Crea sito

mercoledì ottobre 1, 2014 09:11

Dualità e polarità-c’è una grande differenza – e il nostro nuovo aspetto U-mano

Posted by Tanja

 

paradox_of_life_480x385

Dualità e polarità – C’è una grande differenza

Uno di questi è essenziale per il modo in cui il regno fisico funziona, l’altro è un sistema di credenze bidimensionale. 

Alcune persone usano la dualità e la polarità termini in modo intercambiabile, ma c’è una grande differenza.

La prima cosa da capire circa la dualità è che si divide, è sia una cosa o l’altra. Bianco o nero, giusto o sbagliato, buono o cattivo. Lo fa attraverso il giudizio, che separa le cose e crea conflitti. 

La dualità è quando gli esseri umani, che hanno molto più in comune di quanto sono diversi, sono convinti di combattere per il giusto, e perfino si uccidono a vicenda. 

La dualità è utilizzata per creare una mentalità “io contro te, noi contro loro”.

Polarità è qualcosa di completamente diverso. Qualora la dualità ha un polo positivo e uno negativo che sono in conflitto tra loro, in contemporanea ha una polarità positiva e negativa che si attraggono. 

La polarità sono le forze complementari che lavorano insieme per creare equilibrio, dualità è la credenza in forze opposte che sono in conflitto con l’altro e sta creando il caos. …

Allora, come evolvere verso la coscienza superiore?

1

Diventando reali, essere autentici e abbracciando e accettando ogni aspetto o ‘colore’ della nostra U-manità, non solo quello che etichettiamo come ‘buono.’

 Il mondo non è in bianco e nero.

Né siamo noi. 

Un arcobaleno non è costituito da due o tre colori sullo spettro.

Infatti, ci sono molti di più, oltre a quelle che conosciamo, che non possono essere visti ad occhio ‘nudo’ 

Diventare U-mano significa che risvegliamo non solo al nostro Divinità, ma che anche abbracciamo, accettiamo e consentiamo COMPLETAMENTO della nostra U-manità. 

Tutto questo – l’intera gamma o spettro – il buono, il brutto, il cattivo, difetti e meraviglie.

Ogni colore, tonalità, sfumature e variazioni. 

Nessuna eccezione. 

Non scherzo! 

Questo non significa che ci fermiamo ‘cercando’ di sentire o di essere qualcosa di diverso da quello che siamo in questo momento. 

Invece dobbiamo permettere a noi stessi di essere e di sentire tutto quello che sentiamo autenticamente e completamente e non solo i buoni sentimenti – o scivolare per nel altra estremità dello spettro e di evitare di sentire qualsiasi cosa.

 Questo non significa che ci dobbiamo bloccare nella ferita o nella storia che è fonte di quei sentimenti. In contrario, ma che non permettiamo a quelle ferite di farsi avanti e di essere espresse in una negazione di noi stessi al nostro livello nucleare. 

C’è troppa incomprensione di questo aspetto.

Il mondo 3D è guidato dalla mente di testa per troppo tempo e non funziona più in 5D. 

La resistenza a questo nuovo modo di essere è ciò che sta causando tanto dolore e angoscia.

 Vivere nel energie di Saggezza del Cuore significa lasciare che i sentimenti scorrono. 

Qualsiasi tentativo di riparare, di guarire, di sbarazzarsi di bypassar, di evitare o intorpidire noi stessi per le nostre “Ego faccette ” o aspetti umani o delle nostre emozioni e sentimenti autentici, di quello che non ci piace, di ciò che è difficile, di ciò che è dolorosa o difficile, di quello che avremmo preferito saltare o non provare o di non avere o di non essere ,tutto questo è una forma di negazione o il rifiuto di ciò che è una parte fondamentale di ciò che siamo.

 Questo crea resistenza (sia dentro di noi sia nel campo vibrazionale collettivo) e la separazione (da sé, dal Divino e dagli altri) e questo rafforza il vecchio concetto di 3D della dualità. 

In Quinta Dimensione, dove siamo andati oltre la dualità – non esiste bene / male, meglio / peggio, più / meno, giusto / sbagliato, positivo / negativo – c’è semplicemente “ciò che è”.

 E come noi stiamo riuscendo ad abbracciare ed accettare noi stessi e ogni nostro aspetto , anche quegli aspetti che non vogliamo, troveremo che organicamente si entrerà in equilibrio, armonia e completezza, permettendo naturalmente che quel senso di separazione e il concetto di dualità si dissolve. 

TUTTI ciò che siamo è bello. 

TUTTO ciò che sentiamo va bene – ed è permesso (cioè, i sentimenti autentici non creeranno ‘cattivo karma, “risultati negativi o prosperità compromessa).

 TUTTO ciò che stiamo vivendo è benvenuto, parte del piano e sacro. 

TUTTO è perfetto … così come è. 

Imperfetto è perfetto. 

Sentendo, abbracciando, accettando e permettendo tutto questo è la via da seguire per la vera unità di coscienza piena.

 L’inclusività è il percorso del vero cuore. 

Ogni colore o tonalità devono essere inclusi per rendere l’arcobaleno completo.

 Non c’è modo di essere o diventare nostri Sé Divini respingendo o resistendo qualsiasi aspetto o la tonalità della nostra U- manità. 

La vera Divinità significa amare la nostra U-manità e nostra umanità – anche quando tutto questo è “ancora in costruzione”

images (19)

 

 

  • Category: SPIRITUALITA'
  • Commenti disabilitati su Dualità e polarità-c’è una grande differenza – e il nostro nuovo aspetto U-mano

Comments are closed.

Risveglio di una Dea sui Social Network

ARCHIVIO ARTICOLI

CATEGORIE ARTICOLI

IO SONO….

Chi sono io?
La domanda eterna di ogni persona da sempre.
Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda
In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo.
Io credo che questa ricerca non finirà mai.
Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione.
Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la saggezza e la potenza.
Una volta ho scritto:
Fu una volta un popolo divino……..
che dimenticò di esserlo..
dimenticò
realtà parallele
frequenze divine
connessione divina
libera connesione divina.

Un giorno pieno di luce hanno cominciato……

In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi.
Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei.
Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome.
Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando.
Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo.
Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere.
Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso.
Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci.
Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione.
Che l’amore ci guida.
Tanja