Il Dalai Lama non vuole un successore- «L’istituzione del “Dalai Lama” ha fatto il suo tempo»

 

dalailamaitalia

Nei tempi di cambiamento radicale di società Dalai Lama esce con una dichiarazione molto significante.

Le religioni non spariranno ma si modificheranno, avranno un nuovo volto-diceva Kryon in una delle sue canalizzazioni.

Culto di una persona o autorità di una persona sta diventando una realtà che sta sparendo?

Questa dichiarazione di Dalai Lama è inizio di questa modifica?
Tanja

Quando morirà, il Dalai Lama, autorità suprema dei buddisti tibetani, non vuole che i suoi seguaci di determinino un successore. «L’istituzione del “Dalai Lama” ha fatto il suo tempo», ha raccontato al giornale Welt am Sonntag l’uomo ormai 79enne, che nel 1989 aveva vinto il premio Nobel per la pace.

È un Dalai Lama dalle mille sorprese quello che ha concesso di farsi intervistare.
Il leader religioso spiega che non è necessario un quindicesimo Dalai Lama: «Così finiscono quasi cinque secoli di tradizione Dalai Lama e questo accade volontariamente. Le persone che pensano politicamente devono quindi rendersi conto che l’istituzione del Dalai Lama, dopo quasi 450 anni, dovrebbe aver fatto il suo tempo». Sulla questione della sua successione ritiene che: «Il buddismo tibetano non dipende da un solo individuo. Abbiamo una buona organizzazione della quale fanno parte monaci e studiosi altamente qualificati».

Da quasi tredici anni, infatti, il movimento tibetano in esilio ha un meccanismo per il quale le decisioni più importanti vengono assunte dalla leadership politica. «Negli ultimi cinquant’anni abbiamo costruito, passo dopo passo, una forte comunità qui in India», ha sottolineato il quattordicesimo Dalai Lama, al secolo Tenzin Gyatso. Ma nonostante questo, è sicuro di poter operare ancora a lungo: «Secondo i medici che mi hanno visitato, arriverò a 100 anni. Stando ai miei sogni a 113. Ma 100, credo, saranno sicuri».

Ha nostalgia del Tibet, da cui manca da oltre 50 anni, e che vorrebbe visitare prima di morire. Ha inoltre espresso un giudizio positivo sull’operato del nuovo presidente cinese: «Con lui è iniziata una nuova era. Vuole creare una società più armoniosa rispetto a quella del suo predecessore. Inoltre aveva definito il buddismo come una parte importante della cultura cinese».

Non altrettanto belle parole sono riservate invece al presidente russo Vladimir Putin: «Dapprima è stato presidente, poi premier e poi di nuovo presidente… un po’ troppo. Ciò dimostra che è molto egocentrico.

https://it.notizie.yahoo.com/dalai-lama-non-vuole-successore-135218640.html

Cambiamento , ,

Informazioni su Tanja

Io sono.... Chi sono io? La domanda eterna di ogni persona da sempre. Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo. Io credo che questa ricerca non finirà mai. Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione. Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la giustizia e la potenza. Una volta ho scritto: Fu una volta un popolo divino........ che dimenticò di esserlo.. dimenticò realtà parallele frequenze divine connessione divina libera connesione divina. Un giorno pieno di luce hanno cominciato...... In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi. Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei. Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome. Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando. Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo. Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere. Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso. Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci. Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione. Che l’amore ci guida. Tanja

Precedente PORTALE 9/9/2014 annunciato con insistenza anche con i cerchi nel grano Successivo PORTALE 9/9 2014 - Evolvere dal corpo di carbonio (666) attraverso 777 al corpo diamante (999)

2 commenti su “Il Dalai Lama non vuole un successore- «L’istituzione del “Dalai Lama” ha fatto il suo tempo»

  1. Renzo il said:

    Per quanto egocentrico Putin, sta però prendendo decisioni di pace ovunque.
    Non è ancora Amore, ma siamo sulla via; sta ricevendo molta energia amorevole da molte persone che vedono in Lui una speranza.
    Cari saluti.
    Renzo

I commenti sono chiusi.