Vivere diverse realtà in contemporanea – secondo Arcadij Petrov

 

1978411_676319542429220_9033403313328366725_o

All’ospedale il mio vicino di letto era Boris Orlov. Naturalmente facemmo amicizia.

Per ironia della sorte, o forse per una legge di natura, era stato Boris a costruire l’ospedale in cui si trovava insieme a me. In quell’epoca dirigeva una grossa impresa edile, la Bekeron, e in precedenza era stato direttore di una delle più grandi fabbriche di materiale edilizio dell’Uzbekistan. Perciò aveva ottenuto una posizione di tutto il rispetto anche nell’impresa privata. E’ un uomo straordinario, con una buona cultura e una mente brillante. In lui si abbinano un carattere forte, diretto, e la capacità di prevedere diversi scenari e giungere allo scopo con soluzioni complesse e multifunzionali.

Credeva nei sogni, nelle premonizioni,in un’altra realtà, e cercava anche lui la possibilità di percorrere con qualcuno, per quanto solo a parole, i labirinti dell’ignoto.

Raccontai a Boris delle mie visioni. E lui non solo non si stupì, ma stupì me con una confessione: era stato tre volte in rianimazione per la sua ulcera gastrica e, mentre si trovava tra la vita e la morte, aveva visto le stesse scene della dimensione geometrizzata.

Platone conosceva questa dimensione della realtà, e proprio per questo ai suoi tempi si convinse che il mondo delle idee è altrettanto reale di quello degli oggetti, o forse ancora più reale. Infatti Platone affermò che gli oggetti terreni sono soltanto ombre delle idee, e che la nostra realtà in un certo senso è un’allucinazione. Ma comunque non vale la pena di provare la sua attendibilità battendo la testa sul muro. Se la natura ha creato il nostro mondo, vuol dire che è necessario per qualcosa. E in questo mondo l’illusione della vita vale quanto la vita stessa, l’illusione della morte equivale alla morte, e fino a prova contraria questo non si può cambiare, non ne siamo capaci.

Boris Orlov diviene il mio confidente. Fu il primo su cui “collaudai” le mie impressioni, qualcun altro mi avrebbe considerato soltanto un pazzo. Intanto le visioni bombardavano il mio povero cervello, ma non influenzavano in alcun modo la mia percezione della realtà. C’erano semplicemente due mondi: il nostro solito, noto a tutti, e quella dimensione informativa che proiettava in me sempre nuove rappresentazioni.

Senza dubbio in questo mondo esiste una forza onnipotente, invisibile,inconoscibile, ma comunque onnipervasiva” disse Boris.

La gente la chiama Dio o supremo intelletto, a secondo della visione del mondo di Ciascuno, Ma tutti la sentono o la avvertono, perchè senza di essa il concetto di vita scompare.

Estratto da Salva Te Stesso – La Creazione dell’Universo  di Arcadi Petrov

 

SPIRITUALITA' , , ,

Informazioni su Tanja

Io sono.... Chi sono io? La domanda eterna di ogni persona da sempre. Questo blog è il risultato, lo specchio, il modo, e la strada che sto precorrendo nella mia personale ricerca di risposte a questa domanda In questo blog troverete tutto quello cosa ho scoperto fino adesso e cosa ancora sto scoprendo. Io credo che questa ricerca non finirà mai. Credo che siamo esseri multidimensionali creati da perfezione d’amore incondizionato e universale e come tali anche noi siamo perfetti esseri d’amore con i poteri divini di creazione. Siamo esseri divini che possiedono stesse caratteristiche della nostra fonte. Noi siamo l’amore, la sapienza, la giustizia e la potenza. Una volta ho scritto: Fu una volta un popolo divino........ che dimenticò di esserlo.. dimenticò realtà parallele frequenze divine connessione divina libera connesione divina. Un giorno pieno di luce hanno cominciato...... In che modo continua la favola e in che modo finirà dipende da tutti noi. Adesso dobbiamo solo ricordarci di essere Dei. Per questa ragione ho battezzato il mio blog con questo nome. Mi sento come una Dea che stava dormendo per tanto tempo ed adesso si sta risvegliando. Forse sono ancora un po’ assonnacchiata ma i miei sensi si stano risvegliando sempre di più per poter vedere differenza tra il vecchio mondo e il nuovo mondo che sta nascendo. Quel nuovo mondo, quella nuova realtà è creata nella condivisione. Non poteva essere diversamente perché siamo tutti collegati. Tutti noi siamo un unico organismo vivente che solo collaborando può vivere e crescere. Sono certa che tutti noi, i Dei risvegliati, stiamo creando qualcosa che ancora non esisteva nel multiverso. Sono certa che siamo capaci di farlo unendoci. Questo blog è un mio contributo al condivisione in creazione. Che l’amore ci guida. Tanja

Precedente STELLA GEMELLA, DOVE SEI? Successivo Luna Piena in capricorno 12 luglio 2014 - prima di 3 Super Lune

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.