La mia famiglia celeste – un rapporto di profonda intimità.

famiglia

 

Mio rapporto con astrologia è un rapporto di profonda intimità.

Non era sempre così.

Ho iniziato a interessarmi di astrologia al età di 13-14 anni, e in quel momento era un interesse di un adolescente curioso che voleva conoscere una cosa nuova.
Dopo, questa semplice curiosità si è trasformata in un desiderio di sapere che cosa mi succederà. Volevo sapere per esempio se quel ragazzo che mi piaceva entrerà nella mia vita, o se è adatto a me, o se avrò quel lavoro che desideravo o…..
Tutta quella curiosità era spinta da miei desideri egoistici di essere felice quando pensavo che posso essere felice solo se tutti i miei desideri si avverano.
Adesso rido ricordandomi di quelli tempi, come farebbe una madre guardando il proprio figlio in fase di crescita.

Nonostante quelle visioni immature di quella fase della mia vita, proprio quel egoismo era la motivazione che mi spingeva di studiare ed entrare sempre più profondamente nel mondo delle stelle, dei pianeti, degli asteroidi.
Gradualmente, essi si sono trasformati dai corpi celesti fatti di rocce in esseri venti con i loro caratteri, con le loro debolezze e loro forze.

Ho iniziato ad conoscere i loro rapporti reciproci, con i loro amori, le loro gelosie, loro oddio, loro rimpianti.

Più li conoscevo, più entravo nelle loro vite e loro diventavano parte di me, della mia vita.

Loro sono diventati mia famiglia che potevo sentire.

Li sentivo, come sentivo la mia famiglia in quale sono incarnata in questa realtà.

Gioivo la loro felicità come gioivo la felicità della mia famiglia qui.

Sentivo la tristezza se loro erano tristi, desiderando a consolarli.

E un giorno ho compreso – Loro sono la mia famiglia.

Questa comprensione, esplosa dentro di me, ha fatto esplodere il mio cuore con un amore così grande che non si può descrivere con le parole.

E’ esplosa consapevolezza che mia famiglia è enorme.

Come sono parte di me i geni di miei genitori e i miei nonni e bisnonni, in stesso modo (andando indietro), dentro di me ci sono anche i geni di tutti questi corpi celesti viventi.

La mia propria genetica è il tesoro più grande che possiedo.

Dentro il mio DNA è tutto quello che hanno sperimentato questi antichi “Dei”.
Le storie di mitologia di ogni cultura su questo pianeta, al improvviso è diventata storia di mia famiglia.

Mi sentivo un bambino orfano che ha scoperto la propria famiglia.

Volevo conoscere tutto di loro.
Volevo conoscere le mie radici.
In stesso modo come i genitori stano influenzando i loro figli anche i figli stano influenzando i loro genitori.
Si aiutano a vicenda, se c’è amore e rispetto.

Stessa cosa sta succedendo con la mia famiglia allargata celeste.

Se soffro io loro fanno tutto per aiutarmi di uscire da quella sofferenza perchè anche loro sentono il mio dolore.

Se soffrono loro io sento il loro dolore e desidero allevarlo.

Io ho bisogno di loro ma anche loro hanno bisogno di me – come una vera famiglia.

E stiamo comunicando continuamente.

Stiamo comunicando attraverso i nostri DNA.
Se ascoltiamo attentamente, tutti noi possiamo sentire le loro voci e loro possono sentire noi.

Ma anche se non ci sentiamo, se non siamo consapevoli di nostra connessione eterna, noi ci stiamo influenzando reciprocamente.

In stesso modo come io esisto in tantissime realtà parallele cosi esistono anche loro.

In stesso modo come io sono diversa in ogni delle mie realtà parallele cosi sono diversi anche loro.

Esistono nelle realtà di dualità ma esistono anche nelle realtà dove dualità si è sciolta e trasformata in unità.

Dentro di me io sento tutte quelle loro realtà.

Come stiamo evolvendo noi, stano evolvendo anche loro.

Lo stiamo facendo insieme, contemporaneamente influenzandoci reciprocamente.

Solo nelle realtà di dualità esiste lotta tra noi e loro o tra loro.

Questa dualità adesso è ai sgoccioli.

Osservando ogni carta astrale io sento la loro collaborazione attraverso le sfide reciproche, dove tutti loro mantengono la loro individualità e la compongono in modi diversi con lo scopo di creazione di armonia.

E l’armonia dei contrasti.
Chiaro- scuro diventa un opera d’arte di tonalità dei colori.

Silenzio – rumore diventa un sinfonia celeste.

Ed io faccio parte di tutta questa meraviglia.

Sono certa che anch’io sono uno dei corpi celesti in loro compagnia ma non mi sono scoperta ancora.

E chi sa, forse quando grande Giove o Saturno osserva la propria carta natale segue transiti di una Tanja cometa o pianeta.

famiglia1

Si, mio rapporto con astrologia è intimo.

Quando scrivo e parlo di stelle io vi parlo di eventi famigliari.

Quando sento influenza di un pianeta io sento un mio familiare.

La mia carta natale è la mia carta genetica che mi sta ricordando di chi sono.

Gli transiti dei pianeti mi stano dicendo con che famigliare sto parlando di più.

Perciò, quando leggete i miei testi astrologici io non vi parlo come astrologa.

Io vi confido le mie radici e ultime chiacchiere della famiglia.

E dentro di esse siete anche voi.

Perchè loro geni sono anche i vostri.
Sono dentro di voi come sono dentro di me.
La genetica è quella che sta definendo una famiglia non i documenti o le proprietà materiali.

Compatibilità genetica sta formando nuove famiglie nascenti e sta dissolvendo le vecchie.
La genetica è anche carta che indica infinite possibilità, non il destino prescritto.
La nostra genetica è influenzata dai nostri pensieri, dalle nostre emozioni e dalle nostre parole.
Rimaniamo sempre una grande famiglia, ma il modo in cui influenziamo i nostri geni ci sta allineando con infinite realtà che possiamo condividere o no.

Ma in fatti, anche se ci separiamo a prima vista, noi stiamo sempre connessi perchè quello che il cielo unisce nessun uomo può separare.

Questo è insegnamento che ho ricevuto dalla mia famiglia celeste riscoperta dentro di me.
Tanja


Numerologia, astrologia, tarocchi , ,

Informazioni su Tanja

Io sono.... Chi sono io? La domanda eterna di ogni persona da sempre. Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo. Io credo che questa ricerca non finirà mai. Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione. Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la giustizia e la potenza. Una volta ho scritto: Fu una volta un popolo divino........ che dimenticò di esserlo.. dimenticò realtà parallele frequenze divine connessione divina libera connesione divina. Un giorno pieno di luce hanno cominciato...... In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi. Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei. Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome. Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando. Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo. Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere. Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso. Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci. Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione. Che l’amore ci guida. Tanja

Precedente Giuliana Conforto - Il risveglio della coscienza e Cambio di Logica Successivo 29 giugno 2016 - Congiunzione Giove/Astrea/Nodo nord - Un Eruzione Vulcanica

2 thoughts on “La mia famiglia celeste – un rapporto di profonda intimità.

  1. luca il said:

    Una meravigliosa, intima vera realtà in cui anch’io mi rispecchio.
    Mi sono allineato nel sperimentarlo , accorto riscontrandola nel tempo.

    Sono stato incalzato con una serie di doni ed obblighi, come i bollettini astrali e il resoconto o anticipazione del lavoro interiore..

    Una visione più ampia del come sono fatto, una pace con un fondale più profondo ed una interazione meno passiva nonché più giocosa con la vita sono alcune sfaccettature sperimentate.

    Inoltre il sapermi sotto le influenze energetiche costanti, mi da un senso di continuità e di come dal big bang, ogni direzione durante il decadimento dell energia nella materia, sia stata forse casualmente messa sui binari per formare questo numero pianeti,con questa esatta composizione e quindi con tale distanza dal sole…

    Come a dire,ti stavamo aspettando esattamente come siamo,sicuramente come sei.

    Grazie Tanja per questa immagine familiare celeste, le tue parole sono sempre un balsamo animico, poi sotto questo sole destrutturante estivo… Anche rinfrescanti!
    Espavo.

    Un abbraccio splendida, ciao.

  2. ciao tanja,grazie del messaggio,con la luce celeste mi riunisco con I tuoi condatti sono sembre con la tua amate nercia celeste.fai di me un viagiatore universal nei tuoi condatti ti salute buona fortuna a presto scusa gli errori.

I commenti sono chiusi.