5 giugno 2016 – Luna nuova innesca il Grande Croce Mutabile – Il discorso finale di un bruco

grande croce mutabile 1

 

“Se il granello di frumento caduto in terra non muore, rimane solo; se invece muore, produce molto frutto” – (Gv 12,24)..

Simbolicamente parlando ogni grande e significativa conclusione di uno sforzo umano prolungato può essere un “seme”.

Ogni ciclo di esperienze, così come ogni vita umana, possono finire con il rilascio di una tale conclusione – seme; se non lo fa, allora ciò che rimane è solo un ricordo fugace e impermanente nella mente o le sensazioni di qualche testimone ai suoi successi. Il ciclo della bellezza del fiore può essere ricordato;le foglie possono aver dato rifugio e cibo per alcuni esseri viventi che hanno vissuto più felicemente causa loro; ma se non c’è seme, l’essenza e la sostanza del ciclo di esperienza, della vita sono persi.

Astrologicamente parlando i risultati sono simboleggiati dalla 10° casa del tema natale; ma il seme è rappresentato dalla dodicesima casa – l’ultima fase del ciclo di esperienze. In questa 12° casa l’individuo dovrebbe portare tutte le cose ad una fine significativa e indimenticabile, una fine riempita con la potenza creativa di nuovi inizi.

Questo da solo è vero successo di una vita.
Quella scintilla finale creativa che accende il nuovo ciclo della vita è scalino da quale si riparte.
Il momento di morte è il momento di verità, è il “Giudizio Universale” che mettiamo davanti a se stessi.

Tutta la natura ci insegna che ogni vita dietro di se deve lasciare qualche tipo di eredità. Ogni vita dietro di se sta lasciando quello che ritiene più prezioso e più importante per la vita nuova.
Quale valore ho dato alla mia vita e tutto quello che ho sentito, fatto e pensato?

Il corpo muore; ma il valore rimane. Si rimane in una forma sociale, nella memoria di amici o nemici, se sono stato in grado di dare un valido contributo alla mia comunità.

L’elemento di valore non è solo un fattore sociale. E ‘soprattutto un fattore personale e spirituale. Con l’uomo vivente che aggiunge valore alla sua anima, l’anima è il granaio in cui è conservata la raccolta di tutti i cicli di esperienza; questa raccolta di seme è la sostanza stessa di eventuale immortalità dell’uomo in un corpo spirituale. Quando il granaio è pieno, allora l’uomo raggiunge l’immortalità individuale. Egli ha vinto la morte, non per negarla – un gesto inutile – ma imparando a morire in modo significativo: a morire la morte della pianta, che è ricca di fertilità, di semi rinnovatori della vita.

La morte può essere creativa, esattamente come la conclusione del discorso dell’oratore o finale di un romanzo o di una sinfonia musicale. Questi finali creativi riempiono il granaio del anima del mondo con il significato e il valore indimenticabile , permettendo un raccolto sostanziale.

L’arte di portare ogni cosa e ogni esperienza ad un finale creativo

è la più grande di tutte le arti!

Ogni nostro cambiamento, ogni nostra trasformazione

è una forma di morte inevitabile che ci porta in una vita nuova

e ogni quella trasformazione merita un finale maestoso.

Come se “il cielo” desidera in tutti i modi mostrarci che adesso ci stiamo trovando in uno di questi fortissimi momenti di trasformazione, “le stelle” si sono messe in posa speciale.

Per l’occasione di Luna Nuova in gemelli del 5 giugno 2016 alle 4:59 (119)

si sono messe in posizione di formare le ali di una farfalla. Io la vedo, e voi?

 

 

5 giugno 2016

Si sono divise per stare da parte destra e sinistra dal asse medium coeli/imum coeli.
La parte orientale, sul lato del ascendente, (ala sinistra) mostra l’ego della persona, la volontà, il magnetismo, e la vitalità, mentre la parte occidentale, sul lato Discendente, (ala destra) simboleggia altre persone, la comunicazione, le relazioni e la loro influenza, così come la flessibilità e la capacità di adattamento.

Conoscete il significato esoterico della  Farfalla ? 

“La farfalla è un animale simbolico per eccellenza, lo è sempre stato sin dai tempi più remoti. Le sue armoniose, molteplici e suggestive forme suggeriscono la bellezza.Nell’ “ Enciclopedia dei simboli ” a proposito della farfalla e alla sua naturale metamorfosi c’é scritto: “ La meraviglia per questo fenomeno che si origina e si sviluppa senza interventi esterni, conducendo l’animale dalla condizione di bruco a quella di larva e infine di farfalla, colpisce profondamente gli uomini, che sono così spinti a riflettere sulla propria trasformazione spirituale. Si convincono in tal modo di essere in grado di abbandonare la loro natura corporea e ascendere al cielo della luce eterna ” .

Nel simbolo è pertanto racchiuso uno sfondo metafisico che presuppone segrete affinità, quasi una mistica compenetrazione reciproca, tra il mondo visibile e l’ invisibile….Il punto d’incontro tra il tempo e l’eternità.” Potete continuare a leggere cliccando sul link in rosso Farfalla.

Si dice che la trasformazione che stiamo attraversando noi in questo momento somiglia molto a trasformazione cellulare da bruco alla farfalla. Ma quanto sembra romantico e poetico quella trasformazione non è piacevole. Essa comporta i “dolori” fisici e psicologici. Come lo so? Come prima cosa li sto sperimentando e come seconda cosa i scienziati sono riusciti a registrare LE ONDE DI TRASFORMAZIONE CELLULARE . 

 

E come per “caso” sincronico i pianeti si sono trasformato dalla formazione di T -quadrato nella Grande Croce Mutabile che indica un intensa e veloce trasformazione in atto.

Ogni croce nel subconscio collettivo si connette subito con immagine di Cristo sulla croce. Anche sua trasformazione (processo di resurrezione) era dolorosa.

Le sue ultime parole “da bruco” sono state “ Padre, perdona loro, perché non sanno quello che fanno. “ Luca 23:34

 

 

Eh, si non è facile morire per poter rinascere ma lo si deve fare perchè questo è un processo naturale. E’ la natura ci insegna – sempre.

Se un seme rifiuta a morire come seme e rinasce come un germoglio di una pianta il suo scopo di esistenza sarebbe ignorato.

Se un serpente si dispera e rifiuta ad abbandonare la vecchia pelle farebbe lo stesso.

Tutto cambia sempre, tutto muore e rinasce.

Lo stiamo facendo anche noi.

Possiamo disperarci, possiamo rifiutare a cambiare ma prima o poi lo dobbiamo fare.

E lo faremo.

Tutti noi.

In un modo o in un altro. Dobbiamo lasciare morire quello che pensavamo di essere, la nostra identità ben conosciuta ed iniziare ad essere un nuovo io.

Dobbiamo riconoscerci in quel nuovo IO ed imparare ad convivere con esso, eseguendo un nuovo scopo di vita usufruendo dai consigli e le ultime parole dalla nostra vecchia identità che ha raggiunto il suo scopo.

Questa Luna Nuova si mostra i primi segni della nostra nuova identità perchè si sta compiendo in prima casa astrologica dei Gemelli.

Io sono l’amore.

Io sono la bellezza.

Io sono l’abbondanza.

Io sono il focolaio del mio mondo.

Io sono la mia mente.

Io sono la mia parola.

Io sono la curiosità.

Io sono maschile ed femminile unito.

Io sono la voce di Dio.

Io sono te.

Io sono condivisione.

Questo grida il nostro nuovo io.

Ma dentro di noi ci sentiamo confusi perchè l’ecco di vecchia identità e delle vecchie definizioni del amore, del abbondanza, della mente, di Dio stesso si stano incontrando con le nuove definizioni.

La Venere (ottava minore) si sfida attraverso il quadrato con il Nettuno (ottava maggiore) per riuscire a creare la visione unita tra l’amore emozionale ed quello incondizionato, sta provando a riconciliare l’abbondanza materiale e quella spirituale. Il nuovo Io lotta tra obbedienza al un Dio esterno e la propria natura di Dio stesso. Il nuovo Io non riesce a mantenere stesso tipo di rapporto con gli altri, come lo faceva vecchio Io.

Semplicemente questo tipo di rapporti non funziona più – opposizione con il Saturno. Venere, congiunta alla Luna Nuova è allineata con Aldeberdan – uno dei 4 cavalieri di apocalisse- Uriel. Saturo è allineato con il Grande Attrattore e con Antares- secondo cavaliere- San Michele – in Sagittario- che dice taglia con tutto quello che hai imparato di vecchie religioni, con i gurù, con tutti i maestri esterni (quadrato con il Nettuno), fidati di te stesso e agisci qui ed ora ascoltando solo la tua voce interiore (quadrato con Giove congiunto al Nodo nord).

Questo è il tuo destino. Tu lo sai, lo sai molto bene, dentro di te, che questo è la verità, ma i vecchi dubbi e vecchie paure, vecchi concetti di come il mondo dovrebbe funzionare si scontrano con quello che cosa ancora vedi intorno a te.

Ma come sopravviverò?

Se abbandono tutto quello vecchio come comprerò il cibo, come pagherò le bollette o il mutuo?

Il Giove ti dice, sii creativo, condividi le tue idee con tutti gli altri e non preoccuparti.

In tutta questa ansia e tensione tra vecchio e il nuovo ecco che entra in gioco la voce del tuo subconscio.

Il vecchio te ha lasciato il seme da cui tu puoi crescere tranquillo.

Tu, il bruco, hai lasciato in eredità qualcosa di importante per la farfalla che appena deve spiegare le ali.

Stai sentendo Ultime Parole di quel bruco che eri?

25 «Perciò vi dico: non siate in ansia per la vostra vita, di che cosa mangerete o di che cosa berrete; né per il vostro corpo, di che vi vestirete. Non è la vita più del nutrimento, e il corpo più del vestito? 

26 Guardate gli uccelli del cielo: non seminano, non mietono, non raccolgono in granai, e il Padre vostro celeste li nutre. Non valete voi molto più di loro? 

27 E chi di voi può con la sua preoccupazione aggiungere un’ora sola alla durata della sua vita? 

28 E perché siete così ansiosi per il vestire? Osservate come crescono i gigli della campagna: essi non faticano e non filano;

29 eppure io vi dico che neanche Salomone, con tutta la sua gloria, fu vestito come uno di loro. 

30 Ora se Dio veste in questa maniera l’erba dei campi che oggi è, e domani è gettata nel forno, non farà molto di più per voi, o gente di poca fede? 

31 Non siate dunque in ansia, dicendo: “Che mangeremo? Che berremo? Di che ci vestiremo?” 

32 Perché sono i pagani che ricercano tutte queste cose; ma il Padre vostro celeste sa che avete bisogno di tutte queste cose. 

33 Cercate prima il regno e la giustizia di Dio, e tutte queste cose vi saranno date in più. 

34 Non siate dunque in ansia per il domani, perché il domani si preoccuperà di se stesso. Basta a ciascun giorno il suo affanno. Matteo 6,25-34

In 12° casa, della ultima parola, si sono congiunti l’Urano, l’Eris e Cerere allineati con la stelle fisse Baten Kaitos e Acamar.

E’ un evento straordinario e raro di un significato molto forte.

E’un regalo enorme di questa Luna Nuova che sta succedendo dentro il subconscio collettivo che cambia la nostra struttura cellulare corporea permettendo la manifestazione esterna nella vita quotidiana (6° casa) dove si trova il Vertex. Aspettatevi quello inaspettabile, aspettatevi quello che qualche volta sognavate ma non avete coraggio di credere perchè era troppo utopistico. Stano agendo insieme Vertex, l’Urano ed Eris. Sono i 3 grandi che agiscono come un fulmine dal ciel sereno e non possono essere fermati.  

Cerere parla di nutrimento.

Una volta, circa ogni 500 anni, il pianeta Urano e nano pianeta Eris si incontrano nel segno dell’Ariete. Ariete è il nuovo inizio, il punto di nascita, come se Grande Ruota ritorna al punto di partenza, e un nuovo ciclo cosmico comincia. 

Eris è tornato al segno dell’Ariete nel 1927. A causa della sua molto ellittica, e l’orbita irregolare, il suo passaggio attraverso l’Ariete dura circa 120 anni. Ora ci stiamo muovendo attraverso la fase culminante di questo transito. Marte governa Ariete, il primo segno dello zodiaco. Questo archetipo è l’espressione di pura energia istintuale, forza vitale primordiale la cui necessità è semplicemente quello di sperimentare se stesso. Ariete è il teatro di auto-realizzazione. Questo è il mondo del Sé, che detiene il potenziale per vedere tutti gli altri semplicemente come sfondo per il proprio universo.

Conoscete la storia?

Sapete che da quel anno sono impostate le basi del sistema sociale, politico ed economico che stiamo vivendo adesso e che si trova in una crisi profonda.

Leggi

 8 dicembre 2015 inizio di CAMPAGNA ELETTORALE STRAORDINARIA DI ELOHIM – GIUBILEO – ANNO SANTO

 

Nel 1927, è iniziato l’attuale ciclo di congiunzioni Urano-Eris in Ariete. C’erano 3 congiunzioni tra il 1927 e il 1928.

Attualmente siamo nella fase culminante di questo ciclo, come i 2 immortali si fondono ( maschile femminile) di nuovo 3 volte – in giugno (precisamente il 8 giugno ma i suoi effetti sentiamo già da marzo) e settembre del 2016, e di nuovo in marzo 2017 .

C’è una legge della saturazione che predica l’idea che il cambiamento non si verifica fino a quando il desiderio che sta generando la stessa scelta sbagliata, più e più volte, infine, raggiunge il suo punto di saturazione, e deve precipitare, e fare una diversa scelta più consapevole. È la natura umana per mantenere auto-consistenza. Ciò che è familiare è sicuro. Noi desideriamo a mantenere quello che conosciamo magari ci provoca dolore, perché ciò che è sconosciuto è spaventoso. 

Quando il dolore diventa più grande della paura, cambiamo.

La congiunzione di Urano Eris, sotto una Croce Mobile e nel abraccio di energie di Questa potente Luna Nuova, riflette un canale aperto per le nuove fantasie e nuove idee di emergere spontaneamente, e le modalità pratiche di integrazione e di auto-attualizzare questi nuovi paradigmi.

L’intenzione è quella di costruire un nuovo quadro e consentire nuove visioni di ri-immagine e re-immaginare noi stessi e il mondo. 

Saturno ci mostrerà gli attuali limiti delle nostre credenze e visioni.

 

Tutte le verità saranno oggetto di attento esame. 

Quello che abbiamo creduto di essere Vangelo sarà esposto come eresia. 

Quello che era considerato un’eresia sarà illuminato come verità.

 Quello che stiamo cercando non è solo la verità, ma la verità ultima.

Giove si aprirà verso la nostra comprensione e creerà lo spazio per nuove prospettive, e Nettuno sussurrerà conoscenza dagli antenati.

 

Abbiamo raggiunto il punto di saturazione in cui la bilancia comincia a spostarsi? 

Da un certo punto di vista, gli eventi della nostra vita, individualmente e collettivamente si dispiegano con squisita perfezione e il significato.

Ogni episodio, ogni conseguenza, è impeccabile e senza soluzione di continuità, che arriva proprio al momento giusto, con esattamente la giusta intensità. 

Secondo la Legge di Corrispondenza  come sopra, così sotto, come dentro, così fuori, il nostro mondo esterno è semplicemente lo specchio del nostro mondo interiore.  

E che cosa possiamo vedere nel nostro mondo esterno?

Vediamo esplosione alla massima potenza il nostro scontro interiore tra il vecchio e il nuovo.


Vediamo il vecchio mondo che conosciamo pieno di lacrime, sudore e sangue, ma vediamo emergere cose nuove, bellissime e forse abbiamo anche paura di credere in loro possibilità di realizzazione per non rimanere delusi se quello non succede. Sotto questa Grande Croce Mutabile ci stiamo trovando per decidere se continueremo ad avere paura o ci butteremo in una nuova avventura, se rimarremo attaccati alla pelle del vecchio bruco morente o spiegheremo le ali della farfalla splendente.

butterfly

 

“I have a dream” diceva Martin Luther King quando cambiava il mondo ed io sogno con lui aggiungendo anche i sogni miei convinta che adesso tutti i sogni possono diventare realtà se davvero credo in loro.

Uno di questi sogni iniziano a manifestarsi già?

Sono convinta di si perchè la massa critica è raggiunta, la consapevolezza umana del proprio valore e esplosa.

Sotto questa Grande Croce che cambia il mondo, abbracciato con le energie di questa potente Luna nuova che esprime uno nuovo Io Sono, 

 il 5 giugno 2016 in Svizzera popolo sta decidendo se desiderano ricevere un reddito garantito Incondizionato che gli garantisce la “sopravvivenza”.

Potette leggere tutti gli aggiornamenti riguardo questo referendum e degli altri esperimenti simili in tutto il mondo QUI .

Sono consapevole che questo è solo inizio.

Queste sono solo prime farfalle che stano mostrando la via.

Ma stano spiegando le ali sotto un cielo potente.

Vola mia farfalla!

Vola!

Passo dopo passo

 

Beh, c’è un ponte e c’è un fiume
che devo ancora attraversare
mentre cammino nel mio viaggio
oh, devo essermi persa
e c’è una strada che devo seguire
un posto dove devo andare
beh, nessuno mi ha detto come arrivarci
ma quando sarò lì lo saprò
perchè lo sto facendo…
passo dopo passo, a poco alla volta
pietra dopo pietra, mattone dopo mattone
passo dopo passo, giorno dopo giorno, miglio dopo miglio
e questa vecchia strada è accidentata e rovinata
ci sono così tanti pericoli lungo la via
così tanti fardelli che potrebbero cadermi sulle spalle
così tanti problemi che dovrò affrontare
oh, ma non permetterò al mio spirito di tradirmi
oh, non permetterò al mio spirito di andarsene
finchè non arriverò alla mia destinazione
me la prenderò con calma perchè è pur sempre la mia vita
passo dopo passo, a poco alla volta
pietra dopo pietra, mattone dopo mattone
passo dopo passo, giorno dopo giorno, miglio dopo miglio
va’ per la tua strada!
dillo, tesoro, non arrenderti
devi tenere duro pensando a quel che hai
oh tesoro, non arrenderti
devi continuare ad andare avanti, non fermarti
so che stai soffrendo, e so che sei triste
so che stai soffrendo ma non permettere
alle cose brutte di impossessarsi di te
lo sto facendo…
passo dopo passo, a poco alla volta
pietra dopo pietra, mattone dopo mattone
passo dopo passo, giorno dopo giorno, miglio dopo miglio
va’ per la tua strada! 

Numerologia, astrologia, tarocchi , , , , , , ,

Informazioni su Tanja

Io sono.... Chi sono io? La domanda eterna di ogni persona da sempre. Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo. Io credo che questa ricerca non finirà mai. Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione. Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la giustizia e la potenza. Una volta ho scritto: Fu una volta un popolo divino........ che dimenticò di esserlo.. dimenticò realtà parallele frequenze divine connessione divina libera connesione divina. Un giorno pieno di luce hanno cominciato...... In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi. Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei. Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome. Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando. Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo. Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere. Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso. Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci. Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione. Che l’amore ci guida. Tanja

Precedente 20 maggio - 19 luglio 2016 - 2 mesi della nostra vita che ricorderemo per sempre Successivo Rispondete alla domanda,che ha vinto il Guinness World Records - ”Cosa faresti se avessi un reddito di base?”

Un commento su “5 giugno 2016 – Luna nuova innesca il Grande Croce Mutabile – Il discorso finale di un bruco

  1. Delia il said:

    Tanja grande nel tuo sentire e vedere oltre,grazie i tuoi continui input rafforzano la mia volontà nell’ASCOLTO DI CIO’CHE STA EMERGENDO DAL MIO PROFONDO,RAFFORZANO IL MIO NON VOLER AVERNE PAURA MA RI-CONOSCERMI E AMARMI PER CIO’CHE SONO…PER CIO’ CHE I MIEI TANTI SE’SIAMO…
    FELICE DI ESSERE QUI ALLA APERTURA DI QUESTA NUOVA ERA..
    Un abbraccio

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.