Vi presento il Nuovo Essere Umano nato dal fuoco sacro di Luna Nuova del 2 agosto 2016

nuovo essere umano

L’astrologia esoterica c’informa che l’ascendente è la porta d’ingresso di un’anima nella vita: è la sua “alba”, il suo risveglio nella realtà materiale. Nell’interpretazione astrologica il segno nel quale cade l’ascendente ha un’importanza notevole ed è quello che darà, per tutta la vita, un’impronta indelebile al carattere. Viene detto “maschera” perché è ritenuto la parte esterna del vero io, quella parte di noi che più facilmente gli altri possono percepire.
L’ascendente influenza il nostro modo di rapportarci verso l’esterno, il volto con cui ci mostriamo agli altri, come essi ci vedono al primo impatto e l’impressione immediata che suscitiamo in loro.

Oltre all’influenza dei pianeti nell’attimo i cui l’anima prende possesso del corpo, nella composizione di un carattere ha una buona rilevanza il livello evolutivo della coscienza e l’ambiente nel quale la persona potrà esprimersi che, volente o nolente, ne influenzerà i pensieri e le scelte.
Il segno nel quale cade l’ascendente è considerato la traccia iniziale del cammino che l’Essere dovrà percorrere per crescere in consapevolezza, la quale, una volta sviluppata, lo porterà a scoprire le finalità ultime della sua incarnazione.

Nel vivere quotidiano l’ascendente rappresenta quella parte della personalità che usiamo più spontaneamente e nella quale più spesso ci identifichiamo, perchè ci identifichiamo con quelli che cosa altri pensano di noi e come ci giudicano. Ascendente indica in che modo noi ci vediamo nello specchio e definisce il nostro rapporto con la realtà. E quel rapporto dipende dal modo in cui definiamo il ruolo dello specchio stesso.

Secondo me, l’ascendente è la forma manifesta del livello della nostra consapevolezza nel momento della nascita.

Adesso, provate ad immaginare la vostra coscienza in una forma di bolla energetica, un entità energetica che è sempre collegata con il vostro corpo con un filo ma è libera di muoversi dove vuole ed unirsi con bolle simili di coscienza degli altri che vivono a un specifico posto e un specifico spazio formando una coscienza collettiva.


Ecco, quando si fanno i grafici astrologici riguardo un evento collettivo, come in questo caso faccio con evento di questa Luna Nuova, significa che sto descrivendo in che modo si manifesta nella materia quella coscienza collettiva, se parlo di ascendente.

Come se sto descrivendo un organismo, un essere vivente fatto di tutti gli esseri in questo spazio e tempo preciso.

E ognuno di noi influenza quel essere ed ognuno di noi è influenzando di quel essere.

Comunicazione reciproca è sempre aperta in tutti i 2 sensi, influenzandosi e modificandosi reciprocamente.

Luna Nuova rappresenta sempre la nascita di qualcosa di nuovo.

Con questa Luna Nuova sta per nascere un essere collettivo nuovo.

L’ascendente indica l’alba di questa nascita. Quando parliamo tra di noi, per spiegare in che modo siamo “fatti”, spesso diciamo che siamo un aquario o un pesci o un gemelli con l’ascendente in qualche altro segno.

Come ci si presenterebbe questo nuovo essere collettivo che sta nascendo durante questa Luna Nuova del 2 agosto 2016 alle 22:45?

Direbbe semplicemente:

Io sono Leone con l’ascendente in Ariete e con Luna in Leone.

La nostra reazione sarebbe, se minimamente conosciamo l’astrologia :

WOW, Sei un essere davvero passionale.

Sei un FUOCO vivente.

Tutto che cosa fa e farà questo essere, dipende dal modo in cui si identifica, dal modo in cui si definisce.

Tutto che cosa fa dipende dalla risposta che si è dato quel essere alla domanda CHI SONO IO.

E questo nuovo essere collettivo si sta identificando in un modo molto forte.

2 agosto 2016 luna nuova

Nel momento di nascita, l’ascendente è congiunto al punto fortuna.

Il punto fortuna rappresenta il successo che viene raggiunto soprattutto tramite gli sforzi della persona stessa. Punto fortuna indica su che cosa saranno concentrati i sforzi e con che cosa sono motivate tutte le azioni di una persona con lo scopo di raggiungere il successo. Come quel punto fortuna si trova proprio sul ascendente, significa che questo definirà intera personalità di quel enorme essere collettivo di cui facciamo parte.
Col punto fortuna in Ariete, l’individuo sperimenta la necessità di agire, alle volte anche in maniera audace e impulsiva.

Il suo più grande successo verrà dalla constatazione che questa energica azione gli potrà garantire la necessaria indipendenza E non è del tutto vero che, non terrà conto dei pareri degli altri, poichè la Parte Impersonale in Bilancia gli farà sentire il ragionamento del prossimo sulla pelle. Ecco quindi la necessità di armonizzare questi due aspetti: la raffinatezza e l’equilibrio della Bilancia, con l’energia piuttosto incontrollata dell’Ariete. Se l’individuo saprà cogliere la giusta sintesi, egli certamente scoprirà la vera Valle dell’Eden!

Il simbolo sabiano per questo ascendente è
UN SERPENTE SI ATTORCIGLIA INTORNO A UNA COPPIA ABBRACCIATA

Identificazione in relazione bipolare con il ritmo impersonale di energia naturale.

La profonda importanza di dare un senso rituale e ‘più-che-personale’ ai rapporti intimi. Evocazione di un amore trascendente.

Se questo è maschera del vero io di quel nuovo nascente essere, è legittimo chiedersi: quale è suo vero io?

Il Vero io di quel essere è perfettamente equilibrato.

La sua parte razionale e quella emotiva sono complici, sono amici del cuore.

La sua razionalità conosce importanza delle sua emotività e la sua emotività ha profondo rispetto della sua razionalità.

Loro stano ballando lo stesso tango appassionato, lasciandoci portare dal fuoco delle loro più profonde passioni.


Quel nuovo essere sta emanando intorno a se il fuoco creativo, che scalda e ridà la vita a tutto ciò che tocca, a tutto ciò che incontra.

Quel essere è pieno di amore e passione interiore.

Si sente completo e non sente nessun bisogno di prendere qualcosa dagli altri.

E così stracolmo di tutto, che unica cosa che gli viene come un istinto naturale e dare, regalare tutto quello che sta creando.

Semplicemente deve regalare tutto, per liberare lo spazio per le creazioni sempre più nuove che sgorgano in continuo.

Lui non pensa al proprio tornaconto, non pensa che deve salvare qualcosa per se, per avere una propria sicurezza.

Lui sa che tutto ciò di che cosa ha bisogno li arriva nel momento giusto quando ne ha bisogno.

Sa che questo è il suo destino.

Lui conosce le proprie radici e condizionamenti, ma non si sente vittima di essi.

Sente solo profonda gratitudine verso tutte le sue esperienze e verso di tutti che hanno fatto parte di queste esperienze.

Ma non si ferma per analizzarle più con troppa attenzione.


E’ consapevole che le sue esperienze sono infinite e che tenerle in mente una per una non ha nessun scopo, perchè ogni sua esperienza, come fonte di una nuova creazione entrerà nella sua vita proprio quando sarà necessario.

Lui l’ha accoglierà, dandole un benvenuto cordiale, e arricchendola con il suo proprio contributo la rilascerà che abbia una vita nella realtà di ogni giorno.


Il suo agire nella vita quotidiana è altamente guidato dal suo sentire interiore.

Conosce il proprio scopo di vita e lo sta seguendo in modo incondizionato.

Tutte le sue relazioni e la sua famiglia sono costruite in linea con questo scopo.


Avendo sviluppata la parte intuitiva lui sa subito se persone che incontra fanno parte del suo percorso o non lo fanno.

Non ha bisogno di mobilizzare o di provare a convincere gli altri di seguire il suo scopo perchè sa che le persone “giuste” sentiranno la stessa chiamata che sente lui e lo raggiungeranno da sole.

Perciò, le sue relazioni sono armoniche e creative.


Lui è sempre autentico, parla quello che pensa e fa quello che dice.

Sa distinguere azioni del proprio ego dal suo vero essere e fa di tutto che suo ego e il suo essere sono sempre allineati.

Sa distinguere amore del ego dal vero amore incondizionato.

Li sperimenta ma conoscendo la differenza tra di essi non entra in dramma quando amore del ego non c’è più, perchè comprende che esso dura fino che c’è scopo che deve compiere.

Lo saluta con amore incondizionato e prosegue con la propria vita.

Tutte le sue ambizioni sono momentanee perchè lui vive nel presente.

Lui è quello che è nel momento del adesso.

Consapevole di sua unicità e del valore di questa unicità.

Come vediamo la maschera che indossa questo nuovo essere umano non è più la maschera.

E lui.

E un essere umano realizzato attraverso se stesso, consapevole che detiene tutto il potere sulla propria realtà di quale non ha bisogno di proteggersi con le maschere.

nato dal fuoco

Benvenuto nuovo essere umano

dentro tutti noi,

nato dal fuoco sacro,

con questa luna nuova appassionata di creazione.

La vita non ne vale la pena
Fino a che puoi dire:
Sono quella che sono

La tua vita è fittizia
Finché non puoi urlare:
io sono quella che sono

Il mio mondo e non è un posto in cui
Devo nascondermi

 

sole

Numerologia, astrologia, tarocchi , ,

Informazioni su Tanja

Io sono.... Chi sono io? La domanda eterna di ogni persona da sempre. Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo. Io credo che questa ricerca non finirà mai. Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione. Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la giustizia e la potenza. Una volta ho scritto: Fu una volta un popolo divino........ che dimenticò di esserlo.. dimenticò realtà parallele frequenze divine connessione divina libera connesione divina. Un giorno pieno di luce hanno cominciato...... In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi. Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei. Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome. Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando. Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo. Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere. Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso. Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci. Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione. Che l’amore ci guida. Tanja

Precedente Non dire mai - Ho sofferto nella vita per amore. Successivo Lui sta arrivando ...