Diario di bordo – data stellare 11/11/7 – 11/1/8

 

i_buchi_neri_superconduttori_4961

 

Spazio, ultima frontiera.

Eccovi i viaggi dell’astronave Enterprise durante la sua missione quinquennale, diretta all’esplorazione di strani, nuovi mondi, alla ricerca di altre forme di vita e di civiltà, fino ad arrivare laddove nessun uomo è mai giunto prima.”

(capitano James T. Kirk, frase iniziale di ciascun episodio di serie Star Trek)

 

Hanno scoperto una nuova realtà: il sogno come vita, perché quando questo si concretizza diventa più importante dell’esistenza stessa. Tutto perde valore: amori, affari. Non è più necessario organizzare la propria vita, né lavorare per mantenerla. Basta sognare e tutto diventa facile e bello come tutti hanno sempre desiderato.

I sogni più grandi degli esseri umani riguardano ciò che non si può fare. 

(Vina)

http://it.memory-alpha.org/wiki/Lo_zoo_di_Talos_(episodio)

Non so con quali parole potrei iniziare questo articolo, che potrebbero descrivere quello che cosa sento dopo questo periodo di aggiornamenti che andava dal portale 11/11/2015 fino al 11/1/2015.

Oggi sento proprio questo – spazio, cosmo, universo, multiverso – potete chiamarlo come desiderate.

Sento spazio dentro e fuori di me ed io sono quel spazio ma anche la astronave che lo esplora.

Ma cominciamo dal inizio (se inizio esiste, ma voi capite che cosa voglio dire-magari lo spero)

Il 9 novembre 2014 ho pubblicato un articolo in 3 parti con il titolo

INIZIA PERIODO DI “TRINITA’ SACRA” – 11: 11: 2014 – 11:1:2015

Da quel giorno periodicamente pubblicavo il mio vissuto durante passaggio di questi portali

http://risvegliodiunadea.altervista.org/?p=12546

http://risvegliodiunadea.altervista.org/?p=12631

http://risvegliodiunadea.altervista.org/?p=12627

http://risvegliodiunadea.altervista.org/?p=12645

http://risvegliodiunadea.altervista.org/?p=12662

http://risvegliodiunadea.altervista.org/?p=12737

http://risvegliodiunadea.altervista.org/?p=12772

http://risvegliodiunadea.altervista.org/?p=12805

http://risvegliodiunadea.altervista.org/?p=12867

Se vorrei esprimere tutti i cambiamenti che sentivo dentro di me, in poche parole, potrei dire che cambiavo intensamente ogni giorno con una velocità incredibile ed ogni cambiamento portava da un giorno al altro cambio di visione del tutto.

Ma quello che cosa ho vissuto dal giorno di capodanno ad oggi mi ha scombussolato completamente in un modo mai vissuto prima.

Sono 11 giorni incredibili e se non si sono sentiti in prima persona come un esperienza molto reale, posso capire se qualcuno non potrà credere nelle mie parole.

Definirei questi giorni come 11 giorni di ibernazione molto attiva.

Già in questa definizione a prima vista si nota una contraddizione.

Ibernazione presume un stato di immobilità, di staticità, inattività.

Come un inattività può essere attiva?

Provo a spiegarmi meglio.

Dalla sera del 30 dicembre 2014, al improvviso, il mio bisogno di dormire è aumentato in modo drastico. Ma non dormivo tantissime ore in fila. Il ritmo di sonno-veglia è diventato vertiginoso.

Se sentivo che devo dormire- dovevo dormire davvero- era come un svenimento.

Mi svegliavo dopo 2-3 ore di sonno (con i sogni molto vividi in cui facevo tantissime cose), rimanevo sveglia prossime 2-3 ore in uno stato molto confusionale, per dovermi di nuovo addormentare. Questo ritmo è continuato durante tutti questi giorni. Sembravo un bebè che dorme sempre e si sveglia solo per fare i suoi bisogni fisiologici ( ma anche fame e sete erano completamente assenti fino circa 3 giorni fa. Mangiavo e bevevo pochissimo e solo perchè ero abituata a farlo e no perchè ne sentivo bisogno).

Durante i periodi di veglia sentivo il mio corpo elettrizzante ( c’era qualcosa frizzante dentro le cellule del mio corpo, le bollicine minuscole che scoppiavano), come un po appesantito, ma non in senso fisico. Come se muscoli ed ossa fanno fatica di obbedire al cervello. Mi sembrava che ogni movimento è rallentato.

Simile come nei film quando vediamo astronauti camminare sulla luna.

Durante i periodi di sogno ero costantemente nella “scuola”. Tutto il tempo ero cosciente che sto dormendo ma che quel sogno è una realtà vera.

Le lezioni erano molto intense e riguardavano la comprensione di multidimensionalità. Qualcosa molto simile a questo che ho descritto qui http://risvegliodiunadea.altervista.org/?p=12229-

La differenza era solo che al posto di immagini che mi mostravano durante il mese di ottobre adesso mi portavano nelle altre realtà in contemporanea ( ero moltiplicata) ed volevano che vedo un immagine unica di tutte quelle realtà facendole comunicare tra di loro.
Mi mancano le parole per riuscire a descrivere tutto che stava succedendo. E’ quasi impossibile esprimerlo in modo verbale.

Dopo questi sogni il risveglio diventava un periodo di pausa, di riposo.

Andava così fino alla notte tra 7e 8 gennaio 2015.

Nel mio profilo facebook nella mattinata del 8 gennaio ho scritto:

Wow, che notte!

Mi sto riprendendo ancora.

Alle 23,55, dopo 2 ore di sonno, ho spalancato gli occhi. ero sveglissima.

Mi sono alzata come se è inizio della giornata.

Ho fatto caffè.

Mi sentivo ispirata e ho cominciato a scrivere.

Dopo un po mi sono trovata da qualche altra parte.

Scrivevo anche lì ma di una cosa diversa.

Ero completamente cosciente che mi trovo in 2 posti in contemporanea.

Ridevo e scherzavo con me stessa perchè mi sembrava fantastico scrivere 2 testi diversi in contemporanea.

Unico problema era che materiale dal pc di una realtà non riuscivo a trasferire nel pc di quel altra.

Stavo provando i diversi modi per riuscire e per controllare se sono riuscita, saltavo da una al altra realtà senza nessun problema essendo pienamente consapevole di che cosa sto facendo. 

 

Sento un po di nausea per colpa di tutti questi trasferimenti.

Non posso chiamarlo mal di mare, nonostante somiglia a questo.

Devo inventare una nuova parola.

Mettendo in correlazione questa esperienza di stanotte con le altre successe in ultimi circa 15 giorni, posso concludere che i canali energetici del nostro corpo si stano collegando con la rete energetica del pianeta.

Ci stiamo mettendo in rete planetaria.

Questo collegamento, per prima, si verifica con le realtà vibrazionalmente più vicine (realtà molto simili tra di loro). Trasferimento file con cui avevo da fare era il trasferimento di file interiori dentro la data base del dna.

Questa nausea che sento, presumo che è il momento di adattamento del centro del equilibrio dentro l’orecchio interiore.

Le vibrazioni tra le realtà sono simili ma non uguali.

L’adattamento del corpo alle condizioni gravitazionali è diverso.
In poche parole, credo che abbiamo iniziato unione tra le nostre diverse manifestazioni.

Ci stiamo unendo con se stessi.
Questo è quello che cosa sento.”

https://www.facebook.com/tanja.anastasijevski/posts/936340906383571?pnref=story

Dopo di questa esperienza mi sentivo guidata verso la comprensione.

Sincronicità erano potentissime e non potevo avere dubbi a che cosa si riferiscono.

Avevo le visioni molto chiare.

I buchi neri sono i portali.

La forza gravitazionale dei buchi neri è talmente forte che nulla le può scappare.

Se qualche oggetto oltrepassa una distanza critica, quel oggetto viene risucchiato dentro.

Dentro di noi esistono tantissimi buchi neri.

Essi tengono insieme le cellule del nostro corpo.

Essi tengono insieme tutti i 7 nostri corpi di questa manifestazione fisica.

Adesso, con rialzamento di frequenza dei nostri corpi, questi buchi neri interiori si sono attivati maggiormente, hanno aumentato la loro forza attraente e

 

TUTTO QUELLO CHE UNA VOLTA (durante il “big bang” ) ERA SEPARATO, ADESSO SI STA UNENDO!

 

E’ INIZIATA UNIONE DI TUTTE LE NOSTRE MANIFESTAZIONI IN TUTTE LE NOSTRE REALTA’ PARALLELE.

 

E’ INIZIATA UNIONE VERA.

Non si parla più che succederà.
Sta succedendo adesso….
Per me.

La legge di entanglement teneva in contato tutte le nostre manifestazioni a “distanza”, non ci siamo mai persi da vista davvero, ma adesso queste “distanze si stano acrociando gradualmente fino che tutte le nostre parti non si uniscono dentro il “buco nero”.

E poi, e poi succederà il nuovo “big bang”, in forma di calore che si manifesterà come luce (fotoni) saremo espulsi da quel buco nero come nuovi esseri, nuove manifestazioni di un multiverso completamente nuovo e diverso.

E tutto questo sta succedendo dentro di noi.
Quel universo esterno che stiamo vedendo ci è stato messo davanti agli occhi per poter comprendere meglio sé stessi.

Ecco perchè ho detto al inizio
Sento spazio dentro e fuori di me ed io sono quel spazio ma anche l’astronave che lo esplora.

Spazio, ultima frontiera.

Eccovi i viaggi dell’astronave Enterprise durante la sua missione quinquennale, diretta all’esplorazione di strani, nuovi mondi, alla ricerca di altre forme di vita e di civiltà, fino ad arrivare laddove nessun uomo è mai giunto prima.”

 

Hanno scoperto una nuova realtà: il sogno come vita, perché quando questo si concretizza diventa più importante dell’esistenza stessa. Tutto perde valore: amori, affari. Non è più necessario organizzare la propria vita, né lavorare per mantenerla. Basta sognare e tutto diventa facile e bello come tutti hanno sempre desiderato.

I sogni più grandi degli esseri umani riguardano ciò che non si può fare.”

La strada fatta è stata lunga,

c’è voluto molto tempo ma finalmente è giunto il mio momento.
Ora posso sentire il vento che cambia,

non c’è nulla ad ostacolarmi.
Ora non possono non più trattenermi,

oh no, non potranno più fermarmi.

Perché ho fede nel cuore,

sto per andare dove il mio cuore mi porterà.
Ora ho fiducia per credere di poter fare qualunque cosa.

Ho la forza dell’animo,

e nessuno mi piegherà  o mi spezzerà.
Posso raggiungere qualunque stella perché ho fede nel cuore.

E’ stata una lunga notte cercando di trovare la mia strada.

Sono stato nell’oscurità, ma ho finalmente raggiunto il mio giorno.
E infine vedrò i miei sogni diventare realtà,

raggiungerò il cielo.
E non mi fermeranno più,

non lascerò che mi facciano cambiare idea.

Perché ho fede nel cuore, sto per andare dove il mio cuore mi porterà.
Ora ho fiducia per credere di poter fare qualunque cosa.

Ho la forza dell’animo, e nessuno mi piegherà  o mi spezzerà.
Posso raggiungere qualunque stella perché ho fede nel cuore.

Ho conosciuto venti così freddi,

e ho visto i giorni più bui.
Ma ora il vento che sento è solo vento di rinnovamento.
Sono passato attraverso il fuoco e la pioggia.
Ma starò bene.

Perché ho fede nel cuore, sto per andare dove il mio cuore mi porterà.
Ora ho fiducia per credere di poter fare qualunque cosa.

Ho la forza dell’animo, e nessuno mi piegherà  o mi spezzerà.
Posso raggiungere qualunque stella perché ho fede nel cuore.

Perché ho fede nel cuore, sto per andare dove il mio cuore mi porterà.
Ho la forza dell’animo, e nessuno mi piegherà  o mi spezzerà.
Posso raggiungere qualunque stella perché ho fede nel cuore.

E’ stata una lunga strada…

 

 

IL VIAGGIO STA CONTINUANDO…

Tanja

 

 

IO SONO.......

Informazioni su Tanja

Io sono.... Chi sono io? La domanda eterna di ogni persona da sempre. Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo. Io credo che questa ricerca non finirà mai. Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione. Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la giustizia e la potenza. Una volta ho scritto: Fu una volta un popolo divino........ che dimenticò di esserlo.. dimenticò realtà parallele frequenze divine connessione divina libera connesione divina. Un giorno pieno di luce hanno cominciato...... In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi. Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei. Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome. Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando. Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo. Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere. Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso. Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci. Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione. Che l’amore ci guida. Tanja

Precedente Unire le nostre 3 menti (del cervello, del cuore, del intestino) in una Successivo Mappe naziste rivelano l’accesso al mondo sotterraneo di Agarthi?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.