Crea sito

Io sono un PROFETA e sono un FALSO PROFETA

 

due

 

Quando ci esprimiamo, dichiariamo certe cose, siamo davvero consapevoli di che cosa stiamo parlando?

Riconoscere i propri condizionamenti (illuminarli) è uno dei primi passi che dobbiamo fare se desideriamo ritornare alla nostra vera natura, se desideriamo scoprire chi siamo (siamo stati) davvero prima di essere influenzati (educati, istruiti) in questa realtà.

Essere sveglio significa essere consapevole che cosa davvero sto dicendo, perché lo sto dicendo e perché agisco in un certo modo.

Illuminare il proprio inconscio, portarlo alla superficie della coscienza ci rende i veri sovrani di se stessi. Appena conosciamo la nostra oscurità (parte nascosta) quella non ci può più governare alla nostra insaputa, cominciamo ad usarla in piena coscienza e con piena responsabilità.

Tra le persone che desiderano cambiare il mondo molto spesso si sta usando i termini tipo falso profeta o falso guru e spesso significano stessa cosa.

Ma di che cosa si tratta davvero?

Perché si stano usando questi termini?

Quale è il loro vero scopo e significato?

In wikipedia ho trovato queste definizioni e descrizioni.

Leggiamo attentamente.

Il termine profeta deriva dal tardo latino prophèta (pronuncia profèta), letteralmente significa “colui che parla davanti” o “colui che parla per, al posto di”, sia nel senso di parlare “pubblicamente” (davanti ad ascoltatori), sia parlare al posto, in nome (di Dio), sia in quello di parlare “prima” (anticipatamente sul futuro).

Chi sono i primi profeti che incontriamo nella vita?

Chi è primo che ci dice che cosa dobbiamo fare e che cosa dobbiamo fare, perché se non lo facciamo ci può succedere qualcosa di male?

Eh si, sono le persone insospettabili.

Sono le persone che ci amano di più e desiderano tutto il meglio per noi – i nostri genitori e nostri parenti più vicini. Dopo, a questa lista dei profeti si aggiungono anche gli altri in forma di nostri maestri, professori, amici e così via.

Più siamo lungo in questa vita la lista dei profeti si sta allungando.

Ma… parallelamente con allungamento di questa lista, ci stiamo accorgendo che quello che ci dicevano certi profeti non corrisponde più a nostra verità e che loro sbagliavano quando ci insegnavano certe cose. E queste persone, per noi, diventano i falsi profeti.

Leggiamo che cosa ci dice wikipedia.

Chi sono i falsi profeti?

Falso profeta è un titolo che si dà ad una persona che illegittimamente si proclama detentrice di particolari conoscenze o messaggi divini. La Bibbia parla sovente di falsi profeti, ovvero di persone che, in modo improprio, attribuiscono a se stessi il titolo di profeta (cfr. Matteo7,15; Luca 6,26).Il più famoso falso profeta che la Bibbia ci presenta è il personaggio descritto dall’Apocalisse di Giovanni.

Nella religione ebraica, un falso profeta è colui che afferma falsamente di possedere il dono della profezia o ispirazione divina, o chi usa tale dono per motivi malvagi.

Spesso qualcuno che viene considerato un “vero profeta” da alcuni, viene simultaneamente considerato un “falso profeta” da altri, anche nell’ambito della stessa religione. Il termine è a volte applicato al di fuori della religione per descrivere qualcuno che promuove fervorosamente una teoria che altri considerano falsa

« Qualora si alzi in mezzo a te un profeta o un sognatore che ti proponga un segno o un prodigio e il segno e il prodigio annunciato succeda ed egli ti dica: Seguiamo dei stranieri, che tu non hai mai conosciuti, e rendiamo loro un culto, tu non dovrai ascoltare le parole di quel profeta o di quel sognatore; perché il Signore vostro Dio vi mette alla prova per sapere se amate il Signore vostro Dio con tutto il cuore e con tutta l’anima. Seguirete il Signore vostro Dio, temerete lui, osserverete i suoi comandi, obbedirete alla sua voce, lo servirete e gli resterete fedeli. Quanto a quel profeta o a quel sognatore, egli dovrà essere messo a morte, perché ha proposto l’apostasia dal Signore, dal vostro Dio, che vi ha fatti uscire dal paese di Egitto e vi ha riscattati dalla condizione servile, per trascinarti fuori della via per la quale il Signore tuo Dio ti ha ordinato di camminare. Così estirperai il male da te. »   (Deuteronomio 13:1–5 [1])

Per ognuno di noi quelle liste di profeti e falsi profeti sta cambiando, e i nomi scivolano da una all’altra lista in continuo in corrispondenza a quello che cosa noi crediamo e vediamo come verità.

 OGNI VERITA’ E’ INDIVIDUALE ED E’ TEMPORALE, così anche i nomi nelle liste di profeti e falsi profeti diventano individuali e temporali.

Se la verità è temporale e individuale perché sentiamo bisogno di avvisare gli altri che tra noi ci sono i falsi profeti?

Certi dicono che sentono come proprio dovere di avvisare gli altri dei pericoli che portano quelli falsi profeti.

Dicono che amano umanità e sentono bisogno di proteggerla dal male che le sta minacciando.

Lo stano facendo in buona fede.

Si sono trasformati in profeti.

Loro sano che cosa è bene o male per tutti.

Loro sanno che cosa è vero e che cosa è falso per tutti.

Loro sanno che cosa è giusto o sbagliato per tutti.

Loro sanno più della massa inconsapevole, ignorante e vogliono guidarli verso la verità e libertà.

Verso quello che cosa loro vedono come verità e verso di loro visione di libertà.

Ma non facevano stessa cosa, tutti i governatori fino adesso?

Decidevano che solo loro sano che cosa è vero e per il bene di tutti convincevano, condizionavano, costringevano gli altri di seguirli annientando in modi diversi tutti quelli che osavano avere le proprie verità diverse da loro.

I metodi cambiavano ma lo scopo rimaneva lo stesso.

Io so che cosa è bene per te e per non farti del male ti costringerò di fare e pensare come dico io e se non fai in questo modo, se ti opponi, se ti ribelli, sei nemico e devi essere azzittito.

E tutto questo facevano per amore perchè erano (sono) preoccupati per il futuro di umanità.

Si vedevano come i salvatori.

Problema → Paura → Soluzione

Riconoscete lo schema?

Preoccupazione e amore non sono i sinonimi.

Preoccupazione è sinonimo per la paura.

Contrario del amore non è l’odio.

Contrario del amore è paura.

Se c’è paura non c’è amore.

Amore è fiducia, accettazione, rispetto è libertà.

Se qualcuno si sente invitato ad avvisare che esistono i falsi profeti non fa altro che giudicare basandosi solo sulle proprie verità che tiene verità assolute.

Nel multiverso quantico e olografico di infinite possibilità ritenere che solo una verità è assoluta non vi sembra limitante?

Ogni verità è base per creare un intero universo.

Più verità ci sono multiverso diventa più grande.

Nel momento presente, quando ci stiamo trovando alla porta di riscoperta di nostra vera natura divina ognuno di noi automaticamente diventa profeta.

Profeta di se stesso.

Se io sono profeta lo sono anche tutti gli altri.

Non esistono i falsi profeti o falsi guru.

Esistono solo diversi profeti.

Se qualcuno si sente che deve seguire la verità di qualcun altro è libero di farlo.

Se qualcuno si sente che deve seguire solo la propria verità è libero di farlo.

Se le nostre verità si incrociano su certi punti condivideremo quella parte di nostro universo individuale. Se no, ognuno vivrà nel proprio universo.

Che spreco energetico sarebbe creare un unico universo dove tutte le nostre verità sono identiche.

Immaginate IL FIORE DELLA VITA

Fiore-della-vita-(Flower-of-Life-small)-103K

120

In quel caso di unificazione delle verità non esisterebbe. La creazione sarebbe presentata come un unico cerchio limitato.

download (4)

Oh si, lo proprio devo dire in modo trasparente:

IO SONO IL PROFETA DI ME STESSA E SONO FALSO PROFETA PER VOI,

perchè tutto di che cosa sto scrivendo

E’ SOLO MIA VERITA’ TEMPORANEA.

Tanja

 

Pubblicato da Tanja

Io sono.... Chi sono io? La domanda eterna di ogni persona da sempre. Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo. Io credo che questa ricerca non finirà mai. Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione. Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la giustizia e la potenza. Una volta ho scritto: Fu una volta un popolo divino........ che dimenticò di esserlo.. dimenticò realtà parallele frequenze divine connessione divina libera connesione divina. Un giorno pieno di luce hanno cominciato...... In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi. Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei. Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome. Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando. Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo. Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere. Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso. Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci. Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione. Che l’amore ci guida. Tanja

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.