Crea sito

mercoledì dicembre 7, 2016 07:38

I veterani di guerra chiedono scusa ai Sioux; i Sioux chiedono scusa ai veterani. Il mondo si commuove

Posted by Tanja

Gen. Wesley Clark Jr., kneels in front of Leonard Crow Dog, right, during a forgiveness ceremony at the Four Prairie Knights Casino & Resort on the Standing Rock Sioux Reservation on December 5, 2016 in Fort Yates, North Dakota. Native Americans conducted a forgiveness ceremony with U.S. veterans at the Standing Rock casino, giving the veterans an opportunity to atone for military actions conducted against Natives throughout history. The ceremony was held in celebration of Standing Rock protestersÕ victory SundayÊin halting construction on the Dakota Access Pipeline. Leonard Crow Dog formally forgave Wes Clark Jr., the son of retired U.S. Army general and former supreme commander at NATO, Wesley Clark Sr. Helen H. Richardson, The Denver Post

Gen. Wesley Clark Jr., kneels in front of Leonard Crow Dog, right, during a forgiveness ceremony at the Four Prairie Knights Casino & Resort on the Standing Rock Sioux Reservation on December 5, 2016 in Fort Yates, North Dakota. Native Americans conducted a forgiveness ceremony with U.S. veterans at the Standing Rock casino, giving the veterans an opportunity to atone for military actions conducted against Natives throughout history. The ceremony was held in celebration of Standing Rock protestersÕ victory SundayÊin halting construction on the Dakota Access Pipeline. Leonard Crow Dog formally forgave Wes Clark Jr., the son of retired U.S. Army general and former supreme commander at NATO, Wesley Clark Sr. Helen H. Richardson, The Denver Post

Credo che non sia possibile restare indifferenti a queste immagini.

Duemila veterani di guerra americani si sono accampati nelle praterie del North Dakota per dare il loro appoggio ai Sioux che resistevano  il passaggio dell’oleodotto North Dakota Access Pipeline.


Cosi, solo per amore, sono andati li e hanno offerto di essere a fianco delle tribu indigene le cui acque e i cui siti sacri erano minaccciati da questo oleodotto.

Lo US Army Corps decide in extermis di bloccare l’oleodotto e di considerare un percorso alternativo, dopo mesi di resistenza, di violenza, di freddo, di paura.

E alla fine, succede qualcosa di inaspettato, e di quanto piu’ nobile l’umanita’ puo’ offrire.

A un certo punto del tutto inaspettatamente, i veterani si sono inginocchiati ed hanno chieso scusa ai Sioux per il genocidio ed i crimini di guerra commessi dall’esercito americano contro i popoli indigeni nel corso dei secoli.

 

Il capo Sioux, Leksi Leonard Crow Dog, per conto di tutte le tribu Siuox accetta le scuse e a sua volta chied scusa ai militari per il dolore causato il giorno 25 Giugno 1876 quando i Sioux sconfissero la 7a cavelleria dell’esercito americano.

Il capo tribu dice “vi perdoniamo e chiediamo pace al mondo”.

Tutti avevano gli occhi inumiditi. E anche chi scrive.

Fonte
http://dorsogna.blogspot.it/2016/12/i-veterani-di-guerra-chiedono-scusa-ai.html

11 Responses to I veterani di guerra chiedono scusa ai Sioux; i Sioux chiedono scusa ai veterani. Il mondo si commuove

Avatar

MarielSu

dicembre 7th, 2016 at 16:39

BENDICIONES Y MAS BENDICIONES! LLUVIA DE BENDICIONES! EL MUNDO ESTA VOLVIENDO A SU ESENCIA!!! GRACIAS…

Avatar

Angela

dicembre 7th, 2016 at 23:58

Questo è meraviglioso

Avatar

Elisabetta Shakti Sai

dicembre 8th, 2016 at 00:45

Ho sempre amato gli indiani d’America fin da piccolina. Io tenevo sempre per loro. Finalmente questo momento è arrivato. Grazie!

Avatar

salvatore starace

dicembre 8th, 2016 at 02:49

Grande momento di Vera Umanita e Fratellanza, l’Umanita sta passando in un’altra Dimensione Spirituale, abbiamo tutti una Speranza di un Mondo Migliore !!!!!!!

Avatar

Gianni Tiziano

dicembre 8th, 2016 at 09:57

@Maria Rita D’Orsogna, NON mi risulta che, come sopra hai scritto nel post, “Il capo Sioux …. si inginocchia pure lui e chiede scusa per le morti del 25 Giugno 1876 quando i Sioux sconfissero la cavalleria USA.” .Non ce n’erano i presupposti.
Gli Indiani combatterono per difendersi.
Nessun Indiano chiederà mai perdono per questa cosa !!!!

Avatar

Giampaola

dicembre 8th, 2016 at 16:29

Anche io…vorrei fare qualcosa per alleviare le sofferenze dei miei fratelli. Con il cuore, da chi pensa che tante lune fa, sia appartenuta alla vostra tribù.
Giampaola Caprilli

Avatar

Tanja

dicembre 8th, 2016 at 18:23

Giampaola, puoi fare con tutte le persone intorno a te

Avatar

manuela

dicembre 11th, 2016 at 01:49

Davvero commovente. Bellissimo il discorso in entrambi i video sia quello del capitano sul posto sia quello della richiesta di perdono. Una sola polemica : Quando l’america chiederá scusa al vietnam,[email protected], all’Afgainstain, alla Sardegna (la Maddalena) ? Purtroppo di guerre ne hanno fatto tante…

Avatar

mara calli

dicembre 11th, 2016 at 15:17

mmmm un po tardi ormai

Avatar

luca

dicembre 12th, 2016 at 00:40

<3
Siamo nel tempo del non tempo Maya cara Mara.. Quindi nulla dovrebbe esser presto ormai ne dunque, troppo tardi.. Ciao 🙂 e buon lavoro

Avatar

Antonella

dicembre 15th, 2016 at 19:36

Mio Dio, questa è una notizia meravigliosa, stupenda!!!!!! Magari tutti facessero così: ci sarebbe la Pace tanto agognata nel mondo!!!! Vivrebbero l’ amore, il rispetto etcc…..

Risveglio di una Dea sui Social Network

ARCHIVIO ARTICOLI

CATEGORIE ARTICOLI

IO SONO….

Chi sono io?
La domanda eterna di ogni persona da sempre.
Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda
In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo.
Io credo che questa ricerca non finirà mai.
Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione.
Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la saggezza e la potenza.
Una volta ho scritto:
Fu una volta un popolo divino……..
che dimenticò di esserlo..
dimenticò
realtà parallele
frequenze divine
connessione divina
libera connesione divina.

Un giorno pieno di luce hanno cominciato……

In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi.
Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei.
Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome.
Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando.
Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo.
Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere.
Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso.
Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci.
Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione.
Che l’amore ci guida.
Tanja