Nuova consapevolezza maschile- “Sono un Uomo”- Lettera di un ragazzo brasiliano

luce

“Sono un uomo.
Quando avevo 15 anni e mi ero trovato la ragazza, mio padre mi comprò dei preservativi.
Durante l’adolescenza nessuno mi ha mai crIticato quando uscivo con diverse ragazze.
Attualmente continua così.
Nessuno mi giudica quando voglio farmi una ragazza e prendo l’iniziativa.
Nessuno mi vigila i vestiti, dicendo che devo fare attenzione a come mi vesto. Nessuo mi ripete che devo fare attenzione perchè “le donne pensano solo al sesso”.
Nessuno pensa che le mie ex stessero con me solo per scopare.
Non sono mai stato giudicato perchè avevo dei preservativi nello zaino o nel portafoglio e non li ho mai nascosti ai miei genitori.
Non mi hanno mai detto che per sposarmi devo essere vergine, essendo un uomo.
Non mi hanno mai ripetuto che “L’uomo deve valorizzarsi” o “Fatti rispetto”. Il mio sesso ottiene il rispetto da sè.
Quando esco per strada nessuno mi chiama “gnoccone”.
Nessuna sconosciuta mi dice “sexy” in tono aggressivo.
Io posso camminare per strada mangiando un gelato tranquillamente, perchè so che non sentirò niente come “Lascia stare il gelato e vieni qui a ciucciarmi”.
Io posso perfino camminare per strada mangiando una banana.
Non ho mai dovuto attraversare una strada per sviare un gruppo di donne al bar, che mi diranno qualcosa al mio passare, lasciandomi pieno di vergogna.
Io non sono mai stato seguito da una donna in macchina mentre tornavo a casa a piedi.
Io posso prendere la metro piena di gente tutti i giorni con la certezza che nessuna donna si sfregerà su di me con pervertite intenzioni.
Non ho mai sentito dire che qualcuno del mio sesso sia stato stuprato da un gruppo di donne.
Posso prendere l’autobus da solo di notte, non ho paura di essere stuprato in qualsiasi momento. Questo rischio non esiste nella testa delle persone del mio sesso.
Quando esco di notte, posso indossare quello che voglio. Se soffrirò qualche tipo di violenza, nessuno mi incolperà dicendo che ero ubriaco o a causa dei miei vestiti.
Se, un giorno, io fossi stuprato, nessunò andrà dicendo che la colpa è mia, che ero in un posto inadeguato, che ero vestito indecentemente. Nessuno giustificherebbe l’atto dello stupratore. Io sarei trattato come VITTIMA.
Quando ho una relazione sessuale con una donna subito, al primo appuntamento, sono praticamente appaludito.
Nessuno mi chiama “troione”, “facile”, “gigolò” per avere del sesso occasionale ogni tanto.
99% dei siti pornografici sono fatti per piacere a me e agli uomini in generale.
Nessuno resta scioccato quando dico che guardo porno.
Nessuno mi giudicherà mai perchè dico che mi piace scopare.
Nessuno mi giudicherà mai se mi vede leggere libri erotici.
Nessuno resterebbe scandalizzato se dicessi che mi masturbo.
Quando ho lo stesso incarico di una donna nell’ambito lavorativo, non prenderò mai meno soldi di lei.
Se fossi promosso ad un livello più alto, nessuno sparlerebbe dicendo che probabilmente sono andato a letto con il mio capo. Le persone riconoscerebbero il mio merito.
Se dovessi viaggiare per lavoro e dovessi lasciare i figli con la madre qualche giorno, nessuno mi darebbe dell’irresponsabile.
Nessuno trova anormale se a 30 anni io non ho ancora avuto dei figli.
La società non vede la mia verginità come un trofeo.
Se io esco con dei determinati vestiti nessuno mi dice “Se le va a cercare”.
Se io fossi in discoteca e una donna mi facesse del sesso orale, non sarei io ad essere sparlato. Nessuno mi chiamerebbe “puttanone” e neanche direbbero “E poi ha anche il coraggio di scrivere frasi d’amore su Facebook”.
Se in qualche modo si diffonde un video dove sto avendo una relazione sessuale con una donna in pubblico, nessuno mi criticherà o insulterà. Non sarei un schifoso puttaneire, uno stronzo, un disgraziato. Sarei solo un uomo. Compiendo il mio compione da macho.
Nessuno dice che è mancanza d’igene se non mi depilo.
Nessuno mi giudica se sono un padre single.
Non mi proibirebbero mai di occupare un incarico alto nella Chiesa Cattolica perchè sono uomo.
Non sono mai stato obbligato a fare lo pulizie di casa perchè sono un uomo.
Non mi hanno mai costretto ad imparare a cucinare, essendo un uomo.
Nessuno dice il mio posto è in cucina perchè sono un uomo.
Nessuno dice non posso dire le parolacce, essendo un uomo.
Nessuno dice che non posso bere, essendo uomo.
Nessuno guarda male il mio piatto se ho messo tanto cibo.
Quando dico “No” nessuno pensa che me la stia tirando. No è no.
Non ho bisogno controllarmi i vestiti per evitare che una donna cadda in tentazione.
Le persone del mio sesso non vengono stuprate ogni 12 secondi in Brasile.
NON SVALORIZZIAMO IL DOLORE CHE NON CONOSCIAMO.”

https://www.facebook.com/humordointelecto/photos/a.420305154746626.1073741828.420302008080274/513829798727494/?type=1&theater&ref=bookmarks

Senza categoria ,

Informazioni su Tanja

Io sono.... Chi sono io? La domanda eterna di ogni persona da sempre. Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo. Io credo che questa ricerca non finirà mai. Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione. Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la giustizia e la potenza. Una volta ho scritto: Fu una volta un popolo divino........ che dimenticò di esserlo.. dimenticò realtà parallele frequenze divine connessione divina libera connesione divina. Un giorno pieno di luce hanno cominciato...... In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi. Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei. Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome. Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando. Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo. Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere. Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso. Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci. Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione. Che l’amore ci guida. Tanja

Precedente Luna Nuova in Leone 14 agosto 2014 -È quasi l’ora della messa in onda di "La nostra Versione di Eventi"- Trova la tua voce e usala Successivo 15 agosto 2015- Venere congiunge il Sole al 22° di Leone nella giornata maestra 22-

4 commenti su “Nuova consapevolezza maschile- “Sono un Uomo”- Lettera di un ragazzo brasiliano

  1. Alessandro il said:

    Che boiata, invece di condannare la maialaggine degli uomini, vai forza donne! avete il diritto di diventare ancora più maiale di loro, viva la donna libera! Poverette e poveretti…

  2. Alessandro il said:

    Scoreggiate, ruttate e bestemiate donne! Così sarete libere! E nessuno osi darvi delle battone-siete solo diversamente schiave del maschio

  3. andrea il said:

    Be non proprio cosi….. Sicuramente ci sono molti atteggiamenti sbagliati degli uomini nei confronti delle donne anzi comportenti riplovevoli ma anche vero quello che dici che ci sono molte donne che si stanno approfittando di questa presa di coscienza per fare come Je pare… Non tutte ma molte eh ma e una donna non le puoi rispondere così e lei fa lo scaricatore de porto… Diciamo che la cosa va elaborata e migliorata

  4. eros il said:

    Si descrivono realtà che accadono ma si usano molti Status quo che esistono ma che non sono verità ma comportamenti tramandati nel tempo che si stanno modificando forse troppo lentamente ma mi auguro che in molti uomini siano già consapevoli che questo è solo un lato di alcuni modi comportarsi con il lato femminile a cui possiamo e dobbiamo dire solo grazie uno x la vita che ci danno due x la gioia di vivere insieme tre x la possibilità di lasciare un segno tangibile e portatore di futuro ( figli) del nostro passaggio Dispiace e lascia amarezza che una Donna possa essere stata così ferita da alcuni di questi comportamenti da non riuscire a credere che l’uomo è di molto superiore ( non tutti chiaro)a questa elencazioni

I commenti sono chiusi.