati il 18 aprile scorso, ha messo in luce un fenomeno non contemplato dal Modello Standard della fisica.

 

Il Modello Standard (MS) è la teoria fisica che descrive tre delle quattro forze fondamentali note (interazione forte, debole ed elettromagnetica: non comprende invece la gravità, trattata invece dalla teoria della Relatività Generale) e tutte le particelle elementari a esse collegate e che costituiscono tutta la materia nota dell’Universo: in estrema sintesi, il Modello Standard descrive le forze e la materia dell’Universo.

 

La novità sta nel fatto che gli esperimenti hanno rivelato che una particella, il mesone B°, produce un decadimento non previsto dal Modello Standard.

 

Il decadimento è il fenomeno che fa sì che una particella si trasformi in altre particelle: è un processo naturale di cui abbiamo esperienza, sulla Terra, per esempio nel decadimento (o trasmutazione) di elementi radioattivi (per esempio, uranio) in altri elementi (per esempio, plutonio, tecnezio, piombo…). Il decadimento richiede a volte tempi lunghi anche migliaia di anni (è il caso delle scorie nucleari ad alta intensità), altre volte tempi (quasi) infinatamente brevi, come nel caso del mesone B°, che decade in un kaone eccitato e in una coppia di elettroni o di muoni, in una progressione che – sulla Terra – può essere innescata e rilevata solamente in un acceletarore di particelle della “classe” dell’Lhc.

 

Il muone è 200 volte più pesante dell’elettrone, ma secondo il Modello Standard le sue interazioni sono identiche a quelle dell’elettrone: questa proprietà è detta lepton universality.

 

LE INCERTEZZE. Stando al Modello Standard, il decadimento del mesone B° origina un numero identico di elettroni e muoni: gli esperimenti dell’LHCb sembrano invece suggerire che il numero di muoni è inferiore rispetto al previsto.

 

Se ciò venisse confermato il Modello Standard subirebbe un duro colpo: sarebbe come dire che in quell’insieme di regole ce n’è almeno una sbagliata e che perciò non possiamo più garantire per tutte le altre. Sarebbe come dire che nella tavola pitagorica le moltiplicazioni per 7 (per citare un numero notoriamente antipatico) danno risultati inattesi…

 

Uno degli ambienti dell’esperimento LHCb, dove si sono rilevate discrepanze rispetto al Modello Standard della fisica. | CERN

Al momento il sigma dell’esperimento, un indice di probabilità che va da 1 a 5, è attestato esattamente a metà, ossia 2,5: un valore che non è sufficiente per trarre una conclusione definitiva – nonostante altre ricerche abbiano già suggerito qualcosa del genere.

 

Sono dunque necessari nuovi studi ed esperimenti con i mesoni B°: ancor più che necessari, sono urgenti, perché il Modello Standard, benché non sia l’unico modello per la fisica, è il più condiviso e, di fatto, è il nostro coltellino svizzero per smontare (interpretare) l’intero Universo.

 20 APRILE 2017 | Focus.it
VI CONSIGLIO A VEDERE QUESTO DOCUMENTARIO IN STREAMIG
LA PARTICELLA DI DIO – PARTICLE FEVER
https://www.youtube.com/watch?v=-XDhmyg7Odg
https://www.youtube.com/watch?v=8uV44aH4c68
  • Category: SCIENZA
  • Commenti disabilitati su Dal Cern un duro colpo e l’inizio della fine per il Modello Standard della fisica e per il modo in cui interpretiamo l’Universo?

Comments are closed.

Risveglio di una Dea sui Social Network

ARCHIVIO ARTICOLI

CATEGORIE ARTICOLI

IO SONO….

Chi sono io?
La domanda eterna di ogni persona da sempre.
Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda
In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo.
Io credo che questa ricerca non finirà mai.
Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione.
Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la saggezza e la potenza.
Una volta ho scritto:
Fu una volta un popolo divino……..
che dimenticò di esserlo..
dimenticò
realtà parallele
frequenze divine
connessione divina
libera connesione divina.

Un giorno pieno di luce hanno cominciato……

In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi.
Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei.
Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome.
Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando.
Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo.
Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere.
Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso.
Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci.
Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione.
Che l’amore ci guida.
Tanja