Solstizio del 21 giugno 2015 – Il tempo è giusto! La nuova alleanza! – Crop Circle e i pianeti ce lo stanno dicendo

tempo

1 Per ogni cosa c’è il suo momento, il suo tempo per ogni faccenda sotto il cielo.

2 C’è un tempo per nascere e un tempo per morire,
un tempo per piantare e un tempo per sradicare le piante.

3 Un tempo per uccidere e un tempo per guarire,
un tempo per demolire e un tempo per costruire.

4 Un tempo per piangere e un tempo per ridere,
un tempo per gemere e un tempo per ballare.

5 Un tempo per gettare sassi e un tempo per raccoglierli,
un tempo per abbracciare e un tempo per astenersi dagli abbracci.

6 Un tempo per cercare e un tempo per perdere,
un tempo per serbare e un tempo per buttar via.

7 Un tempo per stracciare e un tempo per cucire,
un tempo per tacere e un tempo per parlare.

8 Un tempo per amare e un tempo per odiare,
un tempo per la guerra e un tempo per la pace.

9 Che vantaggio ha chi si dà da fare con fatica?

10 Ho considerato l’occupazione che Dio ha dato agli uomini, perché si occupino in essa. 

11 Egli ha fatto bella ogni cosa a suo tempo, ma egli ha messo la nozione dell’eternità nel loro cuore, senza però che gli uomini possano capire l’opera compiuta da Dio dal principio alla fine. 

12 Ho concluso che non c’è nulla di meglio per essi, che godere e agire bene nella loro vita; 

13 ma che un uomo mangi, beva e goda del suo lavoro è un dono di Dio. 

14 Riconosco che qualunque cosa Dio fa è immutabile; non c’è nulla da aggiungere, nulla da togliere. Dio agisce così perché si abbia timore di lui. 

15 Ciò che è, già è stato; ciò che sarà, già è; Dio ricerca ciò che è già passato.

16 Ma ho anche notato che sotto il sole al posto del diritto c’è l’iniquità e al posto della giustizia c’è l’empietà. 

17 Ho pensato: Dio giudicherà il giusto e l’empio, perché c’è un tempo per ogni cosa e per ogni azione. 

18 Poi riguardo ai figli dell’uomo mi son detto: Dio vuol provarli e mostrare che essi di per sé sono come bestie. 

19 Infatti la sorte degli uomini e quella delle bestie è la stessa; come muoiono queste muoiono quelli; c’è un solo soffio vitale per tutti. Non esiste superiorità dell’uomo rispetto alle bestie, perché tutto è vanità. 

20 Tutti sono diretti verso la medesima dimora:tutto è venuto dalla polvere e tutto ritorna nella polvere.

21 Chi sa se il soffio vitale dell’uomo salga in alto e se quello della bestia scenda in basso nella terra? 

22 Mi sono accorto che nulla c’è di meglio per l’uomo che godere delle sue opere, perché questa è la sua sorte.

Chi potrà infatti condurlo a vedere ciò che avverrà dopo di lui?

Ecclesiaste 3, Bibbia

Eh si c’è tempo per tutto e questo solstizio di 21 giugno 2015 ci sta ricordando proprio a questo fatto.
Con così tanti pianeti retrogradi (Saturno, Nettuno, Plutone) che riguardano il tempo e la tradizione timbrate nel nostro più profondo subconscio siamo invitati e non solo, siamo spinti fortemente dalla nostra natura multidimensionale, di rivederle, elaborarle ed decidere che cosa tenere e che cosa lasciar andare, per continuare a creare un mondo nuovo, un universo nuovo e un multiverso completamente nuovo.
La natura non conosce il tempo come lo usiamo noi. La natura è saggia. E noi siamo parte di questa natura, Noi siamo saggi.

Come sapiamo quando è tempo della raccolta delle frutta?

Non guardiamo orologio o calendario, ma guardiamo il frutto, se è maturo.

Quando hanno chiesto il Cristo, quando sarà il tempo del suo ritorno, lui non ha detto la data della sua venuta ma ha descritto gli eventi. Sono eventi che indicano che il frutto è maturo.

Se le trasformazioni interne sono raggiunto un certo grado di maturità, allora è il tempo giusto.

E questo solstizio ce lo sta dicendo.

Ci sta dicendo

E’ IL TEMPO GIUSTO!

QUESTO E’ IL TEMPO!

 

Osservate bene questo grafico astrologico del giorno di solstizio d’estate 21 giugno 2015 alle 18:39.

solstizio1

Che cosa vedete subito, allo primo sguardo, anche se non conoscete i simboli?
Io vedo una croce disegnata dai pianeti.
Vedo anche forma di una clessidra formata da quella croce.

Per adesso mi fermo qui, nonostante ci sono ancora tante cose da vedere.
Adesso guardate foto di questo crop circle che è apparso in Newton Barrow, Nr Stoford, Wiltshire. Segnalato 15 giugno 2015.

crop

Vedete anche voi quello che vedo io?

C’è una croce formata da 4 lance che divide il disegno nelle parti identiche e simetriche.

2 lance sono indirizzate ai versi opposti su – giù, come se indicano il vecchio sapere ermetico – come in Cielo così sulla Terra, Come fuori così dentro.

In quella parte Sopra- Sotto, posto centrale occupa la figura simbolizzata di un giglio

giglio

Il giglio era anticamente associato alla  purezza,alla virtù e all’evoluzione spirituale;
Lo stesso significato ha anche la rosa,simbolo dei  rosacroce,e il fiore del loto per le religioni orientali;
Il giglio,oltre a molti altri significati, si puo riassumere con l’unione degli opposti,il 2 che diviene 1,quindi l’equilibrio o illuminazione spirituale.

Nel simbolo che è stato usato (ed è ancora) dalle famiglie Reali, la parte del simbolo di sopra è forte e ben sviluppata mentre la parte di sotto è appena un ceno di un futuro giglio.

In questo crop circle la parte di sopra è di sotto sono identiche. Quel seme di giglio si è sviluppato ed è in piena fioritura.

Se adesso osserviamo questo giglio unito (parte di sopra e parte di sotto) notiamo che le parti esterne stano formando il simbolo astrologico del segno dei pesci

pesci

“… a te Pesci, affido il compito di concludere il viaggio sulla Terra. Dovrai raccogliere tutto ciò che hai fatto nella vita e portarlo a me affinchè io possa dissolverlo nell’oceano dello spirito.  Imparerai così a morire di te stesso e a liberare la Scintilla Divina che ho nascosto nel tuo cuore. Ma dovrai anche insegnare agli uomini a fare altrettanto e per questo dovrai saper raccogliere il loro dolore e le loro lacrime. Di certo, il tuo, è il compito più difficile, ma affinché tu lo possa assolvere ti dono i talenti della salvezza, della fusione mistica e della compassione.  Mettili a frutto tenendo sempre ben presente il compito che ti ho dato. Ricorda che autocommiserazione, confusione e paura saranno gli ostacoli che metteranno a dura prova la riuscita del viaggio.”

Il segno dei Pesci corrisponde all’ultima fase invernale che precede quella primaverile, il concetto di liminarità tra fine e inizio sono ben rappresentati anche nel simbolo del Tao che con chiara evidenza rappresenta proprio la dimensione totalizzante del dodicesimo archetipo dello zodiaco. Il segno dei Pesci da un punto di vista stagionale corrisponde all’ultima fase della metamorfosi-germinazione (Nettuno) da seme a embrione che vive però ancora una totale fragilità avvolta e custodita dal grembo della Madre Terra (esaltazione della Luna), in una sorta di sospensione e assenza temporale (Esilio di Y), di oblio e inconsapevolezza (Esilio di Mercurio e di Y). La giovane creatura non ha ancora contattato l’empito vitalistico dell’Ariete, ancora sembra priva di forza e di volontà, (Caduta di Urano) nella passività di una trasformazione subita più che agita (Domicilio di Nettuno).

Potete vedere che nella immagine di crop circle quel simbolo è spaccato in 2 e da quella spaccatura sono creati i gigli identici (uno nel ciello e uno sulla terra). La seconda alleanza che è iniziata con l’arrivo di Cristo sulla Terra 2000 anni fa e che portava il simbolo dei pesci, è finita. Lo scopo è raggiunto. Quel scopo è raggiunto unendo le parti opposte (destra/sinistra), unendo in una funzione sincronizzata emisfero destro ed emisfero sinistro del nostro cervello, unendo l’energia maschile ed femminile (si vede dalle ripetute presentazioni di eclissi tra Sole e la Luna).

E’ significativo che quel crop circle è stato formato solo qualche ora prima del ultima Luna Nuova del 16 giugno.

Questo solstizio sta presentando tanto nominato il punto zero. Questo è accentuato, nel immagine del nostro crop circle con le frecce che si incontrano proprio in punto da dove partono le lance che vano in alto e in basso, e che sono presentate in forma di clessidra – il simbolo del tempo.
Il Saturno (Dio del tempo) retrogrado è ritornato in Scorpione (segno d’acqua) per ricordarlo a scadenza del suo compito
“…a te Scorpione, affido il compito di purificare ed eliminare gli ostacoli. Dovrai rimuovere e far morire tutto ciò che impedisce la realizzazione del mio piano, affinchè sia dato spazio a tutto ciò che è puro e nobile. Così comincerai da te stesso: imparerai a morire e rinascere dalle tue ceneri; poi insegnerai all’uomo a fare altrettanto. Affinché tu possa assolvere il tuo compito, ti dono i talenti della volontà, dell’intuizione e della rinascita. Usali con amore e non dimenticare che intolleranza, eccessivo individualismo e passioni incontrollate saranno grandi ostacoli lungo il tuo viaggio.”

E con questo solstizio il Sole sta entrando in segno del Cancro (Segno del acqua)

Astrology Sign
Astrology Sign

“…a te Cancro, do il compito di esprimere sentimenti ed emozioni. Dovrai amare ogni creatura della Terra e insegnare all’uomo a farlo. Ricorda che il tuo amore dovrà essere rivolto all’intera umanità, e non solo alla tua famiglia. Perchè tu possa svolgere il tuo compito, ti dono i talenti della ricettività, della sensibilità e dell’empatia. Usali con saggezza, senza farti sommergere dalle tue e dalle altrui emozioni, senza subire e infliggere ricatti affettivi. Gli ostacoli che dovrai superare saranno perciò gli attaccamenti, l’insicurezza e la paura dell’abbandono.”

Ed eccolo qui, ancora un crop circle registrato stesso giorno come quello precedente e che mi ricorda in modo molto suggestivo proprio al simbolo grafico del cancro.

crop cancro

Questo sta potenziando l’elemento acqua è la sua trasformazione dal numero 6 al numero 9. Parla di trasformazione della nostra acqua, acqua dentro il nostro corpo e passaggio dal corpo di carbonio al corpo CRIST-allino. Quelli 5 cerchi da ogni parte io vedo come indicazione di tempo lineare per finire questa trasformazione – 5 mesi.

E con questi 5 mesi stiamo arrivando al portale del novo – portale 11:11, Dove le 2 linee temporali si divideranno in modo significativo. Quelli con il corpo di base di carbonio prenseranno una strada e quelli con il corpo cristallino una strada distinta e nuova.

Qui si parla di ritorno del Cristo sulla Terra.

Parla di noi.

Per quelli che ancora non sano di questa trasformazione, consiglio a leggere
http://risvegliodiunadea.altervista.org/?p=11573

http://risvegliodiunadea.altervista.org/?p=12991

E quale altro giorno potrebbe essere più indicato del giorno del solstizio, quando sono al suo massimo la luce del giorno al emisfero Nord ed al suo massimo l’oscurità della notte al emisfero Sud di questo nostro pianeta.

Sole, Mercurio e Marte si trovano in 7° casa – la Casa di tutto ciò che è “altro da sé”, è la casa dell’individualità che si confronta in un rapporto con il prossimo. Essa coincide con il tramonto, l’ovest. Il Discendente inizia la sequenza delle case al di sopra dell’orizzonte e i significati si contrappongono alle precedenti. La settima, opposta all’Io-Ascendente è la casa degli Altri, del nostro modo di legarci a loro.

Troviamo indicazioni su come il soggetto sceglie i propri partner e come vive le relazioni, è la casa della convivenza, delle scelte di responsabilità, dei contratti, incluso il matrimonio, la casa delle associazioni. Abbiamo indicazioni su come vengono affrontati questi settori della vita, le caratteristiche del partner o del coniuge.

Luna, Venere e Giove si trovano in 9° casa- La nona casa è comunemente chiamata la “Casa del lontano”, simboleggia gli orizzonti mentali più vasti e più ampi, i contatti con mondi e persone stranieri.

I grandi viaggi del corpo ma anche della mente poiché questa casa governa le forme di pensiero più elevato, la fede, la religione, la filosofia, gli studi superiori, gli ideali sociali, innovatori e riformatori.

Rappresenta la forza, l’energia e l’aspirazione ad allontanarsi dagli orizzonti abituali per ampliare la propria visione esistenziale. La nona casa delinea la nostra inclinazione spirituale, la nostra filosofia di vita e la nostra visione del mondo.

Tutto questo con invito, dal nodo nord dalla decima casa, che dobbiamo bilanciare, equilibrare tutte le parti opposte da dentro di noi per poter riuscire ad raggiungere l’apice del nostro sviluppo.

Attraverso il bilanciamento interiore riusciremo ad riformare la nostra casa nel modo come abbiamo programmato eoni ed eoni fa.

Con questo solstizio sta scadendo la seconda alleanza ed sta iniziando la terza e completamente nuova. E’ fine del vecchio ed nascita del nuovo.

Bentornati a casa!

Il tempo è giusto!

 

Numerologia, astrologia, tarocchi

Informazioni su Tanja

Io sono.... Chi sono io? La domanda eterna di ogni persona da sempre. Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo. Io credo che questa ricerca non finirà mai. Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione. Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la giustizia e la potenza. Una volta ho scritto: Fu una volta un popolo divino........ che dimenticò di esserlo.. dimenticò realtà parallele frequenze divine connessione divina libera connesione divina. Un giorno pieno di luce hanno cominciato...... In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi. Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei. Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome. Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando. Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo. Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere. Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso. Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci. Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione. Che l’amore ci guida. Tanja

Precedente La scoperta sul futuro che influenza il passato Successivo Partecipa a grande gara tra Venere e Giove in giugno e luglio 2015

Un commento su “Solstizio del 21 giugno 2015 – Il tempo è giusto! La nuova alleanza! – Crop Circle e i pianeti ce lo stanno dicendo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.