Crea sito

martedì settembre 16, 2014 11:57

LE TRE TERRE – I 3 Grandi Esperimenti Terrestri

Posted by Tanja

terra1

L’Integrazione della polarità – Il Gioco Universale

L’integrazione della polarità significa integrazione di due opposti. Nel nostro universo il “gioco per l’evoluzione dell’anima” è chiamato Integrazione della Polarità.

Siamo qui ad integrare i due opposti, Luce e Buio.

La Luce può essere descritta come amore, gioia, beatitudine e tutte le emozioni connesse con i chakra superiori.

Il Buio invece significa paura, rabbia, biasimo, vergogna e tutte le emozioni connesse con i chakra più bassi.

La Luce rappresenta la “ricompensa,” gioia, felicità, beatitudine.

Il Buio rappresenta la “lezione,” la sfida. Pene fisico/emotive, ed emozioni di paura e rabbia, sono quello che dobbiamo imparare a valutare come parte della lezione.

La Compassione è la meta del gioco, è il punto di integrazione, il punto medio dei due opposti.

Quando l’anima raggiunge la vera compassione, si percepisce l’accettazione per ambedue i lati della polarità, non giudicando le cose né buone né cattive.

Raggiungere la compassione o l’integrazione, significa che un’anima vede il valore sia della Luce che del Buio, e sceglie di averle ambedue, in porzioni bilanciate, come parti di sé stessa.

Ciascuna anima in questo universo gioca la partita dell’Integrazione della Polarità, con lo scopo di raggiungere l’evoluzione spirituale e l’eventuale riunione che il Divino Creatore, la Sorgente, Tutto Quello che E’.

Una delle sfide più grandi dell’Integrazione della Polarità, è trovare il valore nelle forze del  Buio.

Il Buio è l’edificio scolastico, e le classi sono le lezioni che desideriamo imparare, con lo scopo di raggiungere un equilibrio in noi stessi.

L’altra grande sfida è la nostra credenza che vogliamo stare nella Luce.

La Luce è come una vacanza su un’isola tropicale.

E’ una fuga dallo stress e sollecita la crescita spirituale.

Non abbiamo mai avuto l’intenzione di stare perennemente nella Luce, perché significherebbe polarizzarsi a quell’estremo.

Polarizzarsi sia sulla Luce che sul Buio significa ristagnare nell’evoluzione spirituale.

Questo elimina anche la capacità di procreare, dato che la forma fisica si incrina emotivamente.

Per procreare senza problemi si richiede un bilanciamento delle forze opposte.

Per raggiungere la nostra meta, noi tutti recitiamo i ruoli che sono del Buio, ed i ruoli che sono della Luce.

Altrimenti, non potremmo integrarci, perché non avremmo l’esperienza di questi opposti.

Raggiungiamo la nostra evoluzione spirituale incarnandoci su differenti scuole planetarie.

Le scuole Planetarie hanno vari gradi di libera volontà e, così, provvedono a diversi livelli di evoluzione.

La Terra è una scuola planetaria con totale libera volontà, permettendo così, attraverso le incarnazioni delle anime, a sperimentare la piena estensione delle loro creazioni e delle loro scelte.

I Pianeti con questo grado di libera volontà sono chiamati “Grandi Esperimenti”.

Ce ne sono stati solo due nel nostro universo.

Noi, la gente della Terra, abbiamo ora raggiunto il punto della fine del nostro gioco planetario.

Dobbiamo aprire i nostri depositi di memorie, per richiamare le regole del gioco.

Abbiamo i codici della compassione nel nostro DNA, ed altri strumenti dimensionali stanno per esserci dati, per abilitarci a raggiungere la Compassione.

Nibiru è ritornato per accendere questi codici dormienti, e per aprire le nostre memorie.

Vogliamo raggiungere l’integrazione?

La scelta è nostra, e se lo facciamo, il nostro pianeta si sposterà verso un’altra dimensione più elevata, ed il resto dell’universo si comporterà allo stesso modo.
Jelaila

LE TRE TERRE

I  3 Grandi Esperimenti Terrestri

 anim-globe9

         Primo Terrestre – Lyra (Vega Star System)

Molto tempo fa, prima del tempo in cui è iniziato tutto, c’erano i Fondatori dell’Universo, anime molto evolute che avevano già completato parecchi dei giochi universali.  Essendo Dei creatori, decisero di creare un universo tutto loro.

I dodici si misero assieme e subito dovettero affrontare la questione di quale “gioco” avrebbero dovuto scegliere in modo che le anime che erano state create nel, o che erano dirette al loro universo, potessero evolvere dal punto di vista spirituale. E l’evoluzione spirituale è ricercata da tutte le anime.

Finalmente, dopo aver molto riflettuto, scelsero il gioco chiamato “Integrazione delle Polarità.”  Questo gioco è uno dei molti che implicano l’integrazione della Luce e dell’Oscurità sviluppati dal Divino Creatore in modo da sperimentare tutto ciò che Lui/Lei è.

Ora che le scelte dei tipi di giochi sono state fatte, sapevano che avrebbero avuto bisogno di persone che sperimentassero questi giochi per assisterli nello Sviluppo del loro nuovo universo, individui che avrebbero acconsentito di diventare parte di esso fino alla sua realizzazione.

Quindi, I Fondatori chiamarono le anime dell’universo che avessero completato almeno un dei Giochi D’Integrazione delle Polarità.  La loro chiamata è stata accolta da 90 individui, anime altamente evolute che avevano appena completato il loro gioco e che stavano cercando un altro posto dove andare in modo da continuare la loro evoluzione spirituale. Questo Gruppo di 90 individui, era costituto da 45 Cariani e 45 Felini.

Arrivarono al nostro universo (quello presente) e s’incontrarono coi Fondatori per stabilire il gioco. Il Gruppo di 90 elessero uno dei loro nel Consiglio dei Fondatori in modo da essere un collegamento tra il loro Gruppo e quello dei Fondatori.  Colui che è stato scelto è a noi conosciuto come Devin. Devin (il vero nome è Devaine) era il patriarca del Gruppo dei Felini (famiglia).

Ai Cariani venne dato un pianeta nella costellazione di Orione come nuova casa , mentre ai Felini venne dato un piante nella costellazione della Libra.

Così il Gruppo di 90 si divise e andarono nei loro rispettivi pianeti per iniziare il loro gioco.  I Cariani avrebbero rappresentato l’Oscurità, mentre I Felini la Luce.

Col tempo entrambi si erano evoluti in forme fisiche nelle quali incarnarsi in modo da poter camminare sulla superficie dei loro pianeti. Entrambe stabilirono delle line di sangue (reali) pure nelle loro razze. Col tempo, si incrociarono con alter forme di vita creando in tal modo una nuova razza di esseri viventi.  Allora, quando la nuova razza divenne una parte integrante delle loro rispettive società, i Cariani/Rettiliani arrivarono nella costellazione della Libra e colonizzarono il pianeta vicino dei Felini/Umani. Facendo questo, sono ora pronti per il loro primo grande esperimento d’integrazione. Lo chiamiamo il “Primo Grande Esperimento Terrestre” .

Il primo grande esperimento ebbe luogo su un pianete tridimensionale come il nostro pianeta e diventò la casa dei felini/Umani.  Mentre la loro tecnologia avanzava I Felini/Umani impararono come creare buchi spazio temporali e come fare i viaggi interspaziali.  Presto le due razze viaggiavano dappertutto, visitando I pianeti reciproci.

I due gruppi si erano quindi riuniti, ma con questi individui nuovi, la loro discendenza ebbe un involuzione. Col tempo si mescolarono le due line di sangue reale per stabilire alleanze. Tutto andò bene per un pò di tempo.

Attraverso questo miscuglio delle due razze, vennero create nuove razze e presto si sviluppò un Sistema a caste.  C’era al primo posto la stirpe reale, I sacerdoti, gli scienziati ed I militari.  Il resto della popolazione aveva dato origine alla casta dei lavoratori .

Non mi è ancora completamente chiaro come si è creata la barriera tra le due famiglie reali dando origine alle Prima Grande Guerra Galattica, ma questo per certo lo so: fu la mancanza di comunicazione riguardo alcuni dei dettagli stabiliti. Qualcuno disse qualcosa a qualcun’altro riguardo una qualche questione, ma omise alcuni dei dettagli fondamentali.  Mi dicono che la questione riguardava l’alleanza. Alcuni dei dettagli non furono chiari.  Per questo motivo nacque un senso di risentimento che portò alla mancanza di fiducia ed il tutto precipitò quando i Felini Umani lanciarono il loro primo attacco ai vicini Rettiliani.

Tornando indietro un pò, prima della Grande Guerra Galattica, esistevano guerre minori tra le due Casate. Questo è ciò che mi fu detto quando mio padre, Shimabala ed il padre di Jehowah, Cobazar furono uccisi.  Eravamo tutti ragazzi allora quando morirono I nostri padri. Fino a quel momento eravamo stati molto vicini l’uno l’atro.

Ricordo le viste a Jehowah nella sua caverna preferita ed I nostri giochi che duravano ore.  Questi ricordi sono pieni di sentimenti belli ed amorevoli.  Dopo che abbiamo indossato gli abiti dei regnanti, siamo diventati improvvisamente nemici anche se la Guerra che uccise I nostri padri è finita da tempo ed il mio matrimonio con Jehowah fa parte del patto d’alleanza che porta la pace nelle nostre rispettive famiglie.  E anche se ci fosse un’altra guerra, cercheremo di tenere le nostre storie personali fuori dal caos che ci circonda.

anim-globe9          Secondo terrestre – Pleiadi (la settima sorella mancante)

Verso la fine della Prima Guerra Galattica, con la distruzione del nostro pianeta, io, mio fratello Devin, e  Jehowah scappammo con un gran numero di persone sulla nostra ultima nave spaziale, Pelegai.

Ci stabilimmo quindi in un nuovo Gruppo di stelle che dopo fu conosciuto col nome delle Sette Sorelle, le Pleiadi.   Vivemmo su questa nave spaziale e passammo il nostro tempo stabilendo una colonia sulla superficie planetaria. .  Chiamammo la nostra nuova casa Avyon dopo la nostra terra d’origine.  Era un bellissimo pianeta blu, simile a quello di prima, con due soli.

La vita passava ed anche noi invecchiavamo. Furono costruite città, le civiltà andavano e venivano. Infine, lasciammo il pianeta a coloro che erano venuti con noi. Diventammo per loro gli Anziani, I fondatori originali della nostra civiltà su quel pianeta. Ma al solito, I fatti vennero distorti e la storia scritta non rifletteva più gli eventi attuali.

Col tempo il pianete fu conosciuto in tutto il cosmo ed altre civiltà vennero, alcune solo curiose, altre con intenzioni di conquista.  Gli abitanti del pianeta erano evoluti fino ai viaggi interspaziali, un po’ oltre dove siamo oggi.  Avevano sconfitto le malattie e le disparità sociali ed avevano creato un governo unificato, ma al tempo stesso, anche la mentalità ad alveare. Tutti pensavano e agivano come uno, ma nelle loro azioni non esprimevano il lato oscuro della loro natura. Mostravano solamente il lato più luminoso poiché era una regola sociale.

Le persone divennero spiritualmente rigide, incapaci di progredire a cause della loro scelta di sopprimere il loro lato oscuro, il lato mascolino e l’uso dei tre chakra più bassi. Come risultato, a livello subconscio chiamarono a se una razza che era l’esatto contrario delle loro polarità per riuscire a smuoverli da questa posizione stagnante.

All’inizio questa razza si presentò con intenzioni pacifiche, ma presto si accorse che c’era molto più da guadagnare prendendo possesso del pianeta, piuttosto che cercare di cooperare con una razza di persone che non riuscivano a capire.
Ci vollero molti anni, ma alla fine rivelarono le loro vere intenzioni attraverso una rete di movimenti di resistenza.  Una volta che si sparse la voce, tutti i tentativi di negoziato fallirono e gli umani lanciarono la prima offensiva per cercare di scacciare questa razza dal loro pianeta.  Durante queste battaglie, riuscirono a distruggere il loro stesso pianeta. I sopravvissuti scapparono in molti luoghi diversi della galassia e successivamente stabilirono delle colonie su questi pianeti.

       

anim-globe9

                      Terzo Terrestre – Pleiadi (Il nostro pianete Terra attuale)

Ed eccoci qui oggi, in un altro processo di ascensione.  Le prime due Terre non ce la fecero mai a raggiungere questa ascensione. Credo che molti di noi sulla Terra oggi furono presenti la prima o la seconda volta. Dall’esperienza acquisita durante le precedenti esperienze, riusciremo a far ascendere con successo, sia le persone che lo stesso pianeta.

Dove abbiamo mancato è nella compassione e accettazione degli altri diversi da noi.  Abbiamo imparato che polarizzare o verso la Luce o verso l’ Oscurità non ci permette di sentire compassione e mantenere la pace.  Solo attraverso l’integrazione della Luce e dell’Oscurità dentro di noi e loro manifestazioni corrispondenti nella nostra realtà  potremmo compiere il Terzo Grande Esperimento con successo lasciando intatto il pianeta e tutte le razze.

Jelaila Starr
6 Settembre 2000
(traduzione: Carol Saito)

sito originale: http://www.nibiruancouncil.com

http://dramrk.altervista.org/documenti/risveglio/jelaila_starr/razze_primordiali_della_galass

CONTINUA IN TUTTI I CODICI DELLA “MISSIONE TERRA”

Comments are closed.

Risveglio di una Dea sui Social Network

ARCHIVIO ARTICOLI

CATEGORIE ARTICOLI

IO SONO….

Chi sono io?
La domanda eterna di ogni persona da sempre.
Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda
In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo.
Io credo che questa ricerca non finirà mai.
Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione.
Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la saggezza e la potenza.
Una volta ho scritto:
Fu una volta un popolo divino……..
che dimenticò di esserlo..
dimenticò
realtà parallele
frequenze divine
connessione divina
libera connesione divina.

Un giorno pieno di luce hanno cominciato……

In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi.
Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei.
Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome.
Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando.
Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo.
Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere.
Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso.
Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci.
Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione.
Che l’amore ci guida.
Tanja