Il Giorno di San Valentino 2016 – Come un Cubo di Rubik

record_rubik

 

E’ il giorno si San Valentino, la festa degli innamorati, del anno 2016, del anno che ho sentito intuitivamente come l’anno della prova del 9.

Mi sono svegliata alle 3:33, sentendo intensamente il silenzio.

Cera un silenzio assoluto, fuori e dentro di me.

Come se tutto il multiverso tratteneva il fiato aspettando….. aspettando?…che cosa?
Stavo sveglia, sdraiata, con gli occhi chiusi, come se sola apertura delle ciglia poteva produrre un suono di dimensioni di una bomba atomica.

Anche il mio respiro si è rallentato non volendo rompere questo silenzio così profondo.

Era silenzio e sembrava che tutto sta dormendo, ma in stesso modo come io ero sveglia e ferma, setivo che anche tanti altri sono svegli e solo non stano dando i segni del loro stato di coscienza cambiato.
Tutti aspettavano….un segnale?….non lo so

E in quel attimo l’ho visto volteggiare in aria davanti ai occhi chiusi.
Volteggiava, girava, luccicante il cubo di rubik, cambiando i posti dei suoi piccoli quadratini velocemente, come se mani invisibili, in fretta e furia, quasi sotto pressione di urgenza, cercavano di trovare la soluzione e mettere tutti pezzi al loro posto.

rubik-cube

E come se quel silenzio era un segno di complicità con quelle mani.
Nulla e nessuno voleva distrarre quelle mani dal suo compito.
Mettere tutti i pezzi al loro posto, prima possibile.
Ritornare ad creare la forma ed aspetto preprogrammato.

Con sorriso ho ringraziato a mia squadra multidimensionale per questa immagine e sua comprensione.

Si, è festa di innamorati, festa del amore, festa delle copie, ma come puoi essere innamorato per sempre di qualcuno se non sai chi sei – se tutti i pezzi del tuo cubo di rubik non sono ancora al posto giusto.
Attraverso gli altri stiamo provando a completare noi stessi.
Stiamo provando.
Metto questo pezzo di quel colore da questa parte….no…se la metto qui devo spostare quel altro pezzo che ero sicuro che era già al posto giusto.

E cambio i pezzi e cambio i colori, ma ogni volta devo sconvolgere quello che mi sembrava già risolto.

Non si può risolvere il cubo di rubik mantenendo certi punti fermi. Per risolverlo dobbiamo essere pronti di cambiare tutto – ogni volta.

Se cambia un pezzo, deve cambiare tutto.

Innamorarsi, amare cambia tutto, sconvolge tutto quello che credevi fisso e stabile nella tua vita.
Per essere in coppia con qualcuno, tutti 2 devono essere pronti ad accettare questi cambiamenti radicali.

I 2 cubi di rubik diversi, e forse non risolti ancora, devono formare un unico cubo di rubik risolto.
Ed ecco dove si nasconde il segreto della felicità quando ci sentiamo innamorati – nella speranza che abbiamo finalmente completato a forma desiderata.
Ed in questo stesso punto si trova anche la più grande delusione – non si possono incastrare tutti i pezzi in modo perfetto se ogni di quelli cubi, o solo uno di essi, non vuole cambiare qualcosa di se stesso per adattarsi al altro cubo.

Uffff, che complicazione.
E così proviamo e riproviamo….una persona …seconda persona…. terza persona…qualche volta anche più persone in contemporanea….al infinito… come trovarsi in un deserto, assettati ed arrivare al oasi capendo che era solo un altro miraggio… solo un altra illusione…dopo quale la sette diventa solo più forte.

Ma adesso tutto cambia.

Finalmente abbiamo capito che nessun altro cubo di rubik può completare il nostro.
Dobbiamo completarlo da soli.

Risolvere quel proprio cubo di rubik senza l’aiuto e aggiunta di altri pezzi, perchè unici pezzi necessari sono qui…in disordine… nelle nostre mani.

Questa prova, rompicapo e rompicuore è una delle prove del 9 che dobbiamo passare adesso.

E’ l’esame finale di tutte le lezioni che abbiamo ascoltato nel 2014 e 2015.
Non si parlava di altro che di rapporti, relazioni, matrimoni, io o altri, io e altri e così via.
Se osserviamo realtà esteriore, già il primo giorno 2016 è esploso quel evento in Germania (Colonia).
Violenza sulle donne in primo piano.
Donna vittima di aggressione maschile.
O….. qualcuno ha notato qualcos’altro in quel evento?
Che cosa quel evento ci diceva di noi stessi- di ognuno di noi?
Che cosa stava succedendo dentro di noi?
O quelle discussioni riguardo i matrimoni, unioni civili, adozioni,….?
Che cosa dovevamo vedere davvero?

L’anno è iniziato con un enorme esplosione energetica specifica, ma invece di diminuire la forza di quella energia, con il passare del tempo, essa sta diventando sempre più forte.
E proprio 2 giorni da questa “festa degli innamorati” è esplosa la conferma di esistenza di onde gravitazionali prodotta da 2 buchi neri che si uniscono.
Si uniscono, si fondono, si allineano ed booom esplodono d’altra parte come una supernuova – stella splendente.
Io come una persona che non ha tante conoscenze di astrofisica ma ha un immaginazione pazzesca, mi chiedo… E se quelle onde non sono prodotte da unione di 2 buchi neri ma invece da quella esplosione di nuova creazione?
In mente mi viene quella notizia dal inizio del anno Che la Corea ha fatto la prova di esplosione di una bomba NUCLEARE al idrogeno.
Non so se voi vedete connessione?
Questo giorno di San Valentino arriva a 6 mesi da quando I grandi Giove e Saturno hanno iniziato pressare sul autenticità e ci spingevano di comportarsi nella vita di ogni giorno in modo autentico- di esprimere quello che cosa davvero pensiamo e quello che cosa davvero sentiamo.
E adesso arriva questo rompicapo e rompicuore.
Con curiosità sono andata a vedere il quadro astrologico del 14 febbraio 2016 per questa zona temporale e con meraviglia ho visto disegnato quello che cosa sentivo e vedevo attraverso quel cubo di rubic.
Potete osservare anche voi.

14 febbraio 2016


In 7° casa, casa di relazioni, di raporti, dei matrimoni non c’è nulla – nessun corpo celeste.
Interessante!!!????

E in 5°casa, casa di amore, di innamoramento e dei figli, si trova solo Urano (rivoluzionario) fortemente agitato dal suo rapporto di quadrato con il Plutone, Venere e Mercurio. Spinta di cambiare questo campo della nostra vita è quasi insopportabile.
Ma che cosa cambiare?
Tutto bolle dentro di noi.

Quanta tensione interiore – quasi tutti i corpi celesti sono concentrati su quello che tenevamo certo e fonte di sicurezza.

Eh, in 1° casa, casa della nostra identità, di quello che crediamo di essere, è occupata da Giunone e suo figlio Marte ed è saputo bene che il rapporto tra loro è tutt’altro che cordiale.

Giunone, la moglie fedele ha creato Marte attraverso partenogenesi, come forma di ripicca e vendetta per l’infedeltà di suo marito Giove.

Sono insieme una moglie ed madre scontenta e un figlio che non si è sentito mai amato.

Giunone e Marte stano fissando Luna in 6° casa, casa del dovere, e Giunone sa che si aspetta da lei di mostrare l’emozioni e amore verso il marito e il figlio In tutti questi anni, per nascondere i propri veri sentimenti, lei cucinava, stirava, si sacrificava. Ma, lo faceva per amore o per la paura del giudizio? E Marte la sfida, guardandola con gli occhi infuocati – Dimmi, dimmi la verità- Non mi hai mai voluto bene?
Loro 2 guardano questa casa del dovere e vedono la accanto la Luna sta il Karma, ed Eris che vuole disfare tutto questo dovere mascherato come amore, ed qui è anche il Bieno che in modo furbo sta provocando le situazioni in cui la verità deve essere vista.

E tutti loro guardano la 4°casa, casa della famiglia e vedono dentro L’abuso di Nesso unito alla forza maschile di Sole. Ma qui è anche il Chirone che vuole guarire tutte queste ferite profonde di quel marito che non sapeva che cosa fare e spavento nascondeva dietro la violenza, e di quella moglie che anebbiata dal rancore e la rabbia si vendicava in tutti i modi possibili, anche manipolando i figli, dimenticando che quelli figli e figlie un giorno diventeranno uomini e donne con le proprie famiglie.
Giunone in tutti noi riuscirà a vedere quel circolo viziato?
Riuscirà a spezzare questa catena di infinite lotte, mascherate come amore?

Io credo di si?

Credo fortemente perchè in 2° casa, casa di tutto ciò che riteniamo il valore nella nostra vita, si trova Saturno Allineato con il Grande Attrattore (fonte stessa). Qui è anche Folo allineato con il Centro di nostra Via Lattea ricevendo le istruzioni per agire.

Folo, Centauro può essere inteso come il simbolo della condizione della stirpe umana, a metà tra il regno animale e la divinità, o fra gli impulsi animali e la vera consapevolezza: dunque la morte di un Centauro significa il risolvere questa tensione, ossia: la trasformazione di ciò che è inconscio ed impulsivo in qualcosa di consapevole e cosciente e genialmente spirituale. 

Con Folo rintracciamo e utilizziamo l’alchimista che è in noi, tentiamo tutte le strade che portano a risolvere alcuni aspetti della nostra vita, su un piano sia pratico e concreto che psicologico e spirituale, nei settori dell’esistenza che siamo chiamati a modificare. Il caos è il materiale grezzo sul quale karmicamente non ci siamo mai impegnati, che non abbiamo mai affrontato coscientemente; l’ordine è la nostra consapevolezza, che ci permette di evolvere interiormente, per raggiungere la vera realizzazione di noi stessi.
Saturno e Folo cosi fortemente informati dalla fonte stessa guardano al Vertex, ascendente della nostra anima, scopo della nostra anima che si trova in Doppio Umano – Gemelli, in 8° casa, casa della morte e resurrezione, di trasformazione.
E possiamo parlare anche che Eros si trova accanto il plutone, che proprio stanotte il Mercurio chiacchierone è entrato in Acquario innovatore.
Possiamo dire ancora tante cose di quadro astrale che rispecchia tutto quello che succede dentro di noi.
Ma mi fermo qui, perchè credo che è davvero chiaro che questo giorno del San Valentino è stato grandissima prova di nostra autenticità, di nostra sincerità verso noi stessi e verso gli altri.

Questo giorno ha messo in bella vista se nostro amore reciproco è solo un dovere o è solo un bisogno di completare se stessi con la presenza e gesti degli altri.
E buchi neri si stano avvicinando sempre di più.

La corrente del vortice con la sua forza, inevitabilmente si sta avvicinando a quella unione trasformativa da quale nascerà una nuova stella brillante.

Perchè la natura del amore è quella – unire 2 amori per creare una terzo ancora più forte.

Tutto altro sono solo le scuse.

Tutto altro è solo l’illusione.

Felice giorno di San Valentino!

Tanja

 

 

IO SONO......., Numerologia, astrologia, tarocchi

Informazioni su Tanja

Io sono.... Chi sono io? La domanda eterna di ogni persona da sempre. Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo. Io credo che questa ricerca non finirà mai. Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione. Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la giustizia e la potenza. Una volta ho scritto: Fu una volta un popolo divino........ che dimenticò di esserlo.. dimenticò realtà parallele frequenze divine connessione divina libera connesione divina. Un giorno pieno di luce hanno cominciato...... In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi. Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei. Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome. Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando. Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo. Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere. Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso. Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci. Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione. Che l’amore ci guida. Tanja

Precedente Perchè l'11 febbraio 2016 sarà ricordato come momento più importante della storia del pensiero umano? Successivo La verità sul numero 666 e di Satana - Chi stano adorando i Satanisti?

2 commenti su “Il Giorno di San Valentino 2016 – Come un Cubo di Rubik

  1. Trunk il said:

    Grazie Tanja, come sempre i tuoi post sono illuminanti.
    questa volta mi riguardavano in modo personale e mi hai
    fatto fare il *click* di cui avevo bisogno!
    Negli ultimi 6 mesi del 2015 andavo ripetendo tra me e me..
    quest’ultima relazione è la prova del 9…ma solo oggi ho capito
    di che prova si trattava veramente.
    posso definirla con questa frase:
    Anche senza stare insieme..possiamo comunque essere reali!

    Come dici tu dobbiamo risolvere il nostro cubo per essere integri,
    non abbiamo bisogno di trovare i pezzi mancanti all’esterno.
    Ciò che mi chiedo ora è: due esseri integri potranno cmq formare una coppia?

    La sincronicità oggi è stata incredibile, sarebbe troppo lungo
    descrivere tutti i segni che ho ricevuto.

    • Tanja il said:

      Trunk, si 2 esseri integri possono creare una coppia, ma mai in vecchio modo. orse in uno dei prossimi articoli esprimerò la mia visione di coppia fatta da 2 esseri integri. grazie per le tue conferme.

I commenti sono chiusi.