Crea sito

sabato marzo 11, 2017 13:48

Luna Piena della DEA VERGINE – 12 marzo 2017

Posted by Tanja

Scrivo questo, chiamiamolo, articolo, tra le lacrime e risate, ispirata dalla visione del grafico astrale di Luna Piena del 12 marzo 2017 alle 15:53.
Le “stelle” davvero hanno il senso di umorismo amaro. Stano schiaffeggiando il nostro ego dandoci le carezze, ci accarezzano facendoci subito un doloroso pizzicotto, ci stano dando ragione per ridere di noi subito dopo.

Se vuoi divertirti con loro devi abbandonare tutte le tue convinzioni, devi ammettere a te stesso- sono appena al inizio di viaggio- perché appena sei certo di qualcosa ti viene data le verità così convincente che tuo orgoglio di sapienza sparisce costringendoti ad abbassare lo sguardo verso terra.

8 marzo 2017, intero mondo ha festeggiato “il giorno della donna”- la festa nata dalla lotta della donna per i suoi diritti – la festa che onora donne in guerra con gli uomini sui questo pianeta.
Per ironia della sorte, 2 giorno dopo,quando inizia a sentirsi energia di questa luna piena, il 10 marzo 2017 alle 7:32, nel cielo sorridente, il Sole è raggiunto ed ha abbracciato l’asteroide Lilith, e alle 1:35, Marte è entrato in segno di toro.
Non vi fa ridere questa immagine?

Il Sole, archetipo di energia maschile, sta incontrando Lilith, lato ombra (oscura) del energia femminile.
E tutto questo sta succedendo in periodo di intense energie di Venere retrograda in ariete che è governata da Marte (energia maschile) che entra in segno del toro governato da Venere. Come se maschile ed femminile hanno scambiato le loro scarpe per sentirsi meglio reciprocamente. Energia maschile ed femminile non sono i sinonimi per l’uomo e donna, ma di fatto noi stiamo stati condizionati che lo sono. Questo periodo di venere retrograda ci sta portando proprio verso consapevolezza di falsi preconcetti che guidano questa civiltà attraverso le norme rigide che ognuno di noi rispetta nella vita individuale.

Tutto questo è molto importante se sapiamo che Venere governava questo mondo per ultimi 1000 anni terrestri e proprio per equinozio di primavera sta lasciando il suo trono al Saturno.

In articolo del 23 settembre 2016, ho detto

“Da ieri ci stiamo trovando in un periodo di transizione che durerà 365 giorni, che metterà a prova tutto quello che cosa abbiamo imparato in ultimi 6000 anni come esseri umani incarnati. Sarà una prova dura, perché con queste nuove rivelazioni mette in dubbio tutte le nostre convinzioni riguardo l’amore, la bellezza e l’abbondanza.

Se la Dea di questi attributi ha governato il nostro mondo nel ultimo millennio, non dobbiamo essere i grandi conoscitori della storia per accorgerci che era un millennio in cui sono nate le più grande guerre e sono state messe in atto tutte le regole sociali, politiche ed economiche che adesso “soffocano” l’umanità.

Se questo non basta per mettere in dubbio tutto quello che è generalmente considerato un valore e bene supremo, allora durante questo anno saremo costretti ad sbattere la faccia proprio in questo.

Diciamo che siamo arrivati al punto cruciale.”

Ma quello che vediamo in questo momento, ci sta dimostrando che la sfida è ancora più dura. I nostri preconcetti sono sfidati ad un livello molto più profondo.

Sono consapevole che mie prossime parole possono provocare le reazioni molto forti da parte di quelli che ripetutamente parlano del ritorno della Dea e che con il suo ritorno la società sarà paradisiaca.

I fatti dimostrano che la Dea non deve ritornare perché LEI GIA’ GOVERNAVA ultimi 1000 anni e il suo governo sta per finire.
Lune piene parlano sempre di compimenti, di fine di qualcosa e di inizio di qualcos’altro. Questa Luna piena sta parlando di fine del epoca in quale governava la Dea.
Con inizio del suo governo si è impostato il sistema politico, economico , sociale ed religioso che viviamo adesso.

Tutti parlano di donne che sono state senza diritti, di donne bruciate, di donne violentate, uccise, maltrattate da parte degli uomini. La guerra tra i generi sessuali è caratteristica principale di ultimi 1000 anni del governo della Dea.

Perché una Dea (femmina) farebbe così male al proprio genere sessuale?

Dove era sua solidarietà femminile?

Perchè proprio lei non ha dato il potere massimo alle donne?

Sarebbe logico, secondo il processo mentale umano.

Dobbiamo ricordarci che Venere è anche la Dea del abbondanza materiale, delle finanze. Quando si parla di finanze e del sistema economico automaticamente, la nostra mente le sta legando agli uomini che le stano governando.

Perchè la Dea ha dato quel potere proprio agli uomini?

La verità è che i 1000 anni di governo della Dea erano caratterizzati da sistematica oppressione come le energie femminili, così anche energie maschili.

Prima di esplodere in rivolta, provate a riflettere.
Il sistema politico ed economico sistematicamente bloccava energia femminile e sistema religioso ha sistematicamente bloccava energia maschile.

Tutte 2 energie erano bloccate.

Per riuscire a seguirmi, tenete in mente in continuo, che cosa è energia femminile e che cosa è energia maschile.

Osservando questa foto, possiamovedere in modo chiaro che cosa sta succedendo davvero ,quando si parla per la lotta femminista. I movimenti per i diriti delle donne stano rivendicando la loro parte maschile. Si stano ribellando a visione parziale della donna perchè vogliono diventare integre. Ma come loro percezzione è limitata, loro vedono gli uomini come loro nemici. Disprezzo sistematico della spiritualità, della religione di tutto che cosa non è materiale, da parte del sistema governativo (sistema sociale) , di fatto è la stessa cosa solo con i poli scambiati. Si disprezza quello che si crede che lo limita.

Uomini disprezzano le donne perchè di fatto hanno paura dal loro influenza, ma in stesso tempo sono attratti perchè desiderano essere integri.

Tutta questa lotta milenaria tra i genneri sessuali su questo pianeta nasce dal preconcetto che uomini sono i portatori di energia maschile e donne di energia femminile e che devono pensare, sentire, èarlare ed agire secondo questi schemmi predefiniti. Ogni comportamento “femminilizato” degli uomini e quelli “maschilinizati” delle donne , sono stati subito attaccati socialmente e tante volte anche legalmente. 

Vedere energia maschile come carnefice di quella femminile è risultato della visione troppo stretta.

 

 

 

Venere, il bisogno di piacere corporeo, di tutti noi, per 1000 anni sperimentava i 2 modi diversi e separati per raggiungere questo piacere. Durante questi 1000 anni, sperimentavamo tutti i tipi dei piaceri corporei e i modi di raggiungerli, per riuscire ad imparare che cosa noi davvero desideriamo.

In questa  primavera cosmica , avvicinandosi alla primavera terrestre, quando noi, semi di un nuovo mondo, che stiamo sbocciando, dobbiamo SAPERE che cosa davvero desideriamo.

Dobbiamo sapere dove si trova il nostro Sole (modo di essere) per girarsi e crescere verso questa precisa meta.

Luna diventa piena in Vergine, in casa dei nostri valori, in casa del tutto quello che cosa è più importante per noi.

Luna, la nostra mente subconscia, la nostra parte emotiva, del nostro corpo emotivo, archetipo della madre e della parte femminile in tutti noi (dentro gli uomini e dentro le  donne , si trova in segno della Dea Vergine.

Tutti noi conteniamo la Vergine dentro di noi.

Nella tradizione gnostica, essere Vergine non ha niente a che fare con la purezza sessuale, ma con un processo di iniziazione, in preparazione alla nascita del ‘Cristo bambino’.

homme-priant-femme-dansant

Un’anima vergine è uno che è diventata libera dalla comprensione condizionata letterale e l’applicazione della parola di Dio; è un’anima che è diventata autosufficiente e indipendente;è un’anima che cerca di servire ma non è schiava; e un’anima che è diventato del tutto il creatore autosufficiente.

Piuttosto che l’ideazione Madonna dello Spirito Santo e nascita di un figlio fisico chiamato Gesù, l’Immacolata Concezione è uno stato di coscienza che si prepara a concepire, gestire e dare alla luce un altro archetipo, il Bambino Gesù – Cristo – attraverso un processo di dedicato alla preparazione attraverso la meditazione, la preghiera, la riflessione e l’umiltà, tra le altre discipline.

All’interno della tradizione astrologica occidentale questo processo spirituale è noto come ‘Vergine’ e nonostante fosse ridotto in epoca moderna di preoccuparsi con ordine e la contabilità, il segno della Vergine in ultima analisi, riguarda un processo evolutivo per proteggere, nutrire e rivelare la nostra realtà spirituale sottostante.

Storicamente, la Vergine è l’unico segno dello zodiaco che raffigura una donna ed è stato associato con la maggior parte delle principali divinità femminili – Ishtar, Inanna, Cerere / Demetra, Astrea, Erigone, Iside e Maria.

Ognuna di loro, a modo loro, erano verginali in quanto appartenenti e fedeli a se stesse e non solo ed esclusivamente a un partner maschile. In tre delle divinità VERGINE troviamo Madri la ‘Vergine’ – Eva, Iside e Maria – e simbolicamente serviamo come tre aspetti della personalità attraverso la quale ‘il Gesù Bambino’ deve trovare espressione.

Per ripetere, all’interno delle tradizioni spirituali, questo Gesù Bambino non si riferisce alla nascita fisica di un bambino divino, né è su una figura religiosa. Il Cristo bambino, o la coscienza cristica, si riferisce essenzialmente ad uno stato d’essere che è esente da limiti del mondo materiale e del desiderio fisico; uno stato che è auto-realizzato e pienamente cosciente; o uno stato illuminato, uno stato di perfezione.

Il segno della Vergine è sinonimo di una sintesi di questi tre aspetti femminili -Eva, Iside e Maria. Lei è la Madre ‘Vergine’, che ci sta fornendo con tutto ciò che è necessario per la nostra espressione mentale, emotiva e fisico della vostra divinità nascosta ma sempre presente, proteggendo il germe della vita di Cristo e custodire, coltivare e nutrire la vostra anima. Ma questa luna Piena sta tirando al superficcie non solo questi “santifficati aspetti femminili”. Lei sta portando in bella vista in modo potente anche gli aspetti degli “archetipi femminili demonizati”.

Non solo il Sole è conginto al asteroide Lilith, ma anche il nodo nord sta facendo il quadrato con il punto di Luna Nera Lilith, La Giunone è congiunta alla Luna Ombra, facendo il quadrato con la Venere retrograda, e il sestile con il Nettuno, ma anche L’eros è congiunto a Cerrere e per finire l’Iside congiunta al Nessus sul Discendente e nodo sud, si oppone al nodo nord sul ascendente allineato con il Regolo. Eh si non dimentichiamo L’Eris (donna esclusa) nata dal sangue del Urano Castrato da parte di suo figlio Saturno, aiutato da sua madre Gaia.

Durante questa Luna piena sono attivi tutti gli archetipi femminili  dentro tutti gli uomini e dentro tutte le donne come si adice a una vera festa della donna 😀 .

Ma questa volta LA DEA non sta lottando per il suo ritorno al potere, lei sta chiedendo scusa per tutti i dolori che abbiamo vissuto durante questa parte di nostra crescita. La Dea chiede scusa ma sta sperando che siamo davvero cresciuti per poter comprendere che solo unendo le energie maschili ed femminili possiamo trovare pace dentro di noi che proieteremo al mondo fuori di noi.

Questa Luna Piena ci sta ofrendo  Calice di Sangue Reale trasformato attraverso il processo alchemico di consapevolezza.

E’ tempo di ultima cena – Bevete, questo è il mio sangue- disse Lui 2000 anni fa.

Questa sangue santificata attraverso la via crucis, sta annafiando la terra dei nostri corpi, facendo sbociare  il seme maturato in una pianta di specie nuova.

Tutto che cosa sapevamo e credevamo vero, nobile e giusto, in questo momento è messo in dubio.

I carnefici e vittime si stano scambiando i posti continuamente. La violenza maschile come conseguenza di ribellione alla forza dominante del femminile, la violenza passiva femminile come conseguenza di quella maschile- giro giro tondo- come i cricetti in gabia, per 1000 anni facevamo stesso gioco.

Qualche cricetto è riuscito a saltare fuori da quel cerchio ipnotico?

Giudicare qualcuno o qualcosa diventa autometicamente il giudicare se stesso.

Mentre la Luna Piena si rispecchiera nelle aque dei tanti pesci, c’è bisogno di grande coraggio e di grande consapevolezza, per riuscire a vedersi davvero sinceramente in quel specchio vibrante.

Vedersi davvero e riuscire ad ammarsi davvero sta creando il mondo dovve accettazione ed compassione per altro sono lo specchio di te stesso.

Perciò sii realita, guarda anche invisibile.

Tanja

LEGGI ANCHE

9 marzo 2016 – Eclissi totale solare – Il mondo del imperatrice si sta manifestando

Marzo 2016 – mese di Marte – Il mese di forte trasformazione di energia maschile – quando l’uomo per elevarsi deve apprendere a cavalcare la Tigre.

 

Comments are closed.

Risveglio di una Dea sui Social Network

ARCHIVIO ARTICOLI

CATEGORIE ARTICOLI

IO SONO….

Chi sono io?
La domanda eterna di ogni persona da sempre.
Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda
In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo.
Io credo che questa ricerca non finirà mai.
Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione.
Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la saggezza e la potenza.
Una volta ho scritto:
Fu una volta un popolo divino……..
che dimenticò di esserlo..
dimenticò
realtà parallele
frequenze divine
connessione divina
libera connesione divina.

Un giorno pieno di luce hanno cominciato……

In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi.
Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei.
Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome.
Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando.
Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo.
Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere.
Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso.
Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci.
Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione.
Che l’amore ci guida.
Tanja