Eclissi totale di Superluna – “UN TRIANGOLO A CUI SONO ATTACCATE DELLE ALI”

triangolo

Questa Eclissi totale di Superluna si svolge al asse 4°40′ Ariete/Bilancia ed è in stesso momento anche l’asse Karmica del Nodo Sud/Nodo Nord.

Ho già scritto un articolo lunghissimo di questa eclissi qui http://risvegliodiunadea.altervista.org/?p=14544 ma c’è un aspetto e interpretazione che non è incluso in quel articolo e sento che è importante.

Questa Eclissi porta un forte messaggio sincronico attraverso i Simboli Sabiani.

UN TRIANGOLO A CUI SONO ATTACCATE DELLE ALI

Possibilità evidente, ma non necessariamente sfruttata,

di un’evoluzione nella propria spiritualità.

Aspirazioni alle alte vette della coscienza.
UN MAESTRO INSEGNA UN GRUPPO DI DISCEPOLI

La capacità di trasmettere un sapere superiore.

L’azione ‘transpersonale’ e rivelatrice, libera di ogni influenza egocentrica.

 

trianglewithwingsadobe

Nel precedente articolo ho detto che questa asse Karmica è sotto forte influenza energetica del Centro Galattico.

Il CG rappresenta l’impulso evolutivo all’interno della materia-coscienza nella sua forma ancora più diretta più ampia.

È la forza all’interno dell’universo che fa che tutte le forme di vita sentono la voglia di crescere e svilupparsi.

E averlo in un aspetto con un pianeta è come essere direttamente collegati ad una centrale nucleare e sfruttare la sua energia direttamente senza dover avere trasformatori o mediatori.

Quindi, se si lavora con l’energia del CG, saranno raggiunte cose incredibili con ampio significato – dopo tutto, è l’energia evolutiva di tutto l’universo e quella a che uno viene collegato , quindi un significato più ampio è inevitabile.

In un grafico astrale, dove è evidenziato questo forte aspetto, questo significa che sentiamo forte necessita di diventare esigenti ed allineati con quello che sembra essere la ‘voce di Dio’ dentro di noi stessi.

Per questa ragione il CG può essere molto distruttivo se si sta operando inconsciamente.

Ma anche questa azione distruttiva è parte del piano e le sincronicità distruggeranno tutto quello che non ha più ragione di esistere nella nostra realtà.

La distruzione e creazione sono parti di uno stesso processo che si incontrano durante qualsiasi cambiamento.

Allora se sentiamo la voce del Centro Galattico

(“UN MAESTRO INSEGNA UN GRUPPO DI DISCEPOLI”)

ognuno di noi saprà che cosa deve fare nel suo “piccolo”,

per poter realizzare ed eseguire proprio scopo

in questa esistenza manifestata,

e con questo raggiungerà il suo proprio

e contribuirà a quello collettivo

UN TRIANGOLO A CUI SONO ATTACCATE DELLE ALI”

 

La figura geometrica del Triangolo è strettamente legato al numero Tre.

Poligono di tre lati, quindi con tre vertici.

Il simbolismo universale del Triangolo si ritrova in tutte le tradizioni, è la manifestazione del ritorno all’unità primordiale.

Il Triangolo si ricollega alle varie simbologie del ternario.

Esprimeva prevalentemente sia l’idea della divinità,

riscontrabile nel simbologia della trinità,

sia l’idea dell’ascesi dell’uomo verso la trascendenza divina, l’Universale.

Quindi il microcosmo che si innalza verso un macrocosmo e viceversa, cioè la protezione Divina (o delle potenze celesti) verso l’umanità e la natura.

Nella tradizione pitagorica, in cui si manifesta come Tetraktys, il Triangolo simboleggia l’ascesa dal molteplice all’Uno.

Secondo la peculiare interpretazione alchemica, nell’ordine delle figure chiuse, il Triangolo si colloca tra il Cerchio ed il Quadrato, da cui si può dedurre che rappresenti un’entità intermedia tra la sostanza quasi astratta, ovvero spirituale, e la materia che ricade invece sotto i nostri sensi.

Il Triangolo è la rappresentazione grafica dei Quattro Elementi.

Per esempio il Triangolo con la punta verso l’alto simboleggia il Fuoco e il sesso maschile, con la punta in basso invece sta a significare l’Acqua e il sesso femminile.

L’equilibrio dei due Triangoli è dato dalla loro unione nella forma dell’esagono stellato, cioè la rappresentazione grafica del Sigillo di Salomone, composto dall’incrocio dei due Triangoli inversi.

In relazione al sole e al grano il Triangolo è doppiamente simbolo di fecondità.

Il Triangolo equilatero esprime la divinità, l’armonia, la proporzione.

Non può essere pienamente compreso se non in funzione dei suoi rapporti con le altre figure geometriche.

Ogni figura può essere divisa in vari Triangolicon linee tracciate dal centro fino agli angoli.

Il Triangolo è alla base della formazione della Piramide.

Come ogni generazione avviene attraverso la divisione, così l’uomo corrisponde ad un Triangolo equilatero diviso in due, cioè ad un Triangolo rettangolo. Il quale, secondo l’opinione di Platone nel Timeo, rappresenta anche la Terra. La trasformazione del Triangolo equilatero in Triangolo rettangolo con una perdita di equilibrio.

Il Triangolo equilatero, nella tradizione giudaica, simboleggia Dio, di cui è proibito pronunciare il nome.

Dopo tutto questo diventa completamente comprensibile quando si dice che si deve ascoltare il cuore per raggiungere il Divino.

Presentato in forma grafica il cuore ha la forma triangolare.

590

FACCIAMO CRESCERE LE ALI AI NOSTRI CUORI!

ADESSO!

Tanja

Senza categoria , , ,

Informazioni su Tanja

Io sono.... Chi sono io? La domanda eterna di ogni persona da sempre. Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo. Io credo che questa ricerca non finirà mai. Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione. Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la giustizia e la potenza. Una volta ho scritto: Fu una volta un popolo divino........ che dimenticò di esserlo.. dimenticò realtà parallele frequenze divine connessione divina libera connesione divina. Un giorno pieno di luce hanno cominciato...... In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi. Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei. Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome. Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando. Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo. Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere. Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso. Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci. Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione. Che l’amore ci guida. Tanja

Precedente 28 settembre 2015 - Eclissi Totale di Superluna - un Eclissi Karmica - un invito al "Matrimonio del Agnello" Successivo La NASA oggi SVELA un altro MISTERO di MARTE IN DIRETTA alle 17:30