Nascita di un nuovo pianeta osservata per la prima volta

nascita del pianeta

 

Una straordinaria scoperta è stata pubblicata sulla prestigiosa rivista Nature: si tratta del processo di nascita di un pianeta, registrato per la prima volta in diretta, grazie al telescopio Lbt (Large Binocular Telescope).

Il pianeta osservato si trova a 473 anni luce da noi ed è nato attorno alla stella LkCa 15. Merito del primato va ad una tecnica messa a punto nell’università dell’Arizona a Tucson.

Video ricostruzione artistica

Di pianeti esterni al Sistema solare se ne conoscono ormai quasi 2.000 ma nessuno di essi è mai stato osservato durante la primissima fase di formazione, quella in cui la nube di polveri che avvolge una stella inizia a compattarsi formando i pianeti. Finora è stato impossibile osservare un processo come questo a causa delle polveri che avvolgono la stella, oscurando tutto ciò che avviene all’interno. Lla tecnica messa a punto dai ricercatori americani, invece, ha permesso di guardare attraverso le polveri e di assistere quindi a un processo simile a quello che portò la nascita del nostro Sistema Solare.

Il segreto per penetrare il ‘velo opaco’ che nasconde la stella consiste nel riuscire a cogliere le radiazioni emesse dalle polveri catturate dal campo magnetico dei pianeti in formazione. I risultati sono stati positivi perchè hanno permesso di osservare la giovanissima stella LkCa 15, nata appena 2 milioni di anni fa, e già al centro di molte ricerche. Con la nuova tecnica è stato possibile vedere per la prima volta, all’interno della nube che circonda la stella, un pianeta più grande di Giove e forse la presenza di altri due pianeti più piccoli. Sono i primi pianeti in formazione mai osservati e la tecnica potrebbe ora svelare molti altri sistemi solari che si trovano nelle primissime fasi.

Fonte
http://www.inmeteo.net/blog/2015/11/19/astronomia-ripresa-per-la-prima-volta-la-nascita-di-un-pianeta/

SCIENZA

Informazioni su Tanja

Io sono.... Chi sono io? La domanda eterna di ogni persona da sempre. Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo. Io credo che questa ricerca non finirà mai. Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione. Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la giustizia e la potenza. Una volta ho scritto: Fu una volta un popolo divino........ che dimenticò di esserlo.. dimenticò realtà parallele frequenze divine connessione divina libera connesione divina. Un giorno pieno di luce hanno cominciato...... In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi. Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei. Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome. Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando. Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo. Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere. Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso. Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci. Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione. Che l’amore ci guida. Tanja

Precedente CREATO IL PRIMO WORMHOLE MAGNETICO - È un 'tunnel' magnetico che collega due regioni dello spazio Successivo E' impossibile manifestare la parte oscura in modo consapevole

Un commento su “Nascita di un nuovo pianeta osservata per la prima volta

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.