25 luglio 2016 – 779/23/5- Il giorno fuori del tempo 2016

giorno fuori del tempo 2016

 

Secondo calendario Maya ora ci troviamo dentro un ciclo che è iniziato 26 Luglio 2013. 

Questo è il primo ciclo di sette anni del nuovo fascio che va da 2013 – 2020

I primi tre anni (2013-2016) sono un momento di transizione in cui stiamo istituendo queste nuove frequenze nel  regno fisico tridimensionale. Quando arrivano i nuovi colpi di luce, essi suscitano le energie inconsce che stiamo assistendo a giocare sul nostro Pianeta. 

L’anno di Luna Solare Rossa (26 luglio 2014-24 luglio 2015) ci ha concesso la possibilità di sblocco solare supremo. E’ stato il momento per aprirsi a tutti i livelli e riconnettersi con la nostra essenza.

L’anno del Mago Planetario Bianco (26 luglio 2015-24 luglio 2016), è stato il momento di accelerare la manifestazione di queste nuove frequenze nella nostra vita giorno per giorno. 

L’anno della Tempesta Blu Spettrale (26 luglio 2016-24 luglio 2017) è un anno chiave catalitico che completerà il ciclo di 812 giorni e inizierà il ciclo di 53 52 anni, o ruote Siriani: 2.756 anni in tutto. 

Aspettatevi i turni di cambiamento del mondo quest’anno.

Questo periodo di quattro anni è un tempo di allineamento olografico mentre attraversiamo il ponte dal modello tridimensionale della dualità nel paradigma di quinta dimensione della percezione galattica. 

I successivi tre anni 2017 – 2020 sono un momento di stabilizzazione del nuovo fascio all’interno del regno telepatico (Proprio come abbiamo fatto con il mondo sensoriale / fisico per i primi tre anni 2013-2016). 

In modo che nel anno del Mago Bianco Magnetico (26 luglio 2019- 24 luglio 2.020 ) possiamo raggiungere la “seconda vista”, che conduce in piena fioritura della percezione olografica. 

Questo descrive il percorso oltre la tecnologia. (Sul fronte tecnologico, per esempio, è attualmente previsto che tutti in Corea del Sud avranno il proprio personal robot entro il 2020).

Ed eccoci qui, ieri (24 luglio 2016) abbiamo dato l’ultimo saluto al anno del Mago Bianco Planetario.

Abbiamo salutato il Mago Bianco Planetario dentro noi.

Ci siamo connessi con noi stessi?

Abbiamo fatto tutto quello che intuitivamente sentivamo che dobbiamo fare?

Siamo ritornati ad essere autentici, a manifestarci come autentici, senza paura del giudizio degli altri?

Abbiamo scoperto l’importanza della nostra autenticità manifestata?

SE la risposta a queste domande è SI, allora voi state salutando Mago Bianco Planetario augurandogli benvenuto nel vostro modo di essere. Il Mago Bianco adesso siete Voi, Lui è integrato dentro di voi.
Se le risposte a quelle domande è il NO, allora voi state salutando il Mago bianco Planetario, vedendolo allontanarsi, rimanendo nel “passato”, ma il “ricordo” di Lui è rimasto dentro di voi.

Quel ricordo, vi chiamerà dal vostro subconscio, con la sua voce sottile ed insistente in ogni situazione quando il vostro comportamento non sarà autentico.

Questa voce non si fermerà mai più fino al momento quando vi arrendete ad essa e imparando ad amarvi in modo incondizionato vi mostrerete davanti a tutta creazione in modo autentico.

Questo può succedere in ogni momento o mai.

Tutto dipende da voi stessi.

Il Mago ha imparato il segreto dell’atemporalità.

Nell’incessante meditazione del tempo noi possiamo trovare il nostro centro e raggiungere un luogo incantato, il luogo della pura magia, in cui possiamo pronunciare un incantesimo per ogni aspetto della nostra vita.

Ogni cosa che succede nel nostro mondo è sacra, se siamo ricettivi alle molteplici forme della manifestazione divina.

La meditazione del mago è uno stato di trance lucido,in cui si possono vedere tutte queste forme ed incantare quelle che servono il proposito superiore.

Per vivere questa magia ogni giorno dobbiamo perseverare nel cammino, consacrati alla verità ed essere aperti e ricettivi in ogni momento.

Il mago parla con parole che hanno potere.

Usa le tue parole con saggezza, ed anche tu potrai vivere un’esistenza incantata.

Entra in trance nell’atemporalità, e troverai il tuo mago interiore.

E oggi 25 luglio stiamo celebrando IL GIORNO FUORI DEL TEMPO:

 

In questo giorno santo, celebriamo la nostra vera natura, il collegamento con tutta la creazione e trasmettiamo l’amore e gratitudine alla Madre Terra e le stelle – la nostra eredità celeste. 

In questo giorno santo si uniscono i nuclei cristallini del pianeta Terra e il nucleo cristallino del centro galattico (Hunab Ku).

Giorno Fuori dal Tempo, non appartiene a nessuna delle lune,  né al vecchio né al Nuovo Anno Maya. 

Il 25 luglio: per la civiltà Maya simbolo di revisione di quanto è stato fatto, di completamento e perdono, di celebrazione della vita e dell’esistenza.

Il giorno fuori dal tempo che celebriamo il perdono universale, la pace attraverso la cultura e le arti, che celebra l’amicizia, la cooperazione, un giorno in cui si celebra l’amore, la pace, la libertà e l’unità di tutti gli esseri del pianeta, di tutto ciò che è la vita.

In questo giorno si celebra il tempo è l’arte, al momento in cui sono la frequenza di creazione ed evoluzione.

Giorno Fuori dal Tempo è anche un giorno del patrimonio galattica e l’unificazione creativa in pace e armonia.

Celebriamo la frequenza naturale del tempo che brilla in tutti i colori del arcobaleno.

Giorno Fuori del tempo è un giorno per celebrare il nostro patrimonio galattico ed unificazione creativa! Per tantissimi il tempo sono i soldi, ma il tempo è molto di più.

Il Tempo è la manifestazione di creazione.

Il tempo è Arte.

Il tempo stesso è creazione e si misura con altre creazioni degli esseri autentici.

Ogni creazione artistica è atto di unione tra spiritualità e materialità.

E proprio questo aspetto è espresso  fortissimo anche con le  energie del numero 23 della giornata.

La Papessa (2) e l’ Imperatrice (3) unite stano manifestando il Papa (5). 

Il Papa, il quinto arcano, rappresenta un ponte tra il mondo terreno e il mondo spirituale. Infatti, il Cinque è un numero di passaggio: introduce un ideale che sconvolge la stabilità del Quattro per superarlo.

Il Papa fa ,quindi, un passo in avanti rispetto alle lame precedenti: dopo l’accumulo della Papessa che prepara la nascita, l’esplosione senza obiettivo dell’Imperatrice e la stabilità dell’Imperatore, il Papa, pur restando nella materia, indica un cammino verso la dimensione ideale.

Il Cinque, il Papa, è l’Uno che ha inglobato la quaternità, è 4 + 1: la quaternità unificata da una unità di un’altra dimensione, lo spirito che domina gli elementi. Il Papa percepisce Dio, i messaggi provenienti dall’alto, percepisce il mondo super-naturale, rappresentando il punto di contatto fra i due mondi.
Il Papa, infatti, unisce il cielo e la terra: è ricettivo verso l’alto e attivo verso il basso, quello che riceve dall’alto lo trasmette verso il basso, ai suoi discepoli e, nello stesso tempo, trasmette all’alto le preghiere di quest’ultimi.

Il Papa rappresenta il punto di incontro degli opposti, la quintessenza, il punto centrale della croce che unisce alto e basso, destra e sinistra, il punto da cui parte l’irradiazione che permette di uscire dalla staticità del cubo per arrivare a una quinta dimensione non calcolata, ma presente e attiva.
Il Papa rappresenta la saggezza e l’esperienza che agiscono nel temporale, la vita religiosa e spirituale in ciò ch’essa può avere contemporaneamente di universale e di presente nel quotidiano.

 

Il Papa è il Mago Bianco manifestato in azione.

Oggi ,nel Giorno fuori del tempo manifestiamo tutti i nostri talenti in modo concreto ed creativo.
Ci sono tantissime cose che dobbiamo integrare ancora e lo faremo.

Ma da oggi in avanti, sapiamo che la nostra creazione è sempre più consapevole.

I magi bianchi multidimensionali di tutti i livelli, stano co-creando un opera d’arte multidimensionale.

Festeggiamo creando!

Siamo Noi quelli che stiamo cambiando tutto!

 

 

Numerologia, astrologia, tarocchi , ,

Informazioni su Tanja

Io sono.... Chi sono io? La domanda eterna di ogni persona da sempre. Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo. Io credo che questa ricerca non finirà mai. Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione. Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la giustizia e la potenza. Una volta ho scritto: Fu una volta un popolo divino........ che dimenticò di esserlo.. dimenticò realtà parallele frequenze divine connessione divina libera connesione divina. Un giorno pieno di luce hanno cominciato...... In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi. Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei. Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome. Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando. Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo. Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere. Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso. Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci. Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione. Che l’amore ci guida. Tanja

Precedente Il mistero del numero 23 Successivo IL GIORNO FUORI DI TEMPO – L'APOCALISSE DELLA PACE UNIVERSALE!